Scarica PDF Scarica PDF

L'asparagina (Asparagus sprengeri) è una comune pianta d'appartamento che cresce rapidamente. Somiglia a una felce, ma in realtà fa parte della famiglia dei gigli. Ha sottili foglie aghiformi e steli curvi, che possono crescere fino a un metro di lunghezza. Le piante mature producono fiori bianchi o rosa e bacche verdi non commestibili. Per prenderti cura di un'asparagina nel modo corretto, è necessario creare l'ambiente adatto, propagare la pianta e occuparsi della regolare manutenzione.[1]

Parte 1
Parte 1 di 3:
Preparare l'Ambiente Adatto

  1. 1
    Scegli la posizione migliore. L'asparagina cresce sia all'interno che all'esterno, quindi puoi scegliere se piantarla in vaso, in un contenitore da appendere o se interrarla direttamente. Assicurati di individuare uno spazio aperto che permetta alla pianta di crescere.[2]
    • Posiziona la pianta in modo che possa crescere per 1,2 metri in altezza e 1 metro in larghezza.
    • L'asparagina predilige l'aria fresca, quindi considera questo fattore quando scegli la posizione per la pianta..
    • Rifletti bene sulla posizione migliore, perché la transizione dall'interno all'esterno può essere traumatica per la pianta. Se deciderai di cambiare il luogo dell'impianto, trasferisci gradualmente la pianta nel corso di due o tre settimane. Inizia spostandola in una zona ombreggiata, per esempio in una veranda o sotto un albero. A quel punto, mettila dove possa ricevere più luce solare, fino a raggiungere la posizione che hai scelto.[3]
  2. 2
    Cerca una posizione con una temperatura moderata. Questa pianta ha bisogno di temperature diurne di circa 10 °C - 24 °C. La temperatura notturna ideale è tra i 10 °C e i 18 °C. Scegli un punto in cui la temperatura dell'ambiente resti sempre all'interno di quella media.[4]
    • L'asparagina può crescere in habitat con aria umida o secca, ma predilige l'umidità.
    • Per assicurarti che la pianta si trovi in un ambiente umido, puoi installare un umidificatore in una stanza adiacente a quella in cui hai posizionato l'asparagina.[5]
  3. 3
    Scegli un ambiente bene illuminato. L'asparagina cresce meglio nei luoghi che ricevono molta luce indiretta. Non dovresti esporla completamente al sole, altrimenti i raggi potrebbero bruciare gli aghi e provocarne la caduta.[6]
    • Se gli aghi diventano gialli, significa che la pianta riceve troppa luce solare.
    • Posiziona la pianta in un punto illuminato dal sole al mattino.
  4. 4
    Trova un terreno leggermente acido. L'asparagina cresce meglio nel terreno ricco, leggero, a bassa acidità e con un buon drenaggio. Se necessario, aggiungi muschio di torba al terreno oppure acquista un mix per l'impianto, a base di quel materiale. Il muschio di torba è prodotto con i resti parzialmente decomposti di diversi tipi di muschi, che contribuiscono a creare la giusta condizione del terreno per un'asparagina.[7]
    • Il terreno ha un buon drenaggio se l'acqua vi passa attraverso facilmente. Puoi verificarlo scavando una buca nel suolo, riempiendola d'acqua e lasciandola drenare. Se il livello dell'acqua scende tra i 2,5 cm e i 15 cm ogni ora, significa che il drenaggio è sufficiente.[8]
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Coltivare la Pianta

  1. 1
    Propaga la pianta. Puoi coltivarla a partire dai semi o per divisione delle radici. Se hai scelto di usare i semi, piantali a 1 cm circa di profondità all'interno del vaso, che dovrai lasciare su un davanzale caldo e illuminato dal sole per circa quattro settimane. Tuttavia, la propagazione per divisione è il metodo più semplice e veloce, che puoi compiere all'inizio della primavera.[9]
    • Per ottenere la propagazione per divisione, puoi tagliare una zolla a metà o in quarti con un coltello e spostare le piante ottenute in questo modo in vasi distinti più piccoli. Un'altra opzione è separare i tuberi a mano, una soluzione che consente di dividere le parti della pianta in modo più naturale rispetto a quanto è possibile fare con una lama. Una volta finito, dovrai piantare i tuberi in vasi diversi.
    • Puoi separare i semi buoni da quelli cattivi lasciandoli in un secchio d'acqua per qualche giorno. Quelli non utilizzabili galleggeranno, mentre gli altri resteranno sul fondo.[10]
  2. 2
    Pianta i semi. Considerando la scelta che hai compiuto e le condizioni che desideri garantire all'asparagina, pianta i semi in un vaso o nella terra. Per seminarli, scava una buca nel terreno lunga il doppio dei semi. Poi, coprili con un leggero strato di terra. Se hai deciso di piantare i tuberi della pianta, non dovrai preoccuparti di piantare e annaffiare i semi.[11]
    • Per esempio, dovresti piantare i semi lunghi 0,2 cm in 0,4 cm di terreno.
  3. 3
    Annaffia i semi. Devono ricevere molta acqua subito dopo averli piantati. Le prime piantine dovrebbero spuntare entro una settimana o due. Durante questo periodo, hanno costantemente bisogno d'acqua, ogni volta che il terreno torna asciutto.
    • Se hai piantato i tuberi, devi comunque annaffiarli subito dopo l'impianto, almeno una volta al giorno oppure ogni volta che il terreno è asciutto.
    • Nella stagione più calda, potrebbe essere necessario annaffiare due volte al giorno.[12]
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Mantenimento dell'Asparagina

  1. 1
    Fertilizza l'asparagina. Dovresti acquistare un fertilizzante solubile generico. Assicurati di diluirlo con acqua per metà. Durante la fase di crescita della pianta, da marzo ad agosto, è necessario concimarla ogni tre o quattro settimane. A quel punto, potrebbe bastare una sola applicazione mensile di fertilizzante.[13]
    • Di solito, i fertilizzanti solubili in acqua sono disponibili in forma liquida o in polvere. I prodotti in polvere devono essere mescolati con l'acqua; per applicarli, ti servirà un annaffiatoio o uno spruzzatore. Cerca di spruzzare o versare il liquido fino a saturare il terreno, senza inondarlo d'acqua.[14]
  2. 2
    Annaffia la pianta regolarmente. Una volta che i germogli diventano una pianta, devi continuare ad annaffiarla regolarmente. L'asparagina può sopravvivere ai periodi di siccità, ma è necessario darle l'acqua ogni volta che il terreno è asciutto. Durante l'inverno, dovresti annaffiare la pianta con minore frequenza.[15]
    • In inverno, puoi annaffiare la pianta una volta alla settimana. Il calore estivo fa seccare più rapidamente il terreno, mentre questo non accade durante i mesi invernali. Tuttavia, se vivi in una zona in cui gli inverni sono caldi o tiepidi, dovresti annaffiare più di una volta alla settimana.
    • Prima di annaffiare, lascia asciugare il 50% del terreno e nota se le fronde diventano di colore verde chiaro. Le foglie gialle indicano che la pianta riceve acqua insufficiente, mentre se sono marroni stai annaffiando troppo.
    • Alle asparagine piace ricevere acqua in profondità. Puoi riuscirci sollevando le foglie e immergendo l'intero vaso in una bacinella d'acqua, finché non vedi più comparire bolle. Ripeti questa operazione ogni 5 giorni circa, bagnando leggermente la pianta tra una annaffiatura e l'altra.
  3. 3
    Pota la pianta. La potatura rinnova la crescita e mantiene l'asparagina in ordine. Dovresti tagliare ogni primavera gli steli vecchi o morti, che appariranno secchi, appassiti e non crescono più. Taglia tutti gli steli e le parti della pianta che sporgono troppo o ti sembrano secchi o morti. Assicurati di indossare i guanti durante le operazioni di potatura, in modo da evitare di essere graffiato dagli "aghi" dell'asparagina.
    • Le forbici o le cesoie a mano sono gli strumenti ideali da usare in questo caso. Non hai bisogno di attrezzi più grandi.
    • A questo punto, la pianta produrrà fiori bianchi e bacche rosse. Ricorda che le bacche sono velenose! Non mangiarle!
  4. 4
    Cambia il vaso della pianta durante la primavera. Se coltivi la tua asparagina in un vaso, dovrai sostituirlo una volta all'anno, in primavera. Sposta la pianta in un vaso più grande di una sola misura. Questa specie cresce rapidamente, quindi cambiando il vaso potrà svilupparsi liberamente e senza subire danni.[16]
    • Puoi sostituire il vaso più di una volta l'anno, se il contenitore che stai usando diventa troppo piccolo per le dimensioni della tua asparagina.
    • In alcuni casi, le radici della pianta possono spingere il terreno fino alla cima del vaso. Tieni la superficie del terreno a 2,5-5 cm dal bordo superiore del vaso.
  5. 5
    Affronta i problemi di parassiti. Raramente le asparagine vengono infestate dagli insetti più comuni o contraggono malattie che possono causarne la morte, quindi non dovresti avere bisogno di applicare alcun trattamento. Su queste piante, sono più indicati i saponi insetticida piuttosto che i prodotti tradizionali. In alcuni casi, vengono infestate da acari, cocciniglie e cocciniglie farinose. Tuttavia, questi parassiti rappresentano un problema solo se hai intenzione di trasferire l'asparagina dall'esterno all'interno.
    • Ispeziona le piante prima di trasferirle in casa. Se l'infestazione è molto estesa, puoi tagliare gli steli fino al livello del terreno; non preoccuparti, ne ricresceranno di nuovi.[17]
    • Tagliando i rami, dovresti risolvere il problema degli insetti. Se possibile, cerca di evitare di utilizzare un insetticida spray, che eliminerebbe anche gli insetti benefici oltre a quelli dannosi.
    Pubblicità

Consigli

  • L'asparagina è adatta a occupare contenitori da tenere appesi e grandi vasi su piccoli tavoli o piedistalli.
  • Le piante di questo tipo rappresentano una buona copertura per il terreno se vengono piantate in gruppi.
  • L'asparagina è un'ottima scelta per i principianti o per chi preferisce non impiegare troppo tempo per la cura di una pianta.
Pubblicità

Avvertenze

  • Questa pianta attecchisce bene e cresce velocemente. Per questo, ha la potenzialità di diventare infestante ed è considerata tale in Florida, nelle Hawaii e in Nuova Zelanda. Tienila sotto controllo.
  • L'asparagina può causare un'eruzione cutanea. Presta attenzione quando la maneggi e indossa sempre i guanti.
  • L'asparagina sviluppa spine. Indossa i guanti quando maneggi le spine e gli aghi.
  • Tieni questa pianta lontana da animali domestici e bambini, perché è velenosa se viene ingerita.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Piantare un Albero di Avocado
Coltivare un Albero di GiadaColtivare un Albero di Giada
Raccogliere il BasilicoRaccogliere il Basilico
Innaffiare le OrchideeInnaffiare le Orchidee
Ravvivare un'Orchidea che non FiorisceRavvivare un'Orchidea che non Fiorisce
Fare Talee di RosaFare Talee di Rosa
Ottenere una Pianta di Aloe da una Foglia
Togliere le Spine dei CactusTogliere le Spine dei Cactus
Coltivare il Bamboo della FortunaColtivare il Bamboo della Fortuna
Rinvigorire una Pianta di Aloe Vera AppassitaRinvigorire una Pianta di Aloe Vera Appassita
Coltivare la Bella di NotteColtivare la Bella di Notte
Far Crescere i Tulipani in VasoFar Crescere i Tulipani in Vaso
Rimuovere le Punte Marroni delle Foglie delle Piante d'AppartamentoRimuovere le Punte Marroni delle Foglie delle Piante d'Appartamento
Prendersi Cura di un Cactus di NatalePrendersi Cura di un Cactus di Natale
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Mark Leahy
Co-redatto da:
Esperto di Botanica
Questo articolo è stato co-redatto da Mark Leahy. Mark Leahy è un esperto di botanica che vive nella San Francisco Bay Area. È il comproprietario di Bella Fiora, uno studio di design floreale che offre progetti su misura, e di SF Plants, negozio e vivaio di piante. È specializzato in arte floreale e piante da interno, fra cui composizioni floreali, fioriere da terrazza, allestimenti di spazi verdi per uffici e pareti verdi. Mark e il suo socio in affari sono apparsi su "Vogue", "The Knot", "Today's Bride", "Wedding Wire", "Modern Luxury", "San Francisco Bride Magazine", "San Francisco Fall Antique Show", "Black Bride", "Best of the Bay Area A-List" e "Borrowed & Blue". Questo articolo è stato visualizzato 6 732 volte
Categorie: Giardinaggio
Questa pagina è stata letta 6 732 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità