Il pesce combattente, chiamato anche "Betta Splendens" e "Pesce Siamese Combattente", è noto per la sua aggressività, il suo livello di interazionei e i costi relativamente bassi per prendersene cura. Questa specie acquatica può vivere fino a quattro anni. Segui i suggerimenti illustrati in questo articolo per fare in modo che il tuo nuovo amico abbia una vita sana e felice.

Metodo 1 di 7:
Imparare a Conoscerli Meglio

  1. 1
    Fai una ricerca on-line su siti come bettafish.com, bettatalk.com e ibcbettas.org. Molti negozi di animali non forniscono informazioni utili. Al momento dell'acquisto, devi prendere in considerazione questi aspetti:
    • Colore. I pesci combattenti si caratterizzano per una certa varietà di colori: da quelli vivaci a quelli spenti. Le specie blu, rosse e, in generale, scure, sono le più diffuse.
    • Ricettività. Il pesce risponde ai tuoi movimenti? Nuota rapidamente quando ti vede o resta immobile? Non picchiettare ripetutamente l'acquario, perché potresti agitarlo, e cerca di muovere il dito davanti al pesce. Non aver paura, però, di comprarne uno dall'apparenza docile: nel corso della giornata può darsi che abbia interagito con tante persone e, dunque, nel momento in cui arrivi tu, potrebbe essere stanco.
    • Salute generale. Le pinne sono in buone condizioni o danneggiate? E gli occhi? Vedi parassiti sulle squame? Se noti qualcosa di strano, meglio acquistare un altro pesce.
    • Quello giusto. A volte è il pesce a scegliere te. Se ne vuoi uno in particolare e dopo averne visti vari torni sempre da lui, compralo, anche se non è in perfetta salute: ormai hai una connessione con lui. Probabilmente guarirà una volta che verrà sistemato nell'ambiente pulito e accogliente della tua casa.
  2. 2
    Prepara la sua casa prima di comprarlo, così non avrai imprevisti:
    • Scegli un acquario. L'habitat naturale dei pesci combattenti è rappresentato dalle risaie tailandesi, dunque questa specie è adatta a vivere in ambienti relativamente poco profondi ma spaziosi. Il tuo acquario dovrà rispettare questa sua necessità, dunque scegline uno di almeno 20 litri: sembrano tanti, ma il tuo nuovo animale domestico li merita tutti.
    • Scarta le decorazioni frastagliate, che potrebbero lacerare le pinne del betta. Ad ogni modo, una volta al giorno assicurati che il pesce non si sia fatto male. Qualora notassi lesioni, controlla la qualità dell'acqua.
    • Scarta le piante di plastica: anch'esse possono danneggiare le pinne. Fai il “test del collant”: strofina un paio di calze sulla pianta di plastica; se si rompono, allora le pinne del pesce verranno strappate. Opta per le piante di seta. Per farti un'idea, pensa a come sarebbe fastidioso per noi umani indossare un foulard di plastica invece di uno di cotone o di seta.
    • Le piante vere sono più belle e il tuo pesce adorerà riposare sulle foglie e nascondercisi per dormire. Inoltre, aiutano a far ossigenare l'acqua e a mantenerla pulita più a lungo.
    Pubblicità

Metodo 2 di 7:
Aggiungere l'Acqua

  1. 1
    Prepara l'acqua. Prima di versarla nell'acquario, usa un addolcitore, giacché il cloro e le cloramine possono essere nocivi per il pesce combattente. Qualcuno suggerisce di lasciare l'acqua “stagionare” prima di versarla. Questo metodo, però, rimuove il cloro ma non i metalli pesanti. L'acqua imbottigliata, invece, priva il betta dei minerali necessari e non è sicura per il pesce. L'acqua di rubinetto trattata è più economica ed è la migliore alternativa.
  2. 2
    Riempi l'acquario. Se non è coperto, riempilo dell'80% per assicurarti che il pesce non salti fuori. I betta sono molto attivi e possono raggiungere gli otto cm di altezza se motivati! Tuttavia, è anche vero che questo pesce non scappa se è felice.
    Pubblicità

Metodo 3 di 7:
Aggiungere il Pesce nella sua nuova Casa

  1. 1
    Inserisci il pesce nell'acquario con estrema delicatezza, soprattutto perché stai mescolando l'acqua del contenitore dell'animale con l'acqua dell'acquario: se hanno temperature diverse, può essere uno shock per il pesce.
    Pubblicità

Metodo 4 di 7:
L'Alimentazione

  1. 1
    Alimentalo. I pesci combattenti si nutrono primariamente di mangime in scaglie. Controlla gli ingredienti: i primi tre dovrebbero essere a base di proteine, non inferiori al 40% del totale. Nelle occasioni speciali, possono mangiare anche larve o gamberi congelati. I fiocchi per i pesci tropicali e per quelli rossi non vanno bene per i betta.
    • L'alimentazione dovrebbe essere regolare e bilanciata, senza eccessi, che potrebbero essere fatali. Alcuni pesci mangiano tutto quello che dai loro, mentre altri smettono quando sono sazi. L'ipernutrizione può causare rigonfiamenti e problemi alla vescica. I betta non sono solo di colori diversi, presentano anche abitudini alimentari differenti, quindi fai degli esperimenti. Dai da mangiare al tuo animaletto domestico sempre allo stesso orario (per esempio di mattina e di sera). Potresti scoprire che il pesce ti aspetta quando è ora di andare a tavola!
    • Elimina il cibo che non consuma e guardalo mentre mangia: se lo sputa, forse è un pesce esigente o le scaglie sono troppo grandi. Molte compagnie non tengono in conto questo fattore, dunque, nell'ultimo caso, taglia le palline a metà. Le rifiuta comunque? Prova un'altra marca o il cibo secco.
    Pubblicità

Metodo 5 di 7:
Mantenere l'Acquario Pulito

  1. 1
    Pulisci l'acquario. Sistema il pesce in un contenitore che avrai riempito con l'acqua vecchia mentre lavi l'acquario con acqua calda (alcuni saponi sono dannosi). Se l'habitat presenta pietre, sciacquale accuratamente. Riempi l'acquario a metà con acqua fresca di rubinetto, rintroduci il betta, aggiungi un po' di acqua vecchia e versa l'acqua di rubinetto nello spazio restante.
    • Per saperne di più, chiedi ad una persona che abbia questo tipo di pesce o nel negozio di animali, ma non fidarti del tutto, poi controlla ogni informazione su internet o leggendo un libro.
    • Aggiungi un decloratore all'acqua per rimuovere le cloramine e il cloro, nocivi per il pesce.
    • Usa un termometro quando cambi l'acqua: le differenze di temperatura possono essere un trauma per il pesce.
    • Valuta i parametri dell'acqua una volta alla settimana utilizzando un kit apposito.
    Pubblicità

Metodo 7 di 7:
Simpatici Aneddotti

Consigli

  • Quando lo sposti, non usare una rete, opta per un bicchiere.
  • I pesci betta maschi costruiscono nidi di bolle quando sono contenti!
  • I pesci combattenti appartengono alla famiglia degli anabantidi (che include i gourami): sono contraddistinti da un sistema respiratorio che consente loro di respirare l'aria in superficie, anche se necessitano comunque di filtri nell'acquario. Ricorda, le varietà dalle pinne lunghe preferiscono le correnti d'aria minime.
  • Mettere uno specchio nell'acquario farà credere al pesce che ci sia un rivale nel territorio: questo potrebbe stressarlo e spingerlo a cercare di ucciderlo, correndo il rischio di ferirsi.
  • I pesci combattenti sono curiosissimi e sviluppano spesso un forte legame con la persona che se ne prende cura. Non picchiettare il vetro dell'acquario per non farlo agitare: potrebbe vivere un profondo shock e morire. Piuttosto, scorri il dito lungo il perimetro del contenitore per farti seguire: se il pesce reagisce male, riprovaci quando avrà più familiarità con te. Invece, se tutto va per il meglio, prova a dargli da mangiare con le tue mani e ad accarezzarlo molto delicatamente, però non farlo spesso: le squame sono ricoperte da uno strato sottile di melma che li protegge dalle malattie. Strofinando troppo, potresti sfregarlo via. Con il passare del tempo capirai cosa gli piace.
  • Il pesce combattente è fragile, anche se molte persone sostengono il contrario.
  • Le betta splendens di solito sono più piccole e prive delle splendide pinne possedute, invece, dai maschi. Tuttavia, sono comunque belle e, soprattutto, esuberanti! Però, non tenerne una con un maschio, giacché le femmine tendono ad aggrapparsi alle pinne maschili, causando spaccature.
  • Se il tuo pesce si ammala, somministragli il farmaco giusto. Puoi procurarti le medicine al negozio di animali, ma ricorda che prima dovrai ordinarle.
  • I pesci combattenti riconoscono i loro padroni. Fai compagnia al tuo per permettergli di conoscerti.
  • Un maschio interessato ad una femmina allarga le branchie, agita il corpo e apre le pinne. Una femmina alla quale piace un maschio si contorce.
  • I betta splendens adorano avere compagni di acquario, come lumache, gamberetti fantasma e neocaridina heteropoda. Ma quelli più aggressivi preferiscono stare da soli. Sarai tu a capire la personalità del tuo.
  • Evita di farlo stare insieme ad altri pesci: li ucciderebbe!
  • I betta splendens potrebbero aver bisogno di un riscaldatore per acquario, specialmente se vivi in una località fredda. In inverno, avvicina l'acquario ad un termosifone (sistemalo ad un metro di distanza).
  • Utilizza un filtro a spugna per l'acquario.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non mettere un pesce combattente adulto insieme ad uno più piccolo, o litigheranno.
  • Non mescolare maschi e femmine nell'acquario.
  • Non picchiettare sul vetro per non spaventarlo.
  • Evita l'ipernutrizione per non mettere a repentaglio la sua vita.
  • Non farlo vivere in un ambiente freddo.
  • I pesci combattenti sono sensibili ai cambiamenti di temperatura, che possono indebolire il loro sistema immunitario.
  • Molta gente mette i pesci combattenti in bocce di vetro che non sono ideali per questa specie tanto bisognosa di spazio. Inoltre, gli acquari troppo piccoli richiedono ricambi di acqua frequenti per evitare gli accumuli di ammoniaca.
  • Insomma, non ascoltare nessuno e compra un acquario di almeno 20 litri, specialmente se il pesce condividerà lo spazio con altri animali. Un ambiente più grande gli permetterà di vivere meglio e di giocare in allegria con te.
  • I maschi e le femmine di questa specie litigano tra di loro. Se decidi di farli convivere, non dimenticare che allevare i betta splendens è tutt'altro che facile. D'altronde, se si chiamano pesci combattenti siamesi ci sarà pure una ragione. In un acquario, lottano per proteggere il proprio spazio vitale, indipendentemente dalle dimensioni dell'ambiente. Se l'acquario non è suddiviso, meglio non correre questo rischio.
  • Se hai preso un nuovo acquario, informati sul ciclo di azoto, chiamato anche ciclo biologico. Se introduci il pesce nel recipiente prima che il ciclo sia terminato, il tuo animale domestico potrebbe morire per un avvelenamento da ammoniaca o da nitrito.
  • Se l'acquario è grande, puoi far convivere il betta splendens con un altro pesce. Tuttavia, sebbene alcuni di essi tollerino la compagnia di propri simili, è meglio lasciare al pesce il proprio spazio.
  • Evita di comprare altri pesci dai colori vivaci (come i guppy) o dalle pinne lunghe (come i guppy e i pesci rossi), che il betta potrebbe scambiare per pesci della propria specie. Scarta pure gli altri pesci aggressivi o che strappino le pinne; alcuni tipi di barbus, il danio, certi tetra, la maggior parte dei rasbora, i coridora e gli otocinclus andranno bene. Visita dei forum on-line per saperne di più.
  • Se possibile, non togliere il coperchio dall'acquario: il pesce potrebbe saltare fuori!
  • Le femmine possono essere tenute da sole o in gruppi di almeno cinque per diminuire le possibilità di litigio. L'acquario dovrebbe essere di almeno 40 litri ed avere diversi punti in cui i pesci possano nascondersi. Tutte le femmine vanno aggiunte contemporaneamente. Non inserirne solo due, o prevarrà quella dominante.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Acquario di almeno 20 litri
  • Addolcitore per l'acqua e decloratore
  • Bicchiere o retina per prelevarlo
  • Cibo apposito (ricco di proteine)
  • Pietre levigate o ghiaietto da mettere sul fondo
  • Decorazioni per l'acquario, sulle quali il pesce potrà anche adagiarsi per riposare
  • Un riscaldatore per acquario con un termostato
  • Un filtro per l'acqua
  • Un pesce betta splendens

wikiHow Correlati

Come

Curare un'Affezione alla Vescica Natatoria nel Pesce Rosso

Come

Stabilire se il tuo Pesce Rosso è Maschio o Femmina

Come

Salvare un Pesce Rosso Morente

Come

Prendersi Cura di un Pesce Rosso

Come

Cambiare l'Acqua della Boccia dei Pesci

Come

Capire se il Tuo Pesce Avrà i Piccoli

Come

Scoprire se la Tua Guppy è Incinta

Come

Allestire un Acquario di Acqua Dolce

Come

Capire se il Pesciolino è Morto

Come

Pulire un Acquario

Come

Individuare dei Buoni Compagni d'Acquario per i Guppy

Come

Salvare un Pesce Rosso

Come

Sapere se il tuo Pesce Betta è Malato

Come

Creare un Acquario Sano e Accogliente per i Pesci Rossi
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 188 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 122 892 volte
Categorie: Pesci
Questa pagina è stata letta 122 892 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità