Come Preparare la tua Moto ad Affrontare l'Inverno

Per la maggior parte dei motociclisti italiani, la fine dell'autunno indica che è giunto il momento di mettere mano al proprio mezzo. Pochi fortunati, invece, potranno continuare a godersi la moto anche d'inverno grazie a un clima favorevole. Se non sei tra questi, dovrai seguire alcuni importanti passaggi se vorrai preparare la tua moto ad affrontare al meglio i lunghi mesi invernali che ha davanti. I seguenti passaggi sono linee guida che ti assisteranno nel preparare la tua moto all'inverno, assicurandoti che, una volta arrivata la primavera, potrai rimontare in sella senza problemi.

Passaggi

  1. 1
    Prepara tutti gli attrezzi necessari. Avrai bisogno di panni per la pulizia, chiavi per le candele, un mantenitore di carica, quatto o cinque litri di olio di alta qualità, un nuovo filtro dell'olio, una bomboletta per l'olio o comunque uno strumento in grado di far arrivare l'olio nei cilindri, un lubrificante per la catena (se la tua moto ha la trasmissione a catena), un additivo per la benzina, una bomboletta spray di WD40, un telo per moto traspirante, della pellicola trasparente alimentare, degli elastici, dei guanti in vinile o plastica, e degli strumenti per lavare e incerare la tua moto. Come ultima cosa, ti servirà un posto dove lasciare la moto per tutto l'inverno (l'ideale sarebbe un garage sicuro e riscaldato). Evita il vento, l'acqua, gli insetti parassiti, la muffa e i vapori prodotti da sostanze chimiche.
  2. 2
    Lava a fondo la tua moto. Un detergente delicato e dell'acqua andranno più che bene. Rimuovendo la sporcizia raccolta per strada e gli insetti, proteggerai la vernice. Evita di spruzzare acqua verso l'apertura del silenziatore. Se i DB-killer si bagnassero e non venissero asciugati prima di mettere via la moto, potrebbero arrugginirsi. Per lo stesso motivo, evita che dell'umidità finisca nella scatola del filtro dell'aria; se ne fosse piena potrebbe agire da strozzatura, rendendo la moto difficile da avviare. Dopo averla lavata, asciuga completamente la moto con un panno in camoscio di qualità. Lava e lucida ogni superficie di acciaio o alluminio con il polish più adatto per quel metallo. Infine, termina il lavoro applicando un lucido a base di cera su tutte le superfici verniciate o cromate. Pulisci la catena (se la tua moto ne ha una). Rimuovi tutti i residui di sporco utilizzando il WD40. A quel punto, lubrificala.
  3. 3
    Aggiungi un additivo per la benzina nel serbatoio. Fai il pieno alla moto. È un passaggio molto importante. Quando la benzina invecchia, molte sue componenti volatili tendono a cambiare, formando sostanze melmose e gommose che potrebbero infastidire i carburatori delle moto. Accendi la moto in modo tale che benzina e additivo possano raggiungere i carburatori o gli iniettori. A quel punto, interrompi il flusso di benzina e lascia che la moto finisca quella rimasta nei tubi.
  4. 4
    Se la tua moto ha i carburatori, svuotane le vaschette. Chiudi il rubinetto della benzina e svuota le vaschette dei carburatori dalla benzina che contengono. Consulta il manuale della tua moto per scoprire in quale punto dei carburatori si trovano le viti per lo spurgo. Ovviamente se la tua moto è a iniezione non ci sarà nulla da svuotare.
  5. 5
    Quando il motore sarà tiepido, potrai cambiare olio e filtro. La composizione chimica dell'olio varia durante i lunghi periodi in cui la moto è lasciata ferma. Il vecchio olio potrebbe diventare acido e potenzialmente corrosivo per le diverse componenti del motore.
  6. 6
    Usando uno spruzzino, metti dell'olio sugli steli della forcella anteriore. Sali sulla moto e, tendendo il freno anteriore azionato, fai muovere su e giù la forcella. L'olio eviterà che le guarnizioni in gomma della forcella si secchino e ne proteggerà gli steli.
  7. 7
    Rimuovi i cavi delle candele e, prestando attenzione, smonta le candele con la chiave apposita. Con lo stesso spruzzino utilizzato sulla forcella, metti dell'olio motore nei cilindri. Ne basterà circa un cucchiaino per cilindro. Sposta le pipette dei cavi in un luogo sicuro, in modo tale che non formino scintille tra di loro o con delle parti metalliche vicine, quindi aziona il motorino di avviamento per poter far girare il motore e spargere l'olio. Ricorda di tenere il volto lontano dai fori delle candele, quando lo fai. L'olio uscirà fuori! Pulisci e controlla la distanza degli elettrodi delle candele, quindi rimontale. A questo punto, ricollega anche i cavi.
  8. 8
    Potresti voler rimuovere la batteria. Alcune batterie devono essere ricaricate ogni quattro settimane con un mantenitore di carica. L'accumulo di solfati sui contatti della batteria può rovinarla durante i periodi di inattività, soprattutto se passati al freddo. Un leggero strato di vaselina sui terminali della batteria basterà a prevenirne la corrosione. Questo piccolo accorgimento sarà sufficiente a rendere più facile l'avvio della moto in primavera, ed eviterà che tu debba spendere altri soldi per sostituire la batteria.
  9. 9
    Se la tua moto è raffreddata a liquido, controlla il livello dell'antigelo. Svuota, risciacqua e sostituisci il liquido del sistema di raffreddamento se necessario. È consigliabile sostituirlo comunque ogni due anni. Non lasciare il livello dell'antigelo basso, dal momento che fare ciò potrebbe portare alla formazione di ruggine o alla corrosione dei componenti del sistema di raffreddamento. Controlla anche il livello di tutti gli altri liquidi.
  10. 10
    Lubrifica i cavi. Lubrifica le sospensioni e i perni. Lubrifica il cardano (se la tua moto ha quel tipo di trasmissione). Controlla il filtro dell'aria e quello del carburante. Controlla le pastiglie dei freni. Dai alla tua moto un biscottino quando avrai finito.
  11. 11
    Pulisci e tratta tutte le parti in pelle con dei prodotti di qualità.
  12. 12
    Se la zona in cui dovrai lasciare la moto ha il pavimento in cemento nudo, è consigliabile procurarsi un piano di compensato, MDF o un vecchio tappeto. Isolerà la moto, evitando che sia raggiunta da troppa umidità. È consigliabile anche riporre la moto rimuovendo tutto il peso dalle ruote: per farlo potrai utilizzare degli appositi cavalletti, per le singole ruote o centrali, o dei blocchi di un materiale abbastanza resistente da reggere il peso della tua moto per lunghi periodi. Non lasciare la moto in prossimità di dispositivi in grado di rilasciare ozono, come motori, freezer e fornetti o stufette elettriche. Tale gas deteriorerebbe le parti in gomma della moto.
  13. 13
    Con una panno pulito, spargi un leggero velo d'olio di qualità su tutte le superfici metalliche, dischi dei freni esclusi. Spruzza un po' di WD40 negli scarichi. Copri l'apertura dei terminali e della scatola del filtro dell'aria con della pellicola di plastica e degli elastici. Puoi coprire anche i vari tubini di scarico. Fare così eviterà che eventuali parassiti trovino nella tua moto un rifugio per l'inverno.
  14. 14
    Non accendere il motore per brevi lassi di tempo durante il periodo di inattività. Potrebbe portare alla formazione di condensa a causa dei residui della combustione.

Consigli

  • Seguendo i passaggi appena riportati proteggerai la tua moto durante i mesi in cui non potrai utilizzarla. Quando il clima tornerà a essere quello giusto ti basterà rimuovere il telo dalla moto, controllare la pressione delle gomme, lavarla, montare la batteria (se necessario) e sarai pronto a tornare in sella! Guida con prudenza!

Fonti e Citazioni

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Automobili & altri Veicoli

In altre lingue:

English: Winterize Your Motorcycle, Español: preparar tu motocicleta para el invierno, Русский: подготовить мотоцикл к зиме, Português: Preparar uma Moto para o Inverno, Deutsch: Ein Motorrad einwintern

Questa pagina è stata letta 2 115 volte.

Hai trovato utile questo articolo?