Come Produrre uno Spettacolo Teatrale

Nella realizzazione di uno spettacolo teatrale il ruolo del "produttore" si distingue da quello del regista, ma non è certamente meno importante. Il produttore si occupa della parte finanziaria, manageriale e logistica della produzione teatrale, anche se può anche contribuire al lato creativo del processo di realizzazione. Leggi questa guida per imparare a produrre uno spettacolo teatrale!

Parte 1 di 2:
Pianificare e Organizzare

  1. 1
    Trova una sceneggiatura. Sarai proprio tu, il produttore, la prima persona che inizierà il processo di creazione dello spettacolo teatrale. Prima di tutto il resto, tu e il tuo staff dovrete decidere "quale spettacolo produrre". Potresti scegliere un classico come I Miserabili, Morte di un commesso viaggiatore, Ms. Saigon o La Locandiera, opere teatrali che vengono ancora prodotte dopo decenni (o secoli) dal loro debutto. Ma forse, potresti decidere di debuttare con una nuova sceneggiatura. In questo caso, impegnati a cercare sceneggiature di qualità, scritte da autori di talento che sicuramente troverai in svariati posti, incluse le università, le compagnia teatrali, o magari tramite un agente teatrale.
    • Le opere teatrali sono proprietà intellettuali e spesso richiedono il pagamento dei diritti per il loro utilizzo. Contatta l'autore, il suo agente o chi possiede i diritti, se la sceneggiatura che hai scelto non risulta di pubblico dominio.
  2. 2
    Trova un regista. Il regista è il "boss" dello spettacolo, ha l'ultima parola sulle decisioni creative. Dirige gli attori durante le prove, decide gli aspetti estetici dello spettacolo, come la scenografia, e inoltre riceve la maggior parte della gloria (o derisione) dopo la rappresentazione. Il produttore ha la responsabilità di trovare un regista adatto alla sceneggiatura – può essere un amico, un partner professionale o un regista emergente. Tieni a mente, comunque, che il regista potrebbe declinare la tua offerta, oppure negoziare un compenso più alto. Come produttore, il tuo compito sarà quello di trovare sostituti registi e/o partecipare alle negoziazioni, se necessario.
    • Alcuni produttori hanno anche il ruolo di regista. Questo porta un'enorme responsabilità, perciò pensaci attentamente prima di intraprendere il doppio ruolo, a meno che tu non abbia già molta esperienza alle spalle.
  3. 3
    Assicurati i fondi. Una delle più importanti funzioni del produttore è quella di pagare i costi dello spettacolo. Se hai personalmente i fondi necessari per coprire tutti i costi della realizzazione dell'opera, puoi scegliere di essere l'unico finanziatore. Molti spettacoli sono finanziati da un gruppo di investitori – persone che sperano di ricevere una fetta dei profitti. In questo caso, il tuo lavoro sarà di "promuovere" l'opera agli investitori, sia che essi siano amici o estranei con parecchie risorse finanziarie, nel tentativo di convincerli a pagare per la sua realizzazione.
    • È anche compito tuo tenere gli investitori aggiornati sul processo di produzione, notificando ogni cambiamento significativo durante la fase di realizzazione.
  4. 4
    Trova un teatro. Gli spettacoli hanno bisogno di uno spazio fisico, sia per le prove sia per la rappresentazione stessa. Come produttore, dovrai trovare il posto adatto. Lo spazio deve facilitare gli aspetti tecnici della produzione (le dimensioni del palcoscenico, le luci, il suono, ecc.) e deve essere abbastanza grande da contenere un buon numero di spettatori. Altri aspetti che dovresti considerare sono:
    • Il costo del teatro: ogni teatro avrà regole diverse sulla condivisione dei profitti sui biglietti, e altri costi;
    • Presenza o meno di staff fornito dal teatro (per la biglietteria, ecc.);
    • Assicurazione di responsabilità civile fornita dal teatro;
    • Le qualità estetiche e acustiche del teatro;
    • Il background del teatro.
  5. 5
    Organizza le audizioni. Tutti gli spettacoli hanno bisogno di un cast – anche quelli con un solo attore. Se hai diversi contatti, potresti avere già in mente alcuni attori a cui vorresti offrire delle parti – e che contatterai personalmente. Se invece non conosci nessuno, dovrai fare delle audizioni. Assicurati di pubblicizzare le audizioni in modo che eventuali attori sappiano quando e dove presentarsi.
    • Concentra la promozione in luoghi dove è più probabile trovare gli attori: tra le compagnie teatrali, nelle scuole di recitazione, nelle agenzie teatrali.
  6. 6
    Assumi lo staff. Gli attori sono solo una parte delle risorse umane necessarie per realizzare uno spettacolo. Avrai bisogno di macchinisti, tecnici per luci e audio, costumisti, coreografi e altro staff per far funzionare con successo la produzione del tuo spettacolo. Come produttore dovrai supervisionare l'assunzione dello staff, anche se non dovrai necessariamente dirigerli nel loro compito, perché questo è solitamente un ruolo svolto da altre figure professionali.
    • Nota che, nonostante molti teatri abbiano già il proprio front-staff di supporto, alcuni non lo forniscono e dovrai quindi assumere personale addizionale per questi compiti.
  7. 7
    Assegna i ruoli. Generalmente, il regista ha l'ultima parola sulla scelta del cast, essendo la persona che lavorerà direttamente con gli attori per creare lo spettacolo. Ad ogni modo, se il tuo rapporto con il regista lo permette, potrai contribuire al processo di selezione, soprattutto se hai già lavorato agli aspetti creativi di una produzione teatrale.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Portare in Scena lo Spettacolo

  1. 1
    Organizza le prove. Gli spettacoli teatrali richiedono un'intensa preparazione e molte prove prima di essere rappresentati in pubblico. Collabora con il regista per creare un rigoroso ma ragionevole programma, che aumenti gradualmente d'intensità con l'avvicinarsi del debutto. Considera i costi e la disponibilità dello spazio per le prove e le date di altri eventi in programma al teatro che hai scelto. Generalmente si raccomanda almeno un'ora di prova per ogni pagina della sceneggiatura.[1]
    • Assicurati di riservare tempo per le prove tecniche e per le prove generali. Le prove tecniche permettono agli attori, al regista e al resto dello staff di mettere in scena lo spettacolo completo e risolvere eventuali problemi riguardanti le luci, il suono, i costumi e gli effetti speciali. Le prove generali consistono nel fare una prova dello spettacolo in costume come se il pubblico fosse presente, senza pause o interruzioni. Per esempio, se un attore dimentica le battute, lo spettacolo deve andare avanti, come farebbe durante la rappresentazione pubblica.
  2. 2
    Stipula l'assicurazione di responsabilità civile. In alcuni teatri l'assicurazione è già inclusa, in altri no; in questi casi bisogna fornirsi di un'assicurazione, nell'evento che un attore o uno spettatore si ferisca durante la rappresentazione teatrale, in modo che i costi siano coperti e tu non debba sborsare nulla di tasca tua. Queste assicurazioni sono una saggia idea, soprattutto se lo spettacolo implica scene acrobatiche, giochi pirotecnici e cose del genere.
  3. 3
    Organizza l'acquisto e la creazione dei set, costumi, e scenografie. Tutte queste cose richiedono tempo per essere realizzate. La costruzione di particolari e complicate scenografie, per esempio, potrebbero dover iniziare prima ancora dell'inizio delle prove degli attori! Come produttore dovrai assumere, coordinare e delegare sia i progettisti sia i tecnici per dare forma allo spettacolo.
    • Se i fondi stanno per finire, non è necessario creare su commissione ogni singolo aspetto fisico dell'opera. Puoi cercare i costumi in negozi di seconda mano e trovare volontari tra i membri della tua comunità che ti aiutino a creare il set. Il teatro può essere una buona opportunità per unire la comunità in un'attività piacevole e artistica.
  4. 4
    Organizza il programma teatrale. Solitamente, le produzioni teatrali non vengono rappresentate solo una volta. Le grandi produzioni teatrali nei maggiori teatri vengono rappresentate diverse volte alla settimana, per mesi interi; ma anche le piccole produzioni hanno una "stagione", che consiste in diverse rappresentazioni. Come produttore, dovrai decidere un programma che tenga in considerazione le vacanze, la disponibilità del tuo staff e le opportunità di mercato, come le stagioni teatrali ecc.
    • Rappresenta il tuo spettacolo fino a quando credi esso sarà in grado di vendere abbastanza biglietti per avere un profitto – se il tuo spettacolo fa il tutto esaurito, potrai sempre aggiungere ulteriori rappresentazioni.
  5. 5
    Promuovi lo spettacolo. La promozione è una parte essenziale del lavoro di produttore e forse il fattore più importante nel determinare il numero di spettatori alla prima serata. Fai circolare la voce con ogni mezzo possibile, ovviamente senza sforare il tuo budget. Potresti acquistare spazi pubblicitari alla radio e in televisione, affiggere manifesti, distribuire volantini nelle università locali. Il costo della pubblicità potrà rilevarsi insignificante o di enorme portata per il tuo budget, ciò dipenderà dal grado di promozione che intendi dare al tuo spettacolo.
    • Non tutta la promozione richiede un costo. Se riesci ad attirare l'attenzione di qualche giornale o televisione locale, per esempio, avrai la pubblicità gratis. Anche internet offre una miriade di opzioni promozionali a costo zero, attraverso i social network e le e-mail.
  6. 6
    Supervisiona lo spettacolo durante tutta la programmazione. Il tuo compito come produttore non finisce dopo la prima serata. Anche se i lavori di preparazione sono praticamente terminati, tu rimani la persona responsabile di quasi tutti gli aspetti della produzione dello spettacolo. Preparati a qualsiasi problema che potrebbe sorgere. Alcune attrezzature scenografiche potrebbero rompersi e dovrai farle sostituire, le date degli spettacoli potrebbero aver bisogno di essere cambiate e altro ancora. È nel tuo interesse che, durante l'intero programma teatrale, vada tutto liscio, perciò non diventare un produttore inattivo subito dopo il debutto dello spettacolo.
    • Come menzionato sopra, la cosa che dovrai certamente fare è tenere gli investitori aggiornati sulla situazione – soprattutto sul successo finanziario dello spettacolo. Ti potrebbero richiedere delle relazioni finanziarie, una cosa stressante se lo spettacolo non dovesse avere successo.
  7. 7
    Rimborsa lo staff e gli investitori. Quando il tuo spettacolo comincia (si spera) a generare profitti con la vendita dei biglietti, dovrai pagare agli investitori una percentuale sul profitto. Spesso, anche il teatro dove lo spettacolo è rappresentato chiede una buona fetta sulle vendite dei biglietti – il lavoro del produttore è distribuire correttamente i soldi a chi spettano. Che lo spettacolo abbia successo o meno, dovrai assicurarti di pagare agli infaticabili attori e allo staff ciò che è loro dovuto.
    Pubblicità

Avvertenze

  • I tuoi attori e il tuo staff potrebbero non fare esattamente quello che vuoi tu. Cerca di andare incontro alle esigenze di tutti, ma ricorda: a nessuno piace essere diretti da una persona troppo pedante.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Questa pagina è stata letta 17 974 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità