Come Prendersi Cura di una Bambola di Porcellana

3 Parti:Maneggiare la BambolaPulire la BambolaRiparare la Bambola

Le bambole di porcellana possono durare una vita, se ci si prende correttamente cura di loro. È possibile ripararle o mantenerle in buono stato con un po’ di attenzione e la giusta premura. Se le maneggi con cura, le pulisci a fondo e le ripari quando si rompono, puoi mantenerle in perfette condizioni.

Parte 1
Maneggiare la Bambola

  1. 1
    Usa sempre un paio di guanti. Le bambole di porcellana sono molto fragili, pertanto devono essere maneggiate con molta cura. Non è una precauzione necessaria se si tratta di un giocattolo per bambini. Tuttavia, nel caso in cui sia una bambola da collezione o da esposizione, è sempre meglio indossare un paio di guanti di cotone nel maneggiarla, perché il sebo cutaneo potrebbe macchiare la porcellana e i vestiti e attirare la polvere.[1]
  2. 2
    Sistemala su un asciugamano per proteggerla. Quando la pulisci o la vesti, non appoggiarla direttamente sul tavolo ma su un asciugamano: in questo modo la proteggerai dallo sporco e da eventuali macchie e, aggiungendo uno strato protettivo, impedirai che si rompa. [2]
  3. 3
    Riponila al sicuro in un contenitore. Se si tratta di una bambola da collezione, oppure vuoi conservarla in un posto sicuro, riponila nella sua confezione o in un contenitore ventilato. Puoi acquistare online una vetrinetta per bambole che faccia al caso tuo, ma se sei un fumatore, riponila in un contenitore ermetico per prevenire eventuali macchie. La bambola dovrebbe sempre essere riparata dai raggi solari e venire conservata a temperatura ambiente, non a temperature estreme.[3]
    • Sistemala non troppo vicino alle finestre, per evitare che le alte temperature e la forte luce proveniente dall’esterno la rovinino.
  4. 4
    Districale i capelli. Usa un pettinino apposito e procedi con cura, mantenendo asciutta l’attaccatura dei capelli, altrimenti la colla potrebbe perdere la presa e la parrucca potrebbe staccarsi. I capelli sintetici lisci possono essere spazzolati delicatamente con una spazzola di ferro, mentre i capelli ricci non dovrebbero essere spazzolati, altrimenti potrebbero rovinarsi.[4]

Parte 2
Pulire la Bambola

  1. 1
    Spolverala. Fallo regolarmente, usando un piumino per la polvere o un pennello largo e morbido. In questo modo la manterrai pulita e potrai evitare di farle una pulizia profonda.[5] Se c’è della polvere ostinata, puoi mettere la bambola in una calza di nylon quindi passarla con l’aspirapolvere, oppure usare un compressore ad aria regolato alla potenza minima. Se non usi la calza i suoi capelli potrebbero incresparsi, aggrovigliarsi e rovinarsi: nel caso in cui tu non ne abbia una a disposizione, puoi coprirle i capelli con le mani.[6]
  2. 2
    Pulisci la porcellana. Puoi pulirla delicatamente con un panno asciutto o una spugna, utilizzando, se necessario, una piccola quantità d’acqua, ma senza esagerare. Friziona il panno o la spugna sulla bambola, assicurandoti di strofinare, non di grattare, altrimenti potresti rischiare di rimuovere la vernice – soprattutto il trucco sul viso.[7]
    • Puoi pulire le fessure e i punti difficili da raggiungere (come gli occhi, il naso, la bocca e le orecchie) con un bastoncino di cotone o uno spazzolino da denti. Assicurati di procedere con delicatezza, soprattutto intorno alle ciglia.[8]
  3. 3
    Rimuovi eventuali macchie dalla porcellana. Nel caso in cui ce ne fossero, puoi cercare di rimuoverle delicatamente, utilizzando una goccia di detersivo delicato diluito nell’acqua per strofinare la macchia. Fai sempre prima una prova su un punto nascosto della bambola, in quanto il sapone o il bicarbonato potrebbero rimuovere la vernice.[9]
  4. 4
    Lavale i capelli. Nel caso in cui siano particolarmente sporchi, puoi rimuovere delicatamente con le dita bagnate d’acqua la colla dalla parrucca. Usa l’acqua e un detergente per vetri per pulire i capelli sintetici e un detergente delicato per i capelli umani. Quando la parrucca si è asciugata completamente puoi riattaccarla con della colla bianca.[10]

Parte 3
Riparare la Bambola

  1. 1
    Risolvi il problema degli occhi opachi. Nel caso in cui siano annebbiati e cristallizzati, puoi ripararli utilizzando una goccia d’olio per macchina da cucire. Spalmalo sugli occhi, quindi posiziona la bambola a faccia in giù, lasciandolo agire per circa un’ora. Assicurati di controllarla di tanto in tanto per verificare che l’olio non sia colato sulla porcellana. È molto importante usarne soltanto una piccola quantità e che non tocchi altre parti della bambola: se non fai attenzione, l’olio per macchina da cucire può causare delle crepe.[11]
  2. 2
    Aggiusta i vestiti. Ripara eventuali buchi cucendoli a mano. Se noti dello sporco o delle macchie sui vestiti, puoi toglierli e lavarli, cercando di rimuovere prima eventuali accessori. Lavali a mano in acqua fredda e lasciali asciugare all’aria.[12]
  3. 3
    Portala a far riparare in un negozio di restauro. Nel caso in cui avesse delle crepe o ti sembrasse di non riuscire a ripararla da sola, portala in uno dei tanti negozi specializzati nelle riparazioni di bambole. Puoi cercare su internet “ospedali per bambole” o “restauro bambole” nella tua zona per cercarne uno adatto al tuo caso.

Avvertenze

  • Non grattare la bambola, altrimenti potresti rimuovere la vernice.
  • Non usare prodotti chimici aggressivi.
  • Prova sempre il sapone o il bicarbonato in un punto nascosto della bambola prima di procedere.
  • Fai attenzione: le bambole di porcellana sono fragili.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Hobby & Fai da Te

In altre lingue:

English: Take Care of a Porcelain Doll, Português: Cuidar de uma Boneca de Porcelana, Русский: ухаживать за фарфоровой куклой, Español: cuidar una muñeca de porcelana

Questa pagina è stata letta 782 volte.

Hai trovato utile questo articolo?