Scarica PDF Scarica PDF

Quello che puoi ottenere dall'anguria è un vino leggero, dolce che deriva dalla sua fermentazione. Per un risultato ideale, è meglio prepararlo in tarda primavera o all'inizio dell'estate quando le angurie sono di stagione e quindi più mature e succose. Il vino si ottiene cuocendo l'anguria, svinandolo periodicamente e lasciandolo fermentare. Preparare il vino di anguria in casa è piuttosto semplice, a patto di avere gli strumenti adatti. I tuoi sforzi verranno ampiamente ripagati da questo vino leggero, rinfrescante con cui potrai allietare le tue serate estive.

Ingredienti

  • 1 anguria grande e matura
  • 450 g di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino (5 ml) di miscela di acidi per la produzione del vino
  • 1 cucchiaino (5 ml) di nutrienti per lieviti da vino
  • 1 confezione di lieviti per vini bianchi

Parte 1 di 3:
Estrarre il Succo dall'Anguria

  1. 1
    Scegli l'anguria migliore disponibile. Deve essere grande e matura. Per assicurarti che sia al giusto punto di maturazione, batti sulla buccia con il pugno. Se senti un rumore sordo, significa che l'anguria è ancora acerba. Se invece il suono ti fa pensare che l'anguria all'interno sia vuota, è molto probabile che sia matura.[1]
    • L'anguria deve avere una forma regolare, arrotondata e deve risultare pesante rispetto alle sue dimensioni, indice che è matura e piena di succo.
  2. 2
    Elimina la buccia. Lava l'anguria, appoggiala sul tagliere e prendi un grosso coltello affilato. Per prima cosa rimuovi le due estremità, poi mettila in verticale e affettala per rimuovere la buccia.[2]
    • Usa un coltello ben affilato per non dover usare una forza eccessiva, altrimenti correrai il rischio di tagliarti. Tieni le dita lontane dalla traiettoria della lama.
    • Dopo aver eliminato la buccia, verifica se sono rimaste delle parti bianche attaccate alla polpa e rimuovile.
  3. 3
    Taglia la polpa dell'anguria a cubetti di 2-3 centimetri. Dopo aver eliminato tutta la buccia, taglia la polpa a cubetti uniformi. Non è necessario che siano perfetti, dato che andranno cotti, l'importante è che siano piccoli.[3]
  4. 4
    Versa la polpa dell'anguria in una grossa pentola. Trasferisci i pezzi e il succo dell'anguria in una pentola capiente. Cuoci l'anguria a fiamma media per ricavarne il succo e poterlo trasformare in vino.[4]
  5. 5
    Mescola e schiaccia la polpa finché non si è liquefatta completamente. A mano a mano che l'anguria si scalderà inizierà a sfaldarsi. Puoi accelerare il processo schiacciandola e mescolandola frequentemente con un grosso cucchiaio. Quando la maggior parte della polpa si è sfaldata (dovrebbe volerci circa mezz'ora), spegni il fornello e allontana la pentola dal calore.[5]
  6. 6
    Filtra il succo dell'anguria. Per questa ricetta, ti serviranno circa 3 litri e mezzo di succo. Filtralo usando un colino a maglia fine per rimuovere i semi e i pezzi di polpa rimasti interi.[6]
    • Per preparare il vino di anguria ti serviranno 3 litri e mezzo di succo. Se nei hai ottenuto una quantità superiore, puoi conservare quello in eccesso in frigorifero e berlo fresco o usarlo per preparare degli ottimi cocktail. Versalo in un contenitore ermetico e usalo entro 3 giorni.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Preparare il Succo per la Fermentazione

  1. 1
    Aggiungi lo zucchero al succo dell'anguria. Dopo averlo filtrato dai semi e dalla polpa, versane 3 litri e mezzo in una grossa pentola. Aggiungi lo zucchero semolato e scaldalo finché non è prossimo al bollore. Mescola finché lo zucchero non si è sciolto del tutto, dopodiché allontana la pentola dal calore.[7]
  2. 2
    Aggiungi la miscela di acidi e i nutrienti per i lieviti. Attendi che la miscela di succo e zucchero raggiunga la temperatura ambiente e a quel punto aggiungi gli acidi e i nutrienti per lieviti. Mescola la miscela con la frusta per una trentina di secondi o finché gli acidi e i lieviti non si dissolvono completamente.[8]
  3. 3
    Trasferisci il succo in un recipiente adatto per la fermentazione e coprilo. Versa il succo di anguria in una damigiana da 4 litri o in un grosso recipiente adatto per la fermentazione. Copri il contenitore con un panno e lascia riposare il succo per 24 ore.[9]
    • Puoi usare una damigiana in vetro o in plastica, una tanica o un fusto in acciaio inossidabile o un grosso contenitore di plastica ermetico. La cosa più importante è che si possa sigillare per proteggere il succo dall'aria.
    • Il contenitore e tutti gli strumenti per la fermentazione vanno disinfettati prima dell'uso. Mettili a bagno per almeno 20 minuti in una miscela di acqua e candeggina (nella proporzione di un cucchiaio di candeggina ogni 4 litri d'acqua).[10]
  4. 4
    Aggiungi i lieviti e sigilla il contenitore. Prendi la miscela di lieviti per vini bianchi e spargila sul succo dopo averlo lasciato riposare per un giorno intero. A questo punto, sigilla il recipiente usando una valvola di sfiato e lascia riposa il succo fino al giorno seguente.[11]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Svinare e Fare Fermentare il Vino

  1. 1
    Esegui la svinatura e poi lascia fermentare il vino per altri 3 mesi. Dopo che avrà riposato per un giorno, noterai che sulla sua superficie si sarà formata una leggera schiuma e la presenza di bolle nella valvola di sfiato. È il segnale che indica che il succo sta fermentando e si sta trasformando in vino.
    • Per svinare il vino, ovvero per separarlo dai sedimenti, inserisci un'estremità del sifone da vino nel recipiente, fino a circa 2-3 centimetri dal fondo, poi risucchia l'aria dall'altra estremità per avviare il processo e travasare il vino da un recipiente all'altro. Quando il vino comincerà a scorrere attraverso il tubo, inseriscilo nel secondo contenitore per effettuare il travaso. Al termine, sigilla il recipiente.[12]
    • Noterai che sul fondo del primo recipiente si saranno accumulati alcuni sedimenti.
    • Quando si sarà formata la schiuma sulla superficie del vino, dovrai svinarlo e travasarlo in un altro contenitore per eliminare i sedimenti.[13]
    • Sigilla il contenitore e lascia fermentare il vino per 2 mesi.
  2. 2
    Travasa di nuovo il vino dopo 2 mesi. Dopo che sono trascorsi 3 mesi, ripeti il processo di svinatura del vino e travasalo in un altro contenitore di fermentazione. Copri il vino e lascialo riposare per 2 mesi.
  3. 3
    Svina il vino una terza volta. Quando sono trascorsi 2 mesi, svina il vino per la terza volta. Questa volta, lascialo riposare per circa 1 mese. Dopo 6 mesi di fermentazione e travasi, il vino dovrebbe essere piuttosto limpido.[14]
  4. 4
    Travasa il vino nelle bottiglie. Dopo circa 6 mesi, non dovrebbero esserci bolle nella valvola di sfiato e il vino dovrebbe essere limpido. Questo significa che il processo di fermentazione è completo. Imbottiglia il vino usando delle bottiglie pulite e disinfettate. Riempile fino a circa 2-3 cm dal punto in cui si troverà il lato inferiore del tappo.[15]
  5. 5
    Tappa le bottiglie. Dopo aver versato il vino di anguria nelle bottiglie, metti i tappi di sughero in ammollo nell'acqua distillata calda per 20 minuti. In seguito, posiziona la bottiglia nella tappatrice manuale, metti il tappo sul collo della bottiglia e attiva la tappatrice spingendo le due leve verso il basso con un unico movimento fluido.[16]
    • Se hai dei dubbi riguardo all'utilizzo della tappatrice, leggi il manuale di istruzioni.
    • Usa dei tappi lunghi 4 centimetri.
  6. 6
    Conserva o assapora il tuo vino di anguria. Ora che l'hai imbottigliato, il vino è pronto per essere consumato. Se vuoi che abbia un bouquet leggermente più ricco, puoi conservarlo in un luogo fresco e buio per 6-12 mesi. Altrimenti, stappa una bottiglia in una calda serata estiva e gusta il vino fresco o a temperatura ambiente.[17]
    Pubblicità

Consigli

  • Se lo desideri, puoi misurare la gravità specifica del vino prima e dopo la fermentazione per conoscerne la gradazione alcolica.
  • Prova ad aggiungere la polpa di altri frutti, come pesche o fragole, a quella dell'anguria per ampliare la gamma di aromi del vino.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Smaltire Velocemente una SborniaSmaltire Velocemente una Sbornia
Aprire una Bottiglia Senza Apribottiglie
Aprire una Bottiglia di Vino Senza il Cavatappi
Ubriacarsi in FrettaUbriacarsi in Fretta
Preparare un Tè MatchaPreparare un Tè Matcha
Evitare di Vomitare Quando sei UbriacoEvitare di Vomitare Quando sei Ubriaco
Preparare gli Orsetti Gommosi alla VodkaPreparare gli Orsetti Gommosi alla Vodka
Preparare la VodkaPreparare la Vodka
Preparare l'IdromelePreparare l'Idromele
Capire se il Latte è Avariato
Preparare il Bubble TeaPreparare il Bubble Tea
Aprire una Bottiglia di Birra con un Accendino
Preparare il Mate
Preparare il Tè al Latte
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Categorie: Fai da Te | Drinks | Ricette
Questa pagina è stata letta 212 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità