Scarica PDF Scarica PDF

Se devi fare un biopsia renale, forse vorrai sapere come prepararti. Il medico ti darà delle informazioni da seguire, ma puoi anche leggere questo articolo per capire cos'altro puoi fare.

Metodo 1 di 3:
Una Settimana Prima della Procedura

  1. 1
    Rendi noti eventuali problemi emorragici. Il medico ti chiederà se sanguini molto dopo una ferita anche lieve. Dovrai confermare di non avere problemi di questo tipo facendo qualche esame di laboratorio come il tempo di coagulazione e di sanguinamento. Serviranno per essere certa che il tuo rene non sanguini troppo dopo esser stato punto. Il rene è un organo altamente vascolarizzato e a rischio di emorragia anche dopo traumi minori. Un problema di emorragia aumenterebbe semplicemente il rischio.[1]
  2. 2
    Informa il medico di tutti i farmaci e dei supplementi che stai assumendo. Alcuni farmaci aumentano il rischio di emorragie perciò dovrai sospenderli. L'effetto dei farmaci fluidificanti come la warfarina dura fino a una settimana. Per questo dovrai sospenderlo da 7 a 10 giorni prima della biopsia.[2]
    • Dovresti sospendere anche gli anticoagulanti come l'aspirina una settimana prima.
    • Smetti di prendere anche antidolorifici come ibuprofene, supplementi erbali non steroidei come ginkgo, aglio e olio di pesce.
  3. 3
    Informa il medico se sei incinta. Le donne incinte hanno la pressione più alta, il che aumenta il rischio di sanguinare durante la procedura. Inoltre, la gravidanza stessa rende difficile identificare la malattia vera e proprio. La biopsia dovrebbe essere fatta solo se può portare a un cambiamento del piano terapeutico.
    • Prima di effettuarla, il medico potrebbe chiederti di fare un prelievo per l'autotrasfusione, come misura preventiva.
    • Inoltre potrebbe chiederti di posticipare la biopsia a dopo il parto. Una volta partorito, l'effetto della gravidanza sulla struttura renale svanirebbe e il problema sarebbe più chiaro.
  4. 4
    Prepara le informazioni per l'anestesiologo. L'anestesiologo è il medico che somministra i farmaci per non farti sentire dolore durante la biopsia. Dovrai dargli informazioni come [3] :
    • Storia familiare. L'anestesiologo dovrà sapere se tu o qualcuno in famiglia ha avuto problemi di anestesia in passato. In questo modo saprà correggere il farmaco durante la procedura.
    • Allergie e reazioni ai farmaci. Parlagli di tutte le allergie o reazioni a farmaci avute in passato.
    • Storia medica. Racconta tutto specie se hai avuto emorragie, prendi fluidificanti, anticoagulanti come Coumadin o Aspirina. Altri farmaci che possono provocare sanguinamento sono gli antinfiammatori non steroidei come l'Advil, l'Ibuprofene, il Motrin e simili. Dovrai sospendere tali farmaci qualche giorno prima dell'operazione.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Un Giorno Prima della Procedura

  1. 1
    Assicurati di non avere infezioni cutanee. Esamina la pelle dell'addome e della schiena. Se hai qualche infezione, l'ago usato nella procedura potrebbe immettere microorganismi nel corpo. L'organo in questo modo potrebbe infettarsi.[4]
    • Segni comuni di infezione cutanea sono: rossore, prurito, dolore, pus, ecc. Una ferita aperta probabilmente si infetterà.
  2. 2
    Firma il modulo del consenso. Il medico ti informerà su tutta la procedura, sui rischi e i benefici della biopsia. Poi dovrai firmare il consenso come per ogni altra operazione chirurgica.
  3. 3
    Pulisci e radi l'area. Dovrai eliminare ogni pelo da schiena e addome. Così facendo semplificherai la procedura. Una superficie liscia aiuterà la visuale della zona da operare e ridurrà i rischi di infezione.
    • Fai una doccia e lava l'area con sapone dopo averla rasata. Dovrai essere il più possibile libera da germi.
  4. 4
    Assumi l'ansiolitico prescritto dal medico. La maggior parte delle persone diventa ansiose anche prima di una semplice iniezione, figurarsi un intervento chirurgico. Gli ansiolitici come bromazepam o lorazepam ridurranno di molto il timore o l'ansia. Prendili secondo prescrizione medica.[5]
    • Se non vuoi prendere alcun farmaco, esistono altri modi per rilassarti. Una respirazione profonda può aiutarti a stare meglio se ti senti in ansia. Inspira lentamente attraverso il naso e trattieni per due secondi, poi espira dalla bocca. Ripeti per cinque volte. Usa questa tecnica prima di andare a letto e alla mattina prima dell'operazione.
    • Anche la meditazione è un modo per alleviare l'ansia. Chiudi gli occhi e visualizzati in un luogo pieno di pace. Concentrati per qualche minuto poi cerca di rallentare il tuo respiro. Potrai farlo la sera prima e la mattina dell'intervento, prima di uscire di casa.
  5. 5
    Non mangiare dopo la mezzanotte prima della biopsia. Dovrai essere completamente a digiuno, dalle 00.00 precedenti l'intervento. È importante che lo stomaco sia vuoto per evitare l'aspirazione durante la procedura. L'aspirazione avviene quando il contenuto dello stomaco entra nel tratto respiratorio, causando problemi come la polmonite.[6]
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Un'Ora Prima della Procedura

  1. 1
    Assumi i farmaci prescritti. Dato che non puoi mangiare la mattina prima dell'intervento, bevi qualche sorso di acqua con le medicine. In questo modo le pillole andranno giù meglio. Non mangiare cibi di alcun tipo.
  2. 2
    Non prendere insulina se sei un insulino dipendente. Assumere insulina riduce troppo i livelli di zucchero nel sangue e rende la biopsia difficile. Te ne verrà somministrata un po' con un'infusione di salina per mantenere ottimali i livelli di zucchero.[7]
  3. 3
    Trova un passaggio a casa. Una volta effettuata la biopsia, potrai tornare a casa. Tuttavia sarai intontita per tutto il giorno per via del sedativo e dell'anestetico. Dovrai chiedere a qualcuno di accompagnarti a casa perché guidare in questo stato potrebbe essere pericoloso.
    Pubblicità

Consigli

  • Motivi per i quali potrebbe servire una biopsia renale: controllo della funzionalità, esclusione del tumore al rene, messa in evidenza di una cisti renale e sua valutazione.
  • I due tipi di biopsia renale sono l'agobiopsia, nella quale si inserisce un ago nel rene tramite la schiena, e la biopsia percutanea, che prevede di prelevare un campione di tessuto per determinarne la salute.
Pubblicità

Avvertenze

  • Prima della procedura, non assumere alcun farmaco fluidificante del sangue come l'aspirina.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 2 018 volte
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 2 018 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità