Il primo soccorso di base è l'insieme di tutte quelle procedure iniziali atte a determinare e affrontare i bisogni di una persona che si è infortunata o che si trova in difficoltà a causa di un soffocamento, attacco di cuore, reazione allergica, droghe o altre emergenze di carattere medico. Le tecniche di primo soccorso ti permettono di capire rapidamente le condizioni fisiche in cui versa la vittima e quale tipo di intervento è più adatto. Dovresti sempre chiamare i soccorsi professionali non appena ne hai la possibilità, ma seguendo correttamente le procedure puoi fare la differenza fra la vita e la morte. Leggi tutto questo tutorial o trova consigli specifici nei link allegati.

Parte 1 di 4:
Valutare e Affrontare la Situazione

  1. 1
    Controlla l'ambiente circostante. Valuta la situazione. C'è qualcosa che potrebbe metterti in pericolo? Tu o la vittima siete a rischio per la presenza di fiamme, fumi tossici, gas, edifici pericolanti, cavi elettrici liberi o altre situazioni pericolose? Evita di diventare tu stesso una vittima.
    • Se avvicinarsi alla persona mette in pericolo la tua vita, chiama un aiuto professionale immediatamente; si tratta di personale altamente addestrato e preparato per gestire tutte le situazioni pericolose. Il primo soccorso è inutile se non sei in grado di prestarlo senza ferirti.
  2. 2
    Chiama aiuto. Telefona alle autorità competenti o ai servizi di emergenza immediatamente se credi che una persona sia gravemente ferita. Se sei l'unico individuo presente oltre alla vittima, cerca di stabilizzarle la respirazione prima di chiamare i soccorsi. Non lasciare mai la persona in difficoltà per un lungo periodo.
  3. 3
    Prenditi cura della vittima. Occuparsi di qualcuno che ha appena subito un grave trauma prevede sia dei trattamenti fisici sia un supporto emotivo. Ricorda di restare calmo e di tentare di rassicurare il soggetto; fagli sapere che i soccorsi sono in arrivo e che tutto andrà bene.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Occuparsi di una Persona Incosciente

  1. 1
    Determina il grado di coscienza del paziente. Se è del tutto incosciente, cerca di svegliarlo solleticandogli delicatamente le mani e i piedi oppure chiamalo. Se non risponde al tocco, alla voce, al movimento o ad altre stimolazioni, controlla che respiri.
  2. 2
    Verifica il polso e la respirazione. Se la persona è svenuta e non riesci a svegliarla, controlla subito che respiri: cerca la presenza di movimenti toracici; ascolta il rumore dell'aria che attraversa le vie aeree; senti il flusso di aria sulla tua faccia. Se non noti nessuno di questi segnali, controlla il battito cardiaco.
  3. 3
    Se la persona non riprende coscienza, preparati per eseguire la RCP. A meno che non sospetti un danno alla colonna vertebrale, poni la vittima supina e aprile le vie aeree. Se temi che ci sia un infortunio alla spina dorsale, non muoverla e cerca di assicurarti che respiri. Se vomita, spostala su un fianco per evitare che soffochi.
    • Mantieni l'allineamento della testa con il collo.
    • Fai rotolare la persona in modo che si appoggi sulla schiena supportandole la testa.
    • Aprile le vie respiratorie sollevandole il mento.
  4. 4
    Esegui 30 compressioni toraciche e due insufflazioni di emergenza per iniziare la RCP. Metti le tue mani l'una sopra l'altra al centro del torace del paziente, sopra una linea immaginaria che corre fra i capezzoli, coprimi il torace verso il basso per circa 5 cm a una velocità di 100 spinte al minuto. Dopo 30 compressioni, esegui due insufflazioni e controlla i segni vitali. Assicurati che la testa della vittima sia reclinata all'indietro e che la lingua non blocchi le vie aeree. Continua con un ciclo di 30 compressioni e due insufflazioni finché qualcuno non viene a sostituirti.
  5. 5
    Ricorda l'ABC della rianimazione cardiopolmonare. Questo acronimo inglese fa riferimento a tre situazioni critiche che devi controllare e monitorare molto spesso mentre esegui la RCP. Eccolo nel dettaglio:
    • Airway – vie aeree: la vittima ha un'ostruzione che le impedisce di respirare?
    • Breathing – respirazione: la vittima respira?
    • Circulation – circolazione sanguigna: la persona ha polso nei punti principali di rilevamento del battito cardiaco (polso, arteria carotidea, inguine)?
  6. 6
    Accertati che la persona resti al caldo mentre attendete i soccorsi. Avvolgila in una coperta o in un asciugamano, se ne hai a disposizione; in caso contrario togliti un capo di abbigliamento (come il cappotto o la giacca) e usalo per coprire la vittima fino all'arrivo del personale medico.
  7. 7
    Fai molta attenzione a quello che non devi fare. Quando fornisci il primo soccorso, ricorda tutto ciò che non andrebbe fatto in ogni caso:
    • Non dare nulla da mangiare o da bere a una persona incosciente, potresti causare soffocamento e asfissia.
    • Non abbandonare la vittima. A meno che tu non abbia assolutamente bisogno di segnalare la vostra presenza o di chiamare i soccorsi, resta sempre con la persona.
    • Non sollevare con un cuscino la testa di un individuo svenuto.
    • Non schiaffeggiare e non schizzare con acqua il viso di una vittima incosciente. Si tratta di stratagemmi cinematografici.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Trattare i Problemi Comuni negli Interventi di Primo Soccorso

  1. 1
    Proteggiti da possibili agenti patogeni del sangue. Non correre il rischio di esporti ad agenti patogeni che possono minacciare la tua salute. Se hai un kit di primo soccorso, sterilizza le mani e indossa dei guanti protettivi. Se non hai modo di farlo, proteggi le mani con uno strato di garza o cotone. Evita il contatto diretto con il sangue dell'altra persona. Se dovessi entrarne in contatto, assicurati di pulirti non appena possibile, eliminando qualsiasi fonte di contaminazione.
  2. 2
    Ferma per prima cosa l'emorragia. Una volta stabilito che la persona respira e ha battito cardiaco, la tua priorità successiva è quella di controllare ogni perdita di sangue. Si tratta di una delle operazioni più importanti che tu possa fare per salvare la vittima di un infortunio. Applica una pressione diretta sulla ferita prima di tentare altri metodi per fermare l'emorragia. Leggi l'articolo che è stato collegato a questo passaggio per avere altri dettagli.<
    • Tratta una ferita da arma da fuoco. Questo genere di ferite è grave e imprevedibile. Leggi l'articolo allegato per avere dei consigli dettagliati in merito al trattamento necessario.
  3. 3
    Cura lo shock. Con il termine shock si definiscono tutte quelle reazioni fisiche e a volte emotive che seguono un trauma (anch'esso di natura fisica o emotiva); spesso lo shock è causato da una perdita del flusso sanguigno nel corpo. Un individuo in stato di shock presenta una pelle fredda e sudata, è agitato o mentalmente alterato, ha un colorito pallido in viso e sulle labbra. Se non viene trattato, lo shock potrebbe avere conseguenze fatali. Chiunque ha subito un grave infortunio o si è trovato in una situazione di pericolo mortale è a rischio di shock.
  4. 4
    Soccorri una persona con una frattura. Un osso rotto, per quanto comune, deve essere trattato seguendo queste indicazioni:
    • Immobilizza la zona. Accertati che l'osso non si muova e che non supporti altre zone del corpo.
    • Intorpidisci la sensazione di dolore. Questo può essere fatto con un impacco di ghiaccio avvolto in un asciugamano.
    • Improvvisa una stecca. Un pacco di giornali e del nastro adesivo robusto potrebbero fare al caso tuo. Se si tratta di un dito rotto, per esempio, il dito adiacente può fungere da supporto.
    • Prepara una tracolla, se necessario. Lega una camicia o una federa attorno al braccio rotto e legala alla spalla.
  5. 5
    Aiuta una persona che sta soffocando. Il soffocamento provoca la morte o danni cerebrali permanenti nel giro di pochi minuti. Leggi l'articolo che trovi nel link all'interno di questo passaggio per imparare come agire. L'articolo tratta sia il caso in cui la vittima è un adulto che un bambino.
    • Una delle tecniche per salvare un individuo che sta soffocando è la manovra di Heimlich. Questa si esegue ponendosi alle spalle della vittima, abbracciandola e mettendo entrambe le mani chiuse a pugno sopra il suo ombelico ma sotto lo sterno. A questo punto si devono eseguire delle compressioni verso l'alto per espellere l'aria violentemente dai polmoni (e con essa il corpo estraneo). Ripeti la manovra finché riesci a liberare la trachea dall'ostruzione.
  6. 6
    Impara a curare un'ustione. Tratta quelle di primo e secondo grado immergendole o tenendole sotto un flusso di acqua fredda (non usare il ghiaccio). Non applicare creme, burro o altri unguenti e non far scoppiare le bolle. Le ustioni di terzo grado andrebbero coperte con un panno umido. Togli gli abiti e i gioielli dalla zona ferita, ma non staccare i residui bruciati di vestiti che sono rimasti appiccicati alla lesione.
  7. 7
    Cerca i sintomi di commozione cerebrale. Se la persona ha riportato un colpo alla testa, verifica che non abbia una commozione. Fra i sintomi da monitorare ci sono:
    • Perdita di coscienza dopo l'infortunio;
    • Problemi di memoria e disorientamento;
    • Vertigini;
    • Nausea;
    • Letargia.
  8. 8
    Soccorri una vittima di lesione spinale. Se sospetti che la persona abbia una ferita alla colonna vertebrale, è fondamentale non muoverle la testa, il collo o la schiena a meno che non si trovi in una situazione di immediato pericolo. Dovrai prendere anche delle precauzioni speciali per praticare la RCP e le insufflazioni di emergenza. Leggi l'articolo correlato per saperne di più.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Trattare i Casi Rari negli Interventi di Primo Soccorso

  1. 1
    Soccorri qualcuno che ha una crisi epilettica. Le convulsioni possono terrorizzare le persone che non le hanno mai viste o provate. Per fortuna, aiutare un individuo che ne soffre è piuttosto semplice, anche se traumatico.
    • Libera l'ambiente circostante per evitare che la persona di ferisca da sé;
    • Chiama immediatamente il pronto soccorso se l'attacco dura più di cinque minuti o se la persona smette di respirare;
    • Una volta cessata la crisi, falla restare sdraiata sul pavimento e mettile qualcosa di morbido sotto la sua testa. Girala su un fianco per facilitare la respirazione, ma non trattenerla o provare fermare i suoi movimenti;
    • Rassicurala amichevolmente man mano che riprende i sensi e non offrire cibo o acqua finché non si è ripresa completamente.
  2. 2
    Aiuta una persona a sopravvivere a un infarto. In questo caso devi conoscere la sintomatologia di un attacco di cuore che prevede un polso accelerato, dolore o costrizione toracica, senso di malessere generale o nausea. Porta immediatamente la persona in ospedale, nel frattempo dalle della nitroglicerina o un'aspirina da masticare.
  3. 3
    Comprendi se qualcuno sta avendo un ictus. Anche in questo caso, è importante riconoscerne i segni. Fra questi ricordiamo una temporanea incapacità di parlare o di capire ciò che viene detto, confusione, perdita dell'equilibrio o vertigini, forte emicrania senza alcun segno premonitore e molti altri. Corri immediatamente al pronto soccorso se sospetti che la persona stia avendo un ictus.
  4. 4
    Intervieni in caso di avvelenamento. Questo può essere causato da tossine naturali (come il morso di un serpente) oppure per una combinazione di prodotti chimici. Se il responsabile della situazione è un animale cerca, in sicurezza, di ucciderlo e portarlo insieme alla vittima al centro antiveleni.
    Pubblicità

Consigli

  • Se possibile, usa dei guanti in lattice o altre barriere fisiche per proteggerti dai fluidi corporei della vittima.
  • Se la persona è stata trafitta da un oggetto, non rimuoverlo, a meno che non stia bloccando le vie aeree. Togliere un oggetto di questo tipo potrebbe causare altri danni e aumentare la gravità dell'emorragia. Non muovere la vittima. Se sei costretto a farlo, puoi accorciare e fissare il corpo estraneo.
  • Per quanto possa essere accurato questo articolo, sappi che ci sono molte altre cose da imparare. Per tale motivo, cerca e segui un corso di primo soccorso e/o di rianimazione cardiopolmonare, se ti è possibile; questo ti permette di imparare le abilità pratiche necessarie a fasciare le fratture, le lussazioni, a medicare le ferite moderate e gravi e anche a eseguire la rianimazione cardiopolmonare. Così sarai preparato a prestare aiuto alle persone che ne avranno bisogno. Inoltre, potresti ricevere un attestato di frequenza che ti aiuterà in caso di un'azione legale contro di te. Anche se le leggi del buon samaritano sono dalla tua parte, un attestato sarà di aiuto.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non mettere mai te stesso in pericolo! Anche se può sembrare una mancanza di compassione, ricorda che essere un eroe, in questo caso, non ha valore se morirai.
  • Non tentare mai di ridurre o riposizionare un osso rotto o lussato. Ricorda che stai operando nell'ambito del primo soccorso, il che prevede solo di preparare il paziente a essere trasportato in ospedale. A meno che tu non sia certo al 100% di quello che stai facendo, sappi che un tentativo di ridurre una frattura o una lussazione potrebbe rendere la situazione ben peggiore.
  • Muovere una persona con un danno alla colonna vertebrale aumenta il rischio di paralisi o morte.
  • Somministrare l'aspirina a qualunque individuo sotto i 16 anni di età è pericoloso perché potrebbe causare un danno fatale al cuore e al fegato.
  • Se non sai cosa stai facendo, lascia che se ne occupino i professionisti. Se non si tratta di un infortunio potenzialmente mortale, fare la cosa sbagliata potrebbe creare un danno al paziente. Leggi la nota in merito all'addestramento che si trova nella sezione “Consigli”.
  • Non toccare qualcuno che sta subendo una folgorazione elettrica. Spegni la fonte di corrente o usa un pezzo di materiale non conduttivo (come il legno, una corda asciutta o un panno asciutto) per separare la persona dall'energia elettrica prima di toccarla.
  • Non spostare la vittima. Potresti procurarle un danno anche peggiore; a meno che non si trovi in una situazione di immediato pericolo. Aspetta che arrivi l'ambulanza che ti sostituisca per prestare soccorso.
  • Prima di toccare la vittima e di prestare qualunque aiuto, chiedile il consenso! Verifica le leggi in merito. Ricorda che aiutare qualcuno senza avere ricevuto l'autorizzazione potrebbe causarti del problemi legali. Se qualcuno ha dato "disposizioni di non essere rianimato", rispettalo (solo se hai prove certe di questa volontà). Se la persona è incosciente, a rischio di morte o infortunio e non sono note disposizioni contro la rianimazione, allora procedi nelle operazioni e tratta la situazione come consenso implicito.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Riconoscere e Trattare una Commozione Cerebrale

Come

Organizzare una Cassetta del Pronto Soccorso

Come

Usare un Defibrillatore

Come

Fare una Rianimazione Cardiopolmonare a un Neonato (RCP)

Come

Eseguire la Rianimazione Cardiopolmonare su un Adulto

Come

Stabilire se un Dito è Fratturato

Come

Togliere una Spina

Come

Sapere se ti Sei Rotto un Dito del Piede

Come

Trattare le Costole Incrinate

Come

Trattare i Tagli Profondi

Come

Guarire un Labbro Spaccato

Come

Rimarginare la Lingua Morsicata

Come

Trattare una Frattura del Mignolo del Piede

Come

Capire se il Polso è Slogato
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 48 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 37 655 volte
Categorie: Incidenti & Ferite
Questa pagina è stata letta 37 655 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità