Scarica PDF Scarica PDF

La prima apparizione documentata della zuppa risale al 6000 a.C. Oltre a essere una delle pietanze più semplici che si possano preparare in casa, con un pizzico di fantasia può diventare anche una delle più buone. In linea di massima, questo piatto può essere classificato in due categorie: brodo (come bouillon e consommé) e zuppa densa (come purè, bisque e vellutata) [1] . Sebbene esistano innumerevoli ricette, in genere il procedimento e le linee guida sono simili. Il bello è che preparando la zuppa in casa solo tu potrai decidere quali ingredienti usare e come condirla.

Metodo 1 di 2:
Preparare un Brodo

  1. 1
    Organizzati. Se non hai mai preparato una zuppa in vita tua, prova a cucinare innanzitutto un brodo per imparare le basi. Infatti, questo piatto è caratterizzato da una maggiore semplicità. Prima di iniziare, decidi che tipo di brodo desideri realizzare. Un brodo vegetale sostanzioso? Un brodo di ossa ricco di minerali? Stabilirlo prima di cominciare ti aiuterà a scongiurare tutto lo stress e i dubbi che potresti avere in un secondo momento.
  2. 2
    Prepara gli ingredienti. Pur non essendo esaustiva, la seguente lista è un buon punto di partenza per conoscere alcuni degli ingredienti più indicati per preparare un brodo.
    • Patate, piselli, fagioli rossi e carote sono perfetti per un brodo ricco di nutrienti. Altri ortaggi e verdure, come sedano spezzettato, pomodori e mais, possono intensificare il sapore del preparato.
    • Grazie al loro gusto intenso, aglio, cipolla e altre erbe aromatiche sono caldamente raccomandate. Più piccoli sono i pezzetti, più insaporiranno il resto del brodo.
    • I capelli d'angelo sono perfetti per il brodo, in quanto tendono ad assorbire il sapore degli altri ingredienti. La pasta è particolarmente consigliata per i preparati che altrimenti non conterrebbero alcun ingrediente solido.
    • Se vuoi aggiungere della carne, assicurati che sia già stata cotta e tagliala a pezzetti. Inoltre, deve sposarsi bene con gli altri ingredienti [2] .
    • Se intendi usare dei legumi, mettili in ammollo prima della preparazione, in modo che si cuociano uniformemente insieme agli altri ingredienti [3] .
  3. 3
    Prepara il fondo di cucina. Esistono diversi metodi per farlo, tutto dipende dal tipo di brodo che si desidera realizzare. Per esempio, un metodo prevede la preparazione del fondo di cucina facendo sobbollire per tutta la notte delle ossa da brodo in una pentola. Ciò permette di estrarne i minerali e il gusto, facendo in modo che il preparato abbia una base nutriente e sostanziosa. In genere si utilizzano ossa di pollo e manzo, ma ogni tipo di osso conferisce un gusto particolare.
    • Se preferisci un'alternativa vegetariana, lascia sobbollire delle verdure finemente sminuzzate in una pentola d'acqua. Questo metodo consente di ottenere un buon fondo di cucina vegetale. Se hai uno stile di vita frugale, puoi usare ortaggi e verdure che ti sono avanzati da altre ricette. Mettili nell'acqua fredda e lasciali cuocere a fuoco lento per fare in modo che ciascun ingrediente possa rilasciare il proprio sapore [4] .
    • Alcuni nutrizionisti raccomandano di fare cuocere le ossa a fuoco lento per 12-48 ore. A quanto pare, una cottura lunga permette di disintegrare le ossa, rilasciare nutrienti e minerali, facilitare la digestione di collagene, gelatina e glucosammina [5] .
    • La coda di bue può essere una buona alternativa alle ossa [6] .
    • Se non hai ossa o carne da cui rimuoverle, prova a chiedere al macellaio di darti degli scarti per rendere più nutriente il fondo di cucina [7] .
    • Vuoi saltare questo passaggio? Puoi sempre comprare del brodo già pronto al supermercato.
  4. 4
    Durante la cottura a fuoco lento, aggiungi tutte le spezie che desideri. Anche in questo caso esistono diversi metodi per farlo. Un cucchiaio di sale marino, un cucchiaino di grani di pepe e una manciata di prezzemolo sono tutti condimenti versatili che permettono di dare una nota piccante al brodo.
    • Sempre durante la cottura a fuoco lento, puoi anche aggiungere 1 o 2 zampe di gallina. Certo, non ti sembrano appetitose, ma permettono di creare una piacevole consistenza gelatinosa.
  5. 5
    Una volta che lo avrai fatto ribollire a sufficienza, inizia ad aggiungere gli ingredienti. Se hai preparato il brodo con le ossa, rimuovile con un mestolo. Taglia le verdure, qualora non l'avessi fatto già. Hai intenzione di usare gli ingredienti che sono stati consigliati in precedenza? Le patate e le carote vanno tagliate a dadini, in modo che possano ammorbidirsi omogeneamente nel brodo. Aggiungi gli ingredienti in ordine discendente dal più grande al più piccolo (per esempio, inizia con le patate e la carne, quindi passa ai piselli e al mais). Procedendo in questo modo, tutti gli ingredienti potranno cuocersi in un modo relativamente uniforme [8] .
  6. 6
    Lascia sobbollire per almeno mezz'ora o fino a quando le verdure più grosse non si saranno ammorbidite. Rimescola regolarmente per ottenere una consistenza ottimale. Assaggia il brodo di tanto in tanto durante la cottura. Se pensi che gli manchi qualcosa, regolarlo di sale e pepe è un modo facile ed efficace per renderlo più saporito.
  7. 7
    Servilo e gustalo! Distribuisci il brodo nelle ciotole con l'aiuto di un mestolo. Se hai intenzione di lasciarlo sobbollire per tutta la notte, la preparazione sarà lunga e tutt'altro che pratica, ma con un po' di pazienza e impegno potrai gustare un piatto nutriente e saporito.
  8. 8
    Riponi gli avanzi nel congelatore. Il brodo è uno dei piatti più facili da conservare nel congelatore. Se non hai intenzione di mangiare gli avanzi entro 1 o 2 giorni, è possibile lasciarli nel freezer per molto tempo.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Preparare una Zuppa Densa

  1. 1
    Stabilisci che tipo di salsa desideri preparare. Il purè, ovvero una crema di verdure, è una delle varianti più diffuse. In questo tipo di preparato, la sostanza addensante (come il burro) ha la stessa importanza degli ingredienti principali. Se è la prima volta che ti cimenti con una pietanza del genere, ti conviene fare un tentativo con un semplice purè. Se invece hai voglia di osare un po' di più, prova una crema: vedrai, sarà uno dei piatti più buoni che tu abbia mai preparato in casa.
    • Sebbene la selezione degli ingredienti sia tanto variegata quanto quella di un brodo, tieni a mente che la base di una zuppa densa non si sposa con qualsiasi ingrediente. Se non sai dove o come iniziare a prepararla, cerca ricette online. Per esempio, la crema di funghi è molto diffusa e amata.
  2. 2
    Passa le verdure per preparare la base della zuppa. Nella maggior parte dei casi è possibile ottenere la base della zuppa passando le verdure. Metti a bollire quelle che desideri usare. Poi, passale con un robot da cucina o un frullatore a immersione fino a ottenere una crema diluita. Fai sobbollire dell'acqua e versa la crema al suo interno. Mescola bene per ottenere un purè omogeneo.
    • Sebbene le proporzioni varino a seconda del grado di densità desiderato, inizialmente è possibile usare 500 g di verdure per 1 l di acqua [9] .
    • La zuppa può anche essere a base di carne (come il pollo). Sminuzza finemente la carne o usala per fare una passata. Questa variante permette di preparare zuppe diverse dal solito. Inoltre, le varianti a base di carne possono aiutare a ottenere una crema più saporita rispetto a quelle vegetariane.
    • Non è necessario fare una passata. In alternativa, puoi dare consistenza al brodo usando una sostanza addensante, da aggiungere in un secondo momento. In questo caso andrà bene un brodo di carne o vegetale fatto in casa o comprato. Tuttavia, certi ingredienti (come i funghi) consentono di preparare ottime creme senza che sia necessario fare una passata [10] .
  3. 3
    Aggiungi le verdure e le erbe aromatiche che preferisci. Come è stato spiegato in precedenza, gli ingredienti più grandi richiedono tempi di cottura più lunghi. Di conseguenza, per favorire una cottura uniforme, bisogna aggiungerli prima degli altri. Ingredienti come aglio e cipolla sono ottimi per preparare una crema.
  4. 4
    Aggiungi una sostanza addensante. È un passaggio decisivo per preparare una zuppa densa o una crema. La scelta dell'addensante dipende dagli altri ingredienti. È possibile procedere in diversi modi:
    • Usando un roux [11] , sostanza composta da parti uguali di farina e una sostanza grassa (come il burro). Mescolali in un pentolino a fiamma media fino a quando la farina non sarà stata incorporata totalmente nel burro. È la soluzione più indicata per chi desidera preparare una zuppa densa piuttosto che una crema. Il burro può essere sostituito con dell'olio da cucina o del lardo.
    • Usando una sostanza amidacea, come una patata cruda ridotta in striscioline. Grattugiala direttamente all'interno della zuppa durante la cottura. Dovrebbero bastare 5-10 minuti per ottenere la consistenza desiderata.
    • Usando del burro o del latte. Il burro è un ingrediente essenziale per le creme. Per assicurarti che il latte non cagli, prima riscaldalo nel forno a microonde. Dovrebbe bastare ½ tazza di burro o 1 tazza intera di latte per 1 l di zuppa. Se hai deciso di preparare una crema, aggiungi il burro poco prima di servirla.
    • Usando un tuorlo. Dovrebbe bastarne uno per ogni 250 ml di zuppa. Sbattilo fino a ottenere una soluzione omogenea. Non aggiungerlo direttamente al liquido. Invece, versa della zuppa sul tuorlo sbattuto per riscaldarlo prima di versarlo nella pentola. In questo modo si mescolerà adeguatamente con la zuppa.
    • Usando la farina. Sebbene sia sconsigliata per le zuppe vegetali, aggiungerne un paio di cucchiai permette di addensare le zuppe a base di carne [12] .
  5. 5
    Lascia sobbollire per un'ora. Rimescola regolarmente per fare propagare il sapore in maniera uniforme. Assaggia la zuppa di tanto in tanto. Se non è di tuo gradimento, regolarla di sale e pepe aiuta a migliorare leggermente il sapore. Condimenti come prezzemolo e pepe in grani sono ancora più efficaci a tal proposito.
  6. 6
    Completa il piatto con una guarnizione [13] . Puoi usare qualsiasi ingrediente che permetta di insaporire o decorare la zuppa. Questo piccolo dettaglio può aiutarti a preparare un piatto da vero chef! La guarnizione può essere aggiunta esclusivamente a scopo estetico. Come affermato prima, ognuno è libero di sperimentare come preferisce. Ecco alcune idee:
    • Una fetta di pane o una tortilla di mais permette di rendere il piatto esteticamente bello, ma è anche pratica. Oltre ad assorbire il sapore della zuppa, ti permetterà di avere un cibo solido da masticare.
    • Il prosciutto crudo o altri affettati sono ottimi per intensificare il gusto della zuppa.
    • Il parmigiano grattugiato è ottimo per insaporire le creme. Inoltre, le renderà più belle alla vista.
    • Pur avendo preparato una zuppa interamente vegetale, guarnirla con delle verdure fresche può insaporirla in maniera insolita e arricchirne la consistenza.
  7. 7
    Servila e conservala. Il brodo è una pietanza semplice, mentre una crema o una zuppa densa può essere più raffinata, anche se viene fatta in casa. Se hai intenzione di usare il burro, aggiungilo e rimescolalo poco prima di servire la crema. In genere una zuppa densa non può essere conservata tanto a lungo quanto un brodo, soprattutto nel caso in cui venga usato un addensante cremoso. Per fare in modo che si mantenga fresca più a lungo, si sconsiglia di aggiungere un addensante alle porzioni da conservare nel congelatore: utilizzalo solo dopo averle scongelate [14] .
    Pubblicità

Consigli

  • Preparare quantità abbondanti di zuppa una volta alla settimana permette di risparmiare tempo [15] .
  • Come succede con altre ricette, la gastronomia non è una scienza esatta. Non scoraggiarti nel caso in cui la prima zuppa dovesse essere meno gustosa del previsto. È difficile commettere errori con gli ingredienti consigliati. Ciononostante, se il risultato finale non dovesse soddisfarti, tutto quello che hai imparato dai tuoi sbagli ti aiuterà a migliorare in futuro.
  • Criticati in maniera costruttiva. Quando assaggi la zuppa per la prima volta, cerca di capire che cosa le manca e dove hai esagerato, in questo modo in futuro avrai molte più certezze.
  • Sebbene le porzioni specifiche varino a seconda della zuppa, in linea di massima si raccomanda di servirne circa 350 ml per persona [16] .
  • Su internet è possibile reperire migliaia di ricette gratis. Se non altro puoi trovare qualche spunto per preparare una zuppa personalizzata [17] .
Pubblicità

Avvertenze

  • La zuppa è bollente, quindi è importante servirla con cura.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Verdure e altri ingredienti assortiti scelti in base alle proprie preferenze
  • Una pentola grande per la cottura a fuoco lento
  • Fornelli per cuocere la zuppa
  • Un cucchiaio e un mestolo, rispettivamente per rimescolare e servire la zuppa
  • Ciotole e/o contenitori di plastica per servire o conservare la zuppa pronta
  • Un robot da cucina o un frullatore a immersione (per preparare la base delle zuppe dense)
  • Facoltativo: grattugia (per grattugiare le patate da usare per addensare la zuppa o il formaggio per guarnirla)

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Categorie: Ricette
Questa pagina è stata letta 589 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità