Come Preparare un Fondo per le Emergenze

Avere un fondo d'emergenza subito a disposizione è sicuramente un'ottima idea. Può proteggerti se hai perso il lavoro o durante un periodo difficile che impatta direttamente sulla tua vita.


Gli esperti raccomandano di avere dai tre ai sei mesi di spese messi da parte in modo da poter fare affidamento su questi risparmi come soluzione in caso di emergenza.[1] Segui questi passi per cominciare a preparare il tuo fondo d'emergenza.

Passaggi

  1. 1
    Aumenta la tua retribuzione netta. Ciò può essere fatto in diversi modi:
    • Se stai pagando un fondo pensione o un programma simile, oppure una qualsiasi deduzione volontaria, arresta temporaneamente o riduci queste spese finché non avrai costruito il fondo d'emergenza. Appena avrai messo da parte abbastanza denaro, riprendi il pagamento della pensione.
    • Se di solito percepisci un rimborso sulle tasse, chiedi al tuo datore di lavoro di ridurre la quantità di tasse trattenute sul tuo stipendio.
    • Se possibile, considera l'idea di fare dello straordinario al lavoro, oppure di lavorare autonomamente. Se non entra in conflitto col tuo lavoro quotidiano e non è troppo faticoso, considera l'idea di lavorare nei week-end, facendo qualcosa in cui sei bravo, come ad esempio del commercio locale.
  2. 2
    Prova a vivere al minimo. Se già lo fai, in caso di disastro, le tue spese saranno già al minimo indispensabile e dovrai aver bisogno di un fondo d'emergenza ridotto.
    • Cucina a casa più spesso anziché mangiare fuori. Ciò ti aiuterà a risparmiare denaro e mangiare in modo più salutare.
    • Coltiva da solo del cibo, dedicando magari una parte del tuo giardino a piante commestibili. Se non sei un bravo coltivatore o hai poco spazio, coltiva piante semplici come pomodori e zucchine in contenitori.
  3. 3
    Ricorda sempre il valore di un'assicurazione come mezzo standard per proteggere te stesso dall'incertezza ma non spendere troppo per questo. Chiedi in giro per cercare i migliori tassi assicurativi e controlla regolarmente i migliori contratti offerti. Non c'è motivo di essere sempre fedele allo stesso assicuratore. Metti i tuoi interessi prima di qualsiasi cosa.
    • Firma un'assicurazione per la casa, per i beni mobili e per l'auto. Sebbene sia buona, puoi evitare l'assicurazione sulla vita se non puoi permettertela al momento, ma tienila a mente per il futuro. L'assicurazione per la protezione del reddito è un'altra buona considerazione da fare per il tuo fondo d'emergenza. E se vivi in un Paese dove la sanità è costosa, ed il tuo datore di lavoro non te la fornisce, firma anche un'assicurazione sanitaria.
    • Abbassa i tassi assicurativi accrescendo il deducibile, il denaro che sborsi prima che l'assicurazione si presenti. Deducibili più alti significano rate mensili più basse.
    • Verifica anche se sei assicurato per cose che non sono più rilevanti; essere aggiornato è importante, come ad esempio se cambi casa o auto.
  4. 4
    Considera l'idea di vendere oggetti di valore che non usi più su siti appositi. Siti come Ebay sono ottimi per disfarti di roba che non utilizzi più e accrescere così il tuo fondo d'emergenza.
    • Pensa di aprire un conto destinato esclusivamente a pagamenti diretti per aste e vendite online, per debiti che hanno i tuoi clienti o per pagamenti via Paypal.
    • Non dimenticare la vendita in giardino o in garage. Essa può essere perfetta per articoli grandi, come taglia-erba, divani da salotto o grandi sacchi di vestiti.
  5. 5
    Apri un conto di risparmio. Cerca il conto con gli interessi più flessibili, che non ti penalizzi se prelevi presto dai risparmi. Ricorda che la chiave per avere un fondo d'emergenza è la liquidità: la possibilità di utilizzare quel fondo in qualunque momento.
    • Le banche online hanno più alti tassi di risparmio rispetto alle banche fisiche. Guardati in giro e se non trovi il vantaggio di una banca che ti "paghi" per avere un conto lì, lascia stare.
    • Se hai un deposito a termine, considera l'idea di dividerlo in piccole quantità e di sfalsare le scadenze, in modo da avere, in caso d'emergenza, la possibilità di rompere un solo investimento a lungo termine, perdendo soltanto quegli interessi, e non tutti gli altri.
  6. 6
    Prepara dei pagamenti automatici nel tuo conto di risparmio. Fa sì che una certa parte delle tue entrate vada direttamente nel conto di risparmio. Fare ciò ti renderà più difficile spendere soldi e sarai restio a ridurlo sapendo che è destinato al tuo fondo d'emergenza.
  7. 7
    Evita di toccare il tuo conto di risparmio fino ad una reale emergenza. Questa è una parte importante del lavoro, perché dovrai tener bene a mente cosa è un'emergenza e cosa non lo è. Non è un'emergenza l'ultimo paia di scarpe preferite in saldo e non lo è quando un amico ti racconta una favola sui suoi guai finanziari. Quello di risparmio è il conto che proteggerà te, non il tuo guardaroba o i tuoi amici. Un emergenza è:
    • Un disastro naturale che ti costringe ad abbandonare l'ambiente in cui vivi temporaneamente o in maniera permanente.
    • La perdita del lavoro o un forte taglio delle ore lavorative.
    • Un'improvvisa malattia in famiglia per la quale sei il responsabile dei pagamenti.
    • Una guerra, una rivolta, soprattutto se ti costringe ad evacuare o ad accumulare risorse, e così via.
  8. 8
    Cerca sempre di aumentare il livello di risparmi. Dopo aver sviluppato un fondo d'emergenza, lavora per ridurre la paura e la preoccupazione di essere a pochi passi dall'indigenza. Alcune delle cose che puoi fare possono essere:
    • Gestire le emozioni riguardo il denaro, soprattutto se tendi a spendere troppo o a nascondere il denaro al tuo coniuge.
    • Abituarti ad utilizzare un budget prestabilito; ciò non può essere stressante!
    • Non spendere più di quello che guadagni. Comprare molte cose che causano debiti non è un buon modo per vivere una vita soddisfacente e libera dalle preoccupazioni.
    • Mettere i risparmi davanti allo spreco. Se senti un senso di deprivazione finanziaria, ancora una volta dovrai provare a gestire la tua emotività legata al denaro.

Consigli

  • Potrebbe essere utile stabilire una linea di credito con la tua banca che non userai fino ad una vera emergenza. Oppure prepara una carta di credito apposita che non userai per spendere troppo. Un conto può essere cancellato, quindi non confidare soltanto su questo come risorsa per le emergenze.
  • Tra i modi per non toccare il fondo, considera di:
    • Avere molta auto-disciplina.
    • Aprire un conto in una banca che di solito non utilizzi.
    • Lasciare la carta del conto in un luogo buio di casa, per essere trovato solo quando necessaria; in altre parole, non nel tuo portafogli.
    • Avere un conto online per le emergenze e, semplicemente, non aprirlo per alcuna ragione, non imparare la password a memoria, ecc. (ma tenerlo sicuramente in un posto in cui puoi trovarlo facilmente in caso di emergenza).
    • Fare un patto con il coniuge perché il conto resti intatto: confidare nella reciproca responsabilità.
    • Tenere una parte di fondo sotto forma di monete d'argento. Le monete d'argento sono liquide abbastanza per il fondo, ma non così semplici da spendere come i contanti o il conto online.
  • Puoi utilizzare queste tecniche di risparmio anche su altre cose come l'anticipo sulla casa.
  • Valuta attentamente la quantità di denaro necessaria per il fondo pensando a potenziali scenari di emergenza: ad esempio chi possiede una casa può andare incontro a diverse emergenze rispetto a chi è in affitto.
  • Se in generale è meglio non avere soldi in casa, a volte, avere qualche contante nascosto è una cosa saggia da fare, nel caso in cui i bancomat siano indisponibili, o un'emergenza causi l'afflusso di molte persone e lo svuotamento dei depositi in banca. Non c'è nulla di divertente nel restare senza denaro liquido durante le emergenze, quando le persone sono terrorizzate e non hanno cibo, benzina e mezzi per comunicare. O accetti che facendo così potresti finire col perdere qualche centinaia di dollari se la tua casa è coinvolta, oppure ti precipiti al bancomat ad ogni minimo sentore di emergenza, da un'epidemia di raffreddore ad un disastro naturale. Durante un'emergenza, tieni sempre con te un po' di soldi liquidi.[2]

Avvertenze

  • Ridurre i contributi per la pensione porta di solito all'aumento dei tassi di obbligazione. Assicurati di considerare quest'aspetto nel tuo piano.
  • Non puoi permetterti di "non" avere un fondo d'emergenza, anche durante gli anni universitari.[3]
  • Non creare un fondo d'emergenza creando altri debiti. Metti da parte ciò che puoi e non creare ulteriori debiti.
  • Il denaro guadagnato attraverso un altro lavoro, anche in nero, è un'entrata tassabile. Impara le regole riguardo le tue responsabilità fiscali (compreso il dovere di pagare una somma per il conguaglio statale) e riguardo al denaro guadagnato da altri lavori. Parla con un consulente se non sei sicuro delle leggi al riguardo.

Cose che ti Serviranno

  • Un conto di risparmio.
  • Denaro in contanti messo da parte per disastri naturali o emergenze sanitarie.

Riferimenti

  1. JD Roth, How and why to start an emergency fund, http://www.getrichslowly.org/blog/2006/09/08/how-to-start-an-emergency-fund/
  2. Kathy Harrison, Just in case: How to be self-sufficient when the unexpected happens, p. 99, (2008), ISBN 978-1-60342-035-8
  3. JD Roth, How and why to start an emergency fund, http://www.getrichslowly.org/blog/2006/09/08/how-to-start-an-emergency-fund/
  4. Howcast, Emergency Fund video, http://www.howcast.com/videos/171776-How-To-Prepare-an-Emergency-Fund. Original source of article, shared with permission.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 12 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Gestione del Denaro

In altre lingue:

English: Prepare an Emergency Fund, Español: preparar un fondo de emergencia, Português: Preparar um Fundo de Emergência

Questa pagina è stata letta 3 729 volte.
Hai trovato utile questo articolo?