Come Preparare la Gelatina al Caffè

Inventata in Giappone durante il periodo Taishō (1912-1926), la gelatina al caffè ha negli anni acquisito popolarità anche in altri Paesi asiatici e nel resto del mondo. È possibile prepararla in diversi modi, uno più semplice dell'altro.

Ingredienti

Gelatina al Caffè Giapponese

Dosi per 4 persone

  • Bustina di gelatina neutra (8 g)
  • 2 cucchiai (30 ml) di acqua calda
  • 3 cucchiai di zucchero bianco granulato
  • 2 tazze (500 ml) di caffè americano non zuccherato

Gelatina al Caffè Giapponese (Ricetta Alternativa)

Dosi per 4 persone

  • 2 ½ tazze (600 ml) di acqua
  • 1 ½ cucchiaino (3 g) di agar agar
  • 5 cucchiai di zucchero bianco granulato
  • 2 cucchiai di caffè solubile in granuli

Gelatina al Caffè Vietnamita

Dosi per 4-6 persone

  • 3 bustine di gelatina neutra
  • ½ tazza (125 ml) di acqua fredda
  • 2 tazze (500 ml) di caffè americano non zuccherato
  • Lattina da 400 g di latte condensato zuccherato

Gelatina al Caffè con Liquore

Dosi per 6-8 persone

  • 5 cucchiaini di gelatina neutra
  • ½ tazza (125 ml) di liquore al caffè
  • 3 tazze (750 ml) di caffè americano
  • ¾ di tazza di zucchero bianco granulato
  • Un pizzico di sale

Metodo 1 di 4:
Gelatina al Caffè Giapponese

  1. 1
    Versa la bustina di gelatina e l'acqua calda in una ciotola. Mescola delicatamente fino a farla dissolvere [1].
    • Per ottenere una gelatina priva di grumi, lasciala riposare nell'acqua calda per 1-2 minuti prima di mescolare. Permettere ai granuli di assorbire l'acqua ne favorirà la dissoluzione.
  2. 2
    Versa la soluzione a base di gelatina nel caffè, aggiungi lo zucchero e sbatti fino a farlo dissolvere.
    • Al momento dell'utilizzo il caffè deve essere molto caldo (quasi bollente). Se lo usi freddo, rischi di ritrovarti con una gelatina filamentosa o grumosa.
    • Se usi del caffè freddo, versalo in un pentolino insieme alla soluzione a base di gelatina e allo zucchero. Fai riscaldare gli ingredienti a fiamma alta fino a raggiungere l'ebollizione [2].
  3. 3
    Distribuisci uniformemente la soluzione in 4 coppette da budino, tazze di caffè o recipienti simili.
    • Se vuoi tagliare la gelatina in cubetti, versala su una teglia 20x20 cm leggermente unta.
  4. 4
    Metti le coppette in frigo per lasciare che la gelatina si raffreddi e si addensi.
    • Se hai intenzione di mangiarla direttamente dalla coppetta, lasciala addensare per 3-4 ore.
    • Se vuoi tagliarla in cubetti, aspetta per almeno 6-7 ore affinché si addensi ancora di più.
  5. 5
    Servila. A questo punto dovrebbe essere pronta.
    • Puoi guarnirla con della panna montata.
    • Se prepari dei cubetti, tagliali con un coltello caldo cercando di ottenere dolcetti di dimensioni simili. Rovescia delicatamente la teglia su un piatto grande per farci ricadere i cubetti.
    • Copri e conserva la gelatina restante in frigo per massimo 3-4 giorni.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Gelatina al Caffè Giapponese (Ricetta Alternativa)

  1. 1
    Riscalda l'acqua e l'agar agar in un pentolino. Sbattili fino a mescolarli bene, quindi metti il pentolino sul fuoco e alza la fiamma al massimo [3].
    • Porta a bollore prima di proseguire.
    • Ricorda che è preferibile l'agar agar in polvere (chiamato anche kanten), ma se necessario potresti usare anche ¾ di una barra di agar. Spezzalo e immergilo per 20 minuti in una ciotola d'acqua separata. A questo punto scolalo e usa i pezzetti di agar in barra al posto della polvere [4].
    • Potresti usare quantità uguali di gelatina neutra, ma ricorda che non è adatta ai vegetariani.
  2. 2
    Portata la soluzione a ebollizione, riduci la fiamma al minimo. Versa lo zucchero e il caffè solubile nel pentolino, sbattendoli per mescolarli bene.
    • Lascia sobbollire la soluzione per circa 2 minuti o fino a dissoluzione completa. Mescolala di tanto in tanto per favorire il processo.
  3. 3
    Spegni il fuoco e lascia riposare il composto a temperatura ambiente per circa 5 minuti.
    • Il liquido dovrebbe iniziare ad addensarsi. Assicurati però che non si solidifichi. L'agar agar si addensa velocemente, quindi aspettare troppo a lungo può renderlo difficile da versare.
  4. 4
    Distribuisci la soluzione in coppette singole. Aspetta per altri 5-10 minuti, quindi copri ciascun contenitore con della pellicola trasparente.
    • Riempite le coppette, elimina le bollicine che si formano in superficie aiutandoti con un cucchiaio.
  5. 5
    Metti le coppette in frigo e lasciale raffreddare per 4-5 ore. La gelatina dovrebbe addensarsi e raffreddarsi bene.
    • La gelatina di agar agar in teoria dovrebbe addensarsi a temperatura ambiente, ma il processo dura di più, inoltre è più buona quando è fredda.
  6. 6
    A questo punto sarà pronta per essere servita e gustata.
    • Servi ciascuna coppetta con della panna montata o della crema composta per metà da panna e metà da latte.
    • Se conservata in frigo, la gelatina restante dovrebbe durare fino a 2 giorni.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Gelatina al Caffè Vietnamita

  1. 1
    Versa l'acqua fredda e la gelatina neutra in una ciotola. Lascia riposare per 10 minuti [5].
    • Durante il tempo di posa i singoli granelli dovrebbero iniziare ad assorbire l'acqua. Tale processo di idratazione favorirà la dissoluzione della gelatina una volta che sarà stato aggiunto il caffè caldo.
  2. 2
    Versa il caffè sulla soluzione a base di gelatina. Mescola bene per qualche minuto o fino a quando la polvere non si sarà dissolta completamente.
    • Ricorda che il caffè deve essere bollente al momento della preparazione, altrimenti la gelatina rischia di non solidificarsi bene.
    • Il caffè dovrebbe anche essere abbastanza forte da equilibrare il gusto dolce del latte condensato e richiamare il sapore del caffè vietnamita.
  3. 3
    Dissolta la gelatina, versa il latte condensato zuccherato nella soluzione e mescola bene.
    • Bisogna usare il latte condensato. Quello evaporato va evitato in quanto non ha lo stesso sapore e lo stesso spessore del latte condensato.
  4. 4
    Versa la soluzione a base di caffè in una pirofila di vetro 20x20 cm.
    • Per ottenere cubetti più sottili, usa una pirofila 18x28 cm o 23x33 cm.
  5. 5
    Lascia raffreddare la gelatina in frigo. Aspetta per 2-4 ore o finché non si sarà solidificata.
    • I cubetti più sottili si solidificano prima rispetto a quelli spessi.
    • La gelatina dovrebbe solidificarsi abbastanza da poter essere tenuta fra le dita. Aspetta 8 ore o tutta la notte per andare sul sicuro.
  6. 6
    Taglia la gelatina in cubetti da 2,5 cm e adagiali in una ciotola o un piatto grande. Servili e gustali immediatamente.
    • Conserva gli avanzi in un contenitore ermetico e tienilo in frigo per massimo 3-4 giorni.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Gelatina al Caffè con Liquore

  1. 1
    Ungi leggermente 6-8 stampi per dolci usando dello spray da cucina antiaderente. Cospargilo sul fondo e sui lati aiutandoti con un tovagliolo pulito. Rivesti tutta la parte interna dello stampo creando uno strato sottile di spray antiaderente [6].
    • Ti conviene usare stampi da 10 cm o da 125 ml. Quelli per dolci sono adatti a questa ricetta e permettono di ottenere della gelatina bella da vedere. In ogni caso andrà bene qualsiasi altro tipo di stampo di dimensioni simili.
    • Se non vuoi rimuovere la gelatina dagli stampi prima di servirla, potresti invece usare 6-8 coppette per budino da 125 ml. Se opti per questo recipiente, non rivestirlo con lo spray da cucina.
  2. 2
    Versa il liquore al caffè e la gelatina in una ciotolina. Lascia riposare per 5 minuti [7].
    • Durante il tempo di posa la gelatina dovrebbe ammorbidirsi o gonfiarsi. I singoli granelli assorbiranno il liquido e, una volta che sarà stato aggiunto il caffè, si dissolveranno prima.
  3. 3
    Nella ciotolina versa il caffè caldo, lo zucchero e il sale. Mescola bene fino a far dissolvere bene la gelatina.
    • Il caffè deve essere caldo nel momento in cui viene aggiunto alla gelatina. Se è freddo, rischi di ritrovarti con della gelatina filamentosa.
    • Continua a mescolare fino a ottenere un composto omogeneo. Dovrebbero volerci circa 2 minuti.
  4. 4
    Distribuisci uniformemente la soluzione fra gli stampi che hai preparato.
    • Riempiti gli stampi, coprili delicatamente con un foglio di pellicola trasparente.
  5. 5
    Mettili in frigo, quindi lasciali raffreddare e addensare per tutta la notte.
    • Se li lasci raffreddare per 8 ore o tutta la notte avrai della gelatina ben compatta, perfetta per chi ha intenzione di rimuoverla dagli stampi.
    • Se invece vuoi mangiarla direttamente dal recipiente, dopo 4 ore si sarà addensata a sufficienza, anche se aspettare più a lungo consente di ottenere una consistenza più compatta.
  6. 6
    Togli la gelatina dal frigo e rimuovila dagli stampi. Falla staccare delicatamente dai bordi dello stampo aiutandoti con le dita, quindi rovescia ciascuno di essi sul piattino da dessert corrispondente.
    • Se la gelatina dovesse attaccarsi allo stampo, immergi il fondo del recipiente nell'acqua calda. Il calore dovrebbe farla sciogliere e facilitarne la rimozione.
  7. 7
    A questo punto potrà essere servita e gustata.
    • Se vuoi, guarnisci ciascuna porzione con della panna montata e delle scaglie di cioccolato.
    • Si consiglia di mangiarla subito, ma è possibile coprirla e conservare gli avanzi in frigo per massimo 4 giorni.
    Pubblicità

Consigli

  • La gelatina al caffè può anche essere usata al posto delle perle di tapioca nel bubble tea.

Pubblicità

Cose che ti Serviranno =

Gelatina al Caffè Giapponese

  • Ciotolina
  • Ciotola media o pentolino
  • Cucchiaio
  • Frusta
  • Frigorifero

Gelatina al Caffè Giapponese (Ricetta Alternativa)

  • Pentolino
  • Frusta
  • 4 recipienti per budino
  • Pellicola trasparente
  • Frigorifero

Gelatina al Caffè Vietnamita

  • Ciotola
  • Frusta
  • Pirofila di vetro 20x20 cm
  • Coltello lama liscia

Gelatina al Caffè con Liquore

  • 6-8 stampi per dolcetti da 125 ml
  • Spray da cucina antiaderente
  • Ciotolina
  • Frusta
  • Pellicola trasparente
  • Frigorifero
  • Piattini da dessert

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Dolci
Questa pagina è stata letta 1 388 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità