Come Prendersi cura di un Piercing all'Ombelico Appena Fatto

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 25 Riferimenti

In questo Articolo:Prendersi Cura di un Nuovo PiercingEvitare che il Piercing si IrritiAffrontare le Complicanze

Farsi un nuovo piercing è sempre un'esperienza elettrizzante. Se l'hai fatto all'ombelico, devi mantenerlo pulito e sano per assicurarti che svolga la sua funzione di accessorio senza darti problemi. Per prendertene cura, è necessario adottare delle abitudini igieniche meticolose durante il periodo di guarigione ed evitare sostanze irritanti che potrebbero impedire una ripresa adeguata.

Parte 1
Prendersi Cura di un Nuovo Piercing

  1. 1
    Rivolgiti a un professionista. Fai delle ricerche per trovare uno studio che abbia un'ottima reputazione e sia gestito da esperti. Se hai amici e familiari con piercing, fatti raccomandare un centro e informati bene per capire se ne vale la pena [1]. Mai lesinare sulla qualità del servizio o sulla professionalità del piercer: se lo studio e i dipendenti hanno una buona preparazione e sono dei veri professionisti, è più difficile avere problemi o infezioni. Un piercer esperto potrebbe anche darti suggerimenti sulle dimensioni o sul gioiello e rispondere a tutte le domande che hai in merito alla procedura.
    • Uno studio sicuro e affidabile generalmente è garanzia di qualità per quanto riguarda servizio e materiali usati. Affinché possa considerarsi di buona qualità, il gioiello dovrebbe essere di acciaio chirurgico, titanio, oro giallo o bianco di almeno 14 carati (senza nickel) o niobio, solo per citare alcuni materiali [2].
    • Un piercer professionista preferirà un ago cavo alla pistola. Se vuole usare la pistola per fare il piercing, dovresti andare altrove. Può danneggiare la pelle e ti renderà più soggetta a infezioni.
  2. 2
    Maneggia il piercing con le mani pulite. Prima di toccarlo, lavale accuratamente con acqua e un sapone antibatterico [3]. Lo sporco e l'unto delle dita possono contaminare la zona (che è una ferita aperta), quindi causare un'infezione.
    • Assicurati di rimuovere lo sporco dalla parte inferiore delle unghie, altrimenti potrebbe contaminare la zona e infettarla quando la tocchi.
  3. 3
    Lava il piercing tutti i giorni. Imbevi di acqua tiepida un cotton fioc per rimuovere la crosta che si è formata intorno alla zona in cui è avvenuta la perforazione. Procedi con estrema delicatezza, evita di muovere troppo il gioiello. Poi, lavalo con un sapone antibatterico sotto la doccia. Basta versarne una piccola quantità sulle dita e massaggiarlo sulla zona interessata per circa 20 secondi creando una schiuma [4]. Risciacqua i residui di sapone sotto la doccia. All'uscita, tampona la zona con un tovagliolo pulito anziché un asciugamano.
    • Il piercing va lavato con il sapone due volte al giorno. Puoi però usare anche un cotton fioc imbevuto di acqua o di soluzione salina per eliminare la crosta. Cerca solo di non utilizzare il bastoncino di cotone più di tre volte al giorno. Non devi esagerare con la pulizia.
    • Dovresti sempre preferire la doccia al bagno. La prima favorisce un ricambio costante dell'acqua, mentre con il secondo avrai un liquido stagnante, mescolato con sudore, sporco e residui di prodotti.
    • Meglio asciugare il piercing con dei tovaglioli, che sono puliti e monouso [5]. Invece, gli asciugamani possono essere un terreno fertile per umidità e batteri.
    • Evita di girare o muovere troppo il piercing mentre lo lavi sotto la doccia. Un movimento eccessivo può causare irritazione e sanguinamento.
  4. 4
    Risciacqua il piercing con una soluzione salina. Mescola 1,5 g di sale marino con 250 ml di acqua bollente. Lasciala raffreddare un po': dovrebbe essere tiepida e piacevole sulla pelle. Versala in un bicchierino, piegati sull'apertura del recipiente (in modo che la pancia sia relativamente perpendicolare al bordo del bicchiere), spingilo verso la pancia e assumi una posizione supina tenendolo ben saldo a contatto con la pelle. Lascia che la soluzione salina agisca sulla zona interessata per 10-15 minuti almeno una volta al giorno [6]. È un metodo piuttosto efficace per eliminare i batteri e può favorire la rimozione della crosta dalla zona di perforazione.
    • Potresti anche preparare una compressa calda con la soluzione salina e un tovagliolo piegato. In alternativa, utilizza uno spray all'acqua marina sterile, reperibile in farmacia.
  5. 5
    Prendi vitamine. Alcuni professionisti hanno scoperto che assumere vitamine come la C, lo zinco o un integratore multivitaminico è utile per stimolare la guarigione del piercing all'ombelico [7]. Anche esporti al sole per assimilare vitamina D può favorire il recupero [8].

Parte 2
Evitare che il Piercing si Irriti

  1. 1
    Evita di toccare il piercing. Naturalmente devi toccarlo con le mani pulite per lavarlo, ma evita di giocarci, girarlo, tirarlo o stuzzicarlo inutilmente [9].
    • Toccare eccessivamente la zona (specialmente con le mani sporche) può renderla più predisposta ad aprirsi e sanguinare o a infettarsi.
  2. 2
    Lascialo al suo posto. Il piercing dovrebbe rimanere fisso per tutto il periodo di guarigione (6-12 mesi) [10]. Toglierlo prima che la zona perforata sia guarita completamente può farla chiudere, quindi inserirlo di nuovo sarà più difficile e doloroso.
    • Questa irritazione potrebbe causare più cicatrici e rallentare il naturale processo di guarigione.
  3. 3
    Evita di applicare pomate o creme, che occluderanno la zona perforata e le impediranno di respirare. Bloccano il passaggio dell'aria e creano un ambiente umido, fertile per i batteri [11]. Per quanto si tratti di pomate antibatteriche, possono ostacolare gravemente il processo di guarigione e scatenare un'infezione.
    • Bisognerebbe evitare anche detergenti aggressivi come il perossido d'idrogeno e l'alcol isopropilico. Questi disinfettanti possono eliminare le cellule che aiutano a ricostruire la zona perforata.
    • Andrebbero inoltre evitate le soluzioni detergenti contenenti cloruro di benzalconio, in quanto anch'esse possono ostacolare la guarigione [12].
    • Oltre a questi detergenti, anche gli oli, le lozioni, le protezioni solari e i trucchi vanno tenuti a debita distanza dal piercing. Tutti questi prodotti possono occluderlo e causare un'infezione.
  4. 4
    Indossa vestiti ampi. I capi di abbigliamento stretti, a causa della frizione, possono irritare un piercing fatto da poco e impedire il passaggio dell'aria. Cerca di portare indumenti larghi e fatti di tessuti che facciano respirare la pelle, come il cotone, mentre evita i materiali sintetici [13].
    • Fai attenzione anche quando ti cambi o ti spogli. Toglierti i vestiti in maniera irruenta o veloce aumenta le probabilità che il piercing si impigli nel tessuto e ti faccia male.
  5. 5
    Evita l'acqua sporca. Proprio come non dovresti farti il bagno e preferire la doccia, dovresti anche evitare piscine o altre masse d'acqua (come vasche idromassaggio, laghi e fiumi) per un anno a partire dal momento in cui ti fai il piercing [14].
    • Ciò è fondamentale perché queste fonti di acqua potrebbero avere un contatto prolungato con il piercing e provocare un'infezione a causa degli agenti contaminanti che presentano.
  6. 6
    Dopo la realizzazione del piercing, dormi in posizione supina o su un fianco durante le prime settimane. Contrariamente alla posizione prona, non verrà esercitata alcuna pressione sulla zona perforata, che è ancora sensibile [15].

Parte 3
Affrontare le Complicanze

  1. 1
    Valuta i sintomi. Se il piercing all'ombelico dovesse avere delle complicanze, prima considera i sintomi per capire quale potrebbe essere il problema. Osserva se si manifestano delle secrezioni, accusi dolore, noti gonfiore o rossore o qualsiasi altro cambiamento nella zona perforata (come formazione di bozzi, spostamenti del piercing, apertura anomala della pelle intorno al gioiello e così via). In base ai sintomi, il piercing potrebbe essere irritato o infetto, oppure potresti avere una reazione allergica al metallo [16].
    • Se i sintomi sono di poco conto, probabilmente si tratta di una lieve irritazione. Invece, se sono gravi, è probabile che si tratti di un'infezione o una reazione allergica.
  2. 2
    Impara ad affrontare un'irritazione. Se la guarigione stava avvenendo in maniera ottimale e hai accidentalmente tirato o strattonato il piercing, ci hai dormito sopra, l'hai irritato con acqua di piscina o cosmetici, il fastidio che accusi è dovuto a una lieve infiammazione [17]. La zona può irritarsi anche se il piercing è troppo stretto o troppo allentato, in quanto pizzica la pelle o si muove più del necessario. Nel caso di una lieve irritazione, i sintomi sono un leggero gonfiore, rossore e fastidio (senza dolori acuti o secrezioni). Continua a pulirlo regolarmente con una soluzione salina e trattalo come se lo avessi fatto da poco [18].
    • Potresti applicare una compressa fredda (imbevi un panno o un asciugamano di acqua fredda) sulla zona perforata. Potrebbe aiutare ad alleviare il fastidio.
    • Non toccare il gioiello. Se te lo togli, potresti irritare ancora di più la zona.
    • Se hai domande, chiama il piercer o vai personalmente nel suo studio per farti dare un'occhiata.
  3. 3
    Scopri che cosa fare in caso di piercing infetto. Dopo la realizzazione del piercing è normale osservare fastidi, sanguinamento ed ematomi, ma dovresti anche imparare a individuare i sintomi di una possibile infezione. Quando un piercing si infetta, solitamente la zona interessata presenta un gonfiore e un rossore intensi [19]. Può emanare una sensazione di calore al tatto o farti sentire caldo ed emettere secrezioni verdi, gialle o grigie accompagnate da un odore sgradevole. È anche possibile che si alzi la febbre.
    • Se credi che il piercing sia infetto, rivolgiti a un medico il prima possibile. Non ne hai la certezza? Puoi metterti in contatto con il tuo piercer per valutare se si tratta di sintomi normali o associati a un'infezione.
    • Se credi che sia infetto, non togliere il pezzo di metallo. Questo potrebbe peggiorare l'infezione e far chiudere il buco, impedendo un drenaggio corretto.
  4. 4
    Scopri che cosa fare in caso di reazione allergica. Potrebbe presentarsi a distanza di ore o giorni dalla realizzazione del piercing. Solitamente si manifesta quando il corpo è allergico al metallo; in genere succede con il nickel. Alcuni sintomi? Prurito che si converte in uno sfogo cutaneo, emanazione di calore, dilatazione del buco o gonfiore e infiammazione nella zona interessata [20]. In caso di reazione allergica, la pelle potrebbe anche cedere o restringersi intorno al pezzo di metallo.
    • In caso di reazione allergica, solitamente si manifesta un rigetto del pezzo di metallo. La pelle cerca di diminuire il contatto con il gioiello, portando il buco a dilatarsi.
    • In questo caso, contatta immediatamente il tuo piercer, in modo che possa sostituire il pezzo di metallo e tu possa recarti dal tuo medico per iniziare a trattare la zona interessata. Probabilmente ti prescriverà un ciclo di antibiotici [21].
  5. 5
    Prova dei rimedi casalinghi. Se i sintomi iniziali sono lievi o pensi che l'infezione si trovi nelle prime fasi, potresti provare alcune soluzioni fai da te per risolvere il problema prima di rivolgerti a un medico. Ecco qualche rimedio casalingo:
    • Compresse calde e fredde: come affermato prima, le compresse calde e fredde possono alleviare il fastidio causato da un piercing irritato. Una compressa calda imbevuta di soluzione salina (strizzata bene) può pulire la zona e stimolare l'afflusso di sangue (i globuli bianchi sono necessari per il processo di guarigione) [22]. Una compressa fredda può lenire la sensazione di calore irradiata dalla zona perforata.
    • Impacchi alla camomilla: lascia in infusione una bustina di camomilla in una tazza di acqua bollente. Aspetta che l'acqua si raffreddi (ci vorranno circa 20 minuti) e imbevi un batuffolo di cotone. Applicalo sulla zona irritata per approssimativamente 5 minuti [23]. Se desiderato, ripeti almeno una volta al giorno.
      • Potresti anche congelare la camomilla versandola in un vassoio per il ghiaccio, quindi usare i cubetti per alleviare dolore, irritazione e gonfiore.
    • Antidolorifici: se la zona interessata è dolorante, potresti prendere dei medicinali da banco per diminuire il fastidio. Cerca di assumere farmaci antinfiammatori non steroidei [24].
  6. 6
    Vai dal tuo medico. Nel dubbio, dovresti sempre rivolgerti al tuo medico curante. Se ti sei presa regolarmente cura del piercing e hai provato rimedi casalinghi senza trovare sollievo, è bene andare dal medico, soprattutto in caso di dolore, gonfiore, secrezioni e sanguinamento gravi [25].
    • Se hai un'infezione o una reazione allergica, il tuo medico può prescriverti dei medicinali per combattere il disturbo e accelerare la guarigione.

Consigli

  • Applica solo detergenti e spray che ti sono stati consigliati dal tuo piercer.
  • Un tovagliolo può assorbire solo una quantità limitata di acqua. Dopo averlo tamponato delicatamente sulla zona interessata per asciugarla, potresti completare l'operazione con l'asciugacapelli. Impostalo alla temperatura più fredda per non far surriscaldare il piercing e scottare la pelle.

Avvertenze

  • Se non sei sicura di essere in grado di prenderti cura del piercing in maniera corretta, sarebbe meglio non fartelo.
  • Il piercer dovrebbe sapere se hai allergie a bigiotteria, creme, spray o lattice (i guanti che indossa sono di questo materiale).

Riferimenti

  1. http://youngwomenshealth.org/2013/08/07/body-piercing/
  2. http://youngwomenshealth.org/2013/08/07/body-piercing/
  3. http://youngwomenshealth.org/2013/08/07/body-piercing/
  4. http://youngwomenshealth.org/2013/08/07/body-piercing/
  5. http://youngwomenshealth.org/2013/08/07/body-piercing/
  6. http://www.exoticbody.com/faqs/navel-care/
  7. http://www.exoticbody.com/faqs/navel-care/
  8. http://www.thecrystalball.co.nz/Piercing/Navel+piercing+FAQ.html
  9. http://www.md-health.com/Belly-Button-Piercing.html
Mostra altro ... (16)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Tatuaggi & Piercing

In altre lingue:

English: Care for a New Navel Piercing, Español: cuidar un nuevo piercing de ombligo, Português: Cuidar de um Piercing de Umbigo Novo, Русский: ухаживать за пирсингом пупка, Deutsch: Ein Bauchnabelpiercing pflegen, Français: prendre soin d'un nouveau piercing au nombril, Bahasa Indonesia: Merawat Tindik Pusar Baru, Nederlands: Een nieuwe navelpiercing verzorgen, العربية: العناية بثقب السرة حديث, Tiếng Việt: Chăm sóc rốn sau khi xỏ khuyên, 中文: 护理新的肚脐穿孔, ไทย: ดูแลแผลหลังการเจาะสะดือ

Questa pagina è stata letta 89 687 volte.
Hai trovato utile questo articolo?