Come Prendersi Cura di un Cane

5 Parti:Nutrire il CanePrendersi Cura della Salute del CanePrendersi Cura del PeloGiochi, Socializzazione ed EsercizioTrattare il Cane con Rispetto e Amore

Prima di portare a casa un cane, è importante sapere come prendersene cura. Devi soddisfare le sue esigenze fisiche ed emotive; questo significa provvedere a pasti nutrienti, fornire acqua pulita, un riparo e la possibilità di vivere in una casa sicura. Devi anche fare in modo che il cane sia felice dedicandogli parecchio tempo per il gioco, l'esercizio fisico e stimolando la sua mente. Essere il padrone di un cane comporta una grande responsabilità, non è un impegno da prendere alla leggera; tuttavia, tutto questo lavoro ti aiuta a instaurare un legame di fiducia e amore con un nuovo, importante membro della famiglia.[1]

Parte 1
Nutrire il Cane

  1. 1
    Offrigli cibo di alta qualità. Leggi l'etichetta dell'alimento che scegli.[2] I primi due ingredienti della lista dovrebbero essere un tipo di carne e non un sottoprodotto della stessa o cereali. In questo modo, sei certo che il cibo è ricco di proteine e non solo di riempitivi.
    • Chiedi alcuni consigli al veterinario; egli è sicuramente in grado di indicarti l'alimento giusto per il tuo animale o le dimensioni delle porzioni.
  2. 2
    Nutri il cane rispettando un programma regolare. Dovresti preparare due pasti al giorno;[3] valuta la quantità corretta di alimenti che dovresti dargli ogni giorno (solitamente, trovi questi valori sulla confezione stessa del cibo) e dividila in due pasti. La prima metà dovrebbe essere fornita al mattino e la seconda alla sera.
    • Una routine alimentare costante aiuta anche l'addestramento per le funzioni fisiologiche. Il cane dovrebbe "andare in bagno" 20-30 minuti dopo il pasto.
  3. 3
    Evita di offrirgli troppi dolcetti o cibo per umani. Questo comportamento favorisce il sovrappeso o problemi di salute; rispetta la regola di dargli dei bocconcini solo durante l'addestramento. Può essere una norma difficile da seguire, soprattutto se il cucciolo ti guarda con gli "occhioni imploranti"; in ogni caso, non cedere!
    • Non dargli cibo non adatto. Esistono parecchi alimenti che non solo fanno male al cane, ma che sono addirittura pericolosi per la sua salute. Non offrirgli il cioccolato, l'avocado, la pasta cruda del pane, l'uva passa e fresca, le cipolle o lo xilitolo (il dolcificante privo di calorie).[4]
  4. 4
    Mettigli a disposizione l'acqua. Il cane non ha solo bisogno di cibo per sopravvivere; l'acqua è altrettanto importante, se non di più; devi quindi fare in modo che ne abbia sempre a disposizione. Questo non significa che devi dargli acqua quando non è fattibile, ad esempio in auto, ma se possibile dovresti sempre lasciargli una ciotola di acqua potabile e pulita.

Parte 2
Prendersi Cura della Salute del Cane

  1. 1
    Rivolgiti a un buon veterinario affidabile. Un metodo valido per la scelta del medico è quello di valutare se risponde prontamente, in maniera esaustiva alle tue domande e di osservare come interagisce con il cane. Dovrai portargli il tuo amico a quattro zampe per dei controlli regolari; quindi, se il dottore che hai scelto è sempre troppo occupato, dovrai rivolgerti a un altro. Sentiti libero di cambiare professionista anche dopo avergli fatto visitare il cane.[5]
    • Ricorda che dovresti avere inoltre il numero di un ambulatorio o una clinica di emergenza aperti 24 ore su 24 anche nei fine settimana.
  2. 2
    Fai vaccinare il cane. Il veterinario ti informerà delle malattie comuni nella tua regione e quelle contro cui dovrai vaccinare l'animale. In genere, le vaccinazioni vengono aggiornate attraverso delle iniezioni regolari di richiamo, che possono avere frequenza annuale o triennale, in base al tipo.
    • La maggior parte dei Paesi obbliga i padroni a vaccinare il proprio cane contro la rabbia; tuttavia, anche se non fosse un requisito legale, vale sempre la pena procedere per proteggere l'animale e te stesso da questa malattia mortale.
  3. 3
    Valuta di sottoporlo a un impianto di chip identificativo. Durante la procedura viene inserito un piccolo microchip fra le scapole del cane, sotto la pelle. Questo dispositivo contiene un numero identificativo univoco, che è stato registrato, e i tuoi dati di contatto personali. Nel caso in cui l'animale venisse rubato o si perdesse, questo chip permette di comprovare il tuo diritto di proprietà.[6]
  4. 4
    Applica regolarmente dei prodotti preventivi contro i parassiti. È importante trattare l'animale con farmaci comuni contro gli ascaridi; la frequenza della somministrazione dipende dallo stile di vita del cane. Un animale che vive prevalentemente in casa corre un rischio minore di parassitosi intestinale rispetto a un cane da caccia e questo dettaglio influisce sulla frequenza dei trattamenti da parte del veterinario che deve sverminarlo. Un esemplare a basso rischio potrebbe avere bisogno di un ciclo di farmaci solo due o tre volte all'anno, mentre un cane ad alto rischio potrebbe essere trattato mensilmente.
    • Tieni in considerazione anche altri problemi, come la Dirofilaria immitis.
    • Applica dei prodotti contro le pulci e degli insetticidi contro le zecche, se vivi in una zona in cui sono presenti.
  5. 5
    Valuta di castrare o sterilizzare il cane. Questa procedura riduce il rischio di alcuni problemi di salute, come il cancro mammario (se la sterilizzazione avviene dopo il secondo calore) e la piometra (presenza di pus nell'utero) negli esemplari femmine, mentre nei maschi previene gli atteggiamenti aggressivi e le malattie prostatiche. Si tratta inoltre di un ulteriore comportamento responsabile, dato che impedisce gli accoppiamenti accidentali e la sovrappopolazione.[7]
    • Sappi che la castrazione o la sterilizzazione in verità aumenta il rischio di alcune patologie; ad esempio, il cane potrebbe essere più soggetto a certi tumori e alterazioni della tiroide, oltre alle cardiopatie. Valuta quindi attentamente l'opportunità di sottoporre l'animale a questo intervento chirurgico.
  6. 6
    Stipula un'assicurazione. Se hai qualche difficoltà a far fronte ai costi veterinari, puoi stipulare un'assicurazione sanitaria privata per l'animale. In cambio di un premio mensile, l'assicurazione copre la maggior parte delle spese correlate alle cure necessarie in caso di incidente o malattia (ma solo fino a un certo tetto massimo). Il prezzo e i servizi offerti variano ampiamente in base al prodotto assicurativo.
    • Sii preparato. Stabilisci quanto denaro puoi spendere ogni mese per un premio assicurativo e chiedi diversi preventivi alle compagnie, per capire il tipo di copertura che offrono.

Parte 3
Prendersi Cura del Pelo

  1. 1
    Spazzola il cane. La frequenza con cui devi farlo varia ampiamente in base alla razza e a quanto pelo perde l'animale. Spazzolare regolarmente il tuo amico a quattro zampe riduce la perdita del pelo e ti offre l'occasione per controllare le sue condizioni fisiche. L'obiettivo è di mantenere la pelliccia in buono stato e senza grovigli; potresti aver bisogno di pettine e spazzola per evitare nodi e sciogliere gli intrecci.
    • Se il cane perde parecchio pelo, puoi acquistare uno shampoo specifico presso i negozi di animali; usalo per lavare l'animale una volta a settimana finché il fenomeno non si riduce.
  2. 2
    Mantieni il suo pelo pulito. La sporcizia causa infezioni cutanee secondarie, preparati quindi a fare il bagno al tuo esemplare con uno shampoo canino delicato, nel caso fosse davvero molto sporco. La maggior parte dei cani non ha bisogno di più di un bagno al mese circa, ma questa regola varia ampiamente in base alla razza e al livello di attività.[8]
    • Sappi che il pelo del cane può crescere e deve essere tagliato da un toelettatore. Se la pelliccia è troppo folta o lunga, può irritare la pelle fra le dita o impedire una corretta visione; inoltre, è molto probabile che trattenga parecchi detriti, come rametti ed erba, che possono causare disagio.
  3. 3
    Taglia le unghie al cane. Potrebbe essere un'operazione complicata, ma la salute delle zampe è fondamentale. Procedi lentamente e in maniera costante, stando attento a non tagliare il derma vivo, la parte interna dell'unghia; ferendo quest'area rendi il tuo cane molto, molto riluttante alle future "pedicure".
    • Addestra il tuo amico fedele ad associare il taglio delle unghie a qualcosa di positivo. Offri al cucciolo un dolcetto dopo la procedura oppure portalo a passeggiare nel parco. Qualunque cosa tu faccia, mantieni un atteggiamento ottimista durante il taglio, a prescindere da quanto sia difficile.

Parte 4
Giochi, Socializzazione ed Esercizio

  1. 1
    Fai in modo che l'animale possa muoversi molto. Forniscigli l'opportunità di fare parecchia attività fisica in base alla sua razza. Gli esemplari di piccola razza (come quelli definiti "toy") potrebbero stancarsi giocando al riporto o con una palla, mentre un Labrador ha bisogno di lunghe passeggiate, almeno 30-45 minuti due volte al giorno, per scaricare tutte le energie. Potresti anche avere un animale che fa tantissima attività fisica senza stancarsi, come i Terrier che sono spesso capaci di correre tutto il giorno senza affaticarsi.[9]
    • Un'abbondanza di movimento permette di bruciare le energie in eccesso che, se accumulate, portano a problemi comportamentali, come masticare gli oggetti, scavare buche o abbaiare troppo.
    • Ricordati di passeggiare con il cane. Dovresti fare almeno due piccole passeggiate o una lunga al giorno; la lunghezza del percorso varia in base al tipo di cane che possiedi.
    • Nessun padrone desidera che il proprio animale scappi. Se hai un giardino e vuoi lasciarlo libero all'esterno, accertati che la recinzione sia sufficiente a trattenerlo; verifica che sia abbastanza alta per evitare che l'animale la scavalchi.
  2. 2
    Stimola la sua mente con un addestramento basato sulle ricompense. Proprio come gli esseri umani, anche i cani si annoiano. Per consentire al tuo esemplare di vivere un'esistenza felice, devi intrattenerlo anche da un punto di vista mentale. La stimolazione potrebbe essere fornita sotto forma di addestramento all'obbedienza. È importante insegnargli a sedersi, a stare fermo e ad avvicinarsi a comando.
    • La maggior parte dei cani ama le attenzioni delle sessioni individuali di addestramento, che hanno anche il vantaggio di rafforzare il legame fra l'animale e il padrone. Se scegli un metodo basato sulle ricompense, in cui si premia il comportamento corretto ma non viene punito quello sbagliato, l'esperienza sarà molto soddisfacente e positiva per il cucciolo.[10]
    • Addestralo per 10-20 minuti due volte al giorno, in base alla capacità dell'esemplare di mantenere la concentrazione. Termina sempre ogni sessione con qualcosa di positivo.
    • Dagli un premio ogni volta che obbedisce al comando. Puoi usare dei piccoli bocconcini (ma ricorda di non dargli troppo cibo) oppure scegliere di mostrargli molto affetto quando si comporta nel modo giusto. La scelta della ricompensa dipende solo da ciò che motiva il cane.[11]
  3. 3
    Fallo socializzare. I cani hanno bisogno di imparare a relazionarsi con altri cani, animali e persone per diventare degli esemplari adulti equilibrati. Fai in modo che il cucciolo entri in contatto il più possibile con persone, suoni, odori e ambienti diversi fin da quando ha poche settimane di vita. Tutte le esperienze che vive fino alle 18 settimane d'età (momento in cui si chiude la "finestra" della socializzazione) verranno considerate normali in futuro e non come fonte di paura.[12]
    • Se hai un esemplare adulto, prova comunque a presentargli situazioni differenti. Fai attenzione a non sopraffarlo di esperienze e di non spaventarlo, se non si sente a suo agio. Ci vuole pazienza per esporre il cane all'oggetto che innesca la paura, tenendolo però a una distanza sufficiente per non allarmarlo. Premialo per il comportamento tranquillo e, con il tempo, avvicina sempre di più l'oggetto. Non dimenticare di ricompensare il cane in ogni fase, in modo che inizi a sviluppare un'associazione positiva con l'oggetto.
  4. 4
    Permettigli di giocare e di mostrare comportamenti normali per la sua razza. Ad esempio, i segugi come i Basset hound e i Chien de Saint-Hubert amano seguire gli odori. Offrigli parecchio tempo per annusare l'ambiente; potresti anche trasformare l'occasione in un gioco e lasciare una scia odorosa che il cane deve trovare e seguire.

Parte 5
Trattare il Cane con Rispetto e Amore

  1. 1
    Registra il cane, mettigli il collare e la medaglietta. In questo modo, sei certo che ti venga restituito nel caso si perdesse oppure si allontanasse da te. Ogni Regione italiana ha emesso delle disposizioni differenti per quanto riguarda l'identificazione e la registrazione dei cani. In passato era sufficiente un tatuaggio, ma dal 1 gennaio 2005 il microchip è l’unico sistema identificativo nazionale valido e obbligatorio per tutte le razze; quando il tatuaggio sull'animale non è più leggibile, il padrone deve procedere con la nuova registrazione.[13] Il canile locale o il veterinario possono aiutarti per quanto riguarda le procedure di registrazione all'anagrafe canina e per sapere se è necessario l'uso costante di collare e medaglietta. Ricorda che potrebbero esserci delle ordinanze locali per quanto riguarda le razze definite "pericolose", come i Pit Bull o certi cani da guardia.[14]
  2. 2
    Trattalo con rispetto. Non punirlo mai con la forza fisica e non umiliarlo in nessun modo; questo significa anche dargli un nome rispettoso, perché quelli come "Bestia" o "Killer" influenzano il modo in cui le persone si approcciano all'esemplare.
    • Se si comporta male, rivaluta sempre cosa è successo e chiediti quali azioni hai fatto (o non hai fatto) che possono aver contribuito all'evento.
  3. 3
    Ricorda che il cane ha delle esigenze di base che devono essere soddisfatte. Ad esempio, deve avere la possibilità di espletare regolarmente le proprie funzioni fisiologiche senza sporcare la casa o se stesso. È inumano tenere un cane rinchiuso in una cuccia per ore, senza contatto umano e senza la possibilità di urinare o defecare.[15]
  4. 4
    Fai in modo che abbia accesso a un posto confortevole dove dormire e non lasciarlo fuori quando le temperature sono estreme. L'esposizione alle giornate estive torride o a quelle gelide dell'inverno senza un'adeguata protezione potrebbe causargli dei danni e perfino ucciderlo. È meglio tenerlo in casa quando il clima è estremo, ma se non è possibile, fai in modo che abbia accesso a una buona cuccia riparata e tanta acqua.[16]
  5. 5
    Instaura un rapporto di amore e rispetto reciproco. I cani ti amano per sempre se li tratti nel modo giusto. Passa del tempo con il tuo amico peloso per scoprire la sua personalità e cosa lo spinge a comportarsi in un certo modo. Più tempo trascorri con l'animale e più la vostra vita in comune è appagante.
    • Qualunque cosa tu faccia, non picchiare mai il cane e non sottoporlo ad abusi. La punizione peggiore per questi animali è quella di essere sgridati una volta che l'azione è compiuta e conclusa; i cani dimenticano e non capiscono il motivo per cui li stai sgridando.

Consigli

  • Controlla regolarmente il sito del Ministero della Salute per essere informato di eventuali richiami dei prodotti alimentari per cani.
  • Se il cane è talvolta aggressivo, avvicinati lentamente e con cautela. Non coglierlo alle spalle, perché potrebbe interpretare il gesto come un'aggressione e potrebbe morderti.

Avvertenze

  • Non picchiarlo mai! È un comportamento crudele e induce il cane a temerti. Dovresti invece dimostrare la tua disapprovazione interrompendo la somministrazione di dolcetti e usando il metodo del rinforzo positivo per promuovere un buon comportamento.
  • Fai attenzione al suo comportamento, perché spesso può farti capire che c'è qualcosa che non va. Se noti un'alterazione del comportamento o del modo di agire che ti sembra preoccupante, porta l'animale dal veterinario per un controllo.

Cose che ti Serviranno

  • Cuccia
  • Coperta o lettino per cani
  • Cibo per cani
  • Acqua
  • Ciotole per acqua e cibo
  • Cure veterinarie come i vaccini
  • Spazzola o pettine per cani
  • Shampoo per cani
  • Libro o manuale per l'addestramento canino
  • Bocconcini per cani
  • Collare e guinzaglio

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Cani

In altre lingue:

English: Take Care of a Dog, Español: cuidar a un perro, Deutsch: Für einen Hund sorgen, Русский: ухаживать за собакой, Français: s'occuper d'un chien, 中文: 照顾狗狗, Nederlands: Je hond verzorgen, Português: Tomar Conta de um Cachorro, Bahasa Indonesia: Mengurus Seekor Anjing, Čeština: Jak se starat o psa, 한국어: 강아지 기르는 방법, Tiếng Việt: Chăm sóc Chó, العربية: الاعتناء بكلب, 日本語: 犬を飼う, ไทย: เลี้ยงหมา

Questa pagina è stata letta 13 471 volte.

Hai trovato utile questo articolo?