Come Prendersi cura di un nuovo Tatuaggio

2 Metodi:Prima Pulizia e CuraCose da Evitare

Scegliere un tatuatore professionista è solo il primo passo per ottenere un tatuaggio di cui essere fieri. Le cure che presterai al tatuaggio in via di guarigione sono altrettanto importanti, se non di più. Anche il migliore dei tatuaggi può rovinarsi a causa di una scarsa attenzione durante la cicatrizzazione. Ogni tattoo artist fornisce delle istruzioni personalizzate che ritiene più consone alla guarigione; in questo articolo riportiamo delle linee guida da seguire per mantenerlo pulito, definito e con i colori vivi.

1
Prima Pulizia e Cura

  1. 1
    Ascolta ciò che ti dice il tuo tatuatore. Se hai scelto un buon artista, ti darà sicuramente tutte le istruzioni dettagliate per prenderti cura del tuo tatuaggio. È importante che tu le segua scrupolosamente. Ogni tatuatore può avere delle opinioni leggermente diverse in merito al metodo che devi seguire, ma non preoccuparti, gli artisti seri hanno anni di esperienza, quindi ti consiglieranno una procedura testata.
    • Pensa al tuo tatuaggio come a una garanzia; se non segui le istruzioni, la garanzia decade e non potrai pretendere dei ritocchi gratuiti.
    • Ricorda: i tatuatori desiderano che il tuo tatuaggio guarisca alla perfezione e che appaia al meglio tanto quanto lo vuoi tu, quindi non ti daranno consigli inadeguati o inutili.
    • Le istruzioni che seguono possono variare leggermente rispetto a quelle che ti hanno fornito, ma rappresentano una buona linea guida.
  2. 2
    Lascia il bendaggio da 2 a 24 ore. Quando il tatuaggio è completo, il tatuatore pulirà la zona, applicherà un unguento antibatterico e coprirà il tatuaggio con un bendaggio o una garza. Quando esci dal suo studio, resisti alla tentazione di togliere la garza per sfoggiare il nuovo tattoo con i tuoi amici. Il bendaggio è stato applicato per proteggere la pelle dai batteri presenti nell'aria che potrebbero penetrare attraverso la ferita. La garza andrebbe lasciata per un minimo di due ore prima di toglierla.
    • Garze spesse, assorbenti e che non si attaccano sono quelle usate più comunemente. Sono molto efficaci perché lasciano respirare la pelle, ma sono sufficientemente spesse per proteggere la ferita. Sono estremamente assorbenti e quindi possono essere lasciate sul tatuaggio fino a 24 ore, prima che sia necessario toglierle.
    • Ci sono molti tatuatori che credono fermamente che la maniera migliore sia avvolgere il tatuaggio nella pellicola trasparente, mentre altri sostengono che sia la cosa peggiore che puoi fare per il tuo tattoo.
    • I sostenitori della pellicola trasparente credono che sia il miglior bendaggio perché è facile da togliere e non si attacca al tatuaggio. Inoltre, forma una barriera efficace contro i batteri.
    • Chi si oppone alla pellicola trasparente sostiene che impedire una adeguata traspirazione della pelle rende il processo di guarigione più difficile. Inoltre, la pellicola trattiene l'umidità e alza la temperatura della pelle, creando un ambiente favorevole alla proliferazione dei batteri.
    • A prescindere da quale bendaggio sceglie il tuo tatuatore, assicurati di seguire con scrupolo le sue istruzioni. Entrambi i tipi di fasciature hanno dato risultati positivi. Ricorda solo che la pellicola trasparente va cambiata con maggior frequenza per evitare la proliferazione batterica.
  3. 3
    Rimuovi la garza con attenzione. C'è ancora un dibattito molto acceso in merito ai tempi di permanenza del bendaggio. La maggior parte degli artisti ritiene che il tatuaggio debba rimanere coperto almeno due ore, ma in base al tattoo e alla persona, i tempi possono variare anche fra le 4 e le 24 ore. I tatuaggi avvolti nella pellicola fanno eccezione, andrebbero liberati al massimo dopo due ore.
    • In realtà il tempo varia in base alle dimensioni e al punto del corpo dove è stato disegnato, oltre al tipo di bendaggio e alla profondità a cui è stato iniettato l'inchiostro. La cosa migliore da fare è seguire il parere e le istruzioni del tatuatore e usare il buon senso.
    • Per rimuovere la garza, bagnala con acqua tiepida per evitare che si appiccichi alla pelle. Dovrebbe staccarsi meglio quando è umida. Butta la garza usata.
  4. 4
    Lava delicatamente il tatuaggio. Molti artisti raccomandano di usare acqua tiepida con un getto delicato e del sapone antibatterico senza profumo. Sfrega delicatamente il tatuaggio con le mani per rimuovere i residui di inchiostro, plasma e sangue. Evita di strofinarlo con troppa violenza. Non usare panni, né spugne, potrebbero essere pieni di batteri.
    • Non tenere il tatuaggio sotto il getto diretto dell'acqua. Cerca di bagnarlo buttando sopra dell'acqua con le mani. Il flusso dell'acqua dal rubinetto potrebbe essere troppo aggressivo per il tuo nuovo tatuaggio.
    • Se il tatuaggio è molto grande, potrebbe essere più semplice fare una doccia.
  5. 5
    Lascia che il tatuaggio si asciughi all'aria. Una volta che l'hai lavato accuratamente, tamponalo con un tovagliolo di carta. Non sfregarlo, potresti causare delle irritazioni. Quando hai assorbito l'eccesso di umidità, lascialo scoperto per 20-60 minuti affinché si asciughi.
    • Lascia respirare il tatuaggio ogni volta che lo lavi.
  6. 6
    Applica un unguento. Quando si è completamente asciugato e la pelle comincia a tirare, puoi applicare un unguento come la Bacitracina. Assicurati di applicarne solo un piccolo strato e massaggia la zona finché verrà completamente assorbito. È molto importante non esagerare con l'unguento per non soffocare la pelle e far proliferare i batteri.
    • Dovresti applicare l'unguento ogni volta che lavi il tatuaggio nei 3-5 giorni immediatamente successivi, o fino a quando il tattoo non comincia a spellarsi. A questo punto puoi passare a una normale crema idratante senza profumo.
    • Non usare prodotti come la vaselina perché sono troppo pesanti e possono ostruire i pori causando possibili sfoghi sul tatuaggio. Inoltre, si legano all'inchiostro del tatuaggio sbiadendolo prima ancora che sia completamente guarito.
    • Ci sono alcuni prodotti specifici sul mercato, che sono un po' costosi, ma funzionano egregiamente nel processo di guarigione. Uno si chiama "Tattoo Goo"[1], è una crema vegetale non grassa. Un altro ottimo prodotto è "H2Ocean" (lo puoi trovare su Amazon) ed è una schiuma che usa la concentrazione di sale per prevenire le infezioni.
  7. 7
    Continua a lavare e a idratare il tatuaggio per 3-5 volte al giorno. Dovresti sempre lavarlo con un sapone antibatterico e acqua tiepida fino alla completa guarigione. Ci vorranno circa 3-6 settimane prima che questo accada, in base alla grandezza e alla posizione del tatuaggio. Dovresti lavarlo almeno 3 volte al giorno e anche più spesso se si trova sulle mani, sui polsi, sui piedi o su qualsiasi zona esposta ai germi.
    • Dopo avere applicato l'unguento antibatterico per 3-5 giorni, puoi usare una normale crema idratante. Molti artisti raccomandano di non usare creme profumate, colorate o che contengono del glitter. Ricorda sempre di applicare un sottile strato di crema.
    • La prima fase della guarigione del tatuaggio si completa in un paio di settimane. Durante questo tempo, il tatuaggio comincerà a spellarsi o si sfalderà proprio come accade quando ti scotti al sole. Alcuni pezzi di pelle colorata potrebbero staccarsi come una buccia, ma è del tutto normale.
    • Dopo questo processo, il tuo tatuaggio sarà lucido e teso. Potresti avere delle piccole porzioni di pelle opache o biancastre, resisti alla tentazione di toglierle. Si chiamano "bucce di cipolla" e verranno via da sole.
    • Se ti sei preso cura in modo corretto del tuo tattoo, ora sarà completamente guarito e la pelle sarà completamente rimarginata in 4-6 settimane.

2
Cose da Evitare

  1. 1
    Non grattare né stuzzicare il tatuaggio. Durante la guarigione si potrebbero formare delle croste. È normale, e dovresti lasciarle seccare e cadere da sole. Non cercare di toglierle, potresti lasciare dei buchi o delle macchie bianche sul tatuaggio.
    • Se le mani o le unghie non sono pulite, potresti infettare il tatuaggio. Lavati sempre le mani con un sapone antibatterico prima di toccarlo e non permettere mai a nessuno di toccarlo mentre sta guarendo.
    • La pelle può prudere parecchio mentre si asciuga e guarisce dalle croste. Cerca di resistere perché, se ti gratti, puoi togliere le croste provocandoti danni come indicato sopra. Puoi trovare un po' di sollievo picchiettandolo leggermente con la mano pulita o applicando un po' di crema idratante.
    • Continua a usare una pomata idratante se il prurito ti dà davvero fastidio.
  2. 2
    Evita di lasciare in ammollo il tatuaggio. Finché non sarà completamente guarito non nuotare in piscina, nel mare e non fare il bagno nella vasca. Ci sono due ragioni per questo. La prima è che l'esposizione eccessiva all'acqua può scolorire il tatuaggio. La seconda è che l'acqua della piscina, del mare e della vasca da bagno potrebbe contenere dei prodotti chimici, batteri, sporco o altre impurità che possono infettarlo.
    • Puoi tranquillamente ritornare alla tua vita normale quando il tatuaggio sarà guarito completamente, ma per ora bagnalo solo nella doccia o nel lavandino.
    • Cerca di non fare bagni e docce che durino più di 5-6 minuti.
  3. 3
    Non esporre il tatuaggio alla luce diretta del sole. Il sole è il nemico numero uno dei tatuaggi. I raggi solari possono infatti creare delle bolle sulla pelle e sbiancare il colore del tattoo. Quindi è meglio mantenerlo coperto per 3-4 settimane finché non sarà completamente guarito.
    • Dopo questo periodo devi comunque proteggerlo con una crema solare con fattore di protezione 30 (come minimo). In questo modo non perderà la sua brillantezza.
  4. 4
    Evita gli abiti aderenti. Soprattutto all'inizio evita di costringere la zona in vestiti stretti. Mentre sta guarendo, il tatuaggio spurga del plasma e l'eccesso di inchiostro e gli abiti troppo stretti potrebbero appiccicarsi al tattoo. Potrebbe essere molto doloroso, poi, staccare i vestiti, oltre al fatto che potresti toglierti delle crosticine con il rischio di rovinare il tattoo.
    • Se ti capita che il vestito si attacca al tatuaggio, non tirarlo. Inumidisci prima l'area con l'acqua. Così facendo dovresti riuscire a ad allentare la "presa" e rimuoverlo senza fare danni.
    • Oltretutto, dei vestiti troppo stretti non fanno respirare la pelle, e l'ossigeno è fondamentale per la guarigione.
    • Cerca di indossare abiti puliti e larghi, sia di giorno sia di notte.
  5. 5
    Evita di allenarti. Se il tatuaggio è molto esteso o vicino alle articolazioni (come i gomiti e le ginocchia) ci vorrà più tempo prima che guarisca e i movimenti forzati non sono di aiuto. Questi movimenti potrebbero rompere la pelle e irritarla, prolungando i tempi di cicatrizzazione. Quindi evita di fare esercizio fisico non strettamente necessario, per almeno un paio di giorni.
    • Se sei iscritto a un corso di autodifesa come il karate o il kickboxing, avvisa i tuoi compagni di corso, così eviteranno di colpirti nel punto sbagliato.
    • Se il tuo lavoro prevede dell'attività fisica, come un muratore o un ballerino, valuta di fare il tatuaggio di venerdì, così avrà tutto il weekend per guarire prima.
  6. 6
    Evita il gonfiore. Se il tatuaggio è sui piedi, caviglie o polpacci e devi stare in piedi molte ore, potrebbe gonfiarsi. Se dovesse accadere, puoi prendere dell'ibuprofene, fare degli impacchi di ghiaccio e tenere le gambe in alto.

Consigli

  • Non depilarti il tatuaggio fino a quando non sarà completamente guarito. Se depili la zona circostante, evita che la crema depilatoria o i peli irritino o infettino il tattoo.
  • Evita di fare la sauna o il bagno turco fino a quando il tatuaggio non è guarito. L'eccessiva umidità può farlo scolorire.
  • Il freddo ti aiuta a controllare il prurito. Fai degli impacchi di ghiaccio.
  • Non bendarlo quando rimuovi la garza applicata dall'artista. I tatuaggi devono respirare per guarire e le garze o la pellicola trasparente lo soffocano, prolungando i tempi di cicatrizzazione. Quando dormi, evita di sdraiarti sopra il tatuaggio e se sei preoccupato di macchiare le lenzuola, metti un asciugamano sotto.
  • Evita l'abbigliamento morbido che può perdere dei pelucchi, perché potrebbero infettare il tatuaggio.

Avvertenze

  • Gli aghi non sterilizzati possono diffondere malattie e virus. È importante rivolgersi a un tatuatore professionista e rispettabile. Ricorda che otterrai ciò per cui pagherai.
  • Anche dopo la completa guarigione del tattoo, potresti provare un po' di fastidio. Questo perché l'inchiostro ha bisogno di "stabilizzarsi". Di solito ci vogliono settimane.
  • Non usare prodotti tipo la Neosporin. Non sono adatti alle ferite da puntura (e il tatuaggio è un insieme di innumerevoli punture). Questi prodotti fanno cicatrizzare la pelle troppo in fretta.

Informazioni sull'Articolo

Articolo in primo piano

Categorie: Articoli in primo piano | Tatuaggi & Piercing

In altre lingue:

English: Care for a New Tattoo, Español: cuidar un tatuaje nuevo, Deutsch: Die Versorgung frischer Tätowierungen, Português: Cuidar de uma Tatuagem Nova, Français: prendre soin d'un nouveau tatouage, Nederlands: Een nieuwe tatoeage verzorgen, 中文: 护理刚做好的纹身, Bahasa Indonesia: Merawat Tato Baru, Čeština: Jak pečovat o nové tetování, 日本語: タトゥーのアフターケア, العربية: الاهتمام بالوشم الجديد, Tiếng Việt: Chăm sóc Hình xăm, 한국어: 새로운 문신 다루는법, Русский: ухаживать за свежей татуировкой, ไทย: ดูแลรอยสักใหม่

Questa pagina è stata letta 374 150 volte.

Hai trovato utile questo articolo?