Come Preparare il Papad

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Il papad o papadum è una cialda tipica della cucina indiana preparata con farina di legumi, tradizionalmente servita come stuzzichino o spuntino. Sebbene sia possibile comprarla già pronta nei negozi di prodotti indiani, farla in casa è piuttosto facile e consente di ottenere il risultato desiderato. Dopo aver preparato l'impasto, non dovrai fare altro che lasciare essiccare le cialde all'aperto. Prima di servirle, friggile per renderle croccanti e appetitose.

Ingredienti

  • 230 g di farina di lenticchie urid o fagioli mungo neri
  • 60 ml di acqua
  • 4 g di sale
  • 2 g di cumino intero
  • Pepe nero macinato fresco q.b.
  • Aglio in polvere q.b. (facoltativo)
  • Olio di cocco per impastare
  • 250 ml di olio vegetale per friggere

Parte 1 di 4:
Preparare l'Impasto

  1. 1
    Mescola tutti gli ingredienti, eccetto gli oli. In una ciotola grande versa 230 g di farina di lenticchie urid o fagioli mungo neri, 60 ml di acqua, 4 g di sale, 2 g di cumino intero, pepe nero macinato fresco e aglio in polvere quanto basta. Mescola gli ingredienti fino ad amalgamarli appena [1].
    • La farina di lenticchie urid o di fagioli mungo neri è reperibile nei supermercati indiani e su molti siti web.
    • Dato che l'impasto deve essere ben compatto e teso, non aggiungere più di acqua del necessario.
    • Puoi modificare le dosi dei condimenti in base al tuo gusto personale. L'aglio in polvere è facoltativo e puoi benissimo aggiungere altre spezie, come la curcuma.
  2. 2
    Ungi le mani con l'olio di cocco. Considerato che l'impasto può essere leggermente appiccicoso, è bene ungersi le mani prima di lavorarlo. Rivestile leggermente con l'olio di cocco per evitare che si attacchi alla pelle [2].
    • L'olio di cocco può essere sostituito con qualsiasi olio si desideri. Tuttavia, dato che assume una consistenza solida a temperatura ambiente, è più facile da gestire e sporca di meno.
    • Cospargi dell'olio di cocco sul bancone della cucina o sulla superficie di lavoro per evitare che l'impasto si attacchi.
  3. 3
    Impasta per qualche minuto. Togli l'impasto dalla ciotola e appoggialo sul bancone o su un tagliere. Impastalo e battilo con le mani per 3 o 4 minuti fino a renderlo liscio e morbido [3].
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Stendere l'Impasto

  1. 1
    Dividi l'impasto. Spezza l'impasto in circa 18 pezzi di uguali dimensioni. Cerca di creare delle piccole sfere, in modo da facilitarne la stesura [4].
  2. 2
    Stendi l'impasto. Prendi un matterello e ungilo con l'olio di cocco. Appoggia ogni singola sfera sulla superficie di lavoro e stendila con il matterello fino a formare un cerchio dal diametro di circa 15 cm [5].
  3. 3
    Taglia l'impasto in cerchi con uno stampo per biscotti. Steso l'impasto, prendi uno stampo per biscotti rotondo dal diametro di circa 12 cm. Potrai così tagliare l'impasto e ottenere cerchi perfetti. Rimuovi l'impasto che ti avanza e mettilo da parte, in modo da poterlo stendere nella stessa maniera [6].
  4. 4
    Stendi nuovamente l'impasto. Ultimata la stesura, appiattisci ulteriormente i cerchi con il matterello. I cerchi devono essere il più sottili possibile, con uno spessore di circa 3 mm [7].
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Essiccare le Cialde al Sole

  1. 1
    Distribuisci i cerchi sulla carta forno. Steso l'impasto, mettilo sulla carta da forno. Colloca tutti i pezzi che desideri su ogni singolo foglio di carta, assicurandoti però di non sovrapporli [8].
  2. 2
    Fai essiccare le cialde al sole per almeno 8 ore. Distribuiti i cracker sulla carta forno, sistemali in una zona calda e soleggiata per farli essiccare. Lasciali disidratare per almeno 8 ore o fino a quando non saranno diventati secchi e duri [9].
    • Sistema le cialde sotto un ventilatore qualora non potessi farle essiccare al sole.
  3. 3
    Conserva le cialde essiccate in un contenitore a chiusura ermetica. Essiccati i cracker, toglili dalla carta forno. Puoi friggerli immediatamente o metterli in un recipiente con chiusura ermetica (se hai intenzione di cuocerli in un secondo momento) [10].
    • Le cialde essiccate si mantengono fresche fino a 6 mesi, a patto che vengano conservate in un posto fresco e asciutto usando un contenitore a chiusura ermetica.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Friggere le Cialde

  1. 1
    Fai riscaldare l'olio in una padella. Versa 250 ml di olio vegetale in una padella grande. Regola la fiamma a una temperatura moderata e fallo riscaldare dai 7 agli 8 minuti [11].
    • Le cialde possono essere cotte anche nel forno a microonde. Sistemale in una pirofila adatta rivestita con carta da cucina. Riscaldale alla massima potenza dai 25 ai 60 secondi o fino a quando non si saranno gonfiate.
    • Puoi anche abbrustolirle sulla fiamma dei fornelli tenendole ferme con una pinza. Muovile costantemente per assicurarti di ottenere una cottura uniforme, che dovrebbe durare soltanto dai 5 ai 10 secondi. Gira le cialde e abbrustoliscile sull'altro lato nello stesso modo.
  2. 2
    Metti le cialde nella padella e lasciale dorare. Cuocine 1 o 2 alla volta. Le cialde tendono a dorarsi in poco tempo, quindi tienile d'occhio durante la cottura [12].
  3. 3
    Gira le cialde e toglile dalla padella. Una volta che si saranno dorate, girale con una pinza e lasciale cuocere per altri 15-30 secondi. Toglile dall'olio prima che si cuociano più del dovuto [13].
  4. 4
    Sistemale su un piatto rivestito con carta da cucina per assorbire l'olio in eccesso. Metti le cialde fritte sul piatto per eliminare tutti gli eccessi di grasso. Servile subito per assicurarti che siano ben croccanti [14].
    Pubblicità

Consigli

  • Le cialde papad vengono solitamente guarnite con chutney, cipolle sminuzzate e altri tipi di condimenti o salse.

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Ciotola grande
  • Cucchiaio di legno
  • Matterello
  • Stampo per biscotti rotondo
  • Carta da forno
  • Contenitore a chiusura ermetica
  • Padella grande
  • Pinza

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Questa pagina è stata letta 168 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità