Come Preparare una Pomata Antibatterica in Casa

Scritto in collaborazione con: Lisa Bryant, ND

Le classiche pomate antibatteriche da banco vengono usate per prevenire infezioni e trattare le piccole abrasioni cutanee. Contengono ingredienti come solfato di neomicina, polimixina B, bacitracina, zinco, pramossina o una combinazione di essi (queste pomate vengono talvolta definite "a tripla protezione"), in una base composta da vaselina, burro di cacao, olio di semi di cotone e/o piruvato di sodio, tocoferolo acetato. Alcune di queste sostanze possono causare reazioni allergiche o altri effetti collaterali, persino avere interazioni negative con altri medicinali. Inoltre, molte persone evitano di usare prodotti a base di petrolati (come la vaselina) o di altro tipo sulla propria pelle. Per fortuna, preparare una pomata antibatterica in casa utilizzando oli antimicotici, erbe essiccate antinfiammatorie, oli essenziali antisettici e altri ingredienti naturali è divertente, facile ed efficace.

Parte 1 di 3:
Scegliere gli Ingredienti

  1. 1
    Scegli gli oli. L'olio di cocco ha proprietà antivirali, antibatteriche e antimicotiche [1][2]. Dovrebbe essere il primo ingrediente, costituendo più o meno la metà della base oleosa (circa ½ tazza). Tuttavia, può essere duro e difficile da lavorare, quindi dovresti cercare di usare anche ½ tazza di un altro olio, per esempio di oliva, jojoba o mandorle dolci [3][4].
  2. 2
    Scegli le erbe essiccate. In totale te ne servirà circa 2/3 di tazza. Puoi mescolare camomilla, calendula, sinfito, lavanda e/o foglie di platano. Sono reperibili in molti negozi di prodotti naturali, erboristerie oppure online.
  3. 3
    Scegli gli oli essenziali. Oltre alle erbe essiccate, devi aggiungere 10-15 gocce di olio di melaleuca, di lavanda o entrambi. Gli oli essenziali sono sostanze estratte dalle piante caratterizzate da molte proprietà fitoterapiche. Sia l'olio di melaleuca sia quello di lavanda sono antisettici naturali dalla funzione antinfiammatoria [12].
    • Gli oli essenziali sono reperibili in molti negozi di prodotti naturali, erboristerie oppure online.
  4. 4
    Procurati gli altri ingredienti. Per preparare una pomata antibatterica in casa, l'ultimo (ma non per importanza) ingrediente che ti serve è la cera d'api (grattugiata o sotto forma di palline). Il miele grezzo e l'amamelide sono invece ingredienti facoltativi. Sono tutti reperibili in erboristeria, nei negozi di prodotti naturali o di medicina olistica.
    • La cera d'api protegge la pelle dalle sostanze irritanti e favorisce una buona circolazione dell'aria nella zona interessata [13]. Inoltre, fa in modo che la pomata mantenga la giusta consistenza.
    • L'amamelide è un antisettico naturale. Pulisce la zona interessata e aiuta ad accelerare il processo di guarigione [14].
    • Anche il miele grezzo ha proprietà antibatteriche, inoltre aiuta a mantenere idratata la zona interessata e crea una barriera protettiva che previene le infezioni [15][16].
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Procurarsi gli Ingredienti e gli Strumenti Necessari

  1. 1
    Procurati tutti gli ingredienti necessari per la prima ricetta, che ti permette di utilizzare qualsiasi erba essiccata desideri o che hai a disposizione [17]. Questa ricetta richiede l'uso di acqua di amamelide e cera d'api, mentre gli oli essenziali sono facoltativi. Per seguirla, procurati e misura i seguenti ingredienti:
    • ½ tazza di olio di cocco.
    • ½ tazza di olio d'oliva, jojoba o mandorle dolci.
    • ½ tazza di erbe essiccate a scelta.
    • 4 cucchiai di cera d'api.
    • 2 cucchiaini di acqua di amamelide.
    • 15 gocce di olio essenziale di lavanda o melaleuca (facoltativo).
  2. 2
    Procurati tutto l'occorrente per la seconda ricetta, che richiede l'uso di lavanda essiccata, calendula essiccata, miele grezzo e oli essenziali [18]. Per seguirla, procurati e misura i seguenti ingredienti:
    • ½ tazza di olio di cocco.
    • ½ tazza di olio d'oliva.
    • 1/3 di tazza di lavanda essiccata.
    • 1/3 di tazza di calendula essiccata.
    • 1 cucchiaio di miele grezzo.
    • 10 gocce di olio essenziale di melaleuca.
    • 5 gocce di olio essenziale di lavanda.
    • 4 cucchiai di cera d'api.
  3. 3
    Procurati gli strumenti necessari per preparare la pomata. Qualsiasi ricetta tu scelga, devi seguire la medesima procedura e ti serviranno gli stessi strumenti. Per la preparazione avrai bisogno di stamigna (o un filtro per caffettiera), pentole per il bagnomaria (o una ciotola di vetro/metallo da inserire in una pentola di acqua bollente) e un barattolo di vetro a chiusura ermetica. A questo punto potrai iniziare [19].
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Preparare la Pomata Antibatterica

  1. 1
    Mescola gli oli di base e le erbe essiccate a bagnomaria (o inserendo un barattolo di vetro/metallo in una pentola d'acqua). Lascia cuocere a fuoco lento per 30 minuti [20].
  2. 2
    Filtra le erbe. Trenta minuti dopo prendi una ciotolina e appoggiaci della stamigna (o un filtro per caffettiera). Versaci la soluzione a base di oli ed erbe filtrandola con la stamigna.
  3. 3
    Fai sciogliere gli ingredienti dalla consistenza appiccicosa. Versa l'olio infuso nella pentola che hai usato per il bagnomaria (o nella ciotola di vetro/metallo). Ora, aggiungi la cera d'api e mescola fino a farla sciogliere. Se utilizzi il miele grezzo, aggiungilo in questo momento [21].
  4. 4
    Lascia raffreddare e aggiungi gli ultimi ingredienti. Una volta che la cera d'api e il miele (se lo usi) si saranno sciolti bene, togli la soluzione dal fuoco e lasciala raffreddare, quindi aggiungi gli oli essenziali e l'acqua di amamelide (se la usi). Mescola bene [22].
  5. 5
    Versa il composto in un barattolo. Lascialo raffreddare completamente e versalo in un barattolo a chiusura ermetica. Conservalo in un posto fresco e asciutto; ti durerà fino a un anno [23].
    Pubblicità

Consigli

  • Prima di applicare la pomata, pulisci tutte le ferite con acqua e sapone.
  • Dopo aver applicato la pomata, copri le ferite con una benda pulita.

Pubblicità

Avvertenze

  • Se hai un taglio grande, profondo o che non si rimargina, rivolgiti subito a un medico.
  • Se un taglio non migliora o appare infetto (dolore più intenso, gonfiore, rossore o calore localizzato, striature rosse che si irradiano dalla ferita, pus o febbre), è importante chiamare il medico.
  • Chi soffre di diabete, arteriopatia periferica o sistema immunitario debole dovrebbe prestare particolare attenzione a eventuali segnali di infezione e rivolgersi immediatamente a un medico qualora dovessero manifestarsi sintomi preoccupanti.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Medico Naturopata
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Lisa Bryant, ND. La Dottoressa Bryant è un Medico Naturopata Matricolato e un’esperta in medicina naturale che vive a Portland, nell’Oregon. Ha completato l’Internato in Medicina Generale Naturopatica al National College of Natural Medicine nel 2014.
Categorie: Fai da Te
Questa pagina è stata letta 1 104 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità