Come Prenderti Cura delle Piante Grasse

3 Metodi:Prenderti Cura delle Piante Grasse in GeneraleCombattere i ParassitiScegliere la Pianta Grassa Più Adatta alla Zona in Cui Vivi

Il termine "pianta grassa" (o succulente) fa riferimento a tutte quelle piante in grado di crescere in condizioni di clima secco e in molte zone geografiche. In generale, sono semplici da coltivare e attirano pochi insetti. Per farle crescere sane, devi sapere come prenderti cura di loro e come affrontare i parassiti. Ti sarà utile sapere anche quali piante sono più adatte al clima dell'area in cui vivi.

1
Prenderti Cura delle Piante Grasse in Generale

  1. 1
    Acquista un grande vaso resistente. È necessario per tutte le specie di piante grasse, che hanno radici spesse che si diffondono lateralmente, quindi hanno bisogno di un vaso di grande diametro per crescere bene. Se la varietà che hai scelto diventa molto grande e pesante, trova un vaso robusto che non si rovesci, magari di terra cotta.
    • Assicurati che il vaso abbia dei fori di drenaggio sul fondo. Se stai riciclando un contenitore, evita il vetro o altri materiali difficili da forare.
    • Per le varietà con le radici che crescono vicine alla superficie del terreno sono ideali i vasi bassi. Al contrario, le specie con fittoni che penetrano in profondità hanno bisogno di vasi più alti. Leggi le istruzioni di coltivazione della pianta che hai acquistato (di solito si trovano su una scheda di plastica infilata nel terreno).[1]
  2. 2
    Riempi il vaso con terriccio per cactus. Puoi trovarlo nei vivai locali. Leggi l'etichetta, in modo da essere certo che contenga parti uguali di compost, sabbia agricola e ghiaia. Verifica in particolare che tutti gli elementi siano adatti all'agricoltura.[2]
  3. 3
    Metti la pianta grassa nel vaso. Capovolgi il vaso originale e colpiscilo delicatamente per smuovere il terreno. Rimuovi la terra dalle radici con attenzione usando un bastoncino o uno stuzzicadenti. Metti la pianta nel nuovo vaso, poi coprila con del terriccio fino al livello in cui era interrata in precedenza.
    • Se la pianta diventa troppo grande per il vaso, trasferiscila in uno più ampio, in modo che possa continuare a crescere.[3]
  4. 4
    Metti la pianta al sole. Se vivi in una zona dal clima caldo, mettila dove riceverà 6-8 ore di luce del sole diretta tutti i giorni. Se il clima è più rigido, 6 ore di sole pieno sono accettabili. Per le piante da tenere in casa, posizionale vicino a una finestra da cui possono ricevere i raggi del sole.[4]
    • Non mettere la pianta davanti a una finestra esposta a sud se vivi in una zona dal clima caldo. Se invece il clima è più freddo, verifica se la temperatura è troppo alta davanti alle finestre esposte a sud. La pianta può bruciare se riceve troppo sole.
    • Se hai una pianta grassa della famiglia "-veria", non tenerla esposta alla luce del sole durante il pomeriggio, in modo che non bruci.[5]
  5. 5
    Annaffia la pianta almeno una volta settimana durante la stagione della crescita. La frequenza con cui lo devi fare dipende dalla specie di pianta grassa. Assicurati che il terreno sia sempre umido nei mesi primaverili ed estivi. Segui le istruzioni specifiche della tua varietà.
    • Evita di annaffiare troppo la pianta o le radici possono marcire.[6]
  6. 6
    Annaffia la pianta più raramente quando è dormiente. Come gli alberi caducei, le piante grasse entrano in fase dormiente nei mesi invernali e autunnali. In questo periodo, lascia che il terreno torni completamente secco prima di annaffiare. In base alla varietà, può bastare una volta al mese.[7]
    • Alcune varietà che producono fiori hanno bisogno di più acqua delle piante che non ne producono. Puoi trovare maggiori dettagli nelle istruzioni.[8]
  7. 7
    Porta la pianta grassa al chiuso durante i mesi invernali più freddi. Le piante di questo tipo possono sopravvivere all'inverno in casa, tenendole su un davanzale che riceve la luce del sole e il caldo. Attendi l'ultima gelata prima di riportarle all'aperto.

2
Combattere i Parassiti

  1. 1
    Identifica i parassiti più comuni. Gli insetti che vengono attirati più spesso dalle piante grasse sono cocciniglie, afidi e tonchi. Cerca le cocciniglie nel punto in cui le foglie sono attaccate allo stelo, gli afidi sulle foglie, sugli steli e sui fiori. Nota anche se la pianta non cresce uniforme o è cadente in alcuni punti, un sintomo che indica la presenza di tonchi o cocciniglie delle radici.[9]
    • Le cocciniglie di solito sono lunghe 2-3 mm e somigliano ai pidocchi. Quando attaccano, lasciano delle palline di lanugine bianca sulla pianta. Se le schiacci, lasciano una macchia rossa.
    • Gli afidi sono lunghi circa 0,25 cm. I loro corpi sono a forma di pera e possono essere neri, gialli, verdi, rosa, grigi o marroni.[10]
    • I tonchi sono piccoli insetti grigi. Somigliano a puntini di cotone.
  2. 2
    Combatti i parassiti con un sapone insetticida. Versa alcune gocce di sapone in acqua tiepida. Se l'infestazione è grave, aggiungi alcune gocce di olio da cucina alla miscela. Applicala sulle zone colpite con uno spruzzino o un batuffolo di cotone. Puoi trovare il sapone nei vivai.[11]
    • Se le cocciniglie hanno attaccato le radici, rimuovi la terra e buttala. Trasferisci la pianta grassa in un terriccio nuovo e pulito.[12]
  3. 3
    Metti in quarantena le piante nuove. I parassiti possono "farsi dare un passaggio" dalle piante acquistate dal vivaio. Se hai altre piante grasse, isola quelle nuove per circa due settimane. Verifica tutti i giorni se sono presenti parassiti o malattie.
    • Una volta piantate le piante grasse nella loro posizione permanente, continua a controllare se ci sono problemi almeno una volta a settimana.[13]

3
Scegliere la Pianta Grassa Più Adatta alla Zona in Cui Vivi

  1. 1
    Acquista varietà adatte alla tua zona. Esistono piante grasse in grado di sopravvivere fino a -30 °C e altre che si adattano a climi molto caldi. Se vivi in una zona in cui gli inverni sono molto rigidi (temperature inferiori a -10 °C), scegli una pianta della specie sempervivum o simile. Se invece gli inverni dove abiti sono più miti, scegli una varietà più resistente al calore e alla siccità. Prima di completare l'acquisto, leggi le informazioni riportate sull'etichetta della pianta o parla con un esperto nel tuo vivaio di fiducia.[14]
    • Se non sai in che zona climatica vivi, fai una ricerca su internet sulle temperature locali.
  2. 2
    Controlla il drenaggio del terreno. Le piante grasse hanno bisogno di un terreno che non trattiene molto l'acqua. Evita di piantarle nei punti più bassi del giardino, in cui l'acqua ristagna. Se il tuo giardino resta umido per molto tempo, informati su come migliorarne il drenaggio.[15]
  3. 3
    Se possibile, acquista specie native della tua zona. Se vivi in una zona dal clima secco, puoi sfruttare questo vantaggio, perché le varietà native hanno sviluppato difese naturali contro i parassiti. Inoltre, attirano gli insetti locali benefici che possono favorire la crescita e la propagazione di altre piante nel tuo giardino.[16] Puoi trovare maggiori informazioni sul sito web della provincia, su quelli delle università o delle società botaniche locali.

Cose che ti Serviranno

  • Grandi vasi da fiori
  • Terreno per cactus
  • Sapone insetticida
  • Batuffoli di cotone

Avvertenze

  • Evita il fertilizzante, che può nuocere ad alcune piante grasse.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Casa & Giardino

In altre lingue:

English: Care for Succulents, Português: Cuidar de Suculentas, Español: cuidar las suculentas

Questa pagina è stata letta 456 volte.

Hai trovato utile questo articolo?