Scarica PDF Scarica PDF

Il cosciotto di agnello è un piatto tipico del periodo pasquale, ma è così semplice da preparare che non è necessario riservarlo solo per le grandi occasioni. La parte più complicata non è la cottura, ma la scelta di un taglio di buona qualità. Dopodiché basta ricoprire la carne con le spezie, arrostirla, affettarla e portarla in tavola. Continua a leggere per imparare a cucinarla.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Scegliere e Preparare il Cosciotto

  1. 1
    Affidati a un macellaio con una buona reputazione. Quando programmi di cucinare il cosciotto di agnello, acquistane uno dal tuo macellaio di fiducia, evitando di prendere quello in offerta speciale al supermercato. Infatti la qualità della carne svolge un ruolo fondamentale per un piatto gustoso e ben preparato. Chiedi un cosciotto di un agnello macellato all’età giusta.
    • Coloro che macellano un agnello troppo giovane commettono un’azione poco etica ed è anche una pratica non comune presso allevatori e macellai affidabili.
    • Anche un agnello macellato troppo tardi non è una buona scelta. La carne acquista più un sapore di montone (pecora adulta), quindi più intenso – e a molte persone non piace.
  2. 2
    Valuta se acquistare un taglio con l’osso o senza. Anche il cosciotto di agnello, come tutti i tagli con l’osso, è più ricco di sapore rispetto a quello disossato poiché l’osso durante la cottura rilascia i suoi succhi. Tuttavia è un po’ più difficile da tagliare e molti preferiscono una soluzione più facile con un cosciotto disossato; quest’ultimo viene spesso venduto avvolto in una rete o in uno spago, ed entrambi si possono mettere in forno affinché la carne non si sfaldi.
    • Un cosciotto con l’osso dovrebbe pesare fra i 3 e i 4 kg.
    • Se il cosciotto disossato ti è stato venduto senza rete, legalo con uno spago da cucina in diversi punti per tutta la sua lunghezza.
  3. 3
    Puoi acquistare un cosciotto con o senza stinco. La parte più gustosa della zampa dell’agnello è indubbiamente la coscia, la parte sotto il "ginocchio" invece è lo stinco. Molte persone preferiscono acquistare una zampa intera perché è molto più scenografica da portare in tavola, altri invece preferiscono una soluzione decisamente più pratica e acquistano solo la coscia. Lo stinco non ha molta carne da mangiare, ma è un’ottima base per le zuppe.
  4. 4
    Elimina il grasso. Chiedi al macellaio di farlo per te, nel caso il cosciotto abbia uno strato di grasso. Se cucini il cosciotto con la pelle e il grasso, il sapore sarà più simile a quello del montone e la carne meno tenera. Tuttavia stai attento che il macellaio non rimuova tutto il grasso: la sua presenza aiuta a mantenere la carne succosa ed esalta il sapore.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Arrostire il Cosciotto

  1. 1
    Togli la carne dal frigo un’ora prima di cucinarla. È importante portare il cosciotto a temperatura ambiente perché così cuocerà in modo uniforme. Se lo metti in forno quando è ancora freddo, la parte esterna si brucerà mentre il cuore del cosciotto resterà mezzo crudo.
  2. 2
    Preriscalda il forno a 200 °C.
  3. 3
    Strofina la carne con le spezie. L’agnello è tanto tenero che non ha bisogno di essere marinato. Puoi seguire anche una ricetta che lasci riposare la carne in una marinata, ma è più semplice usare un mix di spezie. Per prima cosa ungi il cosciotto con olio di oliva (un paio di cucchiai) e succo di limone. Poi cospargilo di sale, pepe e tre cucchiai delle spezie che più ami. Ecco alcune idee:
    • Rosmarino tritato.
    • Timo secco.
    • Salvia secca.
    • Aglio tritato.
  4. 4
    Metti il cosciotto nel tegame. Usa una pirofila appena più grande del pezzo di carne.
  5. 5
    Arrostiscilo per 30 minuti a temperatura molto alta per formare una crosticina dorata.
  6. 6
    Riduci il calore e continua la cottura. Porta il forno a 180 °C e cuoci per altri 30-60 minuti, in base al grado di cottura che preferisci. In ogni caso, dopo un’ora usa un termometro per carni per controllare la temperatura interna. Segui queste istruzioni per capire il grado di cottura:
  7. 7
    Al sangue: temperatura interna di 50 °C, saranno necessari 15 minuti ogni mezzo chilo di carne.
    • Mediamente al sangue: 55 °C, la carne dovrebbe cuocere per 20 minuti ogni mezzo chilo del suo peso.
    • Cottura media: la temperatura interna deve raggiungere i 57 °C, quindi il cosciotto deve cuocere 25 minuti per ogni mezzo chilo.
    • Ben cotto: temperatura interna di 68 °C, il che significa un tempo di cottura pari a 30 minuti per ogni mezzo chilo di carne.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Tocchi Finali

  1. 1
    Togli il cosciotto dal forno e lascialo riposare. Deve rimanere sul bancone della cucina almeno 15 minuti prima di essere servito. Durante questo periodo di tempo i succhi si ridistribuiscono nelle fibre muscolari e rendono la carne ancora più morbida e saporita.
  2. 2
    Taglia la carne. Se hai acquistato un cosciotto disossato, semplicemente affettalo in fette spesse 2-3 cm. Se hai acquistato quello con l’osso, appoggia il cosciotto su un tagliere. Esegui dei tagli perpendicolari alla lunghezza della zampa e distanziati fra loro di 2-3 cm. Usa un coltello affilato per questo lavoro e affondalo finché non tocca l’osso. Afferra la zampa per una estremità e pratica un’incisione parallela alla sua lunghezza e alla base delle fette. Queste si staccheranno dall’osso.
  3. 3
    Porta in tavola l’agnello con una salsa. Di solito viene servito con una salsa gravy o alla menta. La carne tenera è ottima con una salsa dal gusto complementare – queste soluzioni non richiedono molto tempo per essere preparate.
    • Per preparare la salsa di menta frulla due tazze piene di foglie di menta con 60 ml di olio di oliva, due spicchi di aglio, due cucchiai di succo di limone e 60 ml di yogurt. Versala sopra le fette di agnello.
    • Per preparare una salsa gravy versa i succhi di cottura in un pentolino e scaldali a fuoco alto. Aggiungi una cipolla tritata e cuocila finché diventa traslucida. Versa del brodo di pollo (240 ml) e 120 ml di vino, lascia sobbollire finché la salsa si addensa. Regola di sale e pepe e versala sopra la carne.
  4. 4
    Conserva gli avanzi. Puoi lasciarli in frigorifero per un massimo di tre giorni. Puoi anche congelarli se prima avvolgi ciascuna fetta individualmente in fogli di alluminio. Puoi riscaldare l’agnello in forno a 180 °C.
    Pubblicità

Consigli

  • Come alternativa puoi usare delle erbe aromatiche come il rosmarino insieme al sale e al pepe.
  • Per evitare che i succhi di cottura colino, avvolgi la carne in fogli di alluminio.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Cosciotto di agnello
  • Erbe aromatiche e spezie
  • Olio extravergine di oliva
  • Succo di limone
  • Tegame




wikiHow Correlati

Cuocere un Hamburger in Padella
Capire se il Pollo è Andato a Male
Riconoscere la Carne Andata a MaleRiconoscere la Carne Andata a Male
Bollire un Hot DogIl modo migliore per Bollire un Hot Dog
Cuocere la Pancetta
Cucinare in Maniera Sicura il Pollo CongelatoCucinare in Maniera Sicura il Pollo Congelato
Cucinare una Bistecca nel FornoCucinare una Bistecca nel Forno
Cuocere la Trippa di Manzo
Preparare la Carne AsadaPreparare la Carne Asada
Cucinare la Spalla di Maiale
Cuocere i Wurstel nel FornoCuocere i Wurstel nel Forno
Cuocere il Petto di Pollo Surgelato
Cucinare una Bistecca in Padella
Cucinare le Fettine Sottili di Petto di PolloCucinare le Fettine Sottili di Petto di Pollo
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Staff di wikiHow - Redazione
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 7 475 volte
Categorie: Carne
Questa pagina è stata letta 7 475 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità