Come Pulire dei Sandali di Cuoio

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 11 Riferimenti

In questo Articolo:Pulire la Tomaia di CuoioEliminare i Cattivi OdoriPrevenire Macchie e Sporco

I sandali di cuoio sono comodi, alla moda e più durevoli rispetto a calzature di altri materiali. Hanno però uno svantaggio: tendono a presentare tracce di sporco, macchie d'acqua o altri segni che possono imbruttirli o farli sembrare più vecchi di quanto non lo siano effettivamente. Dato che la pelle non può essere lavata in lavatrice o in acqua, ti starai probabilmente chiedendo come pulirla. Leggi questo articolo per scoprire che cosa fare e quali prodotti ti servono: riuscirai ad avere dei sandali puliti in men che non si dica.

Parte 1
Pulire la Tomaia di Cuoio

  1. 1
    Identifica il problema. Le macchie e le alterazioni di colore sono dovute a numerosi fattori, quindi devi capire qual è il problema prima di procedere.
    • I sandali di cuoio presentano spesso macchie o alterazioni di colore a causa del contatto con l'acqua. Ciò li altera dal punto di vista estetico, ma non li sporca nel vero senso della parola. Un rimedio veloce? Prepara una soluzione con parti uguali di aceto bianco e acqua. Tamponala delicatamente sulle zone interessate. In inverno è un metodo efficace anche per le chiazze di sale sugli stivali di pelle [1]. Assicurati di non impregnarli.
    • Le cause sono varie: fango, macchie profonde di olio, vino o altri liquidi. Per una pulizia efficace, devi considerare la macchia specifica e il risultato che desideri. A volte ti basta semplicemente lucidare le calzature per rimediare a graffi, strisce o altri segni.
    • Se si tratta di una piccola macchia, andrà bene il detersivo per piatti o un sapone liquido per mani. Evita i panetti di sapone: hanno un pH più alto rispetto a quello del cuoio [2], quindi possono seccarlo. In caso di macchie più estese o ostinate, prova un balsamo per cuoio, che puoi trovare nei supermercati più forniti, in un negozio per scarpe o online.
  2. 2
    Spazzola via la terra e altre sostanze solide. Prima di usare un prodotto detergente o un balsamo, dovresti sempre eliminare i residui secchi, altrimenti si creerà una fanghiglia che complicherà la pulizia.
    • Usa un panno asciutto e soffice o una spazzola dalle setole morbide (andrà bene uno spazzolino da denti vecchio) e procedi con delicatezza. Ricorda che il cuoio più morbido si graffia con facilità, quindi eliminare lo sporco con troppo vigore può segnare definitivamente le calzature.
  3. 3
    Lava i sandali. Inumidisci un panno morbido e pulito, quindi versaci qualche goccia di detersivo o balsamo per cuoio.
    • Massaggialo delicatamente sui punti sporchi. Fai un movimento dolce e uniforme, creando una schiuma.
  4. 4
    Elimina il detersivo o il balsamo. Prendi un altro panno pulito leggermente umido ed elimina il prodotto dal cuoio con un movimento circolare. Assicurati di eliminare tutti i residui.
    • Devi sicuramente fare attenzione a non bagnare troppo i sandali, ma è importante eliminare bene il detersivo o il balsamo. Un panno umido è efficace per rimuovere tutti i residui. Se non ne basta uno, preparane un altro.
  5. 5
    Asciuga i sandali. Prima di rimetterteli, devi asciugarli bene, altrimenti ai punti umidi si attaccheranno particelle di polvere o sporco, macchiandoli.
    • La luce del sole è preferibile per asciugare le calzature di cuoio, ma evita un'esposizione diretta. Il sole può scomporre il materiale e causare spaccature [3].
    • Non provare a strofinare i sandali per asciugarli e non indossarli finché non saranno completamente asciutti.

Parte 2
Eliminare i Cattivi Odori

  1. 1
    Usa il bicarbonato di sodio sui sandali asciutti. Il bicarbonato assorbe naturalmente i cattivi odori, è molto economico e reperibile al supermercato.
    • Metti le calzature in un sacchetto di plastica capiente a chiusura ermetica. Cospargi una quantità generosa di bicarbonato nel sandalo. Chiudi la busta e lascialo agire per tutta la notte.
    • Puoi anche aggiungere 1-2 gocce di un olio essenziale (come quello di lavanda o arancio dolce) per profumare le calzature. Versalo direttamente sul bicarbonato prima di applicarlo sui sandali, non sulle calzature stesse. Bastano un paio di gocce, altrimenti l'olio si attaccherà ai sandali, attirerà sporco e causerà ancora più problemi.
    • Elimina tutto il bicarbonato prima di rimetterti le scarpe [4].
  2. 2
    Prova la lettiera per gatti. Se il bicarbonato non dovesse risolvere completamente il problema, puoi assorbire gli odori restanti con la lettiera per gatti [5].
    • Prendi un paio di vecchi collant. Se non ne hai, puoi usare dei calzini usa e getta, come quelli che vengono forniti ai clienti dei negozi di scarpe per questioni di igiene.
    • Riempi la parte del collant corrispondente al piede con una manciata di lettiera [6]. Se non hai questo prodotto in casa, chiedi a un amico che ha gatti. Ti serviranno solo 2 bicchieri in totale, quindi non è il caso di comprare una confezione intera.
    • Lega i collant e infilali nei sandali, lasciandoli agire per tutta la notte [7]. La lettiera ha una formulazione che permette di assorbire i cattivi odori, inoltre quelle di alcune marche lasciano un odore gradevole.
  3. 3
    Sostituisci le solette. I cattivi odori emanati dall'interno dei sandali sono spesso causati dalle solette, dove vengono intrappolati sporco, sudore e batteri. Cambiarle è spesso l'unico modo per salvare le calzature.
    • Se le solette sono rimovibili, sostituiscile. Puoi comprarle in base al tuo numero di scarpe in un negozio o online. Cerca una marca che abbia una buona reputazione e che sia specificamente pensata per scarpe aperte.
    • Se le scarpe non hanno solette rimovibili, puoi portarle dal calzolaio, che spesso può tagliarle e fissarne di nuove. Ti conviene solo se le calzature sono costose e/o non più disponibili in commercio. Infatti, questa procedura non è particolarmente economica.
  4. 4
    Elimina i germi. I cattivi odori vengono causati dai batteri che si nutrono dello sporco e del sudore all'interno delle calzature. Se vuoi eliminarli, devi innanzitutto eliminare i batteri.
    • A fine giornata, usa un deodorante o un disinfettante per scarpe dalle proprietà antibatteriche [8]. Scegline uno pensato per scarpe da ginnastica: sarà più efficace, in quanto le calzature per fare sport tendono ad accumulare maggioremente i cattivi odori [9].
    • Puoi anche provare a fare uno spray disinfettante naturale con acqua, olio di melaleuca e aceto.
    • Aspetta che i sandali si asciughino per bene prima di indossarli. Se fuori è una bella giornata, lasciali all'aperto, ma non esporli direttamente alla luce del sole. Puoi anche metterli in un punto caldo della casa.

Parte 3
Prevenire Macchie e Sporco

  1. 1
    Tratta i sandali nuovi con un prodotto protettivo per il cuoio. Se hai appena comprato un paio di scarpe, puoi applicare uno spray all'esterno per renderle resistenti all'acqua e alle macchie.
    • Per evitare che lo spray finisca sulla soletta, riempi il sandalo con della carta appallottolata prima di spruzzarlo.
  2. 2
    Tieni i sandali asciutti. Se il cuoio si bagna, subisce alterazioni di colore, mentre quando si impregna può iniziare a emanare un cattivo odore.
    • Nei giorni piovosi, usa scarpe di materiali sintetici, come stivali da pioggia o infradito di gomma. Vuoi indossare i sandali per un'occasione speciale? Prima di uscire, mettili nella borsa o nello zaino e cambiati le scarpe una volta a destinazione.
    • Lascia asciugare completamente i sandali qualora dovessero bagnarsi. Mettili in un punto caldo, soleggiato e asciutto. Non esporli però alla luce diretta del sole, perché può seccare il cuoio e causare spaccature [10]. Ti conviene metterli davanti a una finestra.
  3. 3
    Non lasciare entrare lo sporco nei sandali. Nei giorni caldi, lo sporco, la polvere e la sabbia rimangono spesso intrappolati nei sandali. Quando lo sporco si mescola con il sudore dei piedi, può causare odori sgradevoli. Ciò può essere particolarmente fastidioso nei climi con alto tasso di umidità, perché l'aria contribuisce alla formazione di un ambiente caldo e umido nelle calzature. È per questo che le persone che generalmente non hanno problemi di cattivi odori iniziano a soffrirne improvvisamente proprio d'estate.
    • Se devi andare in un posto che ha sabbia o terra (per esempio al parco giochi o sulla spiaggia), indossa scarpe chiuse, come quelle da tennis. Se vuoi sentire il contatto con la sabbia, toglitele e non rimettertele finché non avrai potuto lavare bene i piedi.
    • Cerca di non sporcare i piedi. Basta che succeda una volta sola per avere problemi di cattivi odori, specialmente se le scarpe hanno una soletta di stoffa difficile da pulire.
  4. 4
    Prendi buone abitudini di igiene personale. Ti sembrerà una sciocchezza, ma a volte le scarpe emettono cattivi odori proprio perché i piedi vengono trascurati. L'unica soluzione è prendersene cura.
    • Lava i piedi con acqua e sapone tutti i giorni quando torni da scuola o dal lavoro. Ripeti prima di andare a letto.
    • Applica un talco per piedi tutti i giorni per assorbire i cattivi odori e combattere il sudore. Puoi provare anche un antitraspirante per piedi, che può prevenire la sudorazione in primo luogo. Fai una ricerca online e leggi recensioni per trovare un buon prodotto [11].

Consigli

  • Pulisci i sandali dopo un lungo viaggio o dopo averli tenuti ai piedi per molte ore. Meglio eliminare il prima possibile lo sporco e le macchie liquide. Non pulirli troppo spesso o prima di farne un uso particolarmente intenso: la procedura stessa è leggermente dannosa per le calzature.
  • Non preoccuparti se i sandali non tornano ad avere lo stesso colore di prima. È un fenomeno normale per le calzature di cuoio che vengono usate molto; inoltre, nel tempo la pelle può assumere delle caratteristiche uniche. Se ti dà fastidio, applica un prodotto protettivo per cuoio ad asciugatura ultimata per preservare il colore iniziale. Puoi anche provare a usare un lucidante per scurirle.

Avvertenze

  • Mai immergere le calzature di cuoio nell'acqua. Per prenderti cura dei sandali, devi innanzitutto fare attenzione a come li tratti per evitare di rovinarli. Molti notano che esagerare con certi trattamenti non fa che peggiorare le macchie. Riduci al minimo l'utilizzo dell'acqua e massaggiali delicatamente.
  • Alcune tipologie di cuoio lavorato e pelle scamosciata sono molto difficili da pulire in casa. Se hai speso molti soldi per le scarpe (quindi vuoi che ti durino a lungo e si mantengano come nuove), meglio rivolgerti a un professionista.

Cose che ti Serviranno

  • Sandali sporchi
  • 2 panni asciutti
  • Detersivo o balsamo per cuoio
  • Acqua

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Pulizia

In altre lingue:

English: Clean Leather Sandals, Español: limpiar sandalias de cuero, Русский: почистить кожаные сандалии, Português: Limpar Sandálias de Couro, Français: nettoyer des nu‐pieds en cuir, Deutsch: Ledersandalen putzen, Bahasa Indonesia: Membersihkan Sandal Kulit, العربية: تنظيف صنادل مصنوعة من الجلد, Nederlands: Leren sandalen schoonmaken

Questa pagina è stata letta 10 840 volte.
Hai trovato utile questo articolo?