Come Propagare le Tue Piante

4 Metodi:Per divisionePer taleaPassaggi finali per entrambi i metodiCapire le differenze fra propagazione asessuata e sessuata

Coltivare piante è un hobby economico e soddisfacente. La propagazione consiste nel produrre nuove piante tramite divisione, innesto o talea di piante già esistenti. Se hai visto une bella pianta nel giardino del vicino e nella tua zona, con questi metodi puoi aggiungerla al tuo giardino. A differenza dei semi, le talee e le divisioni riproducono le stesse caratteristiche della pianta madre che ti hanno attratto.

1
Per divisione

  1. 1
    Dissotterra la pianta quando ha terminato di fiorire.
  2. 2
    Scuoti il terriccio dalle radici.
  3. 3
    Dividi la pianta in vari esemplari. La divisione dovrebbe seguire i punti naturali della pianta (ai nodi, fra le foglie, ecc.). Bisogna assicurarsi che ogni pezzo ottenuto abbia germogli e radici.
  4. 4
    Ripianta ogni nuovo esemplare in terriccio buono, in un vaso o in una aiuola riparata in giardino, e annaffia bene.

2
Per talea

  1. 1
    Scegli per la talea un vaso adeguato. Puoi usare un vaso di dimensioni normali per una pianta singola, o anche mettere varie talee in uno stesso vaso, distanziate. Per molte piante vanno bene anche i vasetti o i vassoi per la germinazione.
  2. 2
    Prepara il vaso. Prendi una busta di plastica (di polietilene) e metti della ghiaia sul fondo. Il vaso verrà messo nella busta dopo che ci hai piantato la talea. Riempi il vaso con il terriccio adatto – sabbia e torba sono una combinazione ideale per tante piante. Infine, assicurati che il vaso abbia un buon drenaggio (l'acqua andrà nella ghiaia invece di ristagnare nella busta di plastica).
  3. 3
    Taglia un getto resistente e giovane dalla crescita stagionale della pianta. Taglialo proprio sotto una foglia o un nodo.
  4. 4
    Prepara la talea. Una volta tagliato il getto, togli le foglie dalla parte inferiore. Puoi toglierne fino a due terzi di altezza se necessario. Se ti sembra che la corteccia si stia strappando usa delle forbici. Puoi anche fare una incisione nella parte inferiore del getto per incoraggiare la radicazione da questa “ferita”.
  5. 5
    Pianta la talea nel terriccio del vaso. Usa uno spiedino, una matita o qualche oggetto simile per fare un buco per la talea. Non usare la talea stessa per fare il buco perché potresti danneggiarla. L'idea è di infilare delicatamente la talea nel buco e riempire attentamente con dell'altro terriccio.
  6. 6
    Ora metti il vaso con la talea nella busta di plastica. Assicurati che il vaso sia ben poggiato nella ghiaia.
  7. 7
    Lega l'estremità della busta con un laccetto di metallo plastificato. In questo modo ti sarà facile aprire la busta per annaffiare e poi richiuderla.

3
Passaggi finali per entrambi i metodi

  1. 1
    Tieni umido il terriccio. Non inzuppare o annaffiare eccessivamente la talea o la pianta ottenuta per divisione perché potrebbe marcire e non radicare. Lo spruzzatore va bene per molte piante ma fai attenzione con le succulente o piante con le foglie lanuginose, che preferiscono l'annaffiatura a livello del terreno. Così si evita che la combinazione di umidità e acqua favorisca la crescita di funghi.
  2. 2
    Dopo 6 – 8 settimane tira leggermente la talea o nuova piantina. Se oppone resistenza significa che ci sono delle radici. La maggior parte delle piante radicherà in 6 - 8 settimane, ma alcune specie possono impiegare fino a 12 mesi! Informati sulla pianta se non ne sei sicuro. Le più comuni piante da giardino mettono radici velocemente.
  3. 3
    Trapianta in un vaso più grande o in giardino quando la piantina è abbastanza forte.

4
Capire le differenze fra propagazione asessuata e sessuata

  1. 1
    Usa la propagazione sessuata, cioè pianta i semi e fai crescere le piantine, per aumentare il numero di piante. Si tratta probabilmente del metodo maggiormente usato dai coltivatori, inclusa la coltivazione di molti cereali.
    • Esistono vari modi di trattare i semi per farli germogliare nell'ambiente artificiale di una serra. Sono trattamenti che mirano a forzare la dormienza del seme e a ottenere una germinazione in base alle esigenze di mercato. Madre Natura fa in modo che la germinazione avvenga nel momento più sicuro per le future piantine, quando l'ambiente è favorevole. L'uomo cerca di imitare questi processi per far crescere le piante al chiuso.
  2. 2
    Usa la propagazione asessuata per propagare tramite una foglia, uno stelo, o pezzi di radice. Tutti questi metodi fanno sviluppare piante che sono praticamente dei cloni della pianta madre. Se metti un rametto in un barattolo pieno d'acqua sul davanzale della finestra fino a che si formano le radici si tratta di propagazione asessuata. Con questo metodo però è molto probabile che si formi muffa.
    • Anche dividere in cespi le piante come le Hosta quando sono molto grandi è un tipo di propagazione asessuata.
    • Un'altra forma di talea è il taglio di un pezzo di rizoma (radice) dal quale cresce un'altra pianta. Il metodo dell'innesto, spesso usato per le rose e le piante da frutto, è anch'esso asessuato.
    • Usa la stratificazione dei lamponi nel punto in cui si piegano al suolo. Se copri di terriccio la pianta in quel punto si formeranno nuove radici.

Consigli

  • Alcuni coltivatori preferiscono immergere le estremità delle talee in ormone radicante. Si spende un po' di più ma si facilita la radicazione delle talee. Si trova nei vivai e nei negozi di articoli per il giardinaggio.
  • Evita di usare parti legnose o dure per fare le talee o se propaghi per divisione, perché è improbabile che germoglino. Lo stesso vale per parti molto morbide o avvizzite. Tuttavia, a volte si vuole propagare una pianta rara o insolita e bisogna usare le talee o i cespi che si riesce ad ottenere.
  • Le talee ed i cespi di possono ottenere in qualsiasi periodo dell'anno, ma tieni presente che le radici si formano molto più lentamente durante l'inverno. Se vivi in una zona a clima freddo, durante l'inverno è possibile propagare solo al chiuso.

Avvertenze

  • Non lasciare asciugare le talee, non farle riscaldare troppo e non inzupparle. Tienile in un posto ombreggiato oppure in casa fino a che sono ben radicate.
  • Non annaffiare troppo o corsi il rischio che crescano funghi o che la piantina marcisca.
  • Il coltello che usi per tagliare le talee deve essere pulito per evitare di trasmettere malattie alle piante.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Giardinaggio

In altre lingue:

English: Propagate Your Plants, Español: propagar plantas, Français: propager des plantes, Deutsch: Pflanzen vermehren, Русский: размножить ваши растения, Bahasa Indonesia: Memperbanyak Tanaman Anda

Questa pagina è stata letta 2 429 volte.

Hai trovato utile questo articolo?