Scarica PDF Scarica PDF

Una gravidanza molare si presenta quando un ovulo fecondato si sviluppa in una serie di tessuti anormali e in sacche piene di acqua. Questo può verificarsi a causa di discrepanze tra il corredo genetico dello spermatozoo e quello dell'ovulo. Nonostante allo stadio iniziale la gravidanza molare presenti la stessa sintomatologia di una normale gravidanza, in verità si conclude sempre con un aborto spontaneo. Le esatte cause sono ancora sconosciute, ma ci sono alcune cose che puoi fare per evitare che accada. Continua a leggere se vuoi saperne di più.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Prevenire la Gravidanza Molare Prima della Prima Gravidanza

  1. 1
    Aumenta l'apporto di vitamina A. Alcuni studi suggeriscono che le donne con carenze di carotene (vitamina A) sono più propense a sviluppare gravidanze molari. Per questo motivo coloro che stanno cercando di restare incinte dovrebbero assicurarsi quantità sufficienti di questa vitamina.
    • La vitamina A è un antiossidante che protegge il corpo contro i radicali liberi. Questi elementi tendono a danneggiare le cellule attraverso il processo di ossidazione. La vitamina A migliora la funzionalità del sistema immunitario, previene il cancro, le gravidanze molari e le malattie croniche.
    • Puoi aumentare l'apporto di questa vitamina mangiando almeno 4 porzioni al giorno di questi alimenti: carote, albicocche, asparagi, broccoli, erba cipollina, cavolo cinese, foglie di tarassaco, cavolo, cipolla, piselli, peperoni, peperoncino, origano, paprika, prezzemolo, prugne, spinaci, zucche, zucchine e patate dolci.
  2. 2
    Consuma cibi ricchi di proteine e di folato. Le donne che pianificano una gravidanza devono assimilare adeguate quantità di folato e proteine perché sono essenziali per ridurre il rischio di gravidanza molare.
    • Il folato può essere assunto come integratore o attraverso la dieta. Alcune fonti di questo elemento sono: verdure a foglia verde scuro, spinaci, broccoli, ceci, fagioli e lenticchie.
    • Ottime fonti di proteine sono il pollo, le uova, il pesce e la carne magra.
  3. 3
    Dovresti smettere di assumere la pillola contraccettiva un paio di anni prima di tentare il concepimento. Un uso prolungato degli anticoncezionali orali è considerato poco sicuro da qualche anno. Degli studi hanno dimostrato che un'assunzione prolungata nel tempo aumenta il rischio di gravidanza molare.
    • Queste pillole interferiscono fondamentalmente con gli ormoni bloccando l'ovulazione. Il risultato è che il corpo incontra delle difficoltà a ritornare alla normalità una volta interrotta l'assunzione di questo tipo di farmaci. Dunque, è meglio optare per altri metodi contraccettivi come quelli di barriera, preservativi o dispositivi intrauterini, per un paio di anni prima di pianificare una gravidanza.
    • Tuttavia sappi che la correlazione tra pillola contraccettiva e gravidanza molare non è confermata e molti studi espongono risultati contrastanti. In ogni caso è meglio sbagliare per eccesso di prudenza ed evitare di utilizzare anticoncezionali ormonali per troppo tempo. Discuti con il tuo ginecologo in merito ad alternative adatte a te.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Prevenire delle Recidive

  1. 1
    Ricorda che, purtroppo, il fatto di avere già avuto una gravidanza molare aumenta il rischio di recidività. Sfortunatamente una storia clinica di questo tipo innalza le probabilità dell'1-2%. Poiché le cause sono tuttora relativamente sconosciute, non ci sono tecniche di prevenzione efficaci. Tuttavia ci sono misure che puoi mettere in atto per ridurre il rischio di una seconda gravidanza molare; segui i passaggi successivi.
  2. 2
    Parla con qualcuno di ciò che ti sta succedendo. Potresti provare sentimenti di rabbia, inadeguatezza e lutto per la perdita della gravidanza. Cerca di esprimere al tuo partner il profondo malessere che stai vivendo e cerca supporto in famiglia e tra gli amici. Inoltre non esitare a rivolgerti a uno psichiatra se le emozioni ti stanno sopraffacendo e interferiscono con la tua quotidianità.
  3. 3
    Evita ulteriori gravidanze per almeno un anno dopo quella molare. Questo periodo di riposo per l'utero gli consente di sbarazzarsi dei residui di tessuto molare o anormale e dona all'organismo nuove forze per ricominciare.
  4. 4
    Monitora i livelli di hCG sierica. Dovrebbero essere controllati ogni 1-2 settimane finché si normalizzano. Dei livelli di hCG decrescenti sono segno di una gravidanza senza complicazioni. Tuttavia, se per tre volte consecutive non si notano cambiamenti e la curva dei livelli non decresce oppure si impenna, allora c'è qualcosa che non va.
  5. 5
    Sottoponiti presto a una ecografia quando ti accorgi di essere nuovamente incinta. Questo esame ti conferma che la gravidanza che stai maturando non sia molare. Inoltre dovresti sottoporti a tutte le cure prenatali di routine in modo che il tuo ginecologo possa identificare eventuali problemi sul nascere.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Comprendere la Gravidanza Molare

  1. 1
    Sappi che ci sono due tipi di gravidanza molare. Quella completa è la più frequente e prevede che l'ovulo venga fecondato ma che il nucleo vada perso. In parole semplici viene concepito un ovulo e i cromosomi materni vengono duplicati.
    • La mola vescicolare assomiglia a un grappolo di uva bianca che si diffonde rapidamente in vescicole piene d'acqua o idropiche. Inoltre le vescicole crescono molto velocemente e questo è il motivo per cui l'utero si allarga a una velocità allarmante. In una gravidanza molare completa, la mola non contiene il feto, né la placenta, né tanto meno il liquido amniotico o la membrana amniotica. La rapida proliferazione delle vescicole potrebbe portare a un carcinoma cronico.
    • Gravidanza molare parziale. In questo tipo di gravidanza non c'è un embrione ma si trova del sangue fetale nei villi. Ci sono 69 cromosomi presenti a causa della triplicazione: ci sono tre cromosomi invece che due per ogni coppia (un set di cromosomi fornito dall'ovulo e l'altro dallo spermatozoo durante la meiosi).
  2. 2
    Riconosci i sintomi. Nelle prime fasi i segni e i sintomi sono comuni a una normale gravidanza. Tuttavia, verso la fine del primo trimestre appare un sanguinamento vaginale. L'emorragia può essere marrone scuro o rosso brillante, può presentarsi come uno spotting o un flusso copioso. Altri sintomi sono:
    • Una rapida crescita dell'utero, ben superiore al normale. Questo a causa della rapida proliferazione delle cellule trofoblastiche.
    • Crampi addominali.
    • Nessun battito cardiaco fetale dato che non esiste un feto vivo.
    • Nausea e vomito sono presenti a causa dell'aumento della gonadotropina corionica umana (hCG).
    • Sintomi di ipertensione gravidica (aumento della pressione arteriosa, edema e proteinuria) che appaiono prima della 20esima settimana.
  3. 3
    Conosci i fattori di rischio. La gravidanza molare è più frequente nelle donne con un basso apporto di proteine. Inoltre sono più comuni in:
    • Donne giovani (sotto i 18 anni) e più adulte sopra i 35 anni.
    • Le donne di origine asiatica sono più propense alle gravidanze molari di tipo idatiforme.
    • Donne che hanno già avuto gravidanze molari.
    Pubblicità

Consigli

  • Parla con il tuo ginecologo sui metodi contraccettivi più adatti a te.
  • Fai un pieno di vitamina A per qualche mese prima di pianificare la gravidanza o prima di tentarne un'altra.
  • Non ci sono test per sapere se avrai una gravidanza molare, tuttavia si possono eseguire degli esami del sangue che misurano i livelli di β-HCG e delle ecografie addominali.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Mantenersi in Salute durante la GravidanzaMantenersi in Salute durante la Gravidanza
Far Cessare il Ciclo MestrualeFar Cessare il Ciclo Mestruale
Riconoscere le Perdite di Sangue da ImpiantoRiconoscere le Perdite di Sangue da Impianto
Fare il Bagno con le MestruazioniFare il Bagno con le Mestruazioni
Abbreviare il Ciclo MestrualeAbbreviare il Ciclo Mestruale
Trattare le Lesioni VaginaliTrattare le Lesioni Vaginali
Capire se le Perdite Vaginali sono NormaliCapire se le Perdite Vaginali sono Normali
Togliere un Assorbente Interno IncastratoTogliere un Assorbente Interno Incastrato
Inserire gli Ovuli VaginaliInserire gli Ovuli Vaginali
Nuotare con un Assorbente Esterno durante il CicloNuotare con un Assorbente Esterno durante il Ciclo
Far Rompere le AcqueFar Rompere le Acque
Rimpicciolire il SenoRimpicciolire il Seno
Controllare la Dilatazione della CerviceControllare la Dilatazione della Cervice
Capire se Hai Avuto un Aborto SpontaneoCapire se Hai Avuto un Aborto Spontaneo
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 7 509 volte
Categorie: Salute Donna
Questa pagina è stata letta 7 509 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità