Come Prevenire l'Alito Cattivo

Scritto in collaborazione con: Chris M. Matsko, MD

In questo Articolo:Promuovere la Salute OraleModificare la Dieta e lo Stile di VitaAccorgersi di Avere l'Alito Cattivo17 Riferimenti

Tutti, di tanto in tanto, ci troviamo ad avere l'alito cattivo. L'alitosi può essere causata da un'ampia gamma di fattori, tra cui una bocca disidratata, una dieta ricca di proteine, zuccheri o acidi e il fumo. Disturbi della salute e carie dentale sono ulteriori possibili cause dell'alito cattivo. Fortunatamente, prevenire l'alitosi è possibile; è però necessario modificare le proprie abitudini in ambito di igiene orale e apportare qualche cambiamento anche in termini di alimentazione e stile di vita. Prosegui nella lettura dell'articolo per saperne di più.

Parte 1
Promuovere la Salute Orale

  1. 1
    Lavati i denti nel modo corretto. Spazzolare appropriatamente i denti è una delle cose migliori che puoi fare per prevenire l'alito cattivo. Lavali almeno due volte al giorno, per un tempo non inferiore ai due minuti, e assicurati di raggiungere anche le aree più nascoste della bocca. Concentrati in particolar modo nel punto in cui i denti sono a contatto con le gengive.[1]
    • Usa uno spazzolino a setole morbide e cambialo ogni tre o quattro mesi.
    • Lavati i denti appena prima dei pasti o un'ora dopo aver finito di mangiare, altrimenti potresti danneggiarne o eroderne lo smalto.
    • Non dimenticare di spazzolare anche la lingua perché sulla sua superficie si accumulano numerosi batteri responsabili dell'alito cattivo. Spazzolala compiendo dei movimenti rivolti in avanti, verso la punta, e non dimenticare di trattare anche i lati. Quattro colpi di spazzolino dovrebbero essere sufficienti; assicurati inoltre di non spingerti troppo in fondo.
  2. 2
    Usa il filo interdentale. Il filo interdentale è un altro alleato importante della salute della bocca. Consente infatti di rimuovere la placca e i batteri che si accumulano tra un dente e l'altro, nei punti dove anche il miglior spazzolino non riesce ad arrivare. Usalo almeno una volta al giorno.[2]
    • Il filo interdentale rimuove anche le particelle e i residui di cibo. Se dovessero rimanere tra i denti inizierebbero a decomporsi, diventando maleodoranti e causando l'alito cattivo.
    • Quando usi il filo interdentale, concentrati sul punto in cui il dente è a contatto con la gengiva. Muovilo dapprima contro il dente stesso e poi contro quello accanto.
  3. 3
    Prova a usare il bicarbonato. Lavare settimanalmente i denti con il bicarbonato ti aiuta a neutralizzare i batteri che causano l'alito cattivo. Versa una piccola quantità di bicarbonato sulle setole dello spazzolino, circa un pizzico, quindi usalo come d'abitudine.[3]
    • Il bicarbonato può fungere anche da collutorio. Dissolvine mezzo cucchiaino in un piccolo bicchiere d'acqua. Riempi la bocca con la soluzione detergente, senza inghiottire, e falla vorticare tra denti e gengive.
    • Il bicarbonato neutralizza gli acidi che si accumulano sulla parte posteriore dei denti e sotto la lingua.
  4. 4
    Sottoponiti regolarmente a una visita di controllo dal dentista. Andare dal dentista è importante per mantenere una buona salute orale, fattore primario quando si parla di alitosi. Il dentista, o l'igienista dentale, effettuerà una pulizia completa di bocca, denti e gengive.[4]
    • Il dentista saprà dirti se l'alito cattivo è causato da qualcosa di più serio dell'aver bevuto o mangiato qualcosa di particolare o di un uso scorretto dello spazzolino.
    • Se l'alitosi è acuta nonostante tu stia seguendo un rigido regime alimentare e di igiene orale (mangiando e lavandoti i denti in modo corretto), significa che è assolutamente necessario sottoporti a una visita di controllo dal dentista.
  5. 5
    Maschera e previeni l'alito cattivo con chewing gum e mentine senza zucchero. Come l'acqua, le gomme da masticare o le caramelle alla mente senza zucchero possono aumentare la produzione di saliva, consentendoti di lavare via i batteri nocivi. Inoltre, possono aiutarti a mascherare l'alito cattivo per un breve periodo di tempo.[5]
    • Assicurati che siano prodotti senza zucchero. Gli zuccheri potrebbero alimentare i batteri nocivi, peggiorando ulteriormente le condizioni dell'alitosi una volta che avrai smesso di masticare o succhiare il chewing gum o la caramella.
    • I chewing gum senza zucchero sono più efficaci delle mentine; inoltre, potrai goderne dei benefici dopo soli pochi istanti.
    • Le gomme da masticare contengono xilitolo, un dolcificante privo di zuccheri che deriva dalla corteccia di betulla ed è particolarmente efficace nel prevenire l'alito cattivo. Contribuisce inoltre a ridurre la carie e può interrompere il decadimento dello smalto dentale ripristinando i minerali necessari alla buona salute dei denti.[6]
  6. 6
    Prova a usare il collutorio. È un altro valido alleato nella prevenzione temporanea dell'alito cattivo. Pur mascherandolo solo per qualche tempo, può essere sufficiente a farti sentire a tuo agio in pubblico.[7]
    • Un collutorio antisettico è inoltre in grado di uccidere i batteri nocivi e non si limita pertanto a nascondere temporaneamente il cattivo odore. Scegli un prodotto che contenga clorexidina, cetilpiridinio cloruro, biossido di cloro, cloruro di zinco e triclosan, sostanze in grado di uccidere i batteri.
    • I collutori che contengono clorexidina non andrebbero usati a lungo termine in quanto possono macchiare i denti (anche se non in modo permanente).
    • Cerca di evitare i prodotti che contengono alcool. I collutori a base di alcool possono contribuire allo sviluppo di alcuni cancri della bocca.
    • Usa il collutorio per eseguire un attento risciacquo della bocca e dei gargarismi.

Parte 2
Modificare la Dieta e lo Stile di Vita

  1. 1
    Bevi molta acqua. Uno dei problemi che possono causare o peggiorare l'alitosi è l'avere la bocca secca. L'acqua è inodore e aiuta a lavare via i residui di cibo tanto amati dai batteri. Promuove inoltre la produzione di saliva, elemento che pulisce la bocca ed elimina le sostanze maleodoranti presenti nei cibi.[8]
    • Non cercare di ripulire la bocca con caffè, bevande gassate o alcolici. Non ti aiuteranno a prevenire l'alito cattivo e, in molti casi, ne saranno essi stessi la causa.
    • Spesso l'alitosi deriva dalla disidratazione. Bere più acqua e mantenerti correttamente idratato durante le ore diurne ti aiuterà a prevenire l'alito cattivo.
  2. 2
    Preferisci gli alimenti ricchi di fibre. Oltre ad aiutarti a pulire i denti, i cibi freschi e croccanti sono validi alleati nella prevenzione dell'alitosi. Migliorano infatti la digestione e aiutano il corpo a espellere le tossine.[9]
    • Evita i cibi e le bevande ricchi di zucchero. Se hai voglia di uno spuntino, mangia una mela o scegli un ingrediente proteico anziché qualcosa di dolce.
    • Evita le bevande acide. Sono nocive sia per l'alito sia per la salute dei denti, in quanto possono danneggiarne lo smalto. Sforzati di non bere le bevande gassate e, se proprio non vuoi rinunciarvi, usa una cannuccia o inghiottile velocemente senza tenerle in bocca. Inoltre, risciacqua immediatamente la bocca con l'acqua per provare a eliminare ogni residuo.
    • Evita il caffè e le bevande alcoliche. Entrambi creano un ambiente adatto alla proliferazione dei batteri della bocca, promuovendo di conseguenza l'alito cattivo. Inoltre, disidratano le mucose, favorendo ulteriormente il perdurare dei batteri.
  3. 3
    Non fumare e non masticare il tabacco. Sebbene le ragioni per cui sarebbe bene smettere di fumare o di masticare tabacco siano già innumerevoli (tra cui il rischio di sviluppare un cancro), è bene annoverare anche l'alito cattivo. L'alito dei fumatori assume l'odore del fumo di tabacco stantio e viene spesso descritto come simile a quello di un posacenere. Il modo più semplice per evitare di avere un alito così sgradevole e maleodorante è quello di smettere di fumare.[10]
    • Fumo e tabacco possono inoltre danneggiare le gengive e, oltre a causare patologie più gravi, indurre anche l'alito cattivo.
    • Il fumo macchia i denti e può irritare le gengive. Smettere di fumare ti aiuterà ad avere una bocca più sana.
  4. 4
    Mangia alimenti ricchi di vitamina D. La vitamina D ha la capacità di ostacolare la crescita dei batteri nocivi nella bocca. Puoi assumerla attraverso gli alimenti e le bevande che ne sono stati addizionati, ma il modo più semplice ed efficace per fare il pieno di vitamina D è quello di esporti alla luce del sole.[11]
    • Cerca di mangiare uno yogurt al giorno (senza zucchero). Gli yogurt che contengono batteri benefici (probiotici) contribuiscono a prevenire l'alito cattivo riducendo i composti sulfurei che ne sono una causa.
    • Fai il pieno di vitamina D mangiando quegli alimenti che ne sono ricchi, come i pesci grassi (per esempio salmone, tonno e sgombro). Anche alcuni funghi contengono vitamina D.
    • Esistono anche degli integratori alimentari di vitamina D. La quantità giornaliera raccomandata è di 600 UI (unità internazionale) per le persone di età compresa tra 1 e 70 anni e di 800 UI per le persone più anziane.[12]
  5. 5
    Usa erbe e spezie. Masticare il prezzemolo fresco aiuta a pulire i denti e la bocca e può contribuire a prevenire l'alitosi. Il cardamomo, in semi e in polvere, favorisce un alito altrettanto fresco. Dopo un pasto dal gusto intenso, mastica qualche seme di finocchio; in alternativa, macinali e distribuiscili sulle setole dello spazzolino.[13]
    • Anche masticare le foglie di menta può migliorare l'alito. Puoi anche usarle per preparare una tisana mettendole in infusione nell'acqua bollente.
    • Cospargi uno spicchio di limone con un po' di sale e mangiane la polpa. Ti aiuterà a contrastare l'alito cattivo provocato da cibi dall'odore particolarmente forte come cipolla e aglio.
  6. 6
    Bevi il tè verde o il tè nero. Il tè contiene polifenoli che aiutano a eliminare i composti sulfurei e a ridurre i batteri delle cavità orali. Favorisce inoltre l'idratazione della bocca. Per un risultato ideale, bevine più tazze al giorno, senza l'aggiunta di zucchero.[14]
    • Il tè verde è ricco di antiossidanti e promuove la lotta ai batteri della bocca. Sorseggiare il tè verde può inoltre aiutarti a neutralizzare l'odore dell'aglio.
    • Sia il tè verde sia il tè nero si preparano mettendo in infusione le foglie della pianta Camellia sinensis. Il tè nero è una delle bevande più diffuse sull'intero pianeta, il cui consumo è secondo solo a quello dell'acqua.

Parte 3
Accorgersi di Avere l'Alito Cattivo

  1. 1
    Fai una prova per capire se hai l'alito cattivo. Realizzare di avere un alito sgradevole per coloro che ci stanno intorno non è sempre facile. In caso di alitosi, questa prova trasferirà i sali sulfurei dalla tua bocca a una superficie che puoi annusare tu stesso.[15]
    • Lecca la parte interna del polso pulito, quindi attendi cinque minuti prima di annusarla. Se hai l'alito cattivo, sarai in grado di percepirlo dall'odore sulla pelle.
    • Tocca una garza pulita con la lingua, quindi annusala. Se avverti un odore sgradevole, significa che anche il tuo alito è maleodorante.
  2. 2
    Nota se hai un sapore cattivo in bocca. Se avverti un sapore sgradevole, molto probabilmente hai anche l'alito cattivo. A volte, dopo aver mangiato, potresti continuare a sentire in bocca il sapore di un ingrediente. Alcuni alimenti dal sapore intenso sono noti per avere un odore altrettanto pungente e persistente, tra cui per esempio l'aglio, la cipolla e i cibi molto speziati.[16]
    • L'alito cattivo che segue i pasti è uno dei più semplici da prevenire.
    • Se avverti un sapore sgradevole in bocca, che non sembra però associato a qualcosa che hai mangiato, potresti dover ricorrere a un intervento addizionale. È bene sapere che l'alitosi può essere un sintomo di un'infezione alla gola, come la faringite.
  3. 3
    Usa un "Halimeter". Per i casi più gravi, il dentista potrebbe suggerirti l'uso dell'Halimeter, uno strumento studiato per analizzare l'alito. Si tratta di un apparecchio simile a quello utilizzato dalla polizia per rilevare la presenza di alcool o di altre sostanze particolari.[17]
    • L'Halimeter non serve a curare l'alitosi, il suo scopo è quello di aiutarti a identificarne le cause con la maggior precisione possibile. Sapere con esattezza perché hai l'alito cattivo ti permetterà di curarlo nella maniera più efficace.
    • L'alitosi è solitamente provocata da tre sostanze chimiche: dimetil solfuro, idrogeno solforato e metil mercaptano. Rilevandole nel tuo fiato, avrai maggiori probabilità di identificare le cure adatte a migliorare il tuo alito.

Avvertenze

  • L'alito cattivo può essere un segnale precoce di un cancro alle vie orali. Altri possibili sintomi includono escrescenze di colore bianco o rosso o chiazze scure nella bocca, difficoltà a masticare, inghiottire o muovere la mandibola, sensazione di avere qualcosa che occlude la gola, intorpidimento della bocca, ispessimento delle gengive o cambiamenti nella voce. In presenza di tali sintomi, rivolgiti al tuo medico.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Chris M. Matsko, MD. Il Dottor Matsko è un Medico in pensione che vive in Pennsylvania. Si è laureato presso la Temple University School of Medicine nel 2007.

Categorie: Denti & Bocca

In altre lingue:

Français: éviter la mauvaise haleine, Español: evitar el mal aliento, Deutsch: Mundgeruch vorbeugen, Português: Prevenir o Mau Hálito, Nederlands: Een slechte adem voorkomen, 中文: 防止口臭, Русский: предотвратить неприятный запах изо рта, Bahasa Indonesia: Mencegah Bau Mulut, Čeština: Jak předcházet zápachu z úst, العربية: منع رائحة الفم الكريهة, 日本語: 口臭を防ぐ, हिन्दी: सांस की दुर्गंध से छुटकारा पाएं, ไทย: ป้องกันการเกิดกลิ่นปาก, Tiếng Việt: Phòng ngừa Chứng hôi miệng, 한국어: 입 냄새 예방하는 법

Questa pagina è stata letta 73 122 volte.
Hai trovato utile questo articolo?