Scarica PDF Scarica PDF

I criceti sono piccoli animali molto attivi che amano correre e giocare. Sfortunatamente, la loro vivacità può causare degli infortuni; inoltre, anche gli esemplari che non vanno d'accordo tra loro possono combattere e farsi del male. Se ti accorgi che il tuo piccolo amico ha una ferita, agisci rapidamente per curarlo e permettergli di ritornare a svolgere le normali attività.

Parte 1 di 3:
Valutare la Situazione

  1. 1
    Osserva le ferite del criceto. Questo animale può farsi facilmente del male, perché ha il corpo e le ossa molto piccoli;[1] per fortuna, non tutte le lesioni sono gravi al punto da richiedere delle cure veterinarie. Dai una rapida occhiata all'animaletto per capire se si tratta di un infortunio di lieve entità (per esempio, dei piccoli graffi o tagli) o qualcosa di più grave (come una zampa rotta o una forte emorragia).
    • Le ferite minori possono essere curate a casa, ma per quelle più gravi è necessario l'intervento immediato del veterinario.[2]
    • Se il piccolo roditore è seriamente infortunato, manifesterà probabilmente altri sintomi, come respiro affannoso e rantoli, eccessivi gemiti e aggressività quando lo prendi in mano.
    • Tieni presente che può nascondere molto bene il dolore che prova.[3]
  2. 2
    Contatta il veterinario. Se il criceto presenta ferite importanti, devi chiamare subito il veterinario per descrivergli la situazione o per informarlo che ti stai recando immediatamente al suo ambulatorio per un caso d'emergenza.[4] Sii consapevole che non tutti i veterinari che si occupano di piccoli animali possono trattare gli esemplari di queste dimensione (come criceti, porcellini d'India o gerbilli); se il tuo veterinario di fiducia non è in grado di curare questo roditore, chiedigli se conosce altri professionisti a cui poterti rivolgere.
    • Durante la telefonata, il veterinario può indicarti alcune procedure di primo soccorso da mettere in atto prima di portare l'animale al suo ambulatorio.
  3. 3
    Procurati gli strumenti necessari per la medicazione. Se hai valutato che si tratta di lesioni di lieve entità, inizia a prenderti cura del criceto a casa. Hai bisogno di diversi accessori, come asciugamani puliti, cotton fioc, diverse siringhe da 10 cc (senza ago) e alcune garze sterili della misura 5x5 cm; inoltre, ti serve una confezione di soluzione salina sterile, un disinfettante (come Betadine) e una pomata antibiotica.[5]
    • Puoi trovare questi prodotti in farmacia.
    • Il veterinario può consigliarti il tipo specifico di pomata antibiotica da usare.
    • Betadine è conosciuto anche come iodopovidone.
    • Il perossido di idrogeno viene comunemente usato da tempo come disinfettante, ma in realtà sembra che non offra tutti i benefici che gli venivano attribuiti una volta; le bolle che sviluppa a contatto con la ferita possono danneggiare le cellule, provocando in questo modo più danni che vantaggi.[6]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Trattare le Lesioni Minori

  1. 1
    Lascia che il tuo piccolo amico guarisca da solo. È un animale molto resistente e può guarire velocemente dalle ferite. Se ti accorgi che ha solo tagli o graffi di lieve entità, la cosa migliore da fare è lasciare che si cicatrizzino da soli; il criceto spesso si lecca e pulisce le ferite per guarirle.[7]
    • Tuttavia, se non se ne occupa e non le pulisce, anche le ferite di minore entità possono infettarsi e trasformarsi in un ascesso,[8] cioè una bolla piena di materiale purulento.
    • L'ascesso è grave, deve essere trattato innanzitutto da un veterinario[9] e, in seguito, richiede anche delle cure casalinghe, come la pulizia della ferita e la somministrazione di antibiotici.
  2. 2
    Tieni fermo il piccolo roditore. Un'alternativa all'approccio attendista consiste nel prenderti cura delle lesioni minori. Prima di iniziare a medicarle, avvolgi l'animaletto in un piccolo panno pulito per trattenerlo e impedirgli di muoversi.[10] Il criceto si agita molto quando è ferito,[11] devi quindi proteggerti dal rischio di morsi.
    • Avvolgilo nel telo in modo da poter comunque accedere alle ferite.
    • Oltre a tagli e graffi, l'animale potrebbe avere delle piaghe come conseguenza della lesione; si tratta di ferite aperte che appaiono infiammate e possono sanguinare.[12] Se non vedi molto sangue, puoi trattare queste ulcere a casa.
    • Il criceto non è in grado di pulirsi da solo tali piaghe, devi quindi provvedere tu.
  3. 3
    Pulisci la ferita. Riempi una siringa con un po' di soluzione salina sterile e spruzzala delicatamente sulla lesione, tamponando poi con un paio di garze per asciugarla.[13] Ripeti questo trattamento diverse volte, per assicurarti di pulire completamente il taglio e rimuovere ogni sporcizia.
    • Questo lavaggio riduce il rischio che si sviluppi un ascesso, perché ti permette di prendere visione del livello di pulizia della ferita.
  4. 4
    Disinfetta e tratta la lesione. Una volta asciutta, usa un'altra siringa sterile con una piccola quantità di Betadine; spruzzalo sul taglio e tampona con qualche pezzo di garza per asciugare l'area. Applica poi uno strato sottile di pomata antibiotica utilizzando un cotton fioc.[14]
    • Disinfettando la ferita uccidi i microrganismi che potrebbero provocare un'infezione.
    • Lo iodopovidone può macchiare la pelle, indossa quindi un paio di guanti quando lo applichi.
  5. 5
    Rimetti il criceto nella gabbia. Indipendentemente dal tipo di ferita, è importante che l'animale possa riposare e recuperare comodamente nella propria dimora. Metti le ciotole di cibo e acqua vicino alla zona in cui dorme[15] , inoltre posiziona la gabbia in un punto caldo e tranquillo della casa.
    • L'ideale sarebbe permettergli di guarire in una gabbia senza sbarre,[16] come un acquario, per evitare che possa ferirsi ulteriormente. Se non possiedi questo tipo di recinto e il suo acquisto è troppo impegnativo, presta attenzione al criceto quando si muove all'interno della gabbia.
  6. 6
    Stabilisci la causa delle ferite. Per evitare che possa farsi ancora del male (seppure in maniera lieve), devi capire prima di tutto qual è stata la causa. Per esempio, l'animaletto potrebbe essersi strofinato contro un giocattolo dai bordi taglienti che gli hanno provocato il taglio; potrebbe esserci qualche sbarra allentata della gabbia che gli ha graffiato la pelle.[17]
    • Se convive con un altro esemplare, potrebbero non andare d'accordo graffiandosi e mordendosi reciprocamente.
    • Potrebbe anche avere le unghie troppo lunghe ed essersi graffiato da solo.[18]
    • Quale che sia la causa, fai del tuo meglio per gestirla o eliminarla affinché non si verifichino altri incidenti; questo potrebbe anche voler dire separare i due criceti.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Trattare le Ferite Gravi

  1. 1
    Presta il primo soccorso. Quando le ferite sono gravi, devono essere curate immediatamente dal veterinario.[19] Le misure di primo soccorso possono stabilizzare l'animale e aumentare le probabilità che sopravviva prima di riuscire a portarlo all'ambulatorio del medico; tali misure sono utili soprattutto se il criceto sta sanguinando.
    • Prendi un piccolo asciugamano o una velina, quindi applica una leggera pressione per cercare di fermare l'emorragia.[20]
    • Quando perde sangue, questo animale può morire, dato che non ne ha molto nel corpo;[21] non perdere del tempo prezioso aspettando che l'emorragia si fermi!
  2. 2
    Porta il piccolo roditore dal veterinario. Egli sarà in grado di prestargli ulteriori cure; durante il viaggio, tieni l'animale avvolto in un panno e mettilo nel trasportino, in modo che rimanga calmo e tranquillo mentre lo porti all'ambulatorio.[22]
    • Preparati alla possibilità che possa morire. Alcune lesioni sono talmente gravi che potrebbero provocare il decesso del criceto, nonostante le cure mediche. Se il tuo piccolo amico è molto grave, la cosa migliore da fare è procedere con l'eutanasia e farlo dormire per sempre.
  3. 3
    Tratta la ferita. Il veterinario può provvedere a curare le lesioni più gravi; per esempio, se si è sviluppato un ascesso da una ferita infetta, il medico può inciderlo e drenare il pus.[23] Se il criceto si è disidratato perché non ha bevuto a sufficienza dopo l'incidente, il veterinario può somministrargli dei liquidi sottopelle per reidratarlo.
    • Può anche suturare un taglio grave.[24]
    • Se l'animaletto si è rotto una zampa, sappi che non c'è molto che il veterinario possa fare per stabilizzarla; se mette una stecca o una fasciatura, è probabile che il criceto la rosicchi via.[25]
    • Il veterinario potrebbe consigliarti di lasciare che l'osso guarisca da solo; la zampa può restare un po' deforme, ma l'animale alla fine si riprenderà.[26] Il medico può prescrivere dei farmaci per gestire il dolore.[27]
    • Si consiglia un trattamento per una zampa fratturata solo se il tuo piccolo amico la trascina o se sembra infiammata;[28] tieni presente che se il piccolo roditore non è più in grado di usare le zampe posteriori, il medico potrebbe consigliare l'eutanasia.[29]
  4. 4
    Prenditi cura dell'animaletto a casa. Una volta tornato dall'ambulatorio, devi provvedere a farlo sentire a proprio agio durante la convalescenza. Oltre agli antidolorifici, il veterinario può consigliarti di applicare degli impacchi freddi sulla ferita per ridurre l'infiammazione. Dato che il criceto è così piccolo, tutto il corpo potrebbe raffreddarsi a causa dell'impacco.
    • Avvolgilo in un panno durante e dopo l'applicazione della terapia del freddo per mantenere il roditore al caldo.
    • Se la ferita è infetta, il veterinario prescrive un ciclo di antibiotici che devi somministrargli.
    • Il tuo piccolo amico potrebbe soffrire così tanto da rifiutare acqua e cibo; offrigli il mangime con le mani, tenendo dei piccoli bocconcini tra le dita e avvicinandoli alla sua bocca.
    • Maneggialo il meno possibile durante la convalescenza.
  5. 5
    Togli qualsiasi pericolo dalla gabbia. Questo passaggio è molto importante nel caso di frattura a una zampa; elimina tutti i giocattoli o gli accessori che inducono l'animaletto a usare le zampe, come le rampe, le scale e la ruota. Togli anche i tubi, perché il criceto potrebbe non resistere alla tentazione di infilarsi al loro interno.[30] [31]
    • Lascia solo il minimo indispensabile nella gabbia, come una tana confortevole, le ciotole del cibo e dell'acqua.
    Pubblicità

Consigli

  • In genere, questi piccoli roditori si feriscono a causa di una caduta,[32] ad esempio da un mobile.
  • Si tratta di creature molto robuste che guariscono bene dagli infortuni minori.
  • Questi animali amano rosicchiare qualsiasi cosa; sfortunatamente, lo fanno anche con le croste che ricoprono una ferita recente. Se esagerano, potrebbero riaprire la lesione esponendola ai batteri e quindi a infezioni.[33]
  • Una buona alimentazione aiuta il criceto a riprendersi; il veterinario può consigliarti di somministrargli anche degli integratori di vitamine e minerali.[34]
  • In caso di frattura il medico potrebbe sottoporre il tuo piccolo amico a una radiografia.[35]
Pubblicità

Avvertenze

  • I traumi molto gravi potrebbero essere impossibili da curare; in tal caso, è meglio procedere con l'eutanasia.
  • Una brutta caduta genera di solito delle gravi lesioni interne che solo il veterinario può identificare.
  • Questi animali non hanno molto sangue; porta immediatamente il tuo criceto dal veterinario in caso di emorragia.[36]
  • Se il tuo criceto ha un'infezione agli occhi, portalo immediatamente dal veterinario.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Creare un Habitat per le Tartarughe di TerraCreare un Habitat per le Tartarughe di Terra
Allevare un Cucciolo di TartarugaAllevare un Cucciolo di Tartaruga
Prendersi Cura di una Mantide ReligiosaPrendersi Cura di una Mantide Religiosa
Tenere gli Inseparabili (Pappagallini) come Animali DomesticiTenere gli Inseparabili (Pappagallini) come Animali Domestici
Prendersi Cura di un RiccioPrendersi Cura di un Riccio
Liberarsi dei Gechi Comuni in CasaLiberarsi dei Gechi Comuni in Casa
Sopravvivere all'Attacco di un LupoSopravvivere all'Attacco di un Lupo
Seppellire un Animale DomesticoSeppellire un Animale Domestico
Identificare i RagniIdentificare i Ragni
Prendersi Cura del Geco LeopardinoPrendersi Cura del Geco Leopardino
Prendersi Cura di un CricetoPrendersi Cura di un Criceto
Nutrire una Tartaruga che si Rifiuta di MangiareNutrire una Tartaruga che si Rifiuta di Mangiare
Far Uscire le Lucertole da Casa TuaFar Uscire le Lucertole da Casa Tua
Convincere i Tuoi Genitori a Prenderti un CaneConvincere i Tuoi Genitori a Prenderti un Cane
Pubblicità
  1. http://www.northstarrescue.org/pet-care-information/general-care-articles/99-basic-first-aid
  2. http://www.caringpets.org/how-to-take-care-of-a-hamster/illnesses/signs-symptoms/
  3. http://www.caringpets.org/how-to-take-care-of-a-hamster/illnesses/treat-a-cut/
  4. http://www.caringpets.org/how-to-take-care-of-a-hamster/illnesses/signs-symptoms/
  5. http://www.northstarrescue.org/pet-care-information/general-care-articles/99-basic-first-aid
  6. http://www.hammysworld.com/index.php?p=brokenbones
  7. https://hamsterific.com/hamster-illness-and-injury-guide/
  8. http://www.northstarrescue.org/pet-care-information/general-care-articles/99-basic-first-aid
  9. http://www.northstarrescue.org/pet-care-information/general-care-articles/99-basic-first-aid
  10. http://www.northstarrescue.org/pet-care-information/general-care-articles/99-basic-first-aid
  11. http://www.caringpets.org/how-to-take-care-of-a-hamster/illnesses/treat-a-cut/
  12. http://www.northstarrescue.org/pet-care-information/general-care-articles/99-basic-first-aid
  13. http://www.northstarrescue.org/pet-care-information/general-care-articles/99-basic-first-aid
  14. https://hamsterific.com/hamster-illness-and-injury-guide/
  15. http://www.caringpets.org/how-to-take-care-of-a-hamster/illnesses/treat-a-cut/
  16. https://hamsterific.com/hamster-illness-and-injury-guide/
  17. https://hamsterific.com/hamster-illness-and-injury-guide/
  18. http://www.caringpets.org/how-to-take-care-of-a-hamster/illnesses/hind-limb-problems/
  19. https://hamsterific.com/hamster-illness-and-injury-guide/
  20. http://www.caringpets.org/how-to-take-care-of-a-hamster/illnesses/hind-limb-problems/
  21. http://www.hammysworld.com/index.php?p=brokenbones
  22. https://hamsterific.com/hamster-illness-and-injury-guide/
  23. https://hamsterific.com/hamster-illness-and-injury-guide/
  24. http://www.caringpets.org/how-to-take-care-of-a-hamster/illnesses/treat-a-cut/
  25. http://www.petmd.com/exotic/conditions/musculoskeletal/c_ex_hm_fractures?page=2
  26. http://www.petmd.com/exotic/conditions/musculoskeletal/c_ex_hm_fractures
  27. http://www.northstarrescue.org/pet-care-information/general-care-articles/99-basic-first-aid

Informazioni su questo wikiHow

Pippa Elliott, MRCVS
Co-redatto da:
Veterinaria del Royal College of Veterinary Surgeons
Questo articolo è stato co-redatto da Pippa Elliott, MRCVS. La Dottoressa Elliott è una veterinaria con oltre trenta anni di esperienza. Si è laureata all'Università di Glasgow nel 1987 e ha lavorato come specialista in chirurgia veterinaria per sette anni. In seguito, ha lavorato per più di dieci anni come veterinaria in una clinica per animali. Questo articolo è stato visualizzato 9 324 volte
Categorie: Animali
Questa pagina è stata letta 9 324 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità