Come Prepararsi a un Terremoto

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 19 Riferimenti

In questo Articolo:Preparare un Piano di EmergenzaPreparare un Kit di EmergenzaPreparare la Casa per Minimizzare i Danni

I terremoti sono catastrofi naturali dalla forza distruttiva, specialmente nelle zone ad alto rischio sismico. Dopo una scossa violenta potresti ritrovarti con la casa in subbuglio, senza acqua ed elettricità. Puoi però mettere a punto diversi preparativi in vista di un terremoto allo scopo di minimizzare danni e infortuni dentro e fuori casa.

1
Preparare un Piano di Emergenza

  1. 1
    Metti a punto un piano di emergenza da tenere a casa o al lavoro. Tu e la tua famiglia dovete sapere bene come agire nell'eventualità che la terra inizi a tremare. Preparate insieme il piano e ripassatelo regolarmente. Il primo passo da fare è capire come intervenire nel momento in cui si verifica una scossa [1]. Il piano deve:
    • Individuare i posti migliori per proteggersi all'interno della struttura, come tavoli e scrivanie resistenti o telai di porte robusti. Se non fosse possibile, conviene sdraiarsi a terra accanto a un muro interno proteggendo testa e collo. Stai lontano da mobili di grandi dimensioni, specchi, muri esterni, finestre, mobili della cucina e qualsiasi altro oggetto pesante che non sia stato imbullonato o altrimenti fissato.
    • Insegnare a tutti come chiedere aiuto qualora ci si trovasse in trappola. I soccorritori che controllano le strutture collassate cercano di prestare attenzione a ogni suono, quindi prova a dare tre colpi consecutivi su una superficie o usa un fischietto di emergenza (se ne hai uno a disposizione) [2].
    • Spronare a esercitarsi finché non verrà naturale. Pratica spesso il piano: durante un vero terremoto hai a disposizione pochissimi secondi per agire [3].
  2. 2
    Esercitati gettandoti a terra, coprendoti e tenendo duro. Fai delle prove finché non diventerà istintivo. Durante un vero terremoto, è questa la prima difesa che si ha a disposizione. Buttati a terra, copriti mettendoti sotto una scrivania o un tavolo resistente e afferrati come meglio puoi. Preparati alla possibilità che gli oggetti si muovano e cadano. Dovresti esercitarti in ogni stanza della casa, in modo da sapere esattamente dove rifugiarti, ovunque tu sia [4].
    • Se sei fuori, spostati verso un posto aperto, lontano da qualsiasi cosa che possa cadere o collassare, come alberi ed edifici. Gettati a terra e proteggi la testa dagli oggetti che cadono. Rimani in questa posizione finché la terra non smetterà di tremare [5].
  3. 3
    Impara tecniche di primo soccorso e rianimazione cardiopolmonare, altrimenti assicurati che almeno un membro della tua famiglia ne sia a conoscenza. Nella tua città puoi trovare diverse risorse per saperne di più e scoprire come intervenire in caso di emergenza. La Croce Rossa organizza corsi che insegnano competenze basilari per affrontare gli infortuni e le situazioni più comuni.
    • Se non puoi frequentare un corso, compra libri che spieghino nozioni basilari di primo soccorso e conservali insieme alle scorte di emergenza che tieni in casa. Ti sarà utile anche un kit di pronto soccorso.
  4. 4
    Insieme alla tua famiglia, scegli un punto di raccolta in cui incontrarsi dopo una scossa. Dovrebbe essere lontano da edifici. Considerate che cosa fare qualora non tutti riuscissero ad andarci. Se la Protezione Civile ha designato dei punti di raduno sicuri, ogni membro della famiglia dovrebbe sapere qual è quello più vicino a casa, a scuola e al lavoro.
    • Scegliete una persona che viva altrove (come uno zio o una zia) a cui possiate telefonare per ritrovarvi. Se per un motivo o per un altro non riusciste a rintracciarvi, dovreste chiamare la persona designata a tal proposito per coordinare un incontro. Potreste anche usare delle ricetrasmittenti con un buon raggio d'azione, ricorda che le linee telefoniche si congestionano durante le catastrofi naturali.
  5. 5
    Impara a chiudere tutte le utenze, specialmente il gas. Una tubazione in cattivo stato causa perdite di gas infiammabile che se trascurate possono causare un'esplosione molto pericolosa. Dovresti imparare a operare le utenze sin da ora, in questo modo potrai intervenire subito durante una fuga di gas [6].
  6. 6
    Scrivi delle liste con i contatti di emergenza e condividile. Includi le persone con cui vivi, i tuoi colleghi di lavoro e così via. Devi sapere quante persone tenere in conto e come metterti in contatto con loro qualora non riuscissi a rintracciarle. Oltre ai soliti dati di contatto, invita ogni persona a darti anche un numero di emergenza [7]. Includi inoltre:
    • Nomi e numeri dei vicini
    • Nome e numero del padrone di casa
    • Informazioni mediche importanti
    • Numeri di emergenza pompieri, ambulanza, polizia e assicurazione [8]
  7. 7
    Cerca di sviluppare percorsi e metodi per tornare a casa dopo un terremoto. Una scossa può verificarsi in qualsiasi momento della giornata, quindi potresti essere al lavoro, a scuola, sull'autobus o sul treno. Ti conviene dunque conoscere diversi modi per rincasare, in quanto strade e ponti potrebbero rimanere bloccati a lungo. Annota tutte le strutture potenzialmente pericolose (come i ponti) e, se necessario, cerca di trovare un cammino per aggirarle.

2
Preparare un Kit di Emergenza

  1. 1
    Prepara in anticipo un kit di emergenza e assicurati che tutti sappiano dove trovare l'occorrente. Nella peggiore delle ipotesi, i terremoti possono intrappolarti in casa per giorni, quindi devi avere tutto quello che ti serve per sopravvivere.
    • Se hai una casa grande o una famiglia numerosa (più di 4-5 persone), ti conviene preparare più kit e riporli in diversi punti dell'abitazione.
  2. 2
    Prepara provviste di emergenza che possano durare per almeno 3 giorni. Ogni membro della famiglia dovrebbe avere a disposizione 4 litri di acqua al giorno, ma calcolane qualcuno in più per le emergenze. Tieni a portata di mano anche un apriscatole manuale per accedere alle razioni. Puoi comprare tutti i cibi non deperibili che preferisci, per esempio:
    • Cibo in scatola, come frutta, verdura, legumi e tonno
    • Cracker e snack salati
    • Cibo da campeggio [9]
  3. 3
    Compra una torcia a energia solare o a carica manuale — andrà bene anche una torcia normale con delle pile di scorta. Sarebbe meglio prepararne una per ogni membro della famiglia. Cerca di avere inoltre una radio portatile a pile. Esistono anche modelli a energia solare o cinetica: può valere la pena di comprarli perché così non dovrai preoccuparti più delle batterie.
    • Dovresti anche comprare e usare glowstick, fiammiferi e candele, in modo da avere delle riserve.
  4. 4
    Organizza una cassetta del pronto soccorso. È imprescindibile all'interno di un kit di emergenza e deve contenere quanto segue [10].
    • Cerotti e garza
    • Pomate antibiotiche e salviette imbevute di alcool
    • Antidolorifici
    • Antibiotici ad ampio spettro
    • Medicinali antidiarroici (fondamentali per combattere la disidratazione in caso di emergenza)
    • Forbici
    • Guanti e mascherine antipolvere
    • Ago e filo
    • Tutto l'occorrente per una steccatura
    • Fasce a compressione
    • Ricette aggiornate
    • Compresse per purificare l'acqua [11]
  5. 5
    Prepara un kit con attrezzi basilari che possano aiutarti a uscire di casa in una situazione di emergenza. Può essere necessario aiutare i soccorritori o spostare i detriti che ti impediscono di muoverti. Ecco che cosa ti serve:
    • Chiavi per le tubature
    • Martello
    • Guanti da lavoro
    • Piede di porco
    • Estintore.
    • Scala di corda [12]
  6. 6
    Aggiungi scorte varie per vivere una situazione di emergenza in maniera pratica e comoda. Tutte le cose elencate finora sono essenziali per preparare un buon kit di sopravvivenza, ma puoi anche aggiungere i seguenti elementi (tempo e denaro permettendo):
    • Cuscini e coperte
    • Scarpe chiuse
    • Buste di plastica
    • Posate, piatti e bicchieri usa e getta
    • Contanti
    • Prodotti per l'igiene personale
    • Giochi, carte, giocattolo preferito di tuo figlio, carta, penne e così via [13]
    • Scanner radio (potrebbe essere utile per ricevere aggiornamenti trasmessi da polizia e pompieri)

3
Preparare la Casa per Minimizzare i Danni

  1. 1
    Tutti gli elementi grandi vanno fissati bene a muri e pavimento. In casa i pericoli sono vari, ma è possibile prevenirli prima di un terremoto. Il rischio maggiore è costituito dagli oggetti che possono cadere. Per fortuna è possibile prepararsi in anticipo:
    • Fissa bene tutte le mensole ai muri [14].
    • Usa dei supporti per fissare pareti attrezzate, librerie e altri mobili alti ai montanti dei muri. I supporti in acciaio standard vanno bene e sono facili da installare.
    • Metti gli oggetti grandi e pesanti sulle mensole più basse o sul pavimento. Potrebbero cadere durante una scossa, quindi è bene limitare l'impatto. Puoi anche avvitare gli oggetti a una superficie come quella di una scrivania [15].
    • Usa tappetini antiscivolo per evitare che gli oggetti con un basso centro di gravità (come bocce di pesci, vasi, decorazioni floreali, statue e così via) scivolino.
    • Usa del filo di nylon invisibile per fissare gli articoli alti e pesanti che potrebbero sbattere contro un muro. Installa una vite ad anello sulla parete, avvolgi il filo intorno all'oggetto (per esempio un vaso), quindi fissalo alla vite [16].
  2. 2
    Installa pellicole per finestre antirottura allo scopo di proteggerti dalle schegge di vetro. Se non hai tempo, può esserti utile attaccare del nastro adesivo di carta in diagonale (creando una X) sulle finestre [17]. Le normative antisismiche richiedono vetri specifici, quindi informati bene al riguardo per essere in regola.
  3. 3
    Metti gli oggetti fragili (bottiglie, cristalleria, porcellana e così via) in mobili chiusi dotati di chiavistello. Chiudili bene, in modo che gli sportelli non si aprano. Usa delle gommine fissatutto o del mastice per fare aderire bene elementi decorativi, statuette e cristalleria alle mensole (inclusa quella del camino).
    • Puoi usare un mastice dalla forte presa, ancora più efficace per mantenere fermi gli oggetti.
  4. 4
    Rimuovi o fissa gli oggetti appesi nei punti in cui ti siedi o dormi. I quadri pesanti, le plafoniere e gli specchi dovrebbero essere appesi lontani da letti, divani e sedie. I classici ganci non terranno durante una scossa, ma è facile renderli più resistenti: ti basta piegare il gancio per chiuderlo o applicare un riempitivo fra il gancio e il retro. Hai a disposizione anche altre alternative, fra cui comprare ganci per opere d'arte, assicurandoti in particolare che i quadri pesanti abbiano un supporto abbastanza forte [18].
  5. 5
    Verifica che la struttura in cui vivi sia antisismica consultando un professionista, il padrone di casa o il municipio. Se vedi crepe profonde nel soffitto o nelle fondamenta, corri subito ai ripari. Se noti segnali di debolezza strutturale, dovresti consultare un esperto. Assicurati che la struttura sia resistente e che sia stata costruita rispettando tutte le norme antisismiche vigenti.
    • Le tubature del gas e dell'acqua dovrebbero avere giunti flessibili. Rivolgiti a un idraulico per fare tali modifiche.
    • Se hai il caminetto, fissalo ai muri della casa usando piastrine e angoli di metallo galvanizzato nel punto più alto, al livello del soffitto e alla base. Gli angoli possono essere fissati al muro, ma anche alle travi se la casa è rivestita. La parte del camino che si trova al di sopra della linea del tetto va fissata al tetto stesso [19].
    • Verifica l'impianto elettrico, gli elettrodomestici e le connessioni del gas. Se necessario, fai le dovute riparazioni. Durante una scossa i giunti e i cablaggi difettosi possono causare un incendio. Quando fissi gli elettrodomestici, assicurati di non trapanarli: usa fori già esistenti, oppure crea degli anelli con del cuoio o altri materiali, per poi incollarli ai vari dispositivi.
  6. 6
    Collabora con altri cittadini per trovare punti di incontro, organizzare laboratori preparativi e gruppi di auto-aiuto. Se nella tua zona non sono presenti gruppi civici dedicati all'emergenza terremoto, impegnati a formarne uno. Il primo passo da fare per proteggersi è informarsi.

Consigli

  • Per saperne di più, leggi Come Sopravvivere a un Terremoto e Come Reagire Durante un Terremoto. È sempre utile prepararsi per una catastrofe naturale.
  • Assicurati che tutte le tubature del gas siano ben salde e non accendere le luci dopo una scossa.
  • Se possibile, evita di vivere nei pressi di faglie e montagne in una zona sismica. Non solo i danni subiti dalla casa saranno più gravi, rischi anche di non riuscire a rincasare qualora fossi altrove durante la scossa.
  • Se non hai le conoscenze o le capacità adeguate per fare riparazioni in casa, chiedi aiuto a un vicino o a un familiare, oppure rivolgiti a una ditta che possa occuparsene a una modica cifra. Ingaggia sempre idraulici ed elettricisti qualificati e con una buona reputazione.
  • Prova a tenere un paio di scarpe comode, una torcia e una barretta energetica sotto il letto, ma anche in un cassetto della scrivania al lavoro o, se vai a scuola, nello zaino.

Avvertenze

  • Se hai un animale domestico, osserva se si comporta in maniera strana — per esempio potrebbe camminare con indifferenza, correre in qua e in là o nascondersi senza uscire.
  • Mai uscire di casa durante una scossa, sotto nessuna circostanza. Aspetta finché non sarà passata.

Cose che ti Serviranno

  • Mastice, che puoi trovare dal ferramenta, in cartoleria, al supermercato e in alcuni negozi d'arte o antiquariato
  • Tappetini antiscivolo, reperibili dal ferramenta
  • Supporti per fissare i mobili al muro
  • Torcia con pile extra
  • Kit di primo soccorso
  • Cibo non deperibile e acqua per ogni membro della famiglia (calcola quantità sufficienti per 2 settimane)
  • Radio portatile con pile extra
  • Vestiti (per minimo 3-5 giorni)
  • Intrattenimento, come giochi da tavolo o libri, insomma, materiali che non richiedano l'elettricità
  • Numeri di servizi di emergenza e rifugi (se è possibile usare il telefono)
  • Kit di emergenza

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Altro

In altre lingue:

English: Prepare for an Earthquake, Español: prepararse para un terremoto, Русский: подготовиться к землетрясению, Deutsch: Sich auf ein Erdbeben vorbereiten, Français: se préparer à un tremblement de terre, Nederlands: Op een aardbeving voorbereid zijn, Tiếng Việt: Chuẩn bị ứng phó với động đất, Bahasa Indonesia: Mempersiapkan Diri Menghadapi Gempa Bumi, 한국어: 지진에 대비하는 방법, العربية: الاستعداد لزلزال, 中文: 为地震做好准备, 日本語: 地震に備える

Questa pagina è stata letta 5 044 volte.
Hai trovato utile questo articolo?