Come Preparare la Pizza da Zero

In questo Articolo:Preparare l'ImpastoPreparare la SalsaPreparare le GuarnizioniAssemblare e Cuocere la Pizza7 Riferimenti

Cucinare la pizza da zero è un processo lungo, ma il suo sapore ripaga di tutti gli sforzi in più. Prepara separatamente l'impasto, la salsa e gli altri ingredienti; quando tutti gli elementi sono pronti, combinali e cuoci la pizza ad alta temperatura finché la base non diventa croccante e deliziosa.

Ingredienti

Per l'Impasto

Dosi per due pizze da 25-30 cm di diametro

  • 350 ml di acqua tiepida
  • 1 bustina (12 g) di lievito secco attivo
  • 500 g di farina di forza
  • 30 ml di olio di oliva
  • 10 g di sale
  • 5 g di zucchero

Per la Salsa

Per 500 ml di salsa

  • 15 ml di olio di oliva
  • 10 g di aglio tritato
  • 30 g di cipolla dolce tritata
  • 3 g di origano secco
  • 3 g di basilico secco
  • 500 g di pomodori freschi tagliati a cubetti oppure una scatola da 450 g di pelati a cubetti (con il liquido)
  • 3 g di zucchero
  • Un pizzico di sale
  • Un pizzico di pepe nero macinato

Per le Guarnizioni

Dosi sufficienti per due pizze

  • 230 g di mozzarella
  • Salamino lungo 10 cm
  • 100 g di salamella
  • Mezza cipolla piccola tritata grossolanamente
  • 1 peperone dolce tagliato grossolanamente
  • Olio di oliva
  • 20 g di basilico fresco

Per la Preparazione

  • 15-30 ml di olio di oliva
  • 50 g di amido di mais

Parte 1
Preparare l'Impasto

  1. 1
    Unisci l'acqua con il lievito, il sale e lo zucchero. Metti tutti gli ingredienti in una piccola ciotola e mescola per amalgamarli.
    • In teoria, l'acqua dovrebbe essere a temperatura corporea, tra i 35 e i 37 °C;
    • Lascia riposare il composto per 5 minuti o fino a quando il lievito non si è sciolto completamente e inizia a sviluppare della schiuma.
  2. 2
    Disponi la farina a fontana. Versala su una superficie di lavoro pulita e robusta creando un cumulo; usa le mani per formare un foro al centro con le pareti molto alte.[1]
    • Per questa ricetta devi impastare a mano. Se prevedi di usare una planetaria, versa la farina nell'apposita ciotola invece che sul tavolo o sul ripiano della cucina.
  3. 3
    Aggiungi gradualmente l'acqua. Versane circa 1/3 nella farina e usa attentamente la forchetta per portare un po' di farina alla volta nella "pozza" centrale. Lavora con cautela per evitare che le pareti del "cratere" crollino.
    • Dopo aver mescolato l'acqua con la farina, ripeti il passaggio con un altro terzo di liquido e infine con l'ultimo;
    • Al termine, dovresti ottenere un impasto molto appiccicoso.
  4. 4
    Lavoralo per 10 minuti. Infarina le mani e impasta il composto per 10 minuti, fermati quando diventa sodo e compatto.
    • Se preferisci usare la planetaria, monta il gancio da impasto e attiva l'elettrodomestico a velocità media per 10 minuti.[2]
  5. 5
    Trasferisci la pasta in una ciotola oliata. Spennellane le pareti e il fondo con olio di oliva e metti al suo interno la palla di impasto girandola diverse volte per ungerla completamente.
  6. 6
    Lascia lievitare l'impasto. Copri il contenitore con la pellicola trasparente e riponilo in un luogo caldo per un'ora o fino a quando la pasta non raddoppia di volume.
    • La temperatura ideale dell'aria è compresa tra 24 e 29 °C;
    • Se non c'è un posto abbastanza caldo nella casa, accendi il forno a 65 °C, spegnilo una volta caldo e aspetta che si raffreddi un po' per diversi minuti; in seguito, metti la ciotola al suo interno affinché la pasta lieviti.
  7. 7
    Dividi l'impasto. Una volta lievitato, taglialo in due parti uguali e modella entrambe in una palla.
    • Disponile su una superficie leggermente infarinata distanziandole di 2-3 cm; quando lievitando entrano in contatto, sono pronte per essere usate o conservate.
    • Se vuoi conservare uno degli impasti per un'altra occasione, trasferiscilo in un recipiente ermetico e congelalo; può restare nel freezer fino a due settimane. Ricorda di scongelarlo completamente a temperatura ambiente prima di lavorarlo.

Parte 2
Preparare la Salsa

  1. 1
    Schiaccia i pomodori. Dopo averli tagliati a cubetti trasferiscili in una ciotola o schiacciali con la parte convessa di una forchetta finché non ottieni una purea ancora piuttosto croccante.[3]
    • Se non ti preoccupa sporcarti le mani, puoi usare le dita al posto della forchetta. In questo modo hai un controllo migliore del lavoro.
    • Metti da parte i pomodori dopo averli schiacciati.
  2. 2
    Scalda l'olio. Versalo in un pentolino dal fondo spesso e con una capienza di 2 litri; scaldalo sul fornello a fuoco medio-alto.
    • Concedi all'olio 30-60 secondi per scaldarsi; quando è abbastanza caldo, dovresti riuscire a farlo scorrere facilmente sul fondo inclinando il tegame.
  3. 3
    Cuoci la cipolla tritata. Aggiungila all'olio caldo e cucinala per diversi minuti o fino a quando non diventa leggermente traslucida.
  4. 4
    Aggiungi l'aglio sminuzzato. Fallo rosolare con la cipolla mescolando spesso per circa un altro minuto o fino a quando non inizia a diventare dorato.[4]
    • In questa fase presta attenzione al contenuto del tegame, l'aglio tritato brucia rapidamente se lo lasci incustodito.
  5. 5
    Incorpora gli altri ingredienti. Versa i pomodori, l'origano, il basilico, lo zucchero, il sale e il pepe nel pentolino.
    • Aspetta che il composto cuocia a fuoco medio-alto mescolando spesso finché non inizia a bollire.
  6. 6
    Fai sobbollire per almeno mezz'ora. Riduci la fiamma e continua a scaldare la salsa a fuoco lento per 30 minuti senza mettere il coperchio.
    • Puoi prolungare la cottura fino a 90 minuti; più sobbolle, più la salsa è densa e saporita.
  7. 7
    Lasciala raffreddare. Toglila dal fuoco e aspetta che raggiunga la temperatura ambiente.
    • Se vuoi conservarne una parte (o anche tutta) per utilizzi futuri, una volta fredda puoi versarla in un recipiente ermetico e riporla in frigorifero fino a una settimana; se la congeli, dura anche fino a due mesi.
  8. 8
    Frullala. Se il composto è troppo grumoso o denso, riducilo in purea con un frullatore a immersione finché non raggiunge la consistenza ideale.
    • In seguito dovrebbe essere pronta da usare.

Parte 3
Preparare le Guarnizioni

  1. 1
    Grattugia il formaggio. Usa una grattugia per ridurre la mozzarella in striscioline spesse e riponila in una ciotola per il momento.
    • Se ami la pizza con tanto formaggio, raddoppia la dose consigliata e taglia la mozzarella in fette spesse 5 mm;
    • Puoi risparmiare un po' di tempo usando del formaggio già grattugiato oppure puoi cambiare il sapore usandone tipi diversi.
  2. 2
    Affetta il salamino. Usa un coltello affilato per tagliarlo in fette spesse 3-5 mm.
    • Se preferisci, puoi ridurlo a cubetti invece che in fette;
    • Se non ti piace questo salume, puoi ometterlo.
  3. 3
    Cuoci e sbriciola la salamella. Mettila in una padella a fuoco medio spezzandola con una spatola mentre la cuoci; mescola spesso per 10 minuti o fino a quando la carne non è ben rosolata.
    • La salamella è assolutamente facoltativa; puoi evitare di usarla oppure sostituirla con altri tipi di carne. Alcuni prodotti, come il bacon, devono essere cotti e spezzettati in anticipo, altri salumi (come il prosciutto) devono solamente essere affettati.
  4. 4
    Cuoci le verdure in olio. Riempi un pentolino dal fondo spesso con 5-8 cm di olio di oliva, scaldalo e immergi peperoni e cipolle per 5 minuti o fino a quando non diventano morbidi.
    • Sebbene questa ricetta preveda solamente cipolle e peperoni, puoi usare però altre verdure; la cottura preventiva in olio rende il loro sapore più ricco.[5]
    • Aspetta che l'olio raggiunga i 90 °C prima di intingere le verdure; se inizia a sfrigolare o a emettere del fumo, significa che è troppo caldo. Cuoci le verdure finché non diventano morbide, raccoglile con una schiumarola e mettile sulla carta da cucina per eliminare l'untuosità in eccesso.
  5. 5
    Strappa il basilico. Riducilo in piccole strisce usando le mani.
    • Non usare il coltello, altrimenti fai annerire il basilico fresco;
    • Puoi provare erbe aromatiche differenti, come l'origano e il prezzemolo.

Parte 4
Assemblare e Cuocere la Pizza

  1. 1
    Preriscalda il forno a 230 °C. Lascialo accesso per almeno 30 minuti o anche un'intera ora.
    • Nel frattempo, prepara la pietra refrattaria o una teglia rotonda per pizza rivestendola con uno strato sottile e uniforme di farina o amido di mais.
  2. 2
    Appiattisci e modella la pasta. Metti una palla di impasto al centro della superficie infarinata di lavoro e distendila delicatamente formando un disco; usa le mani e spingi verso i bordi.
    • Se necessario, usa un matterello leggermente infarinato per appiattire la pasta finché non ottieni un disco non più spesso di 5 mm;[6]
    • In alternativa, spianala quanto più possibile sulla base di lavoro e sollevala quindi con attenzione; metti entrambi i pugni sotto di essa e allargala gradualmente sempre di più con un movimento circolare.
    • Ricorda che se l'impasto tende a restringersi ogni volta che lo distendi, devi lasciarlo riposare 5 minuti prima di continuare.
  3. 3
    Trasferisci la base sulla pietra refrattaria. Sollevala con cura e disponila sulla teglia o sulla pietra e, se necessario, ripristina la forma con le dita.
  4. 4
    Spennellala con olio di oliva. Usa un pennello da pasticciere per rivestire la parte superiore e i lati della pasta con l'olio; non esagerare però, usa la dose minima per ottenere uno strato sottile, non devi "annegare" la pizza nell'olio.
    • L'olio dovrebbe permettere di mantenere la crosta croccante anche dopo aver aggiunto i condimenti.
  5. 5
    Cospargi la salsa. Prendi un mestolo e trasferiscine circa 60 ml al centro del disco di pasta, usa poi la parte convessa dell'utensile per diffonderla fino ai bordi.
    • In teoria, dovresti lasciare un bordo senza salsa largo circa 1-2 cm lungo il perimetro; così facendo, eviti che trabocchi oltre la base sporcando la teglia o il forno.[7]
  6. 6
    Aggiungi gli altri ingredienti. Cospargi la pizza con il formaggio, seguito dalle carni e dalle verdure che hai preparato in precedenza; termina la guarnizione con le erbe aromatiche sminuzzate.
    • Ricorda di non condire il bordo per 1-2 cm;
    • Non esagerare con gli ingredienti, altrimenti rischi che i sapori si mascherino gli uni con gli altri invece di completarsi fra loro.
  7. 7
    Cuoci la pizza. Infornala per 10-15 minuti o fino a quando il formaggio non è dorato e la crosta non è ben cotta e croccante.
    • Valuta di ruotarla dopo 5-7 minuti di cottura per garantire una doratura uniforme.
  8. 8
    Affettala e servila. Toglila dal forno e lascia che si raffreddi per diversi minuti; quando è abbastanza fredda da poter essere toccata, dividila in spicchi e offrila ai commensali. Buon appetito!

Cose che ti Serviranno

Per l'Impasto

  • Ciotola piccola
  • 2 forchette
  • Tagliere, tavolo o ripiano pulito
  • Ciotola grande
  • Pellicola trasparente

Per la Salsa

  • Ciotola di medie dimensioni
  • Forchetta
  • Pentolino da 2 litri
  • Spatola o cucchiaio di legno
  • Frullatore a immersione

Per le Guarnizioni

  • Grattugia
  • Coltello affilato
  • Padella piccola
  • Spatola
  • Pentolino
  • Schiumarola
  • Carta da cucina

Per Assemblare e Cuocere la Pizza

  • Pietra refrattaria o teglia per pizza
  • Forno
  • Matterello
  • Pennello da pasticciere
  • Rotella tagliapizza

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Pane & Pasta

In altre lingue:

English: Make Pizza from Scratch, Español: hacer pizza desde cero, Português: Fazer Pizza do Zero, Русский: приготовить пиццу с нуля, Français: préparer une pizza de A à Z, Deutsch: Pizza zubereiten ohne Fertigprodukte

Questa pagina è stata letta 2 236 volte.
Hai trovato utile questo articolo?