Il danio zebrato è una specie di pesce particolarmente resistente ed è perfetto per i proprietari novelli di acquari. Questo animale è piuttosto piccolo (è lungo circa 5 cm) e molto bello da vedere. Cosa molto importante, si tratta di una specie sociale che ama interagire con altri pesci e si riproduce rapidamente.[1]

Parte 1 di 3:
Preparare l'Acquario

  1. 1
    Acquista una vasca da 40 litri o più capiente. I danio sono pesci sociali, che hanno bisogno di spazio per loro stessi e i compagni.[2] L'acquario dovrebbe essere dotato di un filtro esterno, un filtro biologico montato su una ruota e un riscaldatore.
    • Dato che si tratta di animali robusti, è in genere possibile tenere i danio zebrati anche senza riscaldatore. Tuttavia, è un buon elemento per mantenere delle condizioni ottimali per i pesci, soprattutto se pensi di allevarli.[3]
    • Potrebbe essere necessario montare l'acquario; in tal caso, segui le istruzioni riportate sulla confezione.
  2. 2
    Acquista i prodotti chimici per il trattamento dell'acqua. Le aziende che gestiscono l'acqua pubblica aggiungono spesso delle sostanze chimiche, come il cloro, che sono dannose per i pesci. Nei negozi di animali sono disponibili dei kit per testare la sicurezza dell'acqua. Probabilmente, avrai bisogno di una soluzione di trisolfato di sodio per neutralizzare il cloro e un'altra sostanza per eliminare le clorammine.
    • Per avere maggiori informazioni sulle sostanze chimiche disciolte nell'acqua di rubinetto della tua zona, rivolgiti al proprietario del negozio di animali o al gestore dell'acquedotto.[4]
  3. 3
    Aggiungi della ghiaia nella vasca. I pesci apprezzano uno strato di ghiaia sul fondale dell'acquario; creane uno spesso circa 6 mm.[5]
  4. 4
    Versa l'acqua nell'acquario. Quella del rubinetto in genere va bene per i pesci, anche se devi trattarla. Riempi la vasca quasi fino al bordo, ma non completamente. Devi lasciare un'intercapedine di ossigeno fra la superficie dell'acqua e il coperchio.[6]
  5. 5
    Tratta l'acqua. Oltre ad aggiungere il trisolfato di sodio e l'additivo contro le clorammine, verifica e regola il livello di pH. Nei negozi di animali trovi parecchie sostanze acide e basiche, che ti permettono di modificare questo parametro dell'acquario.[7] Testa e modifica il pH finché non rilevi un valore compreso fra 6 e 8, meglio ancora se pari a 7.[8]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Mettere i Danio Zebrati nell'Acquario

  1. 1
    Acquista un gruppo di sei o più esemplari. Questi pesci sono animali sociali, che amano la compagnia di altri animali acquatici; un banco di almeno sei pesci è perfetto.[9] I danio stanno bene anche con altre specie, inclusi i pesci appartenenti al genere Corydoras e i tetra.[10]
  2. 2
    Prendi dei danio zebrati di sesso opposto. Se hai deciso di allevarli, devi essere certo di comprare degli esemplari femmina e maschio. Per distinguerli, ricorda che i maschi hanno delle strisce gialle, mentre le femmine sono di solito più grosse.[11]
    • I danio si riproducono in fretta quando vengono lasciati liberi di comportarsi come in natura. Tuttavia, mangiano frequentemente parecchi dei loro avannotti.[12]
  3. 3
    Trasferisci i pesci nel loro acquario il più rapidamente possibile. Neppure il piccolo e potente danio zebrato è in grado di resistere più di otto ore nel sacchetto in cui viene venduto. Quando metti i pesci nella vasca, non travasare anche l'acqua presente nel sacchetto, perché contiene livelli eccessivi di ammonio.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Occuparsi della Manutenzione dell'Acquario

  1. 1
    Nutrili. Questi pesci apprezzano diverse fonti di cibo. I prodotti commerciali in fiocchi sono di solito sufficienti, ma puoi dar loro anche dei vermi americani, dei daphnia e delle artemie.[13]
  2. 2
    Mantieni la temperatura corretta. I danio zebrati sono robusti e si trovano bene a temperature comprese fra 18 e 24 °C.[14] È spesso possibile mantenere la giusta temperatura anche senza un riscaldatore, ma questo strumento aiuta. Una temperatura leggermente superiore, 26 °C, è perfetta per incoraggiare la riproduzione.[15]
  3. 3
    Pulisci la vasca ogni settimana. Quando ti occupi dell'igiene della vasca, non devi togliere tutta la ghiaia; devi però usare un sifone, per eliminare la sporcizia che si accumula sul fondo. Rimuovi le alghe che si formano sulle pareti usando un raschietto e, al termine, cambia il 10-15% dell'acqua.
    • Non togliere i pesci quando cambi l'acqua, perché causeresti loro dello stress inutile.
    • Durante la sostituzione dell'acqua, metti quella nuova in un secchio che usi solo a questo scopo. Se prendi un recipiente che sfrutti anche per le faccende domestiche, potresti contaminare l'acqua con sostanze chimiche pericolose. Verifica e tratta l'acqua come descritto in precedenza e usa un sifone per versare lentamente la nuova acqua nell'acquario.[16]
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Allevare Larve di Zanzara da Utilizzare come Mangime per i Pesci

Come

Creare un Acquario per Meduse

Come

Nutrire i Guppy

Come

Favorire la Riproduzione dei Danio

Come

Curare un'Affezione alla Vescica Natatoria nel Pesce Rosso

Come

Stabilire se il tuo Pesce Rosso è Maschio o Femmina

Come

Salvare un Pesce Rosso Morente

Come

Prendersi Cura di un Pesce Rosso

Come

Cambiare l'Acqua della Boccia dei Pesci

Come

Capire se il Tuo Pesce Avrà i Piccoli

Come

Scoprire se la Tua Guppy è Incinta

Come

Capire se il Pesciolino è Morto

Come

Allestire un Acquario di Acqua Dolce

Come

Pulire un Acquario
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Pippa Elliott, MRCVS
Co-redatto da
Veterinaria
Questo articolo è stato co-redatto da Pippa Elliott, MRCVS. Laureata in Scienze Veterinarie e membro del Royal College of Veterinary Surgeons, la Dottoressa Elliott ha oltre 30 anni di esperienza nel settore della chirurgia veterinaria e nella pratica della medicina per animali di compagnia. Ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia veterinaria alla University of Glasgow nel 1987. Lavora da più di 20 anni presso la stessa clinica veterinaria della sua città natale. Questo articolo è stato visualizzato 2 050 volte
Categorie: Pesci
Questa pagina è stata letta 2 050 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità