Pianificare una magnifica gita in campeggio nel bosco richiede impegno. Devi scegliere una meta, programmare i pasti e preparare l'attrezzatura, quindi ci sono molti aspetti da considerare. Una volta che hai deciso di andare in campeggio nel bosco, organizza la gita un passo alla volta, in modo da vivere una vacanza rilassante e divertente, che sia un'escursione di un giorno o un'avventura di una settimana.

Parte 1 di 5:
Scegliere una Meta per il Campeggio

  1. 1
    Scegli un campeggio attrezzato se ti interessano certe comodità, come il bagno. Molti parchi nazionali e locali hanno zone dedicate specificamente ai campeggiatori. Puoi guidare la tua auto fino alla meta e scaricare la tua attrezzatura, oltre a godere di molte comodità, come bagni, docce, tavoli da picnic, piazzole per i falò, giochi per bambini e altre, in base alla località.[1]
    • In un campeggio sarai sempre vicino ad altre persone. È un'ottima opportunità per incontrare nuovi amici, divertirsi e godersi la vita all'aperto.
    • Quasi tutti i campeggi attrezzati richiedono una prenotazione e hanno un costo.
  2. 2
    Raggiungi una località in cui accamparti se preferisci la privacy. Molti parchi offrono mappe dei luoghi migliori in cui piantare una tenda se preferisci addentrarti nel bosco prima di accamparti. Se scegli questa opzione, inizia a cercare un sito adatto a circa metà giornata. Ricorda che porterai tutta l'attrezzatura con te, quindi ti serviranno una tenda leggera e uno zaino robusto.[2]

    Che cosa cercare:

    Terreno piatto

    Entro 800-1600 m da una fonte d'acqua e di legna da ardere

    Lontano dai percorsi più battuti in modo da non essere disturbati dagli altri escursionisti

    In un punto abbastanza protetto dalle raffiche di vento forte

  3. 3
    Cerca su internet le regole che dovrai seguire. Ogni campeggio impone regole diverse, dalle limitazioni sugli alcolici e gli animali domestici alle indicazioni su come conservare il cibo e buttare la spazzatura. Alcune località non consentono di accamparsi prima di una certa ora e richiedono ai campeggiatori di abbandonare la loro postazione entro un orario prestabilito nella data di fine soggiorno. Conoscere queste regole in anticipo ti permette di prepararti e fare una vacanza divertente.[3]
    • Ricorda che queste regole sono pensate per garantire la sicurezza di tutti i campeggiatori, te compreso.
  4. 4
    Prenota la tua piazzola se la località lo richiede. Potresti dover pagare un anticipo settimane o mesi prima della vacanza, specie se vuoi partire d'estate o durante una festività. Una volta che hai deciso dove ti piacerebbe campeggiare, scegli una data, conferma quante persone verranno con te e prenota il tuo posto![4]
    • Quasi tutte le località hanno un sito web su cui puoi prenotare. Se hai bisogno di chiarimenti, fai una telefonata prima di prenotare.
    Pubblicità

Parte 2 di 5:
Programmare i Pasti

  1. 1
    Crea un piano alimentare in modo da non trovarti con troppo o troppo poco cibo. Considera quante persone ti accompagneranno e per quanti giorni resterai in campeggio. Se ti rechi in una località attrezzata, avrai la possibilità di grigliare? In caso contrario, hai l'attrezzatura per cucinare da solo? Con il fuoco e una semplice padella puoi preparare molte pietanze, come uova, patate, hamburger e hot dog. Considera che non tutti i campeggi consentono di accendere un falò, specie nei periodi più caldi dell'estate nelle zone boschive secche.[5]
    • Se vai in campeggio con altre persone, delega la responsabilità chiedendo a tutti di portare un pasto o due, in modo che tu non sia l'unico a occuparti di pianificare, preparare e cucinare.
    • I pasti avvolti nella stagnola sono utilissimi in campeggio. Per esempio, puoi mettere salsicce a cubetti, cipolle, carote e patate in un cartoccio di stagnola e cuocerlo sulla fiamma viva. È un pasto semplice che non richiede pulizia e puoi preparare quasi tutto in anticipo.
    • Non dimenticarti degli animali domestici che porti con te! Anche loro hanno bisogno di cibo e acqua.

    Idee per i pasti:

    Colazione: uova, patate, panini, pancake, salsicce, cereali.

    Pranzo: panini, patatine, frutta, verdura.

    Cena: hamburger, hot dog, salsicce, insalata di riso, patate al forno.

  2. 2
    Porta con te alimenti ricchi di calorie se vuoi fare un'escursione nei boschi. Se hai intenzione di passare molto tempo in cammino e non potrai utilizzare un frigorifero pieno di cibo, non appesantire il tuo zaino con lattine, carne cruda e frutta a cubetti. Scegli invece pasti disidratati che puoi preparare con acqua calda. Porta salatini, frutta secca e barrette proteiche. Anche il burro d'arachidi e il cioccolato sono alimenti ricchi di calorie che ti daranno le energie che ti servono.[6]
    • Anche se hai intenzione di fare molte escursioni, non devi evitare tutti i cibi freschi. Porta con te della frutta, come mele e arance, da goderti durante il cammino.
  3. 3
    Prepara tutto quello che puoi a casa prima di partire. I pasti pronti e già tagliati occupano meno spazio, lasciando più volume del frigorifero per il ghiaccio. Puoi preparare in anticipo i piatti come l'insalata di riso, così come le salse. Taglia la frutta e le verdure a casa, così non dovrai farlo in campeggio. Prepara prima anche le marinature, in modo da non dover portare tutti i singoli ingredienti. Metti i condimenti in contenitori più piccoli.[7]
    • Mentre prepari, etichetta i sacchetti e i contenitori. Scrivendo "Spuntino", "Pranzo di sabato" o "Cena di domenica" l'organizzazione diventa più facile e sarai certo di non finire il cibo troppo presto.
  4. 4
    Metti gli alimenti freschi, come carne, frutta e formaggio in un frigorifero portatile. Portane uno per le bevande e uno per il cibo se ti fermerai per più di 2 o 3 giorni. Usa contenitori ermetici per gli alimenti che possono provocare perdite. Metti le pietanze che userai per ultime sul fondo del frigorifero e le altre sopra.[8]
    • Se stai pianificando una vacanza di 5 giorni e hai intenzione di grigliare hamburger e bistecche l'ultima sera, congela la carne prima di metterla in frigorifero. Resterà fredda più a lungo e sarai certo che sia ancora buona da mangiare dopo 5 giorni.
    • Usa sacchetti per il congelatore o blocchi di ghiaccio invece dei cubetti. I primi si sciolgono più lentamente e occupano meno spazio. Il ghiaccio secco è un'ottima opzione per i viaggi lunghi; fai solamente attenzione a non toccarlo con le mani nude!
  5. 5
    Ricorda di portare l'acqua o un purificatore in modo da restare idratato. Se hai deciso di recarti in un campeggio attrezzato, potrebbe esserci una fontana da cui riempire le tue bottiglie. In caso contrario, o se hai deciso di stare in mezzo alla natura, considera di investire in un sistema di filtraggio dell'acqua portatile, in modo da poter bere l'acqua di fiumi, laghi e stagni.[9]
    • Fai sempre delle ricerche in anticipo su cosa devi fare per rendere potabile l'acqua che puoi trovare in natura. In alcune zone dovrai far bollire l'acqua dopo averla filtrata; in altri casi ti servirà un trattamento chimico, per esempio allo iodio.
    Pubblicità

Parte 3 di 5:
Portare l'Attrezzatura Giusta

  1. 1
    Prepara un kit di pronto soccorso e porta con te tutti i farmaci necessari. Metti tutto in un sacchetto impermeabile e scrivi una lista degli oggetti che contiene, in modo che sia facile trovarli. Se necessario, non dimenticare gli autoiniettori di epinefrina e verifica che tutti i membri del gruppo abbiano le medicine di cui hanno bisogno.[10]
    • Ricontrolla il tuo kit dopo ogni gita in campeggio e riforniscilo con gli oggetti che hai usato.

    Che cosa includere nel kit: unguento per le ustioni, bendaggi, pinzette, garza antisettica, pomata antibiotica, colla per la pelle, crema antistaminica, antidolorifici, crema solare, burrocacao, forbici, cerotti di dimensioni diverse e nastro adesivo medico.

  2. 2
    Porta un repellente per proteggerti da insetti e zanzare. I parassiti come le zanzare possono provocare irritazioni e gli specchi d'acqua sono il loro habitat naturale. Assicurati di applicare il prodotto su tutte le zone esposte della pelle, come le caviglie e i polsi. Dovresti spruzzare il repellente anche sui vestiti.[11]
    • Lascia a casa le creme, i profumi e i deodoranti; gli insetti sono attratti dalle fragranze.
    • Porta una candela alla citronella da accendere di notte per tenere lontani gli insetti. Non basterà a difenderti da tutti gli insetti, ma ridurrà il numero di quelli che si avvicineranno.
  3. 3
    Porta una tenda, sacchi a pelo e altri oggetti utili per dormire. Per la tenda ti serviranno pali, picchetti e qualcosa con cui piantarli a terra. Ogni persona avrà bisogno di un sacco a pelo o un materassino. In base al clima, potresti dover portare altre coperte. Se nel tuo sacco a pelo non c'è il cuscino, portane uno per dormire più comodo.[12]
    • Molte tende hanno teloni aggiuntivi per proteggerti dalla pioggia e un'imbottitura che isola dal terreno freddo. Se la tua non ha queste caratteristiche, porta con te una cerata e un materassino, in caso di clima avverso.
    • Non dimenticare di portare delle sedie, in modo da poterti sedere fuori dalla tua tenda.
  4. 4
    Prepara l'attrezzatura per cucinare e mangiare. Se sarai spesso in movimento, possono bastarti una padella, una spatola, una ciotola, una tazza e altri semplici utensili per mangiare durante le escursioni. Se invece ti fermerai in un campeggio attrezzato, potresti aver bisogno di più oggetti. Porta con te:[13]
    • Una padella
    • Una pentola
    • Caffettiera a stantuffo o di altro tipo
    • Spiedi
    • Sacchetti per la spazzatura
    • Piatti, ciotole, posate
    • Tazze
    • Coltello, spatola, cucchiaio di legno
    • Tagliere
    • Detersivo per piatti
    • Spugna e panno per asciugare
    • Tovaglioli di carta
    • Carta stagnola
    • Sacchetti e contenitori
    • Disinfettante per le mani
  5. 5
    Ricorda di portare l'attrezzatura di base per il campeggio. Tutti i campeggiatori dovrebbero avere una torcia elettrica, batterie di scorta, fiammiferi o un accendino, un'ascia e una mappa della zona circostante. Non pensare di fare affidamento sul telefono come torcia o mappa; se la batteria dovesse scaricarsi e non potessi ricaricarla, non avresti modo di rimediare. Puoi portare anche un binocolo, occhiali da sole e una fotocamera.[14]
    • Potresti dover portare anche carta igienica e altri oggetti personali, come quelli per l'igiene femminile. Leggi questo articolo su come andare in bagno nei boschi se non avrai la possibilità di usare bagni pubblici.
  6. 6
    Porta con te oggetti divertenti. Non dimenticare di portare giochi, libri, frisbee o altri articoli sportivi che vuoi usare in campeggio. Può esserti utile anche pianificare alcune attività per i giorni di pioggia, specie se hai intenzione di portare dei bambini.[15]
    • Sarai sorpreso di quanto tempo dovrai occupare! Il campeggio è un'occasione ideale per passare il tempo all'aperto, fare escursioni e rilassarsi.
    Pubblicità

Parte 4 di 5:
Indossare Abiti e Calzature Appropriati

  1. 1
    Scegli vestiti comodi in base alle previsioni del tempo. C'è una grande differenza tra gli abiti adatti a una vacanza al caldo e una al freddo. Consulta con una settimana di anticipo le previsioni del tempo per controllare le temperature dei giorni della tua vacanza. Ricorda che ti serviranno indumenti per il giorno e altri per la notte. In base alle attività che hai pianificato, potrebbero servirti anche vestiti per le escursioni, per nuotare, per arrampicarti o altro.[16]
    • Porta con te abiti leggeri che puoi indossare e togliere facilmente in base alle variazioni della temperatura nel corso della giornata.
    • Se la temperatura è bassa, non dimenticare di portare guanti, cappello e una giacca adatta.
  2. 2
    Vestiti a strati per restare al caldo di notte e fresco di giorno. Per esempio, metti una canottiera sotto una maglia a maniche lunghe sotto a una felpa se la temperatura è bassa. Puoi mettere o togliere gli strati in base alle tue necessità. La calzamaglia è ideale da indossare sotto i pantaloni per proteggerti dal freddo con un ulteriore strato.[17]
    • I vestiti traspiranti sono i più comodi, perché mantengono la pelle fresca e asciutta anche quando sudi.
  3. 3
    Porta stivali e una giacca impermeabile in caso di pioggia. Una giacca impermeabile con il cappuccio è un ottimo investimento perché mantiene asciutti la testa e i capelli. Evita gli indumenti di PVC. Ti terranno asciutto, ma non sono traspiranti e ti faranno surriscaldare in poco tempo.[18]
    • Se non vuoi investire in stivali impermeabili, puoi acquistare uno spray in grado di sigillare le calzature che già possiedi dall'umidità.
  4. 4
    Metti scarponi usati se hai intenzione di fare escursioni. Mettili sempre con i calzini ed evita le scarpe nuove, che spesso provocano vesciche e dolore ai piedi. Scegli calze abbastanza alte da proteggere la parte posteriore della caviglia dall'attrito dovuto ai passi. Non indossare mai ciabatte o altre scarpe poco resistenti durante un'escursione; non offrono protezione dalle rocce, non sostengono il piede e possono rompersi facilmente.[19]
    • Se hai un nuovo paio di stivali, mettili in casa tutti i giorni nella settimana che precede la vacanza in campeggio e fai brevi passeggiate all'aperto. Questo ti aiuterà a renderli più comodi per il viaggio.
  5. 5
    Porta via delle ciabatte se farai la doccia al campeggio attrezzato. È comodo avere delle ciabatte da mettere in campeggio. Indossale per andare in bagno, per fare la doccia, quando prendi il cibo o l'acqua. Può essere faticoso dover mettere gli scarponi ogni volta che vuoi uscire dalla tenda![20]
    • Porta ciabatte tradizionali o un paio più resistenti con lacci intorno alla caviglia, in modo da non perderle.
    Pubblicità

Parte 5 di 5:
Accamparsi

  1. 1
    Pianta la tenda e prepara l'occorrente per dormire quando c'è ancora luce. Decidi la posizione della tenda e dello spazio che userai per cucinare. Assicurati che ci sia distanza sufficiente tra i due punti, in modo che gli animali non vengano a curiosare nella tua tenda. Una volta scelto il luogo, pianta la tenda secondo le istruzioni e disponi i sacchi a pelo, i cuscini e le coperte.[21]
    • Se non hai mai piantato una tenda prima d'ora, potrebbe essere una buona idea fare delle prove prima del viaggio. Quasi tutte le tende hanno istruzioni dettagliate ed è piuttosto facile montarle, quindi sii paziente e ce la farai in pochissimo tempo!
  2. 2
    Prepara una zona per cucinare separata da quella in cui dormi. I due punti dovrebbero trovarsi a circa 60 m di distanza. Controlla le regole della località in cui ti trovi e se necessario conserva il cibo in contenitori a prova di orso. Tieni tutti i contenitori chiusi quando non li usi e butta la spazzatura il prima possibile. Se stai facendo un'escursione, metti tutta l'immondizia in un sacchetto richiudibile, in modo che l'odore non si diffonda troppo.[22]
    • Pianifica di indossare vestiti diversi quando cucini, specie se grigli della carne. Metti una giacca o una maglia che puoi lasciare insieme al cibo e non riportare alla tenda. Con una maglietta unta e affumicata che odora di carne potresti attirare creature indesiderate.
  3. 3
    Prendi familiarità con la zona per trovare acqua, legna da ardere e un bagno. Una volta piantata la tenda, fai una passeggiata nell'area circostante per scoprire quanto sono distanti i beni di prima necessità. Se stai facendo un'escursione, è molto importante decidere dove andrai in bagno, dove troverai l'acqua e la legna da ardere prima del calare del sole.[23]
    • Quando arriva la notte e sei costretto a spostarti con una torcia elettrica, ti sarà molto utile sapere in che direzione devi andare.
  4. 4
    Crea un fuoco da campo in un punto sicuro e appropriato quando sei pronto. Se ti trovi in un campeggio attrezzato, probabilmente devi appiccare il fuoco in un punto specifico. Se invece sei nel bosco, crea un fuoco da campo ad almeno 3 metri dall'erba secca e altra vegetazione. Scava 7,5-10 cm di terra e crea una montagnola intorno alla buca che faccia da parete. Puoi anche chiudere la zona con delle pietre e tenere il fuoco contenuto.[24]
    • Per accendere il fuoco hai bisogno di esca, innesco e legna da ardere. L'esca deve essere un oggetto piccolo, come cartone, lanugine o trucioli di legno. L'innesco è composto da piccoli rametti. La legna sono tronchi interi o divisi a metà e deve sempre essere asciutta.

    Come creare un fuoco da campo: metti l'esca al centro della buca, poi coprila con l'innesco in modo da formare una sorta di capanna. Crea una capanna più grande con la legna da ardere sopra l'innesco. Usa un fiammifero o un accendino per incendiare l'esca.

  5. 5
    Presentati ai vicini e preparati a una vacanza divertente. Una volta che ti sei accampato, trova il tempo di salutare chi si trova vicino a te. Potresti farti degli amici ed è utile conoscere i vicini se dovessi avere bisogno d'aiuto in futuro. Preparare il campo è faticoso, quindi rilassati, fai uno spuntino e riposati un po' prima di passare ad altre attività.
    • Se hai portato degli animali domestici in campeggio, portali in giro e lascia che annusino tutto. Saranno esposti a moltissimi odori nuovi e si calmeranno se potranno esplorare un po'.
    Pubblicità

Consigli

  • Comunica a qualcuno che non partecipa al viaggio dove ti troverai e quando tornerai. Se non sarai rientrato secondo i tempi prestabiliti, quella persona potrà avvertire le autorità e suggerire dove cercarti.

Pubblicità

Avvertenze

  • Mai mangiare piante che non conosci. Alcuni funghi, bacche e foglie possono essere pericolosi o persino letali se ingeriti. Non correre rischi inutili.
  • Mai lasciare il cibo fuori durante la notte. Mettilo sempre in un contenitore o appendilo in alto su un albero. In questo modo il tuo accampamento non verrà invaso dagli animali che cercano il tuo cibo.
  • Controlla se puoi accendere un fuoco prima di farlo. In alcune località, nei periodi più caldi dell'anno è illegale accendere un fuoco all'aperto.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Informazioni su questo wikiHow

Halle Payne
Co-redatto da:
Halle Payne
Accompagnatrice Escursioni e Gite con Zaino in Spalla
Questo articolo è stato co-redatto da Halle Payne. Halle Payne fa escursioni e gite con lo zaino in spalla nella California Settentrionale da più di 3 anni. Ha lavorato come Leader Gite per il Programma Outdoor Education dell'Università di Stanford e come Leader Escursioni per il Sierra Conference Center di Stanford, inoltre ha dato lezioni sui principi dell'Educazione all'Aria Aperta e di Leave No Trace.
Questa pagina è stata letta 469 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità