Capita a molti di ritrovarsi con degli avanzi di riso e di non sapere cosa farne. Per fortuna è facile trasformare il riso avanzato in golose frittelle salate! Queste frittelle non somigliano affatto alle classiche gallette di riso soffiato che si trovano al supermercato, in quanto sono molto più saporite e non sanno di polistirolo. Per fare le frittelle di riso in casa, esistono diverse varianti (tutte deliziose nella loro unicità), fra cui frittelle di riso glutinoso e frittelle di riso al formaggio.

Ingredienti

Frittelle di Riso Glutinoso

  • Riso glutinoso cotto (la quantità desiderata)
  • 45 ml (3 cucchiai) di olio d'oliva

Frittelle di Riso al Formaggio

  • 200 g di riso cotto
  • 1 uovo
  • Mezza cipolla piccola sminuzzata (facoltativa)
  • 1 cucchiaino di aglio tritato (facoltativo)
  • Peperoncino rosso a scaglie (facoltative)
  • Cipolla in polvere (facoltativa)
  • Prezzemolo a scaglie (facoltativo)
  • 15-30 ml (1-2 cucchiai) di olio d'oliva

Metodo 1 di 2:
Friggere le Frittelle di Riso Glutinoso

  1. 1
    Inumidisci le dita e lavora il riso glutinoso cotto per ottenere frittelle dalla forma circolare. Inumidendo le dita, eviterai che il riso si attacchi alla pelle [1] . Poi, preleva delicatamente circa 15 g (1 cucchiaio) di riso e lavoralo fino a ottenere una frittella circolare dal diametro di approssimativamente 5 cm. Usa le dita per schiacciare il riso e appiattirlo, in modo da renderlo sottile. Evita però di premerlo troppo, altrimenti rischi di creare dei fori [2] .
    • Il riso bianco glutinoso è il più indicato per questa ricetta, in quanto mantiene bene la propria forma.
    • È meglio preparare frittelle sottili anziché spesse, in quanto si gonfieranno parecchio durante la cottura.
    • Per facilitare il procedimento, puoi comprimere il riso con un semplice stampo per biscotti circolare o uno stampo rotondo in silicone [3] .
  2. 2
    Una volta che avrai dato forma alle frittelle, lasciale asciugare a temperatura ambiente per 1-2 ore. Verifica che si siano asciugate completamente provando a spezzarle e a piegarle con delicatezza. Dovrebbero essere piuttosto compatte ad asciugatura ultimata.
    • Se non hai intenzione di friggerle subito, puoi metterle in un contenitore a chiusura ermetica una volta che si saranno asciugate. In questo modo potrai conservarle a lungo e cuocerle quando vorrai [4] .
  3. 3
    Versa 45 ml (3 cucchiai) di olio d'oliva in una padella. Potrebbe essere necessario aggiungerne di più o di meno a seconda delle dimensioni della padella. Lo strato formato dall'olio dovrebbe essere relativamente sottile, ma anche abbastanza profondo da consentirti di immergere completamente le frittelle durante la cottura.
  4. 4
    Porta l'olio a una temperatura di 205 °C. Inserisci un termometro da cucina nella padella per sapere quando raggiunge la temperatura giusta. È importante assicurarsi che l'olio sia abbastanza caldo, in quanto questo ti aiuterà a ottenere frittelle più croccanti e meno unte [5] .
  5. 5
    Immergi 1 o 2 frittelle di riso nell'olio. Sistema 1 o 2 frittelle di riso nell'olio usando una pinza [6] . In pratica, dovrai immergerle completamente nell'olio per friggerle.
    • A seconda delle dimensioni della padella, potresti riuscire a cuocere più di 2 frittelle alla volta.
  6. 6
    Rimuovi le frittelle dall'olio quando affiorano in superficie. Aiutandoti con una pinza, togli le frittelle dall'olio una volta che si saranno gonfiate e affiorate in superficie. A questo punto saranno pronte. Le frittelle di riso si cuociono piuttosto velocemente, quindi lasciarle nell'olio per circa 30 secondi è più che sufficiente [7] . Il riso dovrebbe essere relativamente bianco, senza macchie.
  7. 7
    Servi le frittelle di riso entro un giorno dalla cottura. È meglio servirle subito dopo averle fritte. L'olio le farà andare a male rapidamente, quindi non è consigliabile conservarle e mangiarle in un secondo momento [8] .
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Preparare le Frittelle di Riso al Formaggio

  1. 1
    Mescola riso cotto, uova, formaggio e spezie in una ciotola. In una ciotola mescola 200 g di riso con 1 uovo, quindi aggiungi 100 g di formaggio. La procedura è estremamente semplice, in quanto dovrai mescolare tutti gli ingredienti in un solo recipiente!
    • Volendo, puoi arricchire questa ricetta aggiungendo mezza cipolla sminuzzata (scegline una piccola), 1 cucchiaino di aglio tritato e la quantità che desideri di peperoncino rosso a scaglie, cipolla in polvere e prezzemolo.
    • Questa ricetta si presta benissimo a diversi esperimenti. Aggiungi le verdure e le spezie che preferisci per personalizzare i medaglioni. Carote e cipollotti sono ottimi per rendere più gustose le frittelle di riso [9] .
  2. 2
    Forma dei piccoli medaglioni con il riso. Le dimensioni dei medaglioni dipendono dalle tue preferenze: possono avere la stessa grandezza di un biscotto o di un pancake. In ogni caso, ricorda solo che i medaglioni più grandi necessitano di più tempo per cuocersi.
    • Se hai l'impressione che i chicchi di riso non si stiano agglutinando a sufficienza, aggiungi un altro uovo alla miscela per farli aderire meglio.
  3. 3
    Fai raffreddare i medaglioni in frigo per almeno 30 minuti. Questo farà in modo che mantengano meglio la propria forma durante la cottura. È fondamentale che i medaglioni diventino il più compatti possibile. Puoi lasciarli in frigo più a lungo qualora fosse necessario, ma assicurati di farli raffreddare per almeno 30 minuti.
  4. 4
    Fai riscaldare 15-30 ml (1-2 cucchiai) di olio d'oliva in una padella a fiamma medio-alta. L'olio dovrebbe formare uno strato denso sul fondo della padella. Prima di mettere a cuocere i medaglioni, aspetta che inizi a sfrigolare e scoppiettare [10] .
  5. 5
    Friggi i medaglioni calcolando circa 5 minuti per lato. Saprai che la cottura sarà giunta al termine una volta che si saranno dorati in superficie. Ricorda che i medaglioni più grandi richiedono spesso qualche minuto in più per cuocersi bene.
    • Fai attenzione quando giri i medaglioni, in quanto possono spezzarsi molto facilmente. Questo non inciderà affatto sul loro sapore, ma il risultato estetico non sarà dei migliori [11] .
    • È meglio mangiare le frittelle di riso al formaggio subito dopo averle cotte. Se provi a conservarle, è infatti possibile che l'olio si irrancidisca.
    Pubblicità

Consigli

  • Prima della cottura, assicurati che l'olio d'oliva non sia scaduto. L'olio d'oliva può generalmente essere consumato entro un anno dall'acquisto. Se dovesse sviluppare un gusto aspro o rancido, buttalo via [12] .
  • Per imitare la consistenza del riso glutinoso, puoi provare a usare del normale riso a chicco corto cotto con un po' di liquido in più. Tuttavia, il riso a chicco lungo, come il basmati, non manterrà bene la propria forma.

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Frittelle di Riso Glutinoso

  • Stampo per biscotti o di altro tipo (facoltativo)
  • Padella
  • Termometro
  • Pinza

Frittelle di Riso al Formaggio

  • Ciotola di dimensioni medie
  • Padella
  • Termometro
  • Pinza
  • Frigorifero
  • Spatola

wikiHow Correlati

Come

Cuocere le Capesante Surgelate

Come

Cuocere un Hamburger in Padella

Come

Cuocere le Code di Aragosta Surgelate

Come

Preparare Biscotti alla Marijuana

Come

Preparare gli Orsetti Gommosi alla Vodka

Come

Preparare la Glassa senza Usare lo Zucchero a Velo

Come

Cuocere le Lenticchie Rosse Decorticate

Come

Cucinare il Salmone Surgelato

Come

Cuocere i Gamberi

Come

Cucinare una Bistecca nel Forno

Come

Cuocere i Funghi Portobello

Come

Cucinare una Bistecca in Padella

Come

Tostare le Arachidi

Come

Servire il Foie Gras
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Categorie: Riso & Legumi | Ricette
Questa pagina è stata letta 155 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità