Come Prendersi Cura di una Rana Toro

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

La rana toro – conosciuta anche come rana bue – è facilmente riconoscibile dal suo verso baritonale, profondo e risonante, simile al muggito dei bovini, e prende il nome proprio da questa sua caratteristica. È sorprendente osservare come questa creatura evolve da un semplice girino con le branchie alla rana più grande del Nord America (di cui è originaria). Se vuoi prenderti adeguatamente cura di un esemplare, segui i pochi passaggi di questo articolo per conoscere l'ambiente naturale del tuo giardino o del cortile sul retro di casa.

Parte 1 di 3:
Decidere se Allevare una Rana Toro

  1. 1
    Informati sulle caratteristiche di base di questo anfibio. Si tratta della specie di rana più grande del Nord America, in grado di crescere fino a 20 cm di lunghezza e pesare fino a 700 g.
    • Questa creatura è anche piuttosto longeva, con una vita media che dura da 7 a 9 anni in natura.[1]
    • È un animale vorace, si nutre anche dei suoi simili e ha bisogno di mangiare costantemente molte prede vive (trovi maggiori dettagli proseguendo nella lettura di questo articolo).
    • I maschi sono territoriali, spesso aggressivi e sono noti per la loro occasionale tendenza a mangiare i girini e gli esemplari giovani.[2]
    • Per questo motivo, devi valutare con attenzione perché vuoi davvero impegnarti nell'allevare delle rane toro e se vale davvero la pena o meno.
  2. 2
    Pensa a questo anfibio come a un animale da compagnia. Sebbene possa essere affascinante allevarlo fin dal suo stadio di girino e sebbene vederlo crescere possa offrire numerose opportunità educative interessanti per i bambini, non sempre è il miglior candidato come animale domestico.
    • Non puoi prenderlo in mano. Il sebo presente sulla pelle umana è dannoso per le rane, oltre al fatto che le rane possono essere portatrici della pericolosa salmonella.[3]
    • Dato che la rana toro vive così a lungo, devi essere certo di potertene prendere cura per molto tempo. Se tuo figlio ha molti interessi e li cambia rapidamente, dovresti rivalutare la tua scelta.
    • Se non riesci a prenderti cura della rana toro per un tempo prolungato, devi essere molto cauto a rilasciarlo in natura, a meno che non si tratti di una specie nativa della tua zona. Gli esemplari che non sono autoctoni sono considerati invasivi e possono provocare rapidamente molti danni, distruggendo l'ecosistema locale.[4]
    • Dato che questi anfibi sono noti per essere cannibali, è consigliato tenere un solo esemplare adulto in un singolo contenitore.[5]
  3. 3
    Esamina l'aspetto commerciale dell'allevamento delle rane toro. Le loro zampe sono state per molto tempo una prelibatezza e la carne di questi anfibi ha un prezzo equiparato alla loro bontà. Puoi quindi prendere in considerazione l'idea di allevarli per uno scopo puramente economico.
    • Sebbene in linea generale possa sembrare allettante allevare le rane per ricavarne la carne, tieni presente che è piuttosto rischioso. Le attività di questo tipo che hanno avuto successo erano situate in zone che fornivano naturalmente un ambiente esterno ottimale per la vita di questi anfibi.[6][7]
    • Se decidi di investire in questo tipo di lavoro, hai ovviamente bisogno di strutture e habitat molto più grandi per tali anfibi.[8]
    • Devi inoltre fare delle ricerche e informarti in merito alle specifiche normative che regolamentano questo business, chiedere le opportune licenze e così via; tieni presente che possono variare a seconda della zona in cui vivi.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Creare l'Habitat per la Rana Toro

  1. 1
    Scegli una nuova casa per il tuo amico. Se sei abbastanza fortunato da vivere in un terreno di proprietà con un laghetto che è già popolato da rane o dove è possibile introdurle, in realtà non devi preoccuparti più di tanto per preparare la dimora del nuovo animale da compagnia. Se invece pensi di prendertene cura al chiuso, dovrai occuparti di ulteriori dettagli.
  2. 2
    Trova una vasca appropriata. Deve essere grande il più possibile. Se hai scelto di allevare una sola rana, il contenitore deve avere la capienza di almeno 80 litri e come regola generale dovresti aggiungere altri 20 litri per ogni esemplare in più[9] (tieni ovviamente presente che potresti perdere qualche giovane rana a causa del cannibalismo di alcuni animali adulti).
  3. 3
    Arreda la sua "casa" in maniera corretta. Devi aggiungere acqua di uno stagno, terra, ghiaia o sassi e piante che provengono dall'ambiente naturale della rana.
    • L'ambiente all'interno della vasca deve essere "umido", l'acqua deve essere abbastanza profonda da coprire per circa la metà il corpo dell'animale.
    • Assicurati di inserire anche molti punti in cui l'anfibio possa nascondersi e rifugiarsi (usando le rocce e le piante che hai raccolto).[10]
  4. 4
    Procura l'attrezzatura appropriata per il terracquario. Devi acquistare un buon filtro potente per mantenere pulito l'ambiente della rana toro.
    • A seconda del punto della casa in cui decidi di posizionare la vasca, devi valutare se è necessario applicare delle luci.
    • Se la stanza in cui metti il contenitore è relativamente calda (25-28 °C), non è necessario aggiungere un riscaldatore.
    • Le rane toro hanno bisogno di un ambiente umido in cui vivere, può quindi essere necessario usare un umidificatore ogni tanto.[11]
    • Puoi anche coprire i lati della vasca (escluso il lato frontale, attraverso cui puoi osservare l'animale) con della carta colorata o uno sfondo d'acquario; in questo modo, eviti che la rana possa saltare contro il vetro e ferirsi.[12]
  5. 5
    Procurati la rana toro. I maggiori esperti del settore concordano sul fatto che è meglio prendere dei girini locali, anziché ordinarli, acquistarli o far riprodurre una coppia di rane.
    • Dovrai procurarti una gabbia o un contenitore con coperchio, a seconda se stai raccogliendo esemplari maturi o girini. Assicurati che la gabbia abbia un coperchio a chiusura ermetica, in modo che la rana adulta non possa saltare fuori.
    • Se decidi di catturare i girini, porta con te una rete robusta per trattenere i giovani esemplari. Assicurati che le maglie siano più strette del dito mignolo, in modo che i girini non possano scivolarvi attraverso.
    • Se scegli invece di catturare gli esemplari adulti e decidi di prenderli con le mani, indossa dei guanti.
    • Se non hai ancora predisposto il terracquario con acqua, terriccio ecc. provenienti dallo stagno, fai in modo di raccogliere ora il materiale sufficiente per la prima dimora della rana.
  6. 6
    Trasferisci il tuo amico anfibio nella sua nuova casa. Questo passaggio non richiede troppi dettagli. Una volta catturata la rana toro, portala con cautela a casa e mettila nella vasca.
    • Concedile il tempo di ambientarsi e forniscile una quantità abbondante di cibo gustoso da cacciare. Leggi la prossima parte dell'articolo per avere istruzioni più dettagliate su come nutrirla e prendertene cura.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Prendersi Cura della Rana Toro

  1. 1
    Nutri i girini. Le loro esigenze alimentari sono abbastanza semplici. Sono principalmente vegetariani; pertanto, se hai allestito la vasca con piante autoctone provenienti dal loro ambiente naturale, i girini hanno sufficienti fonti alimentari.
    • Puoi anche scegliere di dare loro degli integratori, che trovi in vendita nei negozi di animali.[13]
    • La rana toro resta nello stadio di girino per un lungo periodo – fino a un anno o di più, in base alla specie e al clima;[14] quando raggiunge lo stadio maturo, devi cambiare la sua alimentazione.
  2. 2
    Nutri la rana toro. Questo anfibio è noto per il suo appetito vorace, devi quindi essere pronto a fornirgli costantemente cibi differenti.
    • Un esemplare adulto mangia insetti, vermi, girini, piccoli pesci, oltre a rane giovani e piccoli serpenti.
    • Si nutre solo di prede che si muovono, devi pertanto fornirgli cibo vivo.[15][16]
    • Dato che questo animale ha un appetito apparentemente insaziabile, devi fare attenzione a non nutrirlo eccessivamente. Agli esemplari giovani devi dare un pasto ogni paio di giorni, mentre gli adulti non devono mangiare più di due o tre volte a settimana.
    • Valuta inoltre di aggiungere degli integratori di calcio alle sue prede.[17]
  3. 3
    Pulisci il terracquario. Anche se sei stato molto premuroso nel creare un ambiente il più vicino possibile al suo habitat naturale, l'ecosistema riprodotto non è in grado di sostenersi da solo; devi perciò impegnarti per svolgere una notevole manutenzione.
    • Procurati un paio di pinze da acquario, che sono utili per rimuovere le feci della rana ed eventuali avanzi di cibo; dovresti provvedere a questa pulizia regolarmente (idealmente, ogni giorno).[18]
    • Assicurati inoltre di cambiare e rabboccare regolarmente l'acqua. Ogni settimana circa dovresti eliminare approssimativamente 1/3 dell'acqua presente nella vasca e rimpiazzarla con altra fresca e senza cloro.
    • L'acqua dovrebbe essere leggermente acida e priva di pesticidi o altri contaminanti.
    • Potrebbe essere necessario acquistare un prodotto commerciale per eliminare il cloro.[19][20]
  4. 4
    Prenditi cura della sua salute. La rana toro è particolarmente suscettibile a diverse malattie e disturbi. Presta attenzione a qualunque tipo di cambiamento nel suo comportamento o aspetto:
    • Letargia;
    • Inappetenza o digiuno;
    • Gonfiore addominale;
    • Arrossamento o alterazione del colore della pelle.
    • Questi sintomi indicano che la salute è compromessa e dovresti essere pronto per portarla da un veterinario qualificato.[21]
  5. 5
    Divertiti con la rana toro. Potresti pensare che preparare l'habitat per questo anfibio sia un processo complesso, ma in realtà non lo è! Con le giuste cure e attenzioni, potrai divertirti con il tuo nuovo amico e trascorrere del tempo osservandolo negli anni a venire!
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Animali
Questa pagina è stata letta 2 568 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità