Come Prevenire il Cancro allo Stomaco

Scritto in collaborazione con: Chris M. Matsko, MD

Il cancro allo stomaco, noto anche come cancro gastrico, è molto diffuso a livello mondiale, sebbene si manifesti con un'incidenza maggiore nei Paesi come la Cina e il Giappone.[1] Esistono parecchi fattori di rischio, molti dei quali sono controllabili o modificabili; ci sono inoltre alcuni cambiamenti nello stile di vita che aiutano a prevenire la malattia. Se temi di essere suscettibile di tumore allo stomaco o hai paura di svilupparlo, sappi che esistono delle maniere per prevenirlo.

Metodo 1 di 3:
Minimizzare i Fattori di Rischio

  1. 1
    Determina se hai dei fattori di rischio congeniti. Esistono degli elementi che possono aumentare le probabilità di ammalarsi di cancro gastrico, alcuni dei quali non sono controllabili mentre altri sono evitabili. Quelli che non sono soggetti alla tua volontà sono:
    • Familiarità;
    • Predisposizione genetica;
    • Patologie ereditarie, come il carcinoma gastrico diffuso ereditario, la poliposi adenomatosa familiare, la sindrome di Lynch, quella di Peutz-Jeghers o le mutazioni del gene BRCA;
    • Gruppo sanguigno A, sebbene la correlazione esatta non sia ancora nota.[2]
  2. 2
    Limita le radiazioni. Ci sono alcune situazioni in cui puoi entrare in contatto con radiazioni ionizzanti che aumentano il rischio di cancro allo stomaco, soprattutto quando l'esposizione è prolungata o ripetitiva; se hai la possibilità di controllare questo fattore, intervieni prontamente. Le situazioni in cui avviene il contatto con le radiazioni sono:
    • Radioisotopi per il cancro alla tiroide;
    • Radioterapia per il linfoma di Hodgkin;
    • Trovarsi in località in cui è avvenuta un'esplosione nucleare.[3]
  3. 3
    Proteggiti dalle sostanze chimiche cancerogene. Alcune mansioni aumentano il rischio di sviluppare il tumore allo stomaco, soprattutto quelle che espongono la persona a diversi agenti chimici pericolosi, come amianto, cadmio, benzene, radon, arsenico, cloruro di vinile, berillio, cromo e composti del nichel.[4] Le probabilità di ammalarsi dipendono dal livello di esposizione e dalla concentrazione della sostanza. Le attività lavorative a rischio sono:
    • Industria della gomma;
    • Edilizia;
    • Falegnameria;
    • Industria mineraria;
    • Verniciatura;
    • Utilizzo di pesticidi;
    • Industria chimica;
    • Tintoria tessile.[5]
  4. 4
    Prendi in considerazione la storia clinica. Ci sono alcune condizioni di salute, situazioni e virus che possono renderti più suscettibile a questa malattia; se in passato ne hai sofferto, dovresti parlare con il medico delle tue probabilità di sviluppare il cancro gastrico. Fra questi fattori si ricordano:
    • Precedenti infezioni batteriche da Helicobacter pylori (H. pylori) che causano infiammazione, ulcera e alterazioni precancerose della mucosa gastrica;
    • Malattia da reflusso gastroesofageo che può favorire lo sviluppo di cancro all'esofago;
    • Anemia perniciosa, una riduzione della conta dei globuli rossi che si manifesta quando non c'è assorbimento di vitamina B12;
    • Gastrite atrofica cronica, un'infiammazione del rivestimento dello stomaco;
    • Altre patologie dell'apparato digerente, incluse la metaplasia intestinale e la displasia epiteliale gastrica. La prima è un'alterazione della morfologia delle cellule, che le porta a essere displastiche (anomale), ed è potenzialmente reversibile; la seconda è la diffusione di cellule anormali, che solitamente è causata dalla natura cancerosa delle stesse;
    • Interventi chirurgici pregressi a carico dello stomaco, come una gastrectomia parziale (rimozione di una parte dello stomaco);
    • Infezione da virus Epstein-Barr;
    • Fibrosi cistica.[6]
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Cambiare lo Stile di Vita

  1. 1
    Sappi che non esiste una maniera univoca per evitare il carcinoma allo stomaco. Inoltre, nessun metodo è efficace al 100%; tuttavia, la cosa migliore da fare per minimizzare le probabilità di soffrire di tale malattia è monitorare i fattori di rischio che sono sotto il tuo controllo e prestare attenzione a quelli che non lo sono.
    • Questo significa che dovresti discutere con il medico in merito a tutte le patologie pregresse e ascoltare i suoi suggerimenti per evitare ulteriori danni.[7]
  2. 2
    Combatti l'obesità. Può aumentare il rischio di cancro nella zona gastrica prossima al cardias, ma si tratta di una condizione di salute che puoi gestire nella maggior parte dei casi. Una persona obesa pesa molto più di quanto sia salutare e più di quanto l'organismo sia in grado di sopportare; puoi cambiare l'alimentazione, lo stile di vita e fare esercizio fisico per cominciare a dimagrire.
  3. 3
    Svolgi più attività fisica. Per poter perdere peso e migliorare lo stato di salute generale, dovresti allenarti tutte le settimane. Secondo le linee guida sviluppate dall'American Cancer Society, dovresti fare attività fisica moderata per 150 minuti a settimana oppure per 75 minuti se opti per un esercizio intenso.
    • Suddividi il tempo che dedichi all'allenamento per arrivare a 30 minuti quotidiani di movimento moderato per cinque giorni a settimana.
    • Puoi svolgere tutti i tipi di esercizi, come la camminata, la corsa, l'aerobica, gli sport di squadra, lo yoga, il sollevamento pesi, il Tai Chi o le altre attività che ti piacciono.[9]
  4. 4
    Stai alla larga dagli alimenti salati. Il sale e i cibi che ne sono ricchi sono un probabile fattore di rischio per il cancro allo stomaco. Il recente declino di questa malattia è stato in parte attribuito alle moderne tecniche di refrigerazione degli alimenti che hanno sostituito l'uso massiccio di quelle di conservazione sotto sale e sottaceto. Tuttavia, ci sono ancora moltissimi prodotti che sono salati e non dovresti mangiarli, se vuoi ridurre le probabilità di tumore gastrico.
    • Tra questi si ricorda la carne essiccata, il prosciutto crudo e le altre carni o pesci sotto sale.
    • Non dovresti neppure mangiare i sottaceti, perché contengono grandi dosi di sale.[10]
  5. 5
    Mangia più frutta e verdura. Un cambio nell'alimentazione aiuta ad abbassare le probabilità di sviluppare questo tipo di tumore. Una dieta ricca di ortaggi si è dimostrata efficace e l'obiettivo è consumarne un minimo di 300 g (5 porzioni) al giorno.
    • Gli agrumi, come i limoni, le arance e i pompelmi, sono molto utili a questo scopo.[11]
    • Le verdure dovrebbero rappresentare il 50-60% dei pasti.
  6. 6
    Evita le carni lavorate. I salumi sono spesso affumicati e contengono nitriti e nitrati, sostanze che reagiscono con alcuni amminoacidi, favorendo lo sviluppo di cellule cancerose che sono state correlate al tumore gastrico.
    • Per non esporti al rischio di contrarre il cancro, trova salumi, salsicce, würstel e altre carni senza nitriti e nitrati.[12]
    • Opta per il pesce e il pollame freschi.
    • Dovresti limitare la quantità di carne rossa, ma se la mangi, assicurati che si tratti di un taglio magro e che l'animale sia stato allevato al pascolo.[13]
    • L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha indicato che alcune carni sono potenzialmente cancerogene, come le salsicce, il bacon, il prosciutto, la carne di manzo essiccata e quelle affumicate, salate e fermentate; si è riscontrato un legame fra il loro consumo e il carcinoma gastrico.[14]
  7. 7
    Smetti di fumare. I fumatori corrono un rischio doppio di cancro allo stomaco rispetto agli individui che non hanno questo vizio; il 18% dei casi è da attribuire proprio al fumo.[15][16] Questa pessima abitudine può innescare il tumore nella sezione dello stomaco più vicina all'esofago, inoltre è responsabile di molte altre patologie oncologiche; per esempio, negli Stati Uniti il fumo è causa diretta di un terzo di tutti i decessi per cancro. Non è facile liberarsi delle sigarette, ma ci sono molte cose che ti possono aiutare, come i sostituti della nicotina, le iniezioni, i farmaci, i gruppi di supporto e molto altro.[17][18] Metti in pratica il processo descritto dall'acronimo inglese START (inizio) per smettere di fumare:
    • Set: stabilisci una data in cui smettere;
    • Tell: informa gli amici e i parenti della tua decisione e dei tuoi obiettivi;
    • Anticipate: aspettati problemi e difficoltà;
    • Remove: elimina tutto il tabacco da casa, ufficio e auto;
    • Talk: parla con il medico per avere ulteriore supporto.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Conoscere il Cancro Gastrico

  1. 1
    Documentati sulle diverse tipologie. Il più comune è l'adenocarcinoma, il cancro al rivestimento mucoso dello stomaco, che rappresenta il 95% dei casi.
    • Tra le forme più rare c'è il linfoma che attacca sempre il rivestimento gastrico; la sua incidenza è pari al 4%.
    • Le tipologie in assoluto meno frequenti sono i tumori stromali gastrointestinali e i carcinoidi.[19]
  2. 2
    Riconosci i sintomi. Nelle fasi precoci è di solito asintomatico; tuttavia, nei casi avanzati comincia a creare dei disturbi. Se credi di essere a rischio per questa patologia, ci sono dei segnali a cui devi prestare attenzione:
  3. 3
    Vai dal medico. Se manifesti qualsiasi sintomo di cancro allo stomaco, devi andare dal dottore per capire qual è il problema o se si tratta di un'altra patologia; se sei un soggetto a rischio e soffri dei disturbi elencati in precedenza, dovresti fissare un appuntamento quanto prima.
    • Se in famiglia ci sono stati casi di tumore gastrico, devi sottoporti a regolari visite di controllo, anche se non hai alcun sintomo.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Medico di Medicina Generale
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Chris M. Matsko, MD. Il Dottor Matsko è un Medico in pensione che vive in Pennsylvania. Si è laureato presso la Temple University School of Medicine nel 2007.
Questa pagina è stata letta 1 481 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità