Come Proteggere la Pelle e i Capelli dal Cloro

2 Parti:Prendersi Cura dei Capelli Prima e Dopo il NuotoPrendersi Cura della Pelle

Il nuoto è una disciplina salutare e diffusa che molte persone amano praticare durante tutto l'arco dell'anno. Purtroppo il cloro che viene aggiunto all'acqua delle piscine può irritare la pelle e seccare i capelli. Questa sostanza chimica viene utilizzata per uccidere i microrganismi che possono causare problemi di salute, come la gastroenterite o l'otite.[1] Sfortunatamente, privando sia i capelli sia la pelle dei propri oli naturali benefici tende a farli diventare secchi entrambi.[2] A causa del cloro i capelli possono scolorirsi e indebolirsi, mentre la pelle rischia di diventare rossa e pruriginosa.[3] Puoi proteggere entrambi dedicando delle attenzioni speciali prima e dopo l'ingresso in piscina.

Parte 1
Prendersi Cura dei Capelli Prima e Dopo il Nuoto

  1. 1
    Bagnati i capelli. Anche se non vedi l'ora di tuffarti in piscina, trova un minuto per bagnarti i capelli nella doccia prima di iniziare a nuotare. Essendo già saturi, tenderanno ad assorbire meno acqua mentre nuoti e quindi meno cloro.[4]
    • Rimani con la testa sotto la doccia finché i capelli non sono completamente fradici. Te ne accorgerai perché ti sembreranno più pesanti.
    • Se il clima lo permette, è meglio usare l'acqua fredda. Quella calda provoca l'apertura dei pori della pelle e delle cuticole dei capelli, mentre il freddo tende a chiuderli. Usando l'acqua fredda, i capelli verranno quindi esposti a una minore quantità di cloro.[5]
  2. 2
    Crea una barriera protettiva sui capelli. Probabilmente rimarrai quasi costantemente con la testa immersa nell'acqua. Interporre una barriera protettiva, per esempio a base di olio, serve a evitare che assorbano troppo cloro.[6]
    • Rivestili completamente con un olio o con un prodotto per capelli che contiene siliconi. Anche i sieri formulati per proteggerli dal calore e ripararli possono andare bene. Se preferisci usare un ingrediente naturale, l'olio di cocco è un'opzione eccellente.
    • L'unico svantaggio è che qualunque prodotto sceglierai di usare lascerà inevitabilmente un residuo nell'acqua.
  3. 3
    Usa la cuffia. Certo non è uno degli accessori più eleganti, ma consente di proteggere i capelli dal cloro in modo semplice e funzionale. Anche in questo caso, non si tratta di una barriera impenetrabile, ma permette di minimizzare l'esposizione all'acqua e al cloro.[7]
    • Sceglila in lattice o in silicone. Puoi acquistarla in qualunque negozio di articoli sportivi.
  4. 4
    Lava via i residui di cosmetici e cloro dai capelli. È importante farlo non appena hai finito di nuotare. L'acqua laverà via il cloro e la barriera protettiva creata in precedenza. Inoltre, li preparerà all'imminente trattamento idratante.[8]
    • Risciacquali per 1-2 minuti per avere la certezza di rimuove ogni residuo di cloro, olio o prodotto cosmetico. In questo modo lo shampoo e il balsamo che utilizzerai a breve riusciranno a penetrare più in profondità.
    • Un'altra tecnica vincente per assicurarti di eliminare ogni residuo di cloro consiste nel risciacquare i capelli con l'aceto di sidro di mele. In questo caso, dopo averli lavati con lo shampoo e risciacquati con l'acqua, usa una soluzione a base di acqua e aceto di sidro di mele. La proporzione deve essere di 2:1. Distribuiscila uniformemente sui capelli, quindi risciacquali ancora una volta solo con l'acqua.[9]
  5. 5
    Usa il balsamo. Bagnare i capelli e creare una barriera protettiva ti aiuta a fare in modo che assorbano la minore quantità di cloro possibile. Ciononostante una parte penetrerà comunque, malgrado le precauzioni. Il rischio è che il cloro li privi dei loro oli naturali benefici. Usare il balsamo dopo lo shampoo serve a ripristinare la giusta idratazione. In aggiunta, riduce le probabilità che la pelle del cuoio capelluto possa irritarsi o diventare pruriginosa.[10]
    • Dopo aver nuotato, usa un prodotto formulato per idratare i capelli in profondità. Nei giorni in cui non ti rechi in piscina, puoi usare il tuo solito balsamo.
    • Valuta di usare anche un balsamo spray senza risciacquo da applicare sui capelli prima di asciugarli in modo che rimangano idratati più a lungo.

Parte 2
Prendersi Cura della Pelle

  1. 1
    Fai la doccia prima di entrare in piscina. Esattamente come i capelli, anche la pelle quando è bagnata assorbe meno cloro. Dirigi il getto d'acqua verso tutto il corpo, assicurandoti di inzuppare anche il costume: è un'ulteriore forma di protezione dal cloro. Oltre alla pelle, anche i colori del tessuto risulteranno protetti, quindi rimarranno vividi più a lungo.[11]
  2. 2
    In questo caso, le barriere protettive non funzionano. A differenza dei capelli, non è possibile evitare che la pelle assorba il cloro creando uno barriera. Anche i prodotti più oleosi, come la vaselina, non sono sufficienti. Come se non bastasse, potrebbe scatenarsi una reazione chimica con il cloro, che rischierebbe di aumentare la produzione di molecole che possono irritare la pelle e i capelli.[12]
  3. 3
    Non appena hai finito di nuotare, corri a fare la doccia. Anche se non puoi proteggere la pelle dal cloro, puoi ridurre al minimo gli effetti negativi lavandolo via subito dopo essere uscito dalla piscina. È un ottimo modo per ridurre le probabilità che diventi secca o irritata.[13]
    • Quando ti lavi, valuta di usare un docciaschiuma o un siero alla vitamina C. Possono contribuire a neutralizzare l'azione del cloro sulla pelle e a lavarlo via.
  4. 4
    Applica una crema idratante. Come abbiamo detto, il cloro tende a privare la cute dei suoi oli naturali benefici; per questo motivo, il modo migliore per proteggerla è prevenire che si disidrati ulteriormente. Applicare sempre un prodotto idratante dopo aver nuotato in piscina serve a mantenerla idratata e a restituirle le sostanze nutrienti di cui ha bisogno. In generale, le creme idratanti riducono anche il rischio di irritazioni e sfoghi cutanei.[14]
    • Scegli un prodotto idratante ricco di antiossidanti, per esempio un siero alla vitamina C o E. Oltre a garantire un'elevata idratazione, consentono di neutralizzare gli eventuali residui di cloro rimasti sulla pelle.
    • È meglio usare un prodotto in crema anziché liquido. Generalmente, i prodotti che hanno una consistenza densa e ricca garantiscono un'idratazione migliore rispetto a quelli acquosi.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Cura Personale & Stile

In altre lingue:

English: Protect Your Skin and Hair from Chlorine, Português: Proteger o Cabelo e a Pele do Cloro, Español: proteger la piel y el cabello del cloro, Русский: уберечь волосы и кожу от хлора

Questa pagina è stata letta 2 431 volte.

Hai trovato utile questo articolo?