Come Prendersi Cura di una Distorsione al Polso

3 Parti:Curare una Distorsione LieveCurare una Distorsione ModerataRivolgersi a un Medico

Una distorsione al polso è un infortunio a carico dei legamenti che collegano le piccole ossa del polso stesso (dette ossa carpali). Il legamento che subisce con maggiore frequenza questo trauma è quello scafo-semilunare che connette l'osso scafoide con quello semilunare.[1] La gravità delle distorsioni al polso varia molto in base al livello di stiramento o lacerazione dei tessuti. La severità della lesione determina anche se puoi curarla a casa o se devi rivolgerti a un medico.

Parte 1
Curare una Distorsione Lieve

  1. 1
    Metti a riposo il polso e sii paziente. Le distorsioni minori sono spesso causate da movimenti ripetitivi o dall'iperestensione dell'articolazione dovuta alla caduta sulla mano distesa.[2] Fai una pausa dalle mansioni che richiedono un movimento sempre uguale, se pensi che siano la causa della lesione. Parla con il tuo capo per farti assegnare compiti diversi per una settimana circa. Se la distorsione è correlata all'attività fisica, significa che hai eseguito un allenamento troppo intenso o in maniera scorretta - in tal caso, chiedi consiglio a un istruttore della palestra.
    • Una leggera slogatura è spesso classificata come distorsione di primo grado; questo significa che i legamenti sono stati tirati un po' troppo, ma non in maniera significativa.[3]
    • In questo tipo di lesioni sono presenti: dolore tollerabile, lieve infiammazione o gonfiore, alcune limitazioni di movimento e/o debolezza del polso.
  2. 2
    Applica il ghiaccio. È un trattamento efficace per pressoché tutti i traumi muscolo-scheletrici minori, incluse le slogature del polso.[4] Appoggia l'impacco freddo sulla parte più dolente per controllare il gonfiore e la sofferenza. Dovresti tenere la borsa del ghiaccio per 10-15 minuti ogni 2-3 ore per un paio di giorni e poi ridurre la frequenza, man mano che il dolore e l'edema svaniscono.
    • Comprimendo l'impacco di ghiaccio sul polso con una fascia elastica, sei in grado di controllare la flogosi. Fai attenzione a non stringere troppo il bendaggio, perché un'interruzione completa della circolazione sanguigna causa maggiori danni alla mano e al polso.
    • Avvolgi sempre il ghiaccio o l'impacco di gel ghiacciato in un panno sottile per evitare geloni.
  3. 3
    Usa un dispositivo di supporto di base. Fasciando il polso con un bendaggio elastico, del nastro kinesiologico o un semplice polsino in neoprene, fornisci un po' di sostegno all'articolazione e puoi mantenere l'impacco di ghiaccio compresso sul polso con maggiore facilità. Tuttavia, il maggior beneficio è di tipo psicologico: la fasciatura è un promemoria che ti ricorda di non sforzare il polso per un breve periodo di tempo.[5]
    • Benda il polso partendo dalle nocche fino a metà avambraccio, sovrapponendo parzialmente ogni spira di fasciatura elastica alla precedente man mano che prosegui.[6]
    • Il bendaggio, il polsino in neoprene o il nastro adesivo kinesiologico devono essere ben aderenti, senza però interrompere la circolazione sanguigna – verifica che la mano non diventi blu, fredda o di non iniziare a provare formicolio.
  4. 4
    Fai alcuni esercizi leggeri di allungamento della mano. Una volta che il dolore è diminuito, puoi eseguire un po' di stretching delicato, se percepisci rigidità articolare. Questo genere di esercizio offre benefici alle distorsioni e agli strappi lievi perché è in grado di alleviare la tensione, migliorare la circolazione e aumentare la flessibilità.[7] In linea generale, tieni la posizione di allungamento per circa 30 secondi e ripeti 3-5 volte al giorno, finché non recuperi la piena mobilità del polso.
    • Puoi allungare entrambi i polsi contemporaneamente portando le mani nella "posizione di preghiera": i palmi appoggiati fra loro davanti al viso e i gomiti piegati. Applica pressione sulle mani sollevando i gomiti, finché non senti una delicata sensazione di allungamento nel polso lesionato. Se hai bisogno di altri esercizi, chiedi consiglio al medico, all'allenatore o al fisioterapista.
    • Valuta di applicare del calore umido sull'articolazione prima di allungarla – in questo modo i tendini e i legamenti sono più elastici.

Parte 2
Curare una Distorsione Moderata

  1. 1
    Prendi un farmaco da banco. Gli antinfiammatori non steroidei (FANS), come l'ibuprofene, il naprossene o l'aspirina, rappresentano una soluzione a breve termine per trattare un dolore abbastanza intenso o la flogosi.[8] Ricorda che questi medicinali sono piuttosto aggressivi su stomaco, reni e fegato; non prenderli quindi per più di due settimane al massimo. Non dare l'aspirina ai bambini e ai ragazzi che hanno meno di 18 anni.
    • Chiedi consiglio al medico prima di iniziare una nuova terapia farmacologica, se soffri di qualche patologia, stai già assumendo altri medicinali o hai qualche allergia alle medicine.
    • In alternativa, puoi spalmare delle creme o dei gel antidolorifici direttamente sul polso lesionato.
    • Tenendo l'articolazione sollevata puoi controllare il gonfiore.
    • Le distorsioni moderate vengono in genere considerate di secondo grado e prevedono un dolore abbastanza intenso, infiammazione e spesso un ematoma generato dallo strappo del legamento.
    • Questo tipo di lesioni causa una maggiore sensazione di instabilità del polso e una debolezza della mano più gravi rispetto alle distorsioni di primo grado.
  2. 2
    Sii più costante con l'applicazione del ghiaccio. Un trauma di secondo grado, o moderato, prevede un edema maggiore perché le fibre del legamento sono lacerate anche se non completamente spezzate.[9] Per questa ragione, è necessario applicare il ghiaccio con maggiore diligenza, oltre a prendere alcuni farmaci antinfiammatori. Prima tratti una distorsione di secondo grado con il ghiaccio e meglio è, perché il calibro dei vasi sanguigni si riduce diminuendo l'apporto di sangue e il gonfiore che ne deriva. Nei casi più gravi, si deve appoggiare l'impacco freddo per 10-15 minuti ogni ora per il primo giorno o due; in seguito si abbassa la frequenza man mano che la sofferenza e l'edema svaniscono.
    • Se non hai del ghiaccio o un impacco freddo, puoi usare una confezione di verdure surgelate – quelle di piselli o di mais sono perfette.
  3. 3
    Indossa un tutore o una stecca. Dato che l'instabilità articolare e la debolezza sono più problematiche in una distorsione di secondo grado, è necessario usare una stecca o un tutore che offrano maggior sostegno.[10] In questo caso, non si tratta di un aiuto principalmente psicologico, perché questi dispositivi riducono il movimento e offrono un importante supporto, nel caso dovessi usare la mano per qualche compito.
    • Chiedi al medico quale tipo di tutore o stecca dovresti indossare.
    • Accertati di mantenere il polso in una posizione neutra mentre stringi il dispositivo attorno all'articolazione.
    • Le distorsioni di secondo grado devono essere immobilizzate con un tutore o una stecca per 1-2 settimane, al termine delle quali si prova spesso rigidità e riduzione dell'ampiezza di movimento del polso.[11]
  4. 4
    Pianifica un percorso di riabilitazione. Quando la lesione inizia a guarire dopo alcune settimane, devi eseguire degli esercizi per recuperare la forza e la mobilità. Puoi farlo a casa oppure affidarti a un fisioterapista che ti mostri dei movimenti specifici e personalizzati per rafforzare il polso e la mano.[12]
    • Prova a schiacciare una pallina antistress per aumentare la forza muscolare dopo che il polso è guarito: tieni il braccio disteso con il palmo della mano rivolto verso l'alto, strizza una palla di gomma (quella da racquetball è perfetta) per 30 secondi alla volta e ripeti 10-20 volte durante la giornata.[13]
    • Altre attività adatte sono il sollevamento di pesi leggeri, il bowling, gli sport con le racchette e il giardinaggio (strappare le erbacce e via dicendo). Non impegnarti in questi esercizi fisici finché non ottieni il consenso del medico o del fisioterapista.

Parte 3
Rivolgersi a un Medico

  1. 1
    Vai dal dottore. Nelle situazioni in cui il polso ha subito un grave trauma con dolore lancinante, gonfiore, ematoma e/o perdita della funzione motoria nella mano, è meglio andare immediatamente al pronto soccorso o almeno dal medico di famiglia per ottenere una diagnosi corretta. Le distorsioni di terzo grado prevedono una lacerazione completa dei legamenti, che deve essere riparata con un intervento chirurgico.[14] Il medico potrebbe valutare una frattura, una lussazione, le malattie artritiche infiammatorie (come la gotta o l'artrite reumatoide), la sindrome del tunnel carpale, l'infezione o una grave tendinite.
    • Il dottore può avvalersi delle radiografie, della scintigrafia ossea, della risonanza magnetica e degli studi di conducibilità nervosa per formulare una diagnosi del tuo problema al polso. Potrebbe anche sottoporti a un esame del sangue per escludere la gotta o l'artrite reumatoide.
    • Dovresti andare dal medico anche nel caso in cui i sintomi si aggravassero o non fossero scomparsi dopo due settimane o più di trattamenti casalinghi.
    • Gli altri sintomi che possono far pensare a una frattura sono grave gonfiore, ematoma, dolenzia al tatto, deformità dell'articolazione e la dinamica dell'incidente (trauma derivato da uno sport oppure da una caduta sul polso).
    • I bambini sono più soggetti alle fratture al polso rispetto alle distorsioni.
  2. 2
    Vai da un chiropratico o da un osteopata. Questi professionisti sono specializzati nella cura delle articolazioni, soprattutto nel ripristino della normale mobilità e funzionalità della colonna vertebrale e delle articolazioni periferiche, polso incluso. [15]Se il trauma interessa principalmente un osso carpale disallineato o leggermente lussato, il chiropratico/osteopata cercherà di riportarlo nella posizione corretta con la manipolazione (o riallineamento). Durante la procedura si può spesso udire uno "scricchiolio" o uno "scoppiettio".
    • Sebbene una sola seduta di manipolazione sia in grado di eliminare completamente il dolore e ripristinare l'intera gamma di movimenti, è più probabile che siano necessarie alcune sessioni per notare dei risultati significativi.
    • La manipolazione del polso non è adatta nei casi di fratture, infezioni o malattie artritiche infiammatorie.
  3. 3
    Valuta con il medico le iniezioni nel polso. Una somministrazione di corticosteroidi direttamente nel legamento, tendine o articolazione è in grado di ridurre rapidamente l'infiammazione, oltre a consentire un movimento normale e indolore del polso.[16] Le iniezioni di cortisone sono indicate solo per le distorsioni gravi o croniche. I farmaci più usati sono il prednisolone, il desametasone e il triamcinolone.
    • Le complicazioni potenziali di queste terapia sono: infezione, emorragia, indebolimento del tendine, atrofia muscolare localizzata, danno e irritazione nervosa.
    • Se le iniezioni di corticosteroidi non sono efficaci per risolvere il problema, bisogna considerare l'intervento chirurgico.
  4. 4
    Discuti con il medico la possibilità di un'operazione. Questa è l'ultima risorsa per le distorsioni croniche e andrebbe presa in considerazione solo quando tutte le altre terapie non invasive si sono dimostrate inefficaci. Tuttavia, se hai subito una distorsione di terzo grado, l'operazione sarà la prima opzione per riparare i legamenti lacerati.[17] La chirurgia del polso prevede di ricongiungere il legamento strappato all'osso carpale corrispondente; a volte è necessario impiantare dei perni o delle piastre per garantire la stabilità.
    • Ci vogliono 6-8 settimane per guarire da questa operazione, anche se sono poi necessari diversi mesi di riabilitazione per recuperare la forza e l'ampiezza di movimento.[18]
    • Le possibili complicazioni della chirurgia sono infezione locale, allergia all'anestetico, danno nervoso, paralisi e dolore/gonfiore cronico.

Consigli

  • Se hai subito un nuovo infortunio o i sintomi sono più che lievi, è meglio andare dal medico per un controllo prima di iniziare un trattamento.
  • Le distorsioni croniche e ricorrenti del polso, causate da passati infortuni ai legamenti mal curati, alla fine possono portare all'artrite.[19]
  • Le distorsioni al polso sono in genere il risultato di una caduta; fai quindi attenzione quando cammini su superfici bagnate o scivolose.
  • Lo skateboard è un'attività ad alto rischio di infortunio al polso, indossa sempre le protezioni.

Avvertenze

  • Vai immediatamente dal dottore se noti uno qualunque dei seguenti sintomi: dolore intenso al polso che peggiora rapidamente, paralisi o intorpidimento delle mani e delle braccia, articolazione del polso piegata con un angolo anomalo, febbre alta, perdita improvvisa e inspiegabile di peso.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Incidenti & Ferite

In altre lingue:

English: Look After a Sprained Wrist, Português: Cuidar de uma Torção no Pulso, Español: cuidar de un esguince en la muñeca, Čeština: Jak se starat o vymknuté zápěstí, Bahasa Indonesia: Merawat Pergelangan Tangan yang Terkilir, Русский: ухаживать за растянутым запястьем, Deutsch: Ein verstauchtes Handgelenk versorgen, العربية: الاعتناء بمفصل الرسغ الملتوي, Français: s'occuper d'une entorse au poignet

Questa pagina è stata letta 6 275 volte.

Hai trovato utile questo articolo?