La cucina tailandese è molto amata in tutto il mondo per ovvie ragioni. Pur usando spesso pochi ingredienti e tecniche di preparazione semplici, le tradizioni gastronomiche della Thailandia sono ricche di sapori, colori e aromi. Per cucinare i piatti tipici bisogna innanzitutto reperire gli utensili e gli ingredienti giusti. Poi non dovrai fare altro che cimentarti con alcune delle pietanze tailandesi più popolari per una cena con amici o un pranzo semplice ma delizioso.

Parte 1 di 5:
Preparare il Pad Thai

  1. 1
    Prepara tutto l'occorrente. Il Pad Thai, ovvero noodles saltati con verdure e proteine (come uova, tofu o gamberetti), è forse una delle pietanze più famose della cucina tailandese. È possibile elaborarlo in casa usando un wok e pochi ingredienti facili da reperire. Ti servirà [1]:
    • 250 ml di succo di tamarindo;
    • 120 ml di succo di pesce;
    • 210 g di zucchero di palma;
    • 250 ml di acqua;
    • 230 g di noodles di riso di lunghezza media;
    • 60 ml di olio di arachidi o vegetale;
    • 230 g di gamberetti surgelati o freschi, oppure 150 g di lonza o spalla di maiale (o un taglio simile);
    • 190 g di tofu compatto tagliato in pezzi di 4 x 3 x 0,5 cm;
    • 4-5 spicchi d'aglio finemente sminuzzato;
    • 3 scalogni tagliati in fette sottili;
    • 20 g di gamberetti essiccati messi in ammollo in acqua tiepida;
    • 40 g di rape o ravanelli in agrodolce sottaceto sminuzzati;
    • 2-3 cucchiaini di peperoncino Thai essiccato e macinato;
    • 2 uova grandi sbattute;
    • 300 g di germogli di fagioli;
    • 50 g di erba cipollina cinese (o comune) tagliata in pezzi di circa 3 cm;
    • 85 g di arachidi tostate e sminuzzate e 1 lime per guarnire.
  2. 2
    Prepara la salsa per il Pad Thai. Per realizzare un Pad Thai autentico, devi innanzitutto preparare la salsa usando succo di tamarindo, zucchero di palma, salsa di pesce e acqua. Mescola 250 ml di succo di tamarindo, 120 ml di salsa di pesce, 210 g di zucchero di palma e 250 ml di acqua [2].
    • Cuoci questi ingredienti a fuoco basso per 45 minuti rimescolandoli di tanto in tanto: dovresti ottenere uno sciroppo. Metti la salsa da parte fino a quando non dovrai usarla per completare la preparazione del piatto.
  3. 3
    Metti in ammollo i noodles di riso. Per iniziare, lascia in ammollo i noodles di riso in acqua fredda o tiepida per 40 minuti. Gli spaghetti dovrebbero afflosciarsi, ma comunque risultare compatti al tatto [3].
    • Ammorbiditi i noodles, scolali e mettili da parte. Durante l'ammollo puoi approfittarne per preparare gli ingredienti restanti.
  4. 4
    Prepara la fonte di proteine. Se hai intenzione di usare i gamberetti, rimuovi il guscio e l'intestino, mentre lascia la coda intatta. Preferisci utilizzare la carne di maiale? Tagliala in pezzetti di 3 x 1,5 x 0,5 cm [4].
    • Puoi anche mettere i gamberetti in salamoia, in modo che si mantengano umidi in seguito alla cottura. Porta a ebollizione 250 ml di acqua e aggiungi 75 g di sale. Lascia raffreddare il liquido e incorpora 700 ml o 1,5 l di acqua. Metti i gamberetti in salamoia e lasciali in frigo per 30 minuti. Scolali e tamponali per asciugarli.
  5. 5
    Taglia gli altri ingredienti. A questo punto è necessario preparare gli altri ingredienti che ti servono per averli a portata di mano al momento di cuocerli. Taglia il tofu in bocconcini, quindi tritura l'aglio e taglia gli scalogni. Dovresti sminuzzare anche i gamberetti essiccati, l'erba cipollina e il lime [5].
    • Metti tutti gli ingredienti in ciotoline separate per prepararli alla cottura.
    • Dovresti anche tostare le arachidi a 180 °C per 3-5 minuti. Poi, sfornale per farle raffreddare. Puoi triturarle con mortaio e pestello.
  6. 6
    Riscalda il wok a fiamma alta. Il wok può essere sostituito con una padella dal diametro di 30 cm. Scaldata la superficie di cottura, ungila con 2 cucchiaini di olio da cucina. Metti a cuocere l'aglio e mescolalo velocemente con l'olio per circa 30 secondi [6].
    • Aggiungi i gamberetti e cuocili fino a quando non avranno acquisito una colorazione rosata. Se usi la carne di maiale, cuocila fino a farla dorare. Rimuovi poi la fonte di proteine dal wok e spostala su un piatto.
  7. 7
    Aggiungi il tofu. Versa altri 2 cucchiai di olio nel wok e lascialo riscaldare. Metti a cuocere il tofu e saltalo fino a renderlo dorato. Calcola dai 4 ai 5 minuti circa [7].
    • Cotto il tofu, aggiungi gli scalogni, i gamberetti essiccati, il radicchio in agrodolce e i peperoncini macinati.
  8. 8
    Incorpora i noodles. A questo punto bisogna versare i noodles nel wok. Mescolali con gli altri ingredienti e saltali per 1 o 2 minuti, fino a renderli morbidi [8].
    • Se hai un wok grande, è possibile che tu riesca a incorporare tutti i noodles in una volta sola. Se invece è di piccole dimensioni, dovrai dividerli in 2 gruppi per saltarli. A questo scopo, metti da parte la metà del sughetto a base di tofu e gamberetti essiccati, quindi mescola il primo gruppo di noodles con il condimento che hai lasciato nel wok. Ripeti la stessa procedura con l'altra metà del sughetto e gli spaghetti restanti.
  9. 9
    Aggiungi le uova. Sposta i noodles e il sughetto su un lato del wok, quindi aggiungi un cucchiaino di olio. Versa le uova nella padella e lasciale cuocere appena [9].
    • Taglia le uova in pezzettini usando una spatola di metallo o un coltello, quindi mescolale con i noodles.
  10. 10
    Versa la salsa per Pad Thai sui noodles. Per completare la preparazione del piatto, versa 120 ml di salsa Pad Thai sugli spaghetti e mescolali bene per rivestirli. Se trovi che i noodles siano eccessivamente duri, puoi inumidirli con 1 o 2 cucchiai di acqua [10].
    • Cotti i noodles come preferisci, aggiungi i germogli di fagioli e l'erba cipollina cinese. Poi, cospargi la metà delle arachidi sminuzzate e i gamberetti o la carne di maiale cotta sugli spaghetti.
  11. 11
    Guarnisci con lime, erba cipollina e peperoncini secchi macinati. Puoi anche aggiungere un'altra manciata di arachidi sminuzzate e germogli di fagioli qualora lo desiderassi. Servi il Pad Thai caldo [11].
    Pubblicità

Parte 2 di 5:
Preparare il Curry Tailandese

  1. 1
    Prepara tutti gli ingredienti. Il curry thailandese è notoriamente caratterizzato da aromi intensi e texture complesse. Può essere servito con riso Jasmine o noodles thailandesi. La cucina Thai offre 3 tipi di curry: verde, rosso e giallo. È possibile prepararlo con pollo, carne di maiale o pesce. Ti serviranno i seguenti ingredienti [12]:
    • 400 g di carne di manzo o pollo. Può essere sostituita con tofu, pesce o gamberetti qualora si desiderasse;
    • 1 cucchiaio di olio da cucina (di mais, cartamo o arachidi, mentre evita quello d'oliva);
    • 3 cucchiai di pasta di curry (verde, rossa o gialla a seconda delle tue preferenze);
    • 600 ml di latte di cocco (circa una 1 lattina e ½);
    • 2 foglie di combava;
    • 5-10 melanzane tailandesi piccole tagliate in 4 parti;
    • 2-3 peperoncini rossi prik chee tagliati in diagonale;
    • 5 g di foglie di basilico;
    • 1 cucchiaio e ½ di salsa di pesce;
    • 1 cucchiaino e ½ di zucchero di palma;
    • Foglie di basilico e fette di peperoncino rosso per guarnire.
  2. 2
    Prepara la carne di manzo o pollo. Per iniziare, taglia la carne di manzo o il pollo in pezzetti sottili. Cerca di ottenere fette dallo spessore di circa 10 mm [13].
    • Se usi il tofu, taglialo in pezzetti sottili. Nel caso dei gamberetti devi invece rimuovere il guscio e l'intestino.
  3. 3
    Salta la pasta di curry nel wok. Riscalda il wok a fiamma moderata e versa la pasta di curry al suo interno. Lasciala riscaldare: dovrebbe iniziare a diffondere il suo caratteristico odore [14].
  4. 4
    Aggiungi il latte di cocco. Abbassa la fiamma e incorpora gradualmente 600 ml di latte di cocco nel wok. Mescola fino a quando non si sarà formata una pellicola di olio (di colore verde/giallo/rosso) sulla superficie del latte [15].
  5. 5
    Incorpora la carne di manzo e le foglie di combava. Cucina la carne di manzo o pollo per 3 minuti: dovrebbe cuocersi completamente e sprigionare il suo caratteristico odore. Esegui la stessa procedura con il tofu o i gamberetti qualora decidessi di usarli [16].
    • Alza la fiamma per portare la miscela a ebollizione. Quando comincia a bollire, aggiungi il latte di cocco restante, quindi condisci con zucchero di palma e salsa di pesce.
  6. 6
    Aggiungi le melanzane. Riporta la miscela a ebollizione e incorpora le melanzane. Lascia cuocere il curry fino a quando le melanzane non avranno assunto una consistenza morbida e una colorazione scura [17].
    • Per finire, cospargi una manciata di foglie di basilico e peperoncino sul curry. Spegni il fuoco.
  7. 7
    Guarnisci il curry. Impiatta il curry e guarniscilo con foglie di basilico e peperoncini rossi. Servilo caldo [18].
    Pubblicità

Parte 3 di 5:
Preparare un Dessert Thai

  1. 1
    Prepara tutti gli ingredienti. La cucina Thai presenta anche un'ampia gamma di dessert perfetti per terminare un pasto. Potresti provare uno dei più famosi, ovvero il riso colloso dolce tailandese. Questa pietanza richiede l'utilizzo di latte di cocco e zucchero di palma per addolcire il riso. È possibile servirla con frutta fresca tropicale come mango o papaya. Per prepararla ti serviranno i seguenti ingredienti [19]:
    • 350 g di riso a chicco lungo crudo lasciato in ammollo in acqua fredda per un'ora e scolato;
    • 300 ml di latte di cocco;
    • Un pizzico di sale;
    • 2 cucchiai di zucchero;
    • 2 manghi grandi maturi sbucciati e tagliati a fette;
    • 1 cucchiaio di fagioli mung gialli spezzati tostati (facoltativi).
  2. 2
    Metti una casseruola sul fuoco. Versaci il riso, il latte di cocco, il sale, lo zucchero e 300 ml di acqua. Mescola e porta il tutto a ebollizione [20].
    • Portata la miscela a ebollizione, abbassa la fiamma e mescola. Lascia sobbollire senza coperchio per 8-10 minuti, fino a quando non sarà stato assorbito l'intero liquido.
    • Togli la pentola dal fuoco e coprila. Lasciala raffreddare coperta per 5 minuti.
  3. 3
    Versa la miscela in una pentola a vapore. Se usi un cestello per la cottura al vapore, versa la miscela al suo interno. Sistema poi il cestello su un wok o una pentola grande riempita con acqua (calcola una profondità di circa 5-8 cm). Portala a ebollizione, quindi metti il coperchio sulla pentola e cuoci il riso al vapore per 20 minuti. Assicurati che i chicchi non entrino a contatto con l'acqua. È possibile rimescolare il riso per fare in modo che il vapore si distribuisca uniformemente nel cestello [21][22].
    • Il riso può essere cotto anche in una risottiera. Versa 350 g di riso e 600 ml di acqua in una risottiera. Lascia il riso in ammollo per 30 minuti e aggiungi ½ cucchiaino di sale. Accendi la risottiera e fai cuocere per 15-20 minuti, quindi lascia riposare per 5 minuti.
    • Cotto il riso, puoi versarlo in pirottini o ciotoline di ceramica rivestite con della pellicola trasparente per plasmarlo. Lascialo raffreddare a temperatura ambiente.
  4. 4
    Servi il riso colloso con la frutta. È possibile servirlo direttamente nei pirottini, ma anche in un piatto. Guarniscilo con delle fette di mango e una manciata di fagioli mung tostati [23].
    Pubblicità

Parte 4 di 5:
Procurarsi Pentolame e Utensili Adatti

  1. 1
    Procurati un wok. Il wok è un tegame ampio e profondo che può essere usato nella cucina Thai per saltare, cuocere al vapore o rosolare il cibo. È disponibile in varie dimensioni, anche se un wok medio è spesso più che sufficiente per cucinare in casa. Questo tipo di tegame è reperibile online o nei supermercati asiatici [24][25].
    • Cerca un wok in acciaio al carbonio, in quanto conduce bene il calore e può essere stagionato per evitare che i cibi si attacchino durante la cottura. Cerca inoltre un wok dotato di coperchio con manico. Dato che il coperchio può diventare bollente, il manico ti aiuterà a evitare di bruciarti al momento dell'uso.
    • Oltre al wok, compra una spatola o un cucchiaio con manico lungo di metallo. In questo modo sarà più facile rimescolare il cibo nella padella durante la cottura.
    • Se non hai la possibilità di comprare un wok, puoi cucinare le pietanze tailandesi in una padella antiaderente profonda.
  2. 2
    Procurati mortaio e pestello. Questi strumenti vengono usati per macinare le spezie da utilizzare nella preparazione di salse, curry e zuppe tailandesi. Oltre a tritare le fibre delle radici e delle erbe, aiutano anche a sprigionare gli aromi e i succhi del cibo. I set di mortaio e pestello sono reperibili online e nella maggior parte dei negozi di articoli casalinghi [26][27].
    • Mortaio e pestello possono essere sostituiti con un piccolo robot da cucina o un macinacaffè. Assicurati che il macinacaffè venga usato solo ed esclusivamente per le spezie e le erbe impiegate nella preparazione dei piatti tailandesi, in modo da evitare che il cibo venga contaminato da altri aromi.
  3. 3
    Procurati una risottiera. Molte pietanze tailandesi vengono servite con riso Jasmine. Investire in una risottiera elettrica automatica è l'ideale per cuocere il riso in maniera semplice e veloce. Puoi reperirla online o in un negozio di prodotti asiatici [28][29].
    • Se non vuoi comprare una risottiera, puoi sempre preparare il riso con una normale pentola. Tuttavia, considera che la preparazione della ricetta si porterà via più tempo perché dovrai cucinare il riso in maniera tradizionale.
  4. 4
    Compra un cestello per la cottura al vapore. Molte pietanze tailandesi richiedono l'utilizzo di un cestello per la cottura al vapore. Questo strumento viene spesso fabbricato con bambù o fibre intrecciate, ma alcuni sono di metallo. Cercalo online o in un negozio di articoli casalinghi [30][31].
    • Essendo rotondi e impilabili, i cestelli per la cottura al vapore aiutano a cuocere con maggiore facilità il cibo su una pentola di acqua bollente. Il vapore sale verso l'alto e passa attraverso i fori del cestello, cuocendo il cibo in maniera veloce ed efficiente.
  5. 5
    Investi in un buon coltello da chef. Usare un coltello di buona qualità è fondamentale nella cucina tailandese, ma non solo. Dovrebbe essere abbastanza grande da permetterti di tagliare verdure, erbe, carne e frutta. È bene che sia dotato di una lama robusta e di alta qualità, inoltre dovrebbe garantire una presa confortevole. Investire in un buon coltello da cucina facilita non poco la preparazione del cibo [32][33].
    • Non sempre è possibile investire in buon coltello da chef. In tal caso puoi impiegarne uno normale per tagliare il cibo, a patto che venga affilato prima dell'utilizzo. Affilare un coltello ne facilita l'uso e lo rende più sicuro in cucina.
    Pubblicità

Parte 5 di 5:
Reperire Ingredienti Thai

  1. 1
    Procurati erbe e spezie tipiche della gastronomia tailandese. Usare le erbe e le spezie giuste è un elemento imprescindibile per preparare piatti tipici della cucina Thai. Molti prodotti tradizionali sono reperibili nei negozi asiatici, nel reparto di cibi orientali dei supermercati e online. Procurarsi questi ingredienti garantisce la preparazione di pietanze autentiche e gustose. Dovresti quindi fare scorta delle seguenti erbe aromatiche e spezie [34]:
    • Basilico tailandese: talvolta chiamato "basilico Thai dolce", il suo nome originale è bai horapha. Presenta foglie più piccole e scure rispetto al basilico occidentale, con steli e fiori viola. Questo tipo di basilico viene solitamente usato per preparare curry e altre pietanze tailandesi;
    • Radice e semi di coriandolo: questa radice viene chiamata rahgk pak chee in tailandese e si trova sull'estremità della pianta di coriandolo. Viene generalmente pestata con mortaio e pestello prima di essere aggiunta a paste di curry e zuppe Thai. I semi di coriandolo, il cui nome originale è mellet pak chee, sono di piccole dimensioni e caratterizzati da una colorazione marrone. Vengono usati per preparare paste di curry, salse e marinate Thai;
    • Radice di galangal: chiamata hea-uh kah in tailandese, è simile alla radice di zenzero, ma ha un sapore e una consistenza più delicata. Puoi trovarla fresca nei supermercati specializzati nella vendita di prodotti tailandesi. È inoltre possibile reperirla in fette disidratate o macinata. Viene aggiunta a zuppe e curry Thai;
    • Combava: chiamate ma-goot in tailandese, le foglie di combava sono un ingrediente fondamentale per preparare zuppe, curry e piatti cotti al salto tipici della gastronomia tailandese. Le foglie sono reperibili anche essiccate o congelate per potere essere usate in cucina;
    • Coriandolo: le foglie di coriandolo vengono usate per guarnire pietanze e insalate tailandesi. Sia le foglie sia gli steli possono essere mangiati crudi;
    • Peperoncini Thai: questi piccoli peperoncini rossi vengono chiamati asprik kee noo in tailandese e aggiungono una nota piccante a varie pietanze. Vengono spesso aggiunti a zuppe e curry.
  2. 2
    Compra salse e paste tradizionali della cucina tailandese. Dovresti investire anche in salse e paste spesso necessarie per preparare numerose pietanze Thai. Sono reperibili nella maggior parte dei supermercati di prodotti asiatici e online. Ecco quali ti conviene tenere in dispensa [35][36]:
    • Salsa di pesce: chiamata nam pla in tailandese, è uno degli ingredienti principali della cucina Thai. Il suo utilizzo nella gastronomia tailandese è comparabile alla salsa di soia per il cibo cinese o al sale da tavola per la cucina di molti Paesi occidentali. Quando è cruda emana un odore intenso, ma poi acquisisce un gusto delicato nel momento in cui viene usata per cucinare;
    • Pasta di tamarindo: la pasta di tamarindo pronta all'uso è reperibile nei supermercati di prodotti asiatici o su internet. Viene preparata lasciando in ammollo i semi di tamarindo nell'acqua, che vengono poi spremuti per estrarne gli aromi e ottenere appunto una pasta;
    • Pasta di curry: sebbene sia possibile realizzarla in casa usando mortaio e pestello, la pasta di curry Thai può anche essere comprata in negozio o su internet. Usare l'autentica pasta di curry tailandese velocizza e facilita la preparazione del curry.
  3. 3
    Procurati olio di palma, latte di cocco e zucchero di palma. Molti piatti tailandesi richiedono l'uso dell'olio di palma, del latte di cocco e dello zucchero di palma. Questi ingredienti sono reperibili nei supermercati asiatici o su internet. L'olio di palma viene usato per friggere nel wok e insaporire le zuppe. Puoi sostituirlo con un olio più leggero, come quello di canola, semi di girasole o arachidi, qualora non riuscissi a reperirlo [37].
    • Il latte di cocco viene preparato filtrando e spremendo la polpa per ricavare il succo che contiene. Viene spesso usato per fare curry e zuppe Thai. È reperibile in lattina al supermercato. Assicurati di agitarlo sempre prima dell'uso per fare in modo che la crema affiorata in superficie si amalgami con il succo all'interno della lattina.
    • Lo zucchero di palma è un altro ingrediente molto usato nella cucina Thai per addolcire curry e zuppe. Viene ricavato dalla linfa del fiore della palma di cocco.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Wok
  • Risottiera
  • Mortaio e pestello
  • Cestello per la cottura al vapore
  • Un buon coltello da chef
  • Paste Thai
  • Olio di palma
  • Latte di cocco
  • Salse Thai tradizionali
  • Erbe aromatiche Thai

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Questa pagina è stata letta 735 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità