Come Preparare il Vermicompost

Il compostaggio è una tecnica eccellente per ridurre l'impatto sull'ambiente e preparare nel contempo un fertilizzante naturale e benefico; tuttavia, molte persone vivono in un appartamento o in condominio e non hanno accesso a uno spazio all'aperto in cui poter gestire il classico cumulo del compost. Esiste però un'alternativa che permette di eseguire questa tecnica anche al chiuso e con poco spazio a disposizione: il compostaggio con i vermi. Questo metodo, chiamato anche vermicompost, consiste nel preparare un bidone per i vermi, riempirlo con del substrato e aggiungere gli scarti alimentari affinché gli insetti li decompongano. Seguendo le istruzioni di questo articolo puoi imparare a organizzare un vermicompost.

Passaggi

  1. 1
    Costruisci o acquista un bidone per i vermi. Si tratta di un recipiente in cui possono vivere gli insetti; contiene il substrato e gli scarti di cibo, regola il grado di umidità del substrato stesso e impedisce il passaggio della luce, che è pericolosa per i vermi. Molti negozi di giardinaggio e di prodotti biologici vendono dei bidoni già pronti, ma puoi risparmiare usando dei prodotti di recupero.
    • Il bidone è in pratica un grande fustino di plastica con un coperchio; dovrebbe essere opaco per impedire il passaggio della luce e profondo non più di 30 cm, dato che i vermi preferiscono vivere appena sotto la superficie del terriccio. Una famiglia di due persone ha bisogno di un recipiente con una superficie pari a 0,35 m2; nel caso ci siano quattro membri, è meglio scegliere un bidone di 0,75 m2.
    • Pratica diversi piccoli fori lungo i lati del recipiente per consentire il passaggio dell'aria; i vermi non possono scappare attraverso questi buchi a causa della loro avversione nei confronti della luce, ma se lo desideri puoi coprire le aperture con della rete metallica.
  2. 2
    Acquista i vermi. La varietà migliore da usare per questo progetto è la Eisenia fetida (verme rosso californiano). I lombrichi che generalmente puoi trovare nel terreno all'aperto non decompongono il materiale organico in maniera abbastanza aggressiva per il compostaggio al chiuso. Puoi ordinare la varietà giusta di insetti presso i negozi di giardinaggio biologico, li riceverai sotto forma di una massa di torba; acquistane circa mezzo chilo per iniziare il compostaggio, tenendo presente che si riproducono molto velocemente.
  3. 3
    Prepara il substrato. Si tratta del materiale in cui vivono i vermi e può essere composto da materiale ricco di carbonio (come la carta o il cartone), ma sembra che i fogli di giornale siano la cosa migliore. Straccia il quotidiano in lunghe strisce larghe circa 25 mm, te ne servono a sufficienza per riempire il bidone senza comprimerle.
  4. 4
    Inumidisci il substrato. I vermi possono vivere solo in un ambiente umido, devi quindi accertarti che il materiale sia bagnato al punto giusto. Inizia collocando i fogli di giornale nel recipiente e aggiungi un po' d'acqua di rubinetto (se disponibile, sarebbe meglio quella in bottiglia senza cloro), mescolando il tutto con le mani. Al termine, la carta dovrebbe avere la consistenza di una spugna strizzata; se la spremi, non dovresti ottenere più di una o due gocce di liquido.
  5. 5
    Aggiungi una manciata di terriccio. Oltre al substrato, ti serve un po' di terra presa dal giardino che aiuta gli insetti a "macinare" e digerire gli scarti di cibo; inoltre contiene dei microrganismi che favoriscono la decomposizione.
  6. 6
    Inserisci i vermi. Versali sul terriccio diffondendoli in maniera uniforme, chiudi il coperchio per bloccare la luce esterna e concedi agli insetti una giornata senza cibo per adattarsi al nuovo ambiente.
  7. 7
    Metti gli scarti di cibo nel contenitore. Per iniziare il compostaggio ti basta gettare i rifiuti alimentari nel bidone e rimettere subito il coperchio. Vale la pena seppellirli sotto un po' di substrato per evitare la presenza dei moscerini della frutta; all'inizio non dovresti alimentare eccessivamente i vermi, ma via via che passa il tempo, puoi aggiungere altri rifiuti.
  8. 8
    Quando il compost è pronto, togli i vermi. Mentre digeriscono i residui alimentari, gli insetti producono i propri escrementi che assomigliano a dei fili neri e che sono il materiale definitivo; quando noti parecchi di questi fili, puoi raccogliere il compost. Puoi togliere i vermi a mano oppure selezionare il substrato poco alla volta e lasciare che gli insetti si spostino gradualmente verso il fondo nel tentativo di scappare dalla luce.
  9. 9
    Raccogli il vermicompost. Dopo aver rimosso gli insetti, puoi prendere il substrato e conservarlo per usi futuri; non preoccuparti se ci sono dei frammenti di materiale non digerito, perché si decomporranno in fretta.
  10. 10
    Sostituisci il substrato e rimetti i vermi nel bidone. Dato che hanno digerito parecchio materiale, è meglio fornire loro un substrato nuovo dopo ogni "raccolto". Prepara il bidone come descritto in precedenza e ripeti il procedimento.

Consigli

  • Taglia i grossi scarti alimentari in pezzi più gestibili, in modo da aumentare la superficie disponibile per i vermi.

Avvertenze

  • Non inserire grassi o alimenti unti nel bidone dei vermi; questi insetti respirano attraverso la pelle e potrebbero morire se vengono ricoperti di grasso.

Cose che ti Serviranno

  • Bidone di plastica
  • Trapano
  • Rete metallica (facoltativa)
  • Eisenia fetida (verme rosso californiano)
  • Giornale
  • Acqua
  • Terriccio
  • Scarti alimentari

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Giardinaggio

In altre lingue:

English: Prepare Vermicompost, Português: Preparar Vermicomposto, Español: preparar vermicompost, Deutsch: Wurmkompost herstellen, Français: préparer un vermicompost

Questa pagina è stata letta 117 volte.

Hai trovato utile questo articolo?