Scarica PDF Scarica PDF

Con gli strumenti giusti, è possibile ricavare la farina di mais dai chicchi di mais essiccati o dai chicchi per popcorn non trattati. Essendo meno lavorata rispetto a quella reperibile in commercio, la farina di mais fatta in casa è ricca di nutrienti ed è caratterizzata da un gusto più intenso.

Ingredienti

Dosi per 2 o 2 ½ tazze

  • 450 g di chicchi di mais surgelati o chicchi per popcorn non trattati

Parte 1
Parte 1 di 4:
Preparativi Iniziali

  1. 1
    Scegli il mais. Puoi usare qualsiasi variante desideri, a patto che i chicchi siano stati sottoposti a un accurato processo di essiccazione [1] . Questo articolo illustra come trattare i chicchi di mais surgelati.
    • Ad ogni modo, l'opzione più facile sarebbe usare chicchi per popcorn non trattati. Dal momento che sono già stati essiccati, non è necessario eseguire questo procedimento. Misura la stessa dose richiesta per i chicchi di mais surgelati. Se utilizzi i chicchi per popcorn, puoi saltare direttamente alle istruzioni sul processo di macinazione.
    • Se hai voglia di fare qualche esperimento, puoi usare qualsiasi varietà di mais coltivato in casa, ma il procedimento dura più a lungo in quanto dovrai essiccarlo con il gambo. Per questo metodo si preferisce lo zea mays, ma andrà bene anche il mais dolce.
  2. 2
    Procurati una macina per cereali. È preferibile usarne una elettrica o manuale: entrambe permettono di esercitare un maggiore controllo.
    • Considera che le macine manuali richiedono una maggiore forza fisica, specialmente per trattare i chicchi di mais, che sono grossi e ruvidi.
    • Se si tratta di quantità limitate, potresti usare mortaio e pestello, un macinaspezie o un macinacaffè [2] .
    • Se non hai una macina per cereali, puoi sostituirla con un frullatore ad alta potenza (Blendtec, Vitamix, ecc.) [3] . Non avendo la stessa potenza, i frullatori normali non sono efficaci per questa procedura.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 4:
Essiccazione

  1. 1
    Apri una busta da 450 g di chicchi di mais surgelati e distribuiscili sul vassoio dell'essiccatore creando uno strato uniforme.
    • I chicchi surgelati possono essere essiccati direttamente. Se però alcuni si sono attaccati fra di loro creando un pezzo unico, sbattili delicatamente su un tavolo o un'altra superficie per separarli.
  2. 2
    Infila il vassoio nell'essiccatore e regola la temperatura a 50 °C [4] .
    • Dal momento che la temperatura deve essere relativamente bassa, è meglio eseguire questo procedimento usando un essiccatore anziché un forno. La maggior parte dei forni non raggiunge temperature abbastanza basse da permettere di essiccare il mais senza farlo cuocere.
  3. 3
    Fai essiccare il mais per almeno 6 ore, quindi controllalo. Rimuovilo a procedura ultimata, altrimenti continua a farlo essiccare per tutto il tempo necessario, verificando i progressi ogni 30-60 minuti.
    • Per controllare lo stato del mais, prendi qualche chicco e prova a strofinarlo fra le dita. Se i chicchi si sono essiccati correttamente, non dovrebbero più risultare duttili.
    • Se i chicchi non sono più duttili, esegui un secondo test facendoli cadere su una superficie dura, come il piano di lavoro della cucina o un tavolo. Se sono pronti, dovrebbero emettere un suono secco ben distinto [5] .
  4. 4
    Conserva il mais fino a quando non dovrai usarlo. Se hai intenzione di preparare subito la farina, spostalo in una ciotola di dimensioni medie e mettilo da parte, altrimenti riponilo in un sacchetto di plastica o un contenitore a chiusura ermetica.
    • Se hai intenzione di preparare la farina entro 1 o 2 settimane, puoi usare dei sacchetti di plastica ermetici. Se la conservazione durerà più a lungo, utilizza un barattolo di vetro o un recipiente di plastica ermetico.
    • Se hai intenzione di usarlo nel giro di un mese, puoi conservare il mais essiccato in un posto asciutto e buio. Se vuoi conservarlo più a lungo, mettilo nel frigorifero o nel congelatore.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 4:
Macinazione

  1. 1
    Regola le placche/pietre della macchina affinché macini grossolanamente i chicchi. Metti il mais essiccato nella tramoggia, quindi ruota la manovella per macinarlo [6] .
    • Assicurati di mettere una ciotola o un altro contenitore sotto la macina per raccogliere il mais trattato.
    • Se usi una macina per cereali elettrica, devi accendere l'interruttore anziché girare una manovella.
    • Il metodo esatto per regolare le placche varia a seconda della macchina, quindi devi consultare il manuale delle istruzioni della macina allo scopo di determinare come funziona. In ogni caso, è solitamente possibile regolare la consistenza di macinazione usando una maniglia laterale.
    • Ricorda che dovresti dividere il mais in gruppi di circa 2 tazze, che è la quantità approssimativa indicata nelle istruzioni di questo articolo. Se vuoi preparare più farina, suddividi il mais in molteplici gruppi.
  2. 2
    Setaccia il prodotto. Sposta il mais grossolanamente macinato in un colino a maglia fine. Agitalo delicatamente da un lato all'altro per separare i granelli finemente macinati da quelli più grossi [7] .
    • Teoricamente, bisogna usare un colino a maglia con fori di circa 0,8-1,5 mm. Se la maglia è più larga, filtrerai granelli troppo grossi per essere considerati farina.
    • Metti una ciotola sotto il colino per raccogliere la farina. Sposta i granelli grossi rimasti nel colino, rimettendoli nella tramoggia della macina.
  3. 3
    Macina finemente il mais, quindi risistema le placche regolandole a una consistenza media. Macina i granelli di mais più grossi come spiegato prima.
    • Durante questo passaggio, è importante regolare la macchina affinché macini in maniera più fine il mais, altrimenti i granelli più grandi non verranno macinati ulteriormente.
  4. 4
    Setaccia il prodotto. Sposta nuovamente il mais macinato nel colino a maglia fine. Agitalo da un lato all'altro, lasciando che i granelli più fini si raccolgano nella ciotola che avevi preparato in precedenza.
    • Probabilmente in questo passaggio raccoglierai più farina rispetto a prima, ma nella maggior parte dei casi rimane comunque una quantità significativa di granelli grossi all'interno del colino.
  5. 5
    Macina ancora una volta il mais. Regola nuovamente la macchina a una consistenza medio-fine. Metti i granelli più grandi nella tramoggia, quindi macinali una terza volta.
    • Sebbene la macchina vada impostata affinché il mais assuma una consistenza ancora più fine, è bene evitare di selezionare l'impostazione di macina più fine in assoluto. Pur avendo acquisito la consistenza di una farina, il mais macinato è troppo grosso per essere trattato con questo tipo di impostazione.
  6. 6
    Separa la farina dal semolino. Setaccia il mais macinato ancora una volta usando il colino, in modo da raccogliere la farina nella ciotola e filtrare i granelli più grossi.
    • A questo punto, dovresti avere più farina che semolino, inoltre la quantità di farina pronta dovrebbe corrispondere approssimativamente alla quantità di mais essiccato usata in partenza.
    • Se non hai ottenuto una quantità di farina soddisfacente, puoi macinare ancora una volta i granelli più grossi. Poi, setacciali con il colino a maglia fine. La quantità di farina ottenuta con una quarta lavorazione è spesso inferiore rispetto a quella prodotta eseguendo solo 2 passaggi. Inoltre, lavorarla per più di 4 volte dà meno benefici.
    • Se invece è rimasta una quantità accettabile di granelli più grossi, prova a conservarli e a usarli per preparare il porridge di mais.
    Pubblicità

Parte 4
Parte 4 di 4:
Conservazione

  1. 1
    La farina di mais può essere usata subito dopo la preparazione. In effetti, utilizzarla il giorno stesso o quello successivo permette di conservare meglio i nutrienti e il sapore della farina.
    • Usala in qualsiasi ricetta preveda la farina di mais, come pane di mais, farinata di mais e pastella per pesce.
  2. 2
    Se non hai intenzione di usarla immediatamente, puoi riporla nel congelatore utilizzando un contenitore idoneo.
    • Metti la farina di mais in un barattolo o un altro recipiente lasciando circa 1,5 cm di spazio nella parte superiore. Chiudilo e mettilo nel congelatore: puoi conservarla per circa 9-12 mesi.
    • Solitamente è possibile usare la farina di mais senza farla scongelare. Se però la temperatura può incidere negativamente sul risultato finale della ricetta, lasciala scongelare a temperatura ambiente per 30-60 minuti prima dell'utilizzo.
  3. 3
    In alternativa, conservala sottovuoto. È un metodo efficace per evitare che si irrancidisca.
    • Per questo metodo usa una macchina per sottovuoto e dei sacchetti o dei contenitori appositi. Le istruzioni esatte variano a seconda della macchina.
    • Se invece non hai la macchina, puoi ricreare il procedimento usando dei normalissimi sacchetti di plastica.
      • Metti la farina di mais in un sacchetto di plastica resistente a chiusura ermetica. Rimuovi il più possibile l'aria e chiudilo, lasciando la zip aperta di circa 3 cm.
      • Inserisci una cannuccia nell'apertura e aspira il più possibile l'aria rimanente. Esegui con cura questo passaggio per evitare di inspirare accidentalmente la farina.
      • Una volta finito, rimuovi velocemente la cannuccia e chiudilo completamente.
    • I sacchetti a chiusura ermetica possono essere conservati in un posto buio, asciutto e fresco per 9-12 mesi.
  4. 4
    Fatto!
    Pubblicità

Consigli

  • La farina di mais può essere preparata usando anche il Vitamix, il Blendtec o un altro frullatore ad alta potenza. Le istruzioni esatte variano a seconda della macchina, ma generalmente bisogna fare lavorare il frullatore al massimo per circa 50-60 secondi per macinare il mais [8] .
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Essiccatore (facoltativo)
  • Vassoio per essiccatore (facoltativo)
  • Macina per cereali o frullatore ad alta potenza
  • Colino a maglia fine con fori di circa 0,8-1,5 mm
  • 3 ciotole medie
  • Contenitori a chiusura ermetica

wikiHow Correlati

Mangiare con le Bacchette
Cuocere il Riso Parboiled
Accendere un Barbecue a Carbonella
Aprire una Scatoletta senza ApriscatoleAprire una Scatoletta senza Apriscatole
Congelare le AlbicoccheCongelare le Albicocche
Usare una Caffettiera Americana
Piegare una Tortilla per Preparare un Wrap
Cuocere il Riso Basmati Integrale
Cuocere le Lenticchie Rosse Decorticate
Misurare i Liquidi senza un Bicchiere DosatoreMisurare i Liquidi senza un Bicchiere Dosatore
Preparare dei Pancake Proteici
Cucinare le Uova di QuagliaCucinare le Uova di Quaglia
Preparare la Farina d'Avena
Recuperare il Riso Troppo Cotto
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 8 984 volte
Categorie: Cucina | Ricette
Questa pagina è stata letta 8 984 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità