Come Prendersi Cura di una Maranta

La Maranta leuconeura, conosciuta anche semplicemente come maranta, è una pianta perenne dai colori vivaci, ideale nelle stanze di casa esposte a est o a nord, dove la luce è in genere più tenue. Le sue foglie hanno una forma ovale, con delle chiazze o strisce di colore rosa o verde brillante e può essere coltivata in un vaso appeso o anche tenuta su un tavolo. Durante la sera o nei giorni nuvolosi piega le proprie foglie come se fossero delle mani che si uniscono nel gesto di preghiera (per questo motivo, in inglese si chiama "prayer plant"). La maranta predilige climi temperati e caldi, ma come pianta d'appartamento può crescere ovunque.

Parte 1 di 2:
Creare il Giusto Ambiente

  1. 1
    Mettila in un contenitore poco profondo con dei fori di drenaggio sul fondo. La maranta ha radici corte e se la pianti in un vaso profondo con molta terra sotto di esse, il suolo può restare inzuppato per troppo tempo, favorendo il marciume radicale. Se decidi di piantarla in un vaso, usa sempre un contenitore con fori di drenaggio, in modo che l'acqua possa fuoriuscire e non restare attorno alle radici.
  2. 2
    Esponila alla luce indiretta del sole. Puoi appenderla o tenerla vicina a una finestra evitando che i raggi solari la colpiscano direttamente, altrimenti le foglie potrebbero sbiadirsi.
  3. 3
    Appendila al soffitto in un ambiente esposto a sud o a ovest. Trova un angolo della stanza che non venga raggiunto dalla luce diretta del sole, in modo che la pianta riceva la luce adeguata e possa crescere rigogliosa.
    • Quando l'illuminazione è appropriata, gli steli diventano folti, verdi e le foglie assumono colori vivaci.
    • Se non riceve abbastanza luce, gli steli diventano lunghi e sottili, dato che ne cercano istintivamente di più.
  4. 4
    Mantieni la temperatura della stanza tra i 18 e i 24 °C, con un po' di umidità. La maranta è una pianta tropicale e non cresce bene se le temperature crollano sotto i 21 °C. Le foglie possono disidratarsi e diventare marroni a causa del freddo e dell'aria secca, mentre tendono a essere meno numerose con steli sottili quando fa troppo caldo (oltre i 24 °C).
    • Incrementa l'umidità della stanza attivando un umidificatore, altrimenti metti un piatto o una pentola piena di sassolini e acqua sotto la pianta.
    • Non tenere la pianta vicina a un calorifero, una presa d'aria fredda o una porta d'ingresso dove potrebbe essere esposta a spifferi o a sbalzi estremi di temperatura.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Prendersi Cura della Pianta

  1. 1
    Annaffiala quando la terra in superficie inizia a diventare asciutta. Il terreno non dovrebbe mai asciugarsi completamente; una dose scarsa o eccessiva di acqua può far ingiallire le foglie e farle cadere.
    • Se ti accorgi che cominciano a diventare gialle e il terreno è umido, bagna la maranta con meno frequenza; annaffiala invece più spesso, se la terra si asciuga tra un'annaffiatura e l'altra.
    Consiglio dell'Esperto
    Chai Saechao
    Chai Saechao
    Titolare di Plant Therapy

    Questo tipo di piante hanno bisogno di molta umidità. Prendersi cura di queste piante può essere difficile, ma se mantieni il terreno sempre umido, cresceranno meglio. Alcune sono note per chiudersi e dischiudersi durante la notte e a muoversi intorno.

  2. 2
    Usa acqua a temperatura ambiente e procedi al mattino. In questo modo, le gocce che sono cadute sulle foglie evaporano prima di sera. L'acqua fredda del rubinetto può far soffrire le radici e stressare la pianta, provocando una caduta delle foglie.
    • Anche le foglie umide e le temperature notturne fresche rappresentano un ambiente favorevole per lo sviluppo di macchie sulle foglie; se noti delle chiazze nere o marroni, strappa alla base le foglie danneggiate e buttale via.
  3. 3
    Concima la maranta ogni due settimane dall'inizio della primavera fino all'autunno. Usa un fertilizzante solubile in acqua diluito al 50%; per la maggior parte dei concimi solubili in acqua, questa concentrazione si ottiene versando circa mezzo cucchiaino di sostanza in 4 litri d'acqua, ma potrebbe anche essere leggermente più alta o più bassa. Controlla l'etichetta del prodotto per conoscere il livello di diluizione consigliato e dimezzane quindi la concentrazione.
    • Cerca un fertilizzante bilanciato adatto alle piante d'appartamento con un contenuto 8-8-8 oppure 10-10-10.
    • Se ne metti troppo poco, la pianta cresce lentamente e non si sviluppa completamente; tuttavia, se esageri, potresti bruciare le radici e far seccare i bordi delle foglie che diventano marroni. Quando applichi la dose giusta, gli steli hanno un bel colore verde brillante e le foglie crescono robuste.
  4. 4
    Prepara il terreno da invaso. Usa una miscela a base di torba con un pH compreso tra 5,5 e 6,0; in alternativa, mescola due parti di sfagno con una di torba, una di terreno argilloso e una di perlite o sabbia grossolana.
    • Mescola tutto finché non ottieni un composto omogeneo; sono tutte sostanze in vendita presso i centri per il giardinaggio.
    • Acquista solamente materiali puliti, confezionati, sterilizzati industrialmente, privi di insetti e semi di erbacce.
  5. 5
    Rinvasa la maranta solamente in primavera o in estate se diventa troppo grande per il contenitore in cui si trova. Quando le radici affollano il terriccio, questo si secca molto rapidamente, rallentando lo sviluppo della pianta.
    • Il nuovo vaso dovrebbe essere più grande di soli 3-5 cm rispetto a quello vecchio. Versa uno strato di 2-3 cm di terriccio sul fondo, estrai la pianta dal vaso in cui si trova e inseriscila nel nuovo riempiendo gli spazi vuoti con altra miscela da invaso; al termine dell'operazione, innaffia abbondantemente per stabilizzare il terreno attorno alle radici.
  6. 6
    Dividi la maranta in piantine più piccole dopo averla rinvasata. Puoi separarla in diverse pianticelle scuotendo delicatamente il terriccio dalle radici e districando queste ultime; ogni nuova maranta dovrebbe avere una propria zolla radicale e diversi steli.
    • Mettile in vasi individuali, piccoli e poco profondi.
  7. 7
    Potale due o tre volte all'anno per favorire una crescita più vigorosa. Utilizza delle forbici affilate o delle cesoie da giardinaggio per recidere di pochi centimetri alcuni degli steli; pratica il taglio proprio sopra una foglia.
    • I nuovi steli e le nuove foglie si sviluppano dai nodi che si trovano sotto il taglio, proprio nel punto in cui la foglia rimanente sta crescendo; così facendo, potrai godere della presenza di molte marante nella tua casa.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Vaso poco profondo con fori di drenaggio sul fondo
  • Umidificatore o piattino con sassolini (facoltativo)
  • Fertilizzante idrosolubile
  • Terreno da invaso a base di torba
  • Forbici affilate o cesoie da giardinaggio

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Giardinaggio
Questa pagina è stata letta 3 170 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità