Come Presentarsi in Classe

Scritto in collaborazione con: Ashley Pritchard, MA

Che tu sia uno studente o un insegnante, presentarti in classe può metterti in agitazione. Decidere cosa e quanto condividere, superare l'ansia e proporti come una persona interessante e impegnata sono tutti passaggi che ti aiuteranno a presentarti con sicurezza, sia in un'aula fisica sia in un ambiente on-line.

Metodo 1 di 3:
Tenere il Discorso Introduttivo

  1. 1
    Alzati in piedi quando è il tuo turno di presentarti. In questo modo, apparirai sicuro di te e parlerai in maniera più chiara rispetto a quando sei seduto; mettersi in piedi può essere imbarazzante, ma la tua presentazione finirà prima di quanto pensi.[1]
    • Se ti siedi al centro dell'aula, dovrai voltare la testa di tanto in tanto da un lato all'altro per rivolgerti a tutta la classe.
  2. 2
    Sorridi mentre parli. Anche se sei molto ansioso, sorridendo la tua voce suonerà più calma e potrai nascondere il nervosismo dimostrando ai compagni di classe e all'insegnante che sei una persona amichevole e cordiale; inoltre, sorridere stimola la produzione di endorfine, che ti aiuteranno anche a sentirti un po' più allegro![2]
    • Studi scientifici hanno dimostrato che chi sorride mentre parla in pubblico è più apprezzato dagli altri, i quali a loro volta vorranno ricambiare il sorriso.[3]
  3. 3
    Parla con sicurezza. È probabile che ti tremi la voce, ma gli altri non se ne accorgeranno: è necessario che tutti ti ascoltino, quindi quando ti presenti fallo con voce forte e chiara, senza farfugliare e senza guardare a terra; è normale sentirsi nervosi, difatti in tanti lo sono quando si tratta di parlare in pubblico, ma se respiri regolarmente e ti mostri sicuro, porterai a termine la tua presentazione senza neanche accorgertene.[4]
    • Esercitati nel tuo discorso di presentazione davanti allo specchio per prepararti in anticipo.
    • Molte persone nella tua classe penseranno a quello che dovranno dire quando è il loro turno e magari non ti guarderanno neppure mentre parli.
  4. 4
    Esordisci dicendo il tuo nome. È bene annunciare per prima cosa il nome, fare una pausa e poi ripeterlo seguito dal cognome, ad esempio: "Salve, mi chiamo Maria, Maria Rossi". La ripetizione del nome aiuta gli altri a ricordarlo meglio.[5]
    • Se preferisci un diminutivo, è necessario specificarlo, dicendo qualcosa come: "Salve, mi chiamo Nicoletta, Nicoletta Bianchi, ma potete chiamarmi Nicky".
  5. 5
    Spiega perché hai deciso di seguire quel corso. Se si tratta di una lezione universitaria, puoi nominare il corso di laurea che frequenti, mentre se segui un corso per ottenere una certificazione per un lavoro, potresti dire che lavoro fai; per esempio, potresti presentarti in questo modo: "Salve, sono Marco, Marco Ricci. Sono uno studente di Economia e frequento questo corso per ottenere una certificazione di cui ho bisogno per conseguire la laurea". [6]
    • Nel caso tu segua un corso obbligatorio per tutti gli studenti, non c'è bisogno di sottolineare il motivo per cui sei in classe, perché è probabile che tanti altri siano lì per il tuo stesso motivo.
  6. 6
    Condividi dettagli personali, come hobby o interessi. Se pratichi sport, hai animali o ti piace viaggiare, la parte conclusiva della tua presentazione è il momento migliore per condividere tali informazioni. Potresti dire qualcosa come "Nel tempo libero mi piace allenarmi e partecipare alle mezze maratone", per dare ai tuoi compagni e al tuo insegnante un'attività particolare da collegare al tuo nome.[7]
    • Evita di condividere dettagli troppo personali, ad esempio se sei nel mezzo di un divorzio o se hai perso il lavoro di recente; parla piuttosto di cose positive e allegre, per non lasciare una prima impressione negativa e, soprattutto, per non mettere a disagio gli altri.
    Consiglio dell'Esperto
    Ashley Pritchard, MA

    Ashley Pritchard, MA

    Consulente Accademica
    Ashley Pritchard lavora come Consulente di Orientamento Scolastico e Accademico presso la Delaware Valley Regional High School a Frenchtown, nel New Jersey. Ashley ha più di 3 anni di esperienza nella consulenza scolastica, universitaria e professionale. Ha una Laurea Magistrale in Consulenza Scolastica con specializzazione in Salute Mentale conseguita presso la Caldwell University e ha ottenuto la certificazione di Consulente Educativa Indipendente alla University of California, Irvine.
    Ashley Pritchard, MA
    Ashley Pritchard, MA
    Consulente Accademica

    Considera di indicare i tuoi titoli nella presentazione. Il discorso introduttivo è una buona occasione perché l'insegnante e i compagni di classe sappiano quali sono i tuoi titoli, in quanto è importante che siano rispettati e usati per rivolgersi a te nel modo giusto.

    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Scrivere un'Introduzione per un Corso On-line

  1. 1
    Aggiungi una foto se non lo hai ancora fatto. È sempre piacevole poter associare un volto a un nome e in un corso on-line il senso di collettività si forma in modo diverso rispetto a una classe tradizionale. Solitamente, è possibile associare una foto al profilo che appare ogni volta che posti oppure potresti aggiungere una foto in più al tuo post di presentazione.[8]
    • Se non te la senti di pubblicare una tua foto per motivi di privacy, non preoccuparti! Se si tratta di una proposta del tuo insegnante, puoi inviargli una e-mail con le tue motivazioni spiegando perché non vuoi rispettare tale richiesta.
  2. 2
    Mantieni un tono amichevole e professionale. Scrivendo un post on-line potresti avere la tentazione di scivolare in un registro informale, usando slang o forme grammaticali della lingua parlata, quindi cura bene la forma del tuo post di presentazione, scrivendo frasi complete, di senso compiuto, con grammatica standard e rileggendo prima di pubblicare.[9]
    • Prova a leggere quello che hai scritto ad alta voce per sentire come suona, perché potrebbe aiutarti a riformulare o a scegliere termini diversi per rendere il testo più scorrevole.
  3. 3
    Condividi informazioni di natura personale e professionale. Includi il motivo per cui frequenti quella certa lezione e cosa fai nella vita, tanto nel lavoro quanto nel tempo libero; per esempio, potresti scrivere: "Ciao, mi chiamo Sara Martini e lavoro in una casa di riposo. Quando non lavoro o non sono a lezione, mi piace trascorrere il tempo con mio marito e i nostri tre cani che abbiamo adottato dal canile".[10]
    • Puoi anche dire in quale città abiti, se vuoi: molti studenti che seguono corsi on-line formano gruppi di studio per incontrarsi di persona oppure on-line.
    • Ricorda che la sintesi è importante: è difficile che i tuoi compagni leggano un testo di cinque paragrafi, mentre molto probabilmente ne leggeranno uno composto da un solo paragrafo conciso.
  4. 4
    Rispondi ai post dei tuoi compagni di classe. È il modo migliore per iniziare a creare contatti con tutti; interagisci con quelli che vivono nella tua stessa zona o che condividono i tuoi stessi interessi: dal momento che seguite lo stesso corso, è probabile che ne abbiate altri in comune per i prossimi anni.[11]
    • Avere una presenza attiva nella tua classe on-line renderà l'intera esperienza più gratificante e ti aiuterà anche a interagire di più con i contenuti.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Presentarti Come Insegnante

  1. 1
    Saluta gli studenti e presentati quando tutti sono seduti. Inizia comunicando il tuo nome o come vorresti che ti chiamassero, prosegui parlando della tua formazione accademica e dei tuoi interessi; potresti dire qualcosa come: "Buongiorno a tutti, mi chiamo Andrea Rossi e potete chiamarmi Andrea o Prof. Rossi. Mi sono laureato in Scienze della Comunicazione a Roma e mi sono specializzato all'Università di Bologna. Mi sono da poco trasferito in questa regione, mi diverto a esplorare i dintorni e a fare trekking con il mio cane, Fido".[12]
    • È bene menzionare dettagli che gli studenti possono associare alla tua identità, ma attenzione a non condividere informazioni troppo personali.
    • In tale contesto, puoi anche condividere notizie sui riconoscimenti che ti sono stati conferiti, le aree di studio di tuo interesse o nelle quali sei coinvolto, le tue pubblicazioni o le commissioni di cui fai parte, in modo da apparire una persona altamente credibile.
  2. 2
    Sorridi e rivolgiti a tutta la classe mentre parli. Sii affabile e cordiale, assicurandoti di guardare in ogni parte dell'aula mentre ti presenti. Se ti senti nervoso, guarda in un punto al di là della testa degli studenti per evitare il contatto visivo diretto; se invece ti senti a tuo agio, gesticola e passeggia per l'aula.[13]
    • Ricorda che i tuoi studenti ti vedono come un'autorità in classe, quindi è probabile che non si accorgano che sei nervoso o che hai dimenticato di dire qualcosa che avevi preparato; mostrati sicuro e sappi che c'è sempre tempo per dire quello che hai dimenticato.
  3. 3
    Distribuisci il programma didattico e rispondi alle domande. Mentre ti presenti, distribuisci il programma, così gli studenti possono iniziare a consultarlo; dopo esserti presentato, fai riferimento al programma per dire alla classe quali sono le tue aspettative (presenza, partecipazione, organizzazione, progetti).[14]
    • Impostare il tono per la lezione il primo giorno è una parte importante in un corso di successo e coinvolgente, quindi esercitati un po' di volte prima di trovarti effettivamente davanti ai tuoi studenti.
    Pubblicità

Consigli

  • Evita di mangiare prima di presentarti per non correre il rischio di ritrovarti residui di cibo tra i denti.
  • Cerca di essere te stesso anziché concentrarti sul fare colpo sulle altre persone: ti troveranno più sincero se sei onesto e aperto, quindi evita di vantarti dei tuoi successi quando ti presenti.

Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Consulente Accademica
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Ashley Pritchard, MA. Ashley Pritchard lavora come Consulente di Orientamento Scolastico e Accademico presso la Delaware Valley Regional High School a Frenchtown, nel New Jersey. Ashley ha più di 3 anni di esperienza nella consulenza scolastica, universitaria e professionale. Ha una Laurea Magistrale in Consulenza Scolastica con specializzazione in Salute Mentale conseguita presso la Caldwell University e ha ottenuto la certificazione di Consulente Educativa Indipendente alla University of California, Irvine.
Questa pagina è stata letta 4 878 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità