In Inghilterra la clotted cream, una crema ottenuta dal riscaldamento della panna, viene utilizzata per farcire i dessert, le focaccine e anche sopra la frutta fresca. È considerata un tocco di lusso che viene sfoggiato durante i tè più importanti. Per coloro che non hanno mai visto la clotted cream, si tratta di una crema a metà strada fra il burro e la panna montata. La cosa migliore di tutte, però, è che è estremamente semplice da preparare e richiede un solo ingrediente. I risultati migliori si ottengono con la panna non completamente pastorizzata. Puoi seguire queste istruzioni anche con la panna che acquisti al supermercato, ma otterrai la vera clotted cream solo con la panna biologica che non è stata trattata ad alte temperature.

Ingredienti

  • Panna (non troppo pastorizzata, se possibile)

Metodo 1 di 2:
Con il Forno

  1. 1
    Preriscalda il forno a 82°C. La clotted cream ha bisogno di basse temperature e di una lunga “cottura”.
  2. 2
    Scegli una panna non pastorizzata con un alto contenuti di grassi. La pastorizzazione prevede di scaldare il cibo, di solito quello liquido, a temperature molto alte e poi di raffreddarlo rapidamente. Questo processo evita che il prodotto marcisca in fretta e previene la proliferazione batterica. Tuttavia, nello stesso tempo, danneggia la struttura della panna e quindi altera anche il sapore. Per ottenere il massimo dalla tua clotted cream, cerca di usare della panna biologica, ricca di grassi e poco pastorizzata.
  3. 3
    Versa la quantità di panna che desideri in una pentola con il fondo molto spesso e con il coperchio. L’unica cosa di cui ti devi preoccupare è di controllare quanto sono alte le pareti della pentola perché la crema si gonfierà. Fai in modo che si alzi di almeno 2,5 cm ma non più di 7 cm.
  4. 4
    Metti la pentola all’interno del forno preriscaldato e cuoci almeno 8 ore. Ricorda di mettere il coperchio alla pentola. Potrebbero volerci anche 12 ore per raggiungere il risultato desiderato.
    • Dopo 8 ore, la panna sarà diventata densa, con una pellicina gialla in superficie. Questa è la clotted cream. Se controlli la panna all’interno del forno, stai attento a non romperne la superficie.
  5. 5
    Togli la pentola dal forno e lasciala raffreddare a temperatura ambiente. Poi sposta la pentola in frigo per altre 8 ore stando molto attento a non danneggiare lo strato superficiale.
  6. 6
    Separa la clotted cream dalla parte liquida sottostante. Puoi conservare la seconda per altre preparazioni, come dei pancake al latticello.
  7. 7
    Buon appetito! Conserva la clotted cream in frigorifero per un massimo di 3-4 giorni.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Con lo Slow-Cooker

  1. 1
    Verifica la temperatura del tuo slow-cooker. La maggior parte di questi elettrodomestici ha diverse temperature di base e dato che il calore è la rovina della clotted cream, devi essere certo di non rovinare la panna con un eccesso di calore. Se credi che il tuo slow-cooker raggiunga una temperatura troppo alta, prova a:
    • inserire un piatto ampio all’interno dell’elettrodomestico. Poi metti la panna nel piatto e aggiungi l’acqua (non nel piatto con la panna ma intorno ad esso). Il piatto dovrebbe essere immerso in circa 2,5 cm di acqua.
    • Se desideri usare questa tecnica con lo slow-cooker, devi adattare la ricetta. Ricorda che la panna aumenta di volume, quindi non riempire il piatto fino al bordo.
  2. 2
    Accendi lo slow-coocker e impostalo alla temperatura minima, poi aggiungi la panna.
  3. 3
    Aspetta tre ore e stai attento a non rompere la pellicina gialla che si sviluppa sulla superficie. Trascorso questo tempo, spegni l’elettrodomestico e lascia che la panna raggiunga la temperatura ambiente.
  4. 4
    Metti il contenitore con la clotted cream in frigorifero e aspetta 8 ore.
  5. 5
    Separa la clotted cream che si è formata in superficie dalla panna liquida sottostante aiutandoti con una schiumarola. Puoi usare il liquido per altre preparazioni.
  6. 6
    Buon appetito! Ricorda di riportare la clotted cream a temperatura ambiente prima di servirla. Si conserva per 3-4 giorni in frigorifero.
    Pubblicità

Consigli

  • Se non hai un bollitore doppio per la cottura a bagnomaria, puoi crearne uno tu.

Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Preparare Biscotti alla Marijuana

Come

Preparare i Pancake per una Persona

Come

Creare una Tasca da Pasticcere

Come

Stabilizzare la Panna Montata

Come

Conservare una Torta Decorata con Pasta di Zucchero

Come

Fare Sciogliere la Nutella

Come

Preparare un Semplice Sciroppo di Zucchero

Come

Congelare una Torta

Come

Arrostire i Marshmallows

Come

Rimediare se la Torta si Attacca alla Teglia

Come

Preparare la Glassa senza Usare lo Zucchero a Velo

Come

Congelare la Panna

Come

Fondere i Marshmallow nel Microonde

Come

Conservare i Macaron
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 23 119 volte
Categorie: Dolci
Questa pagina è stata letta 23 119 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità