Come Prepararsi per una Catastrofe Naturale

È meglio preparare due kit di sopravvivenza insieme: uno da tenere in auto in caso di una catastrofe, quando si è lontani da casa, e un altro (complementare) per la casa. Il kit per l’auto dovrebbe includere scorte sufficienti per 2-3 giorni, mentre quello per la casa dovrebbe contenerne sufficienti per 5-7 giorni.

Passaggi

  1. 1
    Stabilisci quali sono i pericoli che potresti affrontare. Inoltre, valuta le possibili situazioni di sversamenti tossici, incidenti aerei, deragliamenti di treni, ossia quei pericoli che non sono "naturali". La Protezione Civile, il centro di emergenza locale o la Croce Rossa possono aiutarti nel determinare i potenziali rischi nella tua zona.
  2. 2
    Dopo avere individuato i rischi, stendi su carta un programma. Qui puoi leggere un file che può suggerirti un piano del tipo "Essere pronti". Fai il tuo progetto in base ai rischi reali; per esempio uno tsunami è poco probabile in una regione come il Piemonte, mentre potrebbe verificarsi una repentina inondazione localizzata.
  3. 3
    Procurati tre diverse fonti di avvertimento. Le sirene sono avvertimenti utili solo quando sei all’aperto. Fai in modo di ricevere anche avvisi via sms sul telefono ed e-mail sul computer. Molti Enti locali stanno offrendo questi servizi gratuitamente. Procurati anche una radio AM/FM alimentata a batteria con batterie di ricambio.
  4. 4
    Hai un contatto in altre regioni o Paesi che tutta la famiglia conosce e a cui potete rivolgervi? Questa è una precauzione che la Croce Rossa Italiana raccomanda.
  5. 5
    Presta attenzione alle notizie, soprattutto se si tratta di un terremoto, uragano, tornado, una tempesta invernale, una ondata o una tempesta di calore.
  6. 6
    Procurati una borsa per contenere tutte ciò che occorre, nel caso in cui l'auto non funzioni e sia necessario camminare.
  7. 7
    Imballa in uno zaino tutto il tuo kit da mettere in auto e in un secchio capiente quello da casa. Recati in un negozio fai da te e prendi un bidone dalla capienza di 20 litri con il coperchio dalla chiusura a scatto.
  8. 8
    Considera le scorte che rientrano nelle categorie di abbigliamento, cibo, rifugio e sicurezza.
  9. 9
    Sii pronto a vestirti a strati, in modo da poterti mettere o togliere gli indumenti in base al clima. Assicurati di inserire maglie a maniche lunghe e corte, un paio di pantaloncini, un paio di jeans, scarpe comode, calze e una giacca a vento impermeabile. Eventualmente puoi aggiungere o togliere (secondo la stagione e il tipo di eventuale calamità che si può verificare nella tua zona), della biancheria intima termica, magliette senza maniche o scarpe per acqua/canoa (scarpe che rendono più facile camminare nell'acqua).
  10. 10
    Metti prodotti alimentari non deperibili che sono facili da mangiare, come barrette energetiche o proteiche, carne in scatola, e frutta secca confezionata. Assicurati di inserire acqua a sufficienza.
  11. 11
    Porta con te un sacco a pelo con il telo in plastica da mettere sul terreno e una tenda per ripararti, oltre a inserire un po' di soldi per entrambi i kit.
  12. 12
    Imballa anche delle torce e una radio a dinamo per sicurezza. Valuta di acquistare delle torce solari o a manovella ricaricabili e una radio, e forse qualche bastoncino fluorescente[1]. Le candele non dovrebbero mai essere usate. Delle torce elettriche fisse, tipo quelle per la sicurezza stradale, sono consigliabili per l'illuminazione temporanea.
  13. 13
    Considera se acquistare una torcia frontale a LED. Queste lampade si sono dimostrate molto più affidabili rispetto a quelle tradizionali. Le batterie delle luci a LED durano più a lungo e la torcia frontale lascia entrambe le mani libere per cucinare, lavare i piatti, leggere o fare tante altre cose.
  14. 14
    Per il kit da tenere a casa, prepara cibo e acqua in più e tieni conto di quali elementi importanti vuoi portare con te se devi evacuare. Tieni in frigorifero una bottiglia d’acqua con il filtro a carbone e diversi filtri di ricambio. Questo non sostituisce la bollitura dell'acqua, in quanto serve come filtro dopo l’ebollizione. Inoltre, per il kit di casa, assicurati di avere degli oggetti "per riparare il rifugio", per esempio nastro adesivo, teli di plastica per le finestre, e di sapere come e quando usarli.
  15. 15
    Renditi conto che in caso di calamità non puoi pensare che l’acqua del rubinetto sia potabile. Potrebbe essere contaminata, quindi devi fare scorta sufficiente di acqua da bere e per cucinare (se hai un fornelletto da campo), per il wc e per lavarti. Un forno solare sarebbe un buon investimento. Puoi trovarlo in qualsiasi negozio specializzato di campeggio.
  16. 16
    Procurati un contenitore ermetico impermeabile e ignifugo, dove tenere tutti i documenti importanti. In caso di emergenza, puoi afferrare la scatola e allontanarti da dove ti trovi, o puoi recuperarla intatta in un secondo momento.
  17. 17
    Fai un elenco degli elementi che vuoi portare con te (foto, cimeli di famiglia), se hai il tempo di evacuare. Tieni l'elenco assieme agli altri componenti del kit.
  18. 18
    Inserisci una scorta di farmaci di primo soccorso e, per essere sicuri che non siano scaduti al momento dell'emergenza, usali e sostituiscili con i nuovi.
  19. 19
    Metti il kit in un luogo facilmente raggiungibile nel caso si renda necessario evacuare con urgenza. Se ti trovi in una zona minacciata da tornado e sei al piano superiore della casa, preoccupato per eventuali inondazioni o terremoti, metti il kit in un armadio al livello superiore, se ritieni che sia possibile sopravvivere comunque sul posto.
  20. 20
    Non dimenticare i tuoi animali domestici, assicurati di avere abbastanza cibo e acqua anche per loro. Puoi anche preparare i kit per i tuoi animali! Assicurati di includere un pacchetto di cibo, acqua e qualsiasi altra cosa di cui il tuo animale ha bisogno, e di metterlo al sicuro in un luogo accessibile. Prepara un trasportino idoneo in cui puoi tenere tutti i tuoi animali, in modo da poterlo afferrare al volo in caso di urgenza.
  21. 21
    Valuta di portare con te un’arma. Se il tuo paese lo permette, puoi portare uno strumento di difesa; purtroppo i ladri e gli sciacalli spesso approfittano dei momenti di emergenza.
  22. 22
    Non dimenticare i soldi. Assicurati di avere dei contanti in banconote di piccolo taglio, come da cinque, dieci o venti euro. Questo è fondamentale nel caso in cui i bancomat siano disabilitati e le banche chiuse. Inoltre, molti negozi di alimentari non accettano banconote di grosso taglio.
  23. 23
    Ora che sei arrivato fino a questo punto, metti in pratica il tuo piano. Hai un modo per chiamare la Protezione Civile o l’Ente che si fa carico dell’emergenza e informarli che va tutto bene? Funziona? Hai simulato l’evacuazione? Quali problemi hai riscontrato? Hai provato a fare una esercitazione di evacuazione antincendio alle tre del mattino? Ha funzionato tutto bene? Vi siete incontrati tutti nel posto giusto?

Consigli

  • Cerca gli articoli nei negozi specializzati di campeggio o nei siti web, per avere prodotti e idee. Puoi acquistare dei kit di emergenza per cibo che contengono gli elementi essenziali, come barrette energetiche e confezioni d'acqua che risolvono il problema di pensare a cosa mettere nella borsa.
  • Se vivi in una zona soggetta a disastri che causano blackout prolungati, prendi seriamente in considerazione l’idea di tenere un generatore portatile. Dovresti prenderne uno dalla capacità di almeno 5700 watt, così può alimentare tutta la casa, tranne l’aria condizionata centralizzata. Se hai tempo di prepararle, potresti riempire almeno sei taniche da 20 litri ciascuna con la benzina per alimentare il generatore. La benzina è uno dei primi beni che inizia a scarseggiare in caso di emergenza, quindi pianifica la cosa con anticipo. Tieni presente, però, che devi dare ricambio alla benzina con regolarità. Inoltre, aggiungi uno stabilizzatore al carburante. Potrebbe essere opportuno sostituirlo ogni 6 mesi, con benzina nuova.
  • Assicurati che non ci siano tubi che perdono o altri pericoli di incendio. Non usare fiamme libere finché non sei assolutamente certo non vi siano fughe di gas. Non è bello essere il protagonista di un'esplosione!
  • Illuminazione e informazione. Valuta di acquistare radio e luci autoalimentate. I più recenti modelli di torce usano il LED per risparmiare energia, mentre la radio ti terrà informato su eventuali complicazioni, come incendi o esplosioni a seguito di terremoti e tornadi. Puoi procurarti anche dei bastoncini fluorescenti. Le candele non sono una valida opzione. Puoi trovare la torcia, la radio autoalimentata e i bastoncini luminosi in qualsiasi grande magazzino o nei negozi di forniture radio.
  • Se hai spazio nella borsa, puoi aggiungere qualcosa per riscaldare l'acqua e fare bevande calde o preparare da cucinare semplicemente con l’acqua (farina d'avena, pasta, riso, ecc.). Non dimenticare fiammiferi impermeabili, un fornelletto da campo, una pentola e un apriscatole.
  • Fai una scansione dei documenti importanti e salvali su una chiavetta USB che fa parte del kit.
  • Articoli che devi inserire nei tuoi kit: vestiti di ricambio, bende, farmaci prescrivibili e da banco, carta igienica, contanti, cibi in scatola, alimenti non deperibili, bibite in polvere, copie dei documenti, tutti i prodotti per l’igiene, candeggina per purificare l'acqua, batterie, qualsiasi altra cosa che ritieni di aggiungere incluse quelle cose ovvie che potresti dimenticare. Non puoi permetterti di farti cogliere di sorpresa quando sarà il momento.
  • Non dipendere dal servizio di telefonia cellulare. Le torri e i ripetitori potrebbero non funzionare. Ma anche se sono operative, non puoi comunque parlare con un telefono senza carica. Procurati tre modi per alimentare il telefono.
  • Tieni i documenti importanti in sacchetti impermeabili.
  • Trova un luogo sicuro, dove puoi andare durante un terremoto.
  • Assicurati di avere un telefono cellulare con una batteria di ricambio carica.
  • OTTIENI la licenza di radioamatore. Gli "Ham"[2] sono in grado di parlare per lunghe distanze quando i telefoni cellulari non funzionano. L'Associazione Radioamatori Italiani (http://www.ari.it/) ti può mettere in contatto con i club locali della tua zona per seguire i corsi o per darti tutte le informazioni che desideri.
  • Trova un metodo per dare ricambio ai tuoi rifornimenti di emergenza.

Avvertenze

  • Candele, lanterne, lampade a fiamma e candelabri vanno usati solo negli spazi esterni. Se hai una stufa o un fornello a gas, non usarli nei momenti di emergenza.
  • Se ti trovi all’aperto durante un terremoto, stai lontano dai pali e dalle costruzioni, stenditi a terra e copriti la testa con le mani.
  • Se hai un generatore, assicurati che sia installato correttamente. Se è collegato alla rete elettrica esterna della tua casa potrebbe ferire o uccidere gli operai che stanno tentando di ripristinare l'alimentazione nella tua zona.
  • Tieni i generatori fuori di casa. Non è il caso di aggiungere del monossido di carbonio alla situazione di calamità già presente.
  • Se stai collegando il generatore in casa tua, assicurati di spegnere l'interruttore principale.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 48 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Altro

In altre lingue:

English: Be Prepared for Natural Disasters, Français: être prêt pour des catastrophes naturelles, Español: estar preparado para un desastre natural, Русский: быть готовым к природным катастрофам, Deutsch: Auf Naturkatastrophen in Amerika vorbereitet sein, Bahasa Indonesia: Mempersiapkan Diri Menghadapi Bencana Alam, Nederlands: Voorbereid zijn op een natuurramp, العربية: الاستعداد للكوارث الطبيعية

Questa pagina è stata letta 6 296 volte.
Hai trovato utile questo articolo?