Il cuoio capelluto secco è spesso dovuto a un problema generale di aridità cutanea, prevenibile nello stesso modo in cui si previene la pelle secca: idratandola dentro e fuori. Inoltre, è possibile proteggerlo da fattori che tendono a seccarlo, come condizioni climatiche estreme e cloro. Tuttavia, in alcuni casi, il disturbo è dovuto a una patologia sottostante. È pertanto necessario rivolgersi a un dermatologo per diagnosticare il problema e avviare un trattamento.

Metodo 1 di 3:
Idratare il Cuoio Capelluto

  1. 1
    Prova l'olio di cocco. Applicare l'olio di cocco sul cuoio capelluto prima di farsi lo shampoo è un metodo molto efficace per idratarlo. Massaggialo sui capelli (si consiglia di riscaldarlo leggermente prima di cominciare). Copri la capigliatura e lascialo in posa per circa 45 minuti. Poi, fai lo shampoo come al solito [1].
  2. 2
    Per fare un trattamento più veloce, usa l'aceto di mele. Alcune persone trovano efficace preparare una soluzione composta in parti uguali da aceto di mele e acqua. Spruzzala sui capelli, cercando di non farla finire negli occhi, quindi lasciala in posa per circa 15 minuti. Risciacquala e fai lo shampoo [2].
  3. 3
    Scegli uno shampoo specifico per capelli secchi. Per prevenire la secchezza del cuoio capelluto, bisogna idratarlo. Uno shampoo idratante non è efficace solo per le lunghezze, ma anche per il cuoio capelluto stesso. Se soffri di secchezza in generale, scegli dunque uno shampoo specifico per capelli aridi [3].
  4. 4
    Prenditi una pausa dallo shampoo. Il cuoio capelluto produce naturalmente sebo, che si distribuisce anche sulle lunghezze. Tuttavia, se fai lavaggi troppo frequenti, eliminerai questa sostanza untuosa. Non farti lo shampoo quotidianamente, cerca invece di aspettare due o tre giorni fra un lavaggio e l'altro [4].
    • Se vuoi mantenere i capelli puliti anche quando non ti fai lo shampoo, rinfrescali invece con un balsamo normale.
  5. 5
    Non trascurare il cuoio capelluto quando applichi il balsamo. Generalmente si crede che il balsamo vada applicato solo sulle lunghezze. Tuttavia, se stai cercando di evitare che il cuoio capelluto si secchi, devi metterlo anche su questa zona per mantenerla idratata [5].
  6. 6
    Risciacqua bene. Quando usi lo shampoo o il balsamo, risciacqualo completamente dai capelli. I residui potrebbero causare prurito, inducendoti a grattarti e a rischiare di avere un cuoio capelluto secco e irritato [6].
  7. 7
    Applica una lozione specifica per cuoio capelluto. La funzione di questo prodotto è quella di mantenere la zona idratata, prevenendo eventuali problemi di secchezza. Basta applicarlo sul cuoio capelluto, massaggiandolo come se fosse una lozione qualsiasi. In commercio è possibile trovare lozioni specifiche per il cuoio capelluto, ma possono funzionare anche altri prodotti in crema corposi [7].
  8. 8
    Evita di fare la messa in piega con strumenti elettrici. Il calore dell'asciugacapelli e di altri strumenti può seccare i capelli. Lasciali asciugare all'aria ogni volta che puoi oppure usa il getto di aria fredda del phon.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Cambiare le proprie Abitudini

  1. 1
    Idratati. La secchezza del cuoio capelluto può essere trattata dall'esterno con balsami e oli, ma è importante trattarla anche dall'interno. Bere tanta acqua aiuta a mantenere la cute sana e idratata. Cerca di consumare almeno otto bicchieri di acqua da 250 ml al giorno [8].
  2. 2
    Mangia cibi che fanno bene ai capelli. Le carenze vitaminiche possono causare la secchezza del cuoio capelluto. Assicurati di seguire un'alimentazione ben equilibrata e di fare il pieno di vitamina B (in particolare la B6 e la B12) mangiando frutta, verdura e cereali integrali. Anche gli acidi grassi omega-3 sono importanti per avere un cuoio capelluto sano e idratato [9]. Gli omega-3 si trovano in pesci grassi, frutta secca, semi e oli [10].
    • La vitamina B può essere integrata assumendo olio di semi di lino, zinco o selenio. Per aumentare il consumo di omega-3, prendi integratori di olio di pesce. Prima di iniziare a usare questi prodotti, parlane sempre con il tuo medico.
  3. 3
    Evita tinte e profumi. A volte, il cuoio capelluto si secca e prude a causa di allergie a shampoo o altri prodotti per capelli. Per testare questa teoria, prova a scegliere prodotti privi di coloranti e profumi. Osserva se la situazione migliora [11].
    • In caso di pelle sensibile, potresti anche comprare prodotti ipoallergenici.
  4. 4
    Evita il cloro, sostanza nota per seccare pelle e capelli. Se trascorri molto tempo in piscina, è possibile che sia questa la causa del tuo problema [12]. Fortunatamente, non è necessario rinunciare al nuoto, basta proteggersi. Massaggia una crema idratante su cuoio capelluto e capelli, quindi indossa una cuffia da nuoto prima di entrare in piscina[13].
    • Puoi anche considerare l'acquisto di un filtro per la tua doccia: servirà per eliminare il cloro e altre sostanze chimiche dall'acqua che arriva in casa tua.
  5. 5
    Evita l'acqua calda. Può essere aggressiva sulla pelle, sul cuoio capelluto e sui capelli, seccando l'epidermide. Per evitare che irriti il cuoio capelluto, abbassa la temperatura dell'acqua quando ti fai la doccia. Cerca di lavarti con acqua tiepida anziché calda ed evita di riempire la vasca con acqua bollente [14].
  6. 6
    Proteggi il cuoio capelluto dagli agenti atmosferici. Certe condizioni climatiche possono rovinare cuoio capelluto e capelli, sia in inverno sia in estate. In inverno, indossa un cappello per proteggere la testa dall'aria secca e gelida. In estate, usa uno spray contenente SPF per proteggere il cuoio capelluto, specialmente se hai intenzione di esporti al sole [15].
  7. 7
    Usa un umidificatore. Se vivi in un posto dal clima particolarmente secco o freddo, l'aria della tua casa è probabilmente secca in certi periodi dell'anno. Questo tipo di ambiente inaridisce pelle, cuoio capelluto e capelli, impedendo di tenere sotto controllo il problema. Usare un umidificatore è una delle soluzioni più efficaci per rimediare. Per esempio, prova a tenerne uno in camera da letto [16].
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Considerare le Possibili Patologie Sottostanti

  1. 1
    Tratta la forfora. Il termine "forfora" include vari problemi, fra cui secchezza e prurito. Tuttavia, racchiude anche patologie (come dermatite seborroica e malassezia) che richiedono un trattamento diverso rispetto alla normale secchezza cutanea [17].
    • Rivolgiti a un dermatologo per farti consigliare uno shampoo antiforfora adeguato al tuo problema. Tieni a mente che può essere necessario provarne vari prima di trovarne uno veramente efficace [18].
    • Quando usi uno shampoo antiforfora, massaggialo e risciacqualo per due volte. Alla seconda applicazione, lascialo in posa per cinque minuti, in modo che i capelli possano assorbire al meglio i principi attivi che contiene [19].
  2. 2
    Rivolgiti a un dermatologo in caso di psoriasi. Sebbene sia improbabile che tu soffra di questa malattia infiammatoria, la psoriasi può causare anche secchezza e prurito al cuoio capelluto. Questo disturbo tende a provocare la manifestazione di chiazze rosse, ricoperte di squame biancastre. Interessa soprattutto zone come cuoio capelluto, gambe, viso, palmi e schiena (tanto per citarne alcune), ma in realtà può comparire ovunque [20].
    • La psoriasi viene solitamente trattata con creme ad applicazione topica, fototerapia e/o medicinali ad assunzione orale.
  3. 3
    Sottoponiti a un test per sapere se soffri di artrite psoriasica. Questo disturbo causa infiammazione articolare, ma può anche lasciare chiazze aride e rosse sul corpo. In alcuni casi, tali macchie interessano solo il cuoio capelluto. Rivolgiti a un dermatologo per fare tutte le analisi necessarie [21].
    • Il trattamento di questo disturbo è praticamente uguale a quello previsto per la pelle secca. Tuttavia, il tuo dermatologo ti prescriverà probabilmente medicinali topici e orali.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Sbarazzarti di un Brufolo in una Notte

Come

Far Sparire un Succhiotto

Come

Eliminare un Brufolo Sottopelle

Come

Eliminare l'Arrossamento di un Brufolo

Come

Rimuovere un Fibroma Pendulo dal Collo

Come

Sbarazzarsi del Prurito della Pelle con Rimedi Casalinghi

Come

Curare una Bolla di Sangue Sottopelle

Come

Curare Velocemente l'Herpes Labiale

Come

Far Sparire una Crosta

Come

Sbarazzarsi di uno Sfogo Cutaneo Sotto il Seno

Come

Trattare una Vescica Lacerata

Come

Eliminare le Verruche

Come

Eliminare i Fibromi Penduli

Come

Rimuovere un Pelo Incarnito
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Luba Lee, FNP-BC, MS
Co-redatto da
Comitato di Revisione Medica
Questo articolo è stato co-redatto da Luba Lee, FNP-BC, MS. Luba Lee lavora come Infermiera di Famiglia Iscritta all’Albo in Tennessee. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche alla University of Tennessee nel 2006. Questo articolo è stato visualizzato 2 552 volte
Questa pagina è stata letta 2 552 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità