L'olio di limone è un prodotto versatile che puoi usare come detergente o per la cura della pelle. Puoi prepararlo facilmente in casa usando i limoni, l'olio di cocco, l'olio di vinaccioli o di mandorle dolci e un barattolo di vetro con un coperchio ermetico. Puoi usare il metodo rapido e i fornelli oppure la tecnica dell'infusione a freddo che in totale richiede un paio di settimane. Una volta pronto, potrai utilizzare l'olio di limone per pulire i pavimenti e il bancone della cucina oppure potrai aggiungerlo all'acqua calda della vasca da bagno o nebulizzarlo sul viso per nutrire e lenire la pelle.

Metodo 1 di 2:
Infusione a Caldo

  1. 1
    Lava e asciuga 5-6 limoni. Rimuovi le eventuali etichette adesive e risciacquali accuratamente. Strofina i limoni sotto l'acqua fredda usando una spugna o una spazzola per le verdure, così da rimuovere lo sporco e i residui dei pesticidi. Dopo averli lavati, asciugali con un panno o la carta da cucina.[1]
    • Lavare i limoni serve a prevenire che i residui dei pesticidi finiscano nell'olio.
  2. 2
    Rimuovi la scorza dai limoni usando un pelapatate o una grattugia per gli agrumi. Se non hai uno di questi due utensili, puoi usare un coltello o una semplice grattugia. Raschia la scorza del limone con il pelapatate ricavandone delle lunghe strisce, quindi mettile in una zuppiera e conservale per i passaggi successivi.[2]
    • La parte gialla della scorza è quella che contiene l'olio essenziale. Non è necessario rimuovere anche la parte bianca della scorza.
  3. 3
    Riempi una pentola d'acqua per metà e mettila sul fuoco. Quando l'acqua bolle, riduci la fiamma. L'ideale sarebbe usare una pentola per la cottura a bagnomaria, ma può andare bene anche una pentola normale. Riempi la pentola per metà e scalda l'acqua a fiamma alta. Quando inizia a bollire, riduci il calore al minimo.[3]
    • Se usi una pentola normale, quando aggiungi l'acqua lascia lo spazio necessario per la zuppiera.
    • Dopo aver ridotto il calore al minimo, l'acqua dovrebbe smettere di bollire.
    • È importante regolare il fornello al minimo per evitare che l'olio essenziale del limone raggiunga il punto di ebollizione.
  4. 4
    Aggiungi 250 ml di olio di cocco nella zuppiera con le scorze di limone. Se stai usando una pentola per la cottura a bagnomaria, metti le scorze e l'olio di cocco nella porzione superiore della pentola. Altrimenti, assicurati che la zuppiera selezionata sia delle dimensioni adatte per essere appoggiata sulla pentola.[4]
    • Se preferisci, puoi usare l'olio di vinaccioli o di mandorle dolci, invece dell'olio di cocco.
  5. 5
    Appoggia la zuppiera sulla pentola e lascia le scorze in infusione per 2-3 ore. Adagia la zuppiera sul bordo della pentola, sopra l'acqua bollente. Assicurati che l'olio non raggiunga mai il punto di ebollizione.[5]
    • Indossa un paio di guanti da forno per non scottarti.
    • La bassa temperatura consente all'olio essenziale contenuto nelle scorze di limone di miscelarsi lentamente con l'olio di cocco.
  6. 6
    Lascia raffreddare l'olio per 2-3 ore. Indossa i guanti da forno per maneggiare la zuppiera bollente. Spegni il fornello, solleva la zuppiera, appoggiala su una superficie resistente al calore e coprila con la carta stagnola o la pellicola per alimenti.[6]
    • Attendi che l'olio si sia raffreddato completamente prima di proseguire.
  7. 7
    Filtra l'olio mentre lo versi in un barattolo. Usa un colino o un panno di mussola per filtrare l'olio di limone e trattenere le scorze. Se hai eseguito i passaggi in modo corretto, l'olio essenziale del limone dovrebbe essersi trasferito dalle scorze all'olio di cocco (o a quello che hai utilizzato).[7]
    • Usa un barattolo a chiusura ermetica per estendere la longevità dell'olio di limone.
  8. 8
    Conserva il barattolo in un luogo fresco e buio. L'olio di limone va conservato al riparo dalla luce e dal calore. Metti il barattolo nel frigorifero o nella dispensa e usa l'olio di limone entro 30 giorni.[8]
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Infusione a Freddo

  1. 1
    Lava 5-6 limoni sotto l'acqua fredda. Risciacqua i frutti sotto l'acqua corrente fredda e strofinali con una spugna o una spazzola per le verdure. Rimuovi le eventuale etichette adesive e asciuga i limoni con un panno o la carta da cucina.[9]
    • Lavare i limoni serve a garantire che sulla scorza non ci siano impurità o residui di pesticidi dannosi per la salute.
  2. 2
    Rimuovi la scorza dai limoni. Usa un coltello, un pelapatate o una grattugia per gli agrumi per rimuovere la scorza dai frutti. Ricava delle lunghe strisce e mettile in un barattolo a chiusura ermetica.[10]
    • La parte gialla della scorza è l'unica che contiene gli oli essenziali. Non è necessario rimuovere anche la parte bianca.
    • Usa un barattolo con una capienza da mezzo litro.
  3. 3
    Aggiungi l'olio finché le scorze non sono completamente sommerse. Spingi le scorze di limone sul fondo del barattolo e aggiungi circa 250 ml di olio di cocco, di vinaccioli o di mandorle dolci. Continua a versare l'olio finché le scorze non sono completamente sommerse. A quel punto avvita bene il coperchio sul barattolo e poi agitalo.[11]
  4. 4
    Posiziona il barattolo sul davanzale di una finestra esposta al sole e agitalo una volta al giorno per 2 settimane. Scuotilo quotidianamente per distribuire uniformemente le scorze nell'olio di cocco, di vinaccioli o di mandorle dolci. Le scorze rilasceranno gradualmente il loro olio essenziale che si diffonderà nell'olio vettore.[12]
    • Il calore del sole favorirà il processo di infusione.
  5. 5
    Filtra l'olio dalle scorze. Al termine del periodo di infusione, versa l'olio in una zuppiera filtrandolo con un colino o un panno in mussola. A questo punto, puoi gettare via le scorze.[13]
  6. 6
    Conserva l'olio al buio, al riparo dal calore e usalo entro un mese. Trasferiscilo in un barattolo a chiusura ermetica e conservalo nel frigorifero o nella dispensa. Ora puoi usarlo come detergente o per prenderti cura della tua pelle in modo naturale.[14]
    Pubblicità

Avvertenze

  • L'olio di limone potrebbe rendere la pelle particolarmente sensibile ai raggi ultravioletti, pertanto applica una protezione solare adeguata prima di uscire all'aperto.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Limoni
  • Pelapatate, coltello o grattugia per agrumi
  • Pentola
  • Acqua
  • Colino o panno in mussola
  • Barattolo con coperchio

wikiHow Correlati

Come

Curare una Scottatura Solare al Cuoio Capelluto

Come

Abbronzarsi

Come

Rimuovere la Tintura per Capelli dalle Mani

Come

Trattare una Irritazione alle Ascelle

Come

Ridurre il Gonfiore e l'Arrossamento dei Brufoli

Come

Liberarsi degli Aloni Scuri sotto le Ascelle

Come

Rimuovere l'Abbronzatura

Come

Schiacciare un Brufolo

Come

Trattare una Vescica da Scottatura Solare

Come

Prevenire la Desquamazione della Pelle Dopo una Scottatura Solare

Come

Convertire una Scottatura Solare in Abbronzatura

Come

Eliminare le Macchie Bianche sulla Pelle Causate dal Sole

Come

Avere un Arco Mandibolare Definito

Come

Sbarazzarsi un Brufolo Schiacciato in una Notte
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 2 576 volte
Categorie: Cura della Pelle | Pulizia
Questa pagina è stata letta 2 576 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità