Scarica PDF Scarica PDF

Il vino di melograno si produce in pochissimi luoghi al mondo, uno dei quali è la Sicilia. Il suo sapore esotico e delizioso lo rende un'ottima alternativa al vino tradizionale. Il vino di melograno offre anche diversi benefici per la salute e da studi effettuati è emerso che contiene una quantità di antiossidanti superiore al vino rosso ottenuto dall'uva.[1] Se hai voglia di assaggiare il vino di melograno, procurati gli strumenti necessari e comincia subito.

Ingredienti

  • 6 melagrane
  • 4 l di acqua bollente
  • 450 g di uva passa, tritata
  • 900 g di zucchero
  • 2 cucchiaini di acido (per esempio acido lattico) o di una miscela di acidi
  • 1 cucchiaino di enzima pectico (pectinasi)
  • 1 compressa Campden (compresse di metabisolfito di sodio o di potassio)
  • 1 cucchiaino di nutrienti per lievito (nutrienti azotati per la fermentazione)

Parte 1
Parte 1 di 3:
Preparare Strumenti e Ingredienti

  1. 1
    Procurati e lava gli strumenti per fare il vino. Puoi acquistarli online o in un negozio che vende attrezzatura per la produzione di vino e birra. Prima di cominciare pulisci tutti gli strumenti e le bottiglie, ma senza usare il sapone, dato che potrebbe lasciare residui. L'ideale è usare l'acqua calda e strofinare l'attrezzatura con una spazzola robusta. Volendo puoi usare una soluzione preparata con 50 ml di candeggina e 1 litro d'acqua come disinfettante. Per preparare il vino di melograno servono:[2]
    • Un contenitore in vetro o in coccio da 8 l.
    • Un lungo cucchiaio di legno.
    • Una damigiana da 4 l.
    • Un tappo fermentatore (o gorgogliatore).
    • Un travasatore per vino.
    • Bottiglie per il vino pulite dotate di tappo in sughero o a vite.
  2. 2
    Lava e taglia le melagrane. Sceglile pesanti e con la buccia di colore rosso intenso. Se sono piccole, puoi aumentare il numero. Lavale, tagliale a metà ed estrai tutti i semi (chiamati arilli).[3] [4]
    • Getta la buccia, la parte fibrosa e le membrane interne, perché hanno un sapore amaro.
  3. 3
    Frulla e sterilizza i semi. Mettili nel robot da cucina o nel frullatore e sminuzzali, quindi trasferiscili in un contenitore in coccio o in vetro per la fermentazione. I semi vanno sterilizzati usando una compressa Campden, ovvero una compressa di metabisolfito di sodio o di potassio. Scioglila in una parte dei semi frullati (500 g) prima di metterli nel contenitore.[5]
    • A questo punto devi aspettare 4 ore per dare alla compressa il tempo di agire.
  4. 4
    Aggiungi gli altri ingredienti. Versa 4 litri di acqua bollente nel contenitore con i semi frullati. Aggiungi anche 450 g di uva passa tritata (sceglila biologica, per evitare i solfiti), 900 g di zucchero semolato, 2 cucchiaini di acido e un cucchiaino di enzima pectico (pectinasi). Mescola gli ingredienti e lascia riposare la miscela finché non raggiunge la temperatura ambiente.[6]
    • La miscela ottenuta prende il nome di mosto. Le prossime fasi sono quella della fermentazione e del filtraggio.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Far Fermentare il Vino di Melograno

  1. 1
    Attiva i lieviti e aggiungili al mosto. Sciogli un cucchiaino di nutrienti per lieviti (nutrienti azotati per la fermentazione) in 250 ml di mosto filtrato. Quando i nutrienti sono completamente sciolti, versa la porzione di mosto nel contenitore.[7]
    • Lo scopo dei nutrienti è quello di mantenere i lieviti in salute durante la fermentazione.
  2. 2
    Lascia riposare il mosto. Copri il contenitore e riponilo in un luogo dove la temperatura rimane stabilmente tra i 16 e i 21 °C. A questo punto il mosto deve riposare per circa 5 giorni. Mescolalo 2-3 volte al giorno per incorporare le parti solide che galleggiano in superficie al resto del composto. In questa fase il liquido comincerà a diventare rossastro.[8]
    • Puoi coprire il contenitore con un coperchio di legno o un panno in mussola fissato con un elastico. In questo modo proteggerai il mosto dagli insetti senza ostacolare il passaggio dell'aria.
  3. 3
    Filtra il mosto. Quando le bolle si formano in modo sporadico, puoi rimuovere le parti solide dal mosto e trasferirlo in una damigiana di vetro. A questo punto puoi tappare il contenitore con un tappo fermentatore (o gorgogliatore). Più che un tappo si tratta di una valvola che consente la fuoriuscita dell'anidride carbonica ed evita l'ingresso dell'ossigeno (che potrebbe rovinare il vino). Lascia riposare il vino di melograno in questo modo per un mese.[9]
    • In assenza di questo tipo di tappo puoi fissare un palloncino o un guanto in lattice al collo della damigiana. Foralo 4 o 5 volte con uno spillo e attaccalo al collo della damigiana con il nastro adesivo. In questo modo i gas usciranno, ma l'ossigeno non riuscirà a entrare nel contenitore.
  4. 4
    Filtra il vino. Devi trasferirlo in un contenitore pulito per privarlo dei sedimenti. Questo passaggio va eseguito ripetutamente durante la fase di fermentazione per ottenere un vino limpido e non torbido. Posiziona il travasatore sull'imboccatura della damigiana e attaccalo al secondo contenitore per trasferire il vino. Dovrai travasare il vino:[10] [11]
    • La prima volta dopo 1 mese.
    • Poi dopo 4 mesi.
    • Infine dopo 7 mesi.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Imbottigliare e Servire il Vino di Melograno

  1. 1
    Prepara la bottiglie. Imbottiglia il vino di melograno per servirlo comodamente in tavola. Puoi usare bottiglie di vino vuote collezionandole durante il periodo di fermentazione e maturazione. In alternativa puoi comprarle nello stesso negozio in cui hai acquistato l'attrezzatura per fare il vino.
    • La classica bottiglia di vino è da 750 ml, quindi te ne serviranno circa 5 ogni 4 litri di vino di melograno fatto in casa.[12]
  2. 2
    Imbottiglia il vino. Quando il processo di fermentazione è ultimato e hai travasato il vino diverse volte per renderlo limpido, è tempo di imbottigliarlo. Normalmente questo passaggio avviene dopo un anno da quando hai cominciato a fare il vino. Usa il travasatore per trasferire il vino nelle bottiglie e ricordati di lasciare circa 5 cm di spazio per il tappo.[13]
    • Durante il travaso fai attenzione a non mescolare o muovere troppo il vino, per evitare di spostare i sedimenti, altrimenti diventerà torbido.
  3. 3
    Tappa le bottiglie. Immergi i tappi nell'acqua in cui hai sciolto una compressa Campden per sterilizzarli e inserirli più facilmente nelle bottiglie. Puoi tappare le bottiglie a mano o usando una macchina tappatrice. Se intendi inserire i tappi a mano, lasciali a bagno per 15 minuti. Se a compiere il lavoro è la macchina, basteranno alcuni minuti. Posiziona il tappo sull'apertura della bottiglia e premilo verso il basso con forza spingendo con i muscoli delle spalle.[14]
    • Potresti trovare la macchina tappatrice a noleggio in uno dei negozi che vendono gli strumenti per la produzione di vino e birra. È utile in special modo se è la prima volta che prepari il vino di melograno in casa. In futuro potrai decidere di acquistarne una, se intendi prepararlo regolarmente.
  4. 4
    Lascia riposare il vino per un anno. Generalmente il vino di melograno si può bere dopo 12-18 mesi dalla data di imbottigliamento. Prova ad assaggiarlo dopo un anno da quando lo hai imbottigliato. Se ne hai preparate molte bottiglie, valuta di assaggiarlo dopo circa 6 mesi: potresti scoprire che è già bevibile.
    • Il vino di melograno ha una durata limitata. Come la maggior parte dei vini ottenuti dalla frutta, andrebbe bevuto entro 3-5 anni dalla data di imbottigliamento.[15]
    Pubblicità

Consigli

  • Prova a miscelare il vino di melograno con la vodka per creare un cocktail dal gusto fruttato e delizioso.[16]
  • Spesso è possibile trovare contenitori in coccio o in vetro per il vino nei negozi di antiquariato o nei mercatini di oggetti di seconda mano. Tieni a mente che potrebbero averli usati per preparare i crauti o per far fermentare altre verdure e in tal caso potrebbero contaminare il vino.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Contenitore in vetro o in coccio da 8 l
  • Lungo cucchiaio di legno
  • Damigiana da 4 l
  • Tappo fermentatore (o gorgogliatore)
  • Travasatore per vino
  • Bottiglie per il vino pulite dotate di tappo in sughero o a vite
  • Bilancia e dosatore per i liquidi

wikiHow Correlati

Usare le Pietre da WhiskyPietre da whisky: guida a uso, pulizia e conservazione
Bere il Succo di PrugneBere il succo di prugne: un eccellente rimedio naturale contro la stitichezza
Aprire una Bottiglia Senza Apribottiglie
Preparare un Tè MatchaPreparare un Tè Matcha
Preparare gli Orsetti Gommosi alla VodkaPreparare gli Orsetti Gommosi alla Vodka
Capire se il Latte è Avariato
Preparare uno Jager BombPreparare uno Jager Bomb
Preparare la VodkaPreparare la Vodka
Preparare il Mate
Ubriacarsi in FrettaUbriacarsi in Fretta
Preparare il Tè al Latte
Smaltire Velocemente una SborniaSmaltire Velocemente una Sbornia
Fare il Latte al Cioccolato con il CacaoFare il Latte al Cioccolato con il Cacao
Aprire una Bottiglia di Vino Senza il Cavatappi
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Staff di wikiHow - Redazione
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 13 611 volte
Categorie: Drinks | Ricette
Questa pagina è stata letta 13 611 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità