Scarica PDF Scarica PDF

Il jalebi è un dolce molto diffuso in tutta l’India, il Pakistan e il Medio Oriente. Si tratta di un piatto tradizionale che svolge un ruolo fondamentale durante le feste e le celebrazioni sacre. I jalebi sono preparati con una pastella, più o meno come uno strauben, che viene fritta e immersa in uno sciroppo zuccherino. Questo articolo descrive passo a passo il procedimento per cucinare un jalebi a casa offrendoti due metodi: il primo, tradizionale, usa lo yogurt come agente lievitante e richiede un riposo di una notte; il secondo si avvale di lievito secco attivo e ti permette di cucinare i jalebi in circa un’ora. Con un po’ di pratica, sarai in grado di preparare un fantastico jalebi in poco tempo!

Ingredienti

Ricetta Tradizionale

  • 140 g di farina maida.
  • 16 g di farina di ceci, di mais o di riso.
  • 180 ml di yogurt al naturale, 120 ml di latticello.
  • 4 g di bicarbonato.
  • 30 g di ghee fuso (burro chiarificato).
  • 3-4 pistilli di zafferano o 4-5 gocce di colorante alimentare giallo.
  • Acqua quanto basta.

Ricetta Rapida

  • 4 g di lievito secco attivo.
  • 15 ml di acqua più altri 160 ml.
  • 210 g di farina 0.
  • 16 g di farina di ceci, di mais o di riso.
  • 30 g di ghee fuso (burro chiarificato).
  • 3-4 pistilli di zafferano o 4-5 gocce di colorante alimentare giallo.

Sciroppo allo Zafferano

  • 240 ml di acqua.
  • 200 g di zucchero semolato.
  • 3-4 pistilli di zafferano o 4-5 gocce di colorante alimentare giallo.

Parte 1
Parte 1 di 4:
Ricetta Tradizionale: Preparare la Pastella

  1. 1
    Riunisci tutti gli ingredienti. La fermentazione naturale è la fonte primaria dell’aria presente nel composto. In questo caso, l’agente lievitante è lo yogurt naturale chiamato "dahi" o "curd" nelle ricette originali indiane. Puoi sostituirlo con dello yogurt naturale greco o il latticello, la cosa importante è che siano presenti i fermenti lattici vivi.
    • 140 g di farina maida.
    • 16 g di farina di ceci, di mais o di riso (per fornire sapore e consistenza alla pastella; puoi eventualmente sostituirla con altra farina maida, se non hai altro a disposizione).
    • 180 ml di yogurt al naturale o 120 ml di latticello.
    • 4 g di bicarbonato.
    • 30 g di ghee fuso (burro chiarificato) che puoi sostituire con olio di oliva o di semi.
    • Un pizzico di zafferano per conferire colore (puoi sostituirlo con la curcuma o poche gocce di colorante alimentare).
    • Acqua quanto basta.
  2. 2
    Prepara la pastella. Con una frusta mescola gli ingredienti secchi fra loro all’interno di una ciotola di medie dimensioni e di materiale non reattivo (come vetro o ceramica). Successivamente aggiungi lo yogurt o il latticello e infine il ghee fuso. Mescola con cura per formare un impasto omogeneo. Per ultimo, incorpora lo zafferano o il colorante alimentare per ottenere una pastella giallo brillante.
  3. 3
    Regola la consistenza. La pastella dovrebbe essere simile a quella dei pancake, solo un po’ più densa. In base all’umidità dello yogurt o del latticello, potrebbe essere necessaria una piccola aggiunta di acqua per ottenere il risultato desiderato.
    • Se ti sembra troppo densa, aggiungi dell’acqua, poca per volta, e mescola bene fra un’aggiunta e l’altra.
    • Se hai l’impressione che sia troppo liquida, allora metti un po’ di farina, un cucchiaio alla volta.
  4. 4
    Aspetta che la pastella fermenti. Copri il contenitore e lascialo in un luogo caldo affinché il composto fermenti per 12 ore o una notte intera. Se vivi in una regione calda, saranno sufficienti solo poche ore. La pastella lieviterà e sarà notevolmente più gonfia rispetto alla sera precedente. A questo punto puoi cucinarla.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 4:
Ricetta Rapida: Preparare la Pastella

  1. 1
    Prepara tutti gli ingredienti. Questo metodo prevede l’utilizzo del lievito secco attivo che puoi acquistare in tutti i supermercati nel reparto dedicato ai dolci e ai prodotti da forno. Bastano pochi minuti per attivarlo.
    • 4 g di lievito secco attivo.
    • 15 ml di acqua più altri 160 ml.
    • 210 g di farina 0.
    • 16 g di farina di ceci, di mais o di riso (per fornire sapore e consistenza alla pastella; puoi eventualmente sostituirla con altra farina maida, se non hai altro a disposizione).
    • 30 g di ghee fuso (burro chiarificato) che puoi sostituire con olio di oliva o di semi.
    • Un pizzico di zafferano per conferire colore (puoi sostituirlo con la curcuma o poche gocce di colorante alimentare).
  2. 2
    Prepara la pastella. Per prima cosa, sciogli il lievito in 15 ml di acqua tiepida e lascialo riposare per 10 minuti. In una ciotola di medie dimensioni, unisci le farine e mescolale con una frusta. Versa il lievito, il ghee fuso (o l’olio di oliva), lo zafferano o il colorante alimentare e 160 ml di acqua. Continua a lavorare il composto finché non ci sono più grumi e la pastella ha preso consistenza.
  3. 3
    Regola la densità, se necessario. Dovrebbe essere simile a un composto giallo per pancake, solo leggermente più denso. Se è troppo densa, la pastella non esce dal dispenser nella maniera giusta; se invece è troppo liquida, non riesci a modellarla.
    • Se la pastella è troppo acquosa, aggiungi altra farina, un cucchiaio per volta, finché ottieni la consistenza che desideri.
    • Se è troppo corposa, allora dovresti diluirla con piccole quantità di acqua mescolando con cura ogni volta.
  4. 4
    Lascia che il composto riposi per 15 minuti. Il lievito secco è molto più veloce, rispetto allo yogurt, nel gonfiare la pastella che può essere cucinata quasi subito. Tuttavia, il jalebi sarà ben più leggero se permetti al lievito di "fare il suo lavoro". Copri il contenitore e lascialo da parte mentre prepari lo sciroppo e scaldi l’olio per friggere.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 4:
Preparare lo Sciroppo

  1. 1
    Prepara gli ingredienti. Questa ricetta permette di preparare un semplice sciroppo allo zafferano. Se non hai questa spezia, puoi usare poche gocce di colorante alimentare per conferire la giusta tonalità. È abbastanza comune aggiungere altri aromi come il limone, il lime, il cardamomo o l’acqua di rose. Per prima cosa, inizia con la versione base e successivamente potrai sperimentare nuove preparazioni.
    • 240 ml di acqua.
    • 200 g di zucchero semolato.
    • Un pizzico di zafferano o poche gocce di colorante alimentare giallo.
  2. 2
    Porta a bollore lo sciroppo. In un tegame versa lo zucchero e l’acqua, porta a bollore e poi abbassa il fuoco per far sobbollire il composto. Cuoci lo sciroppo finché raggiunge lo stadio di Piccola_bolla_o_petit_boul.C3.A9 petit boulé a 104-105 °C. Controlla con grande cura la cottura dello sciroppo per evitare che bruci. Dovrà sobbollire per 10-15 minuti a fuoco medio-basso.
  3. 3
    Verifica la consistenza dello sciroppo. Gli sciroppi zuccherini, nella cucina indiana, vengono classificati in base alla consistenza. Se devi controllare la tua preparazione senza un termometro da pasticciere, immergi un cucchiaio o un spatola nello sciroppo e poi sollevalo. Aspetta un istante e poi solleva una goccia con un dito. Quindi tocca il dito "caramellato" con il pollice per poi allontanalo lentamente, verifica quanti filamenti di zucchero si formano. Per questa ricetta è necessario che lo sciroppo formi un solo filamento.
    • Se non si forma alcun filo o se questo si rompe subito, allora lo sciroppo è ancora troppo crudo.
    • Se si formano più fili o una sorta di pellicola spessa, allora lo sciroppo è troppo denso e dovrai aggiungere altra acqua o, meglio ancora, ricominciare tutto da capo.
  4. 4
    Togli lo sciroppo dal fuoco. Fallo immediatamente non appena la consistenza è quella che desideri. Successivamente incorpora rapidamente lo zafferano o il colorante alimentare. Metti il pentolino a portata di mano perché vi intingerai il jalebi bollente non appena sarà fritto.
    Pubblicità

Parte 4
Parte 4 di 4:
Cuocere il Jalebi

  1. 1
    Scalda l’olio. Riempi una padella dal fondo spesso, come un forno olandese, un wok o un kadhai con 3-5 cm di olio per fritture o del ghee. Scalda l’olio fino a 180-190 °C.
    • Per controllare la temperatura dell’olio senza usare un termometro, metti la punta del manico di un cucchiaio di legno nell’olio stesso. Se attorno al manico si formano delle bolle che galleggiano in superficie, l’olio è pronto.
  2. 2
    Metti la pastella in un dispenser mentre l’olio si scalda. Mescola rapidamente l’impasto con una spatola senza esagerare per non smontarla. Poi trasferiscila in un dispenser come una sac à poche, una bottiglia a spruzzo o un dosa-salse.
    • Puoi acquistare le bottiglie a spruzzo in plastica nei supermercati e nei negozi di casalinghi. Ne esistono anche di specifiche per le pastelle. In alternativa, puoi riciclare una bottiglia vuota di ketchup assicurandoti che sia ben lavata.
    • Se non hai una bottiglia a spruzzo, versa la pastella in un sacchetto in plastica per alimenti, tagliane un angolo non appena sei pronto a versare la pastella nell’olio bollente.
  3. 3
    Versa un po’ di composto nell’olio. Grazie al dispenser, spremi o versa la pastella nell’olio formando una spirale ampia circa 5 cm. Friggi solo 3-4 jalebi alla volta per evitare di riempire troppo il tegame.
    • Dare forma al jalebi è la parte più complicata e ci vuole un po’ di pratica. Una volta che avrai compreso il movimento sarà semplice.
  4. 4
    Friggi il dolce finché diventa dorato e croccante. All’inizio il composto andrà a fondo, ma poi tornerà in superficie. Dopo un minuto o due, gira il jalebi in modo che cuocia su entrambi i lati. Infine toglilo dal tegame e appoggialo su della carta assorbente per eliminare l’eccesso di unto.
  5. 5
    Immergi il dolce nello sciroppo. Intingilo mentre è ancora molto caldo, per almeno un minuto, anche se qualcuno preferisce che assorba lo zucchero per 4-5 minuti. Capovolgilo ancora una volta in modo che entrambi i lati siano impregnati di salsa zuccherina, il jalebi deve essere ben intriso.
    • Comincia a friggere la serie successiva di jalebi mentre la prima è nello sciroppo.
  6. 6
    Togli i dolci dallo sciroppo e servili. Se ami portarli in tavola ancora caldi, disponili su un vassoio o in una ciotola con un po’ di sciroppo a parte. Altrimenti toglili dallo sciroppo e lasciali asciugare su una griglia per diverse ore, finché lo zucchero cristallizza.
    Pubblicità

Consigli

  • Non preoccuparti se, ai primi tentativi, il tuo jalebi non ha un aspetto perfetto. Riuscire a formare dei cerchi perfetti richiede pratica. Anche se non sono modellati come vorresti, sappi che saranno comunque deliziosi!
Pubblicità

Avvertenze

  • Stai attento a non scottarti con l’olio bollente!






Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 15 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 10 099 volte
Questa pagina è stata letta 10 099 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità