Come Pulire gli Anelli

In questo Articolo:Capire il Tipo di MetalloPulire gli Anelli con il DentifricioAltri MetodiRiferimenti

Per poter pulire un anello devi sapere di quale materiale è fatto. Ogni metallo reagisce in modo particolare con alcuni prodotti chimici, quindi è meglio non rischiare di rovinare il tuo anello. Puoi rimuovere lo sporco superficiale strofinandolo con un dito, con un panno morbido e con dell’acqua calda filtrata. Per rimuovere lo sporco più ostinato puoi usare dei prodotti specifici per la pulizia dei gioielli, oppure, se cerchi una soluzione casalinga a basso costo, puoi strofinare delicatamente l’anello con del dentifricio. Infine, puoi rimuovere l’ossidazione immergendo il gioiello in una soluzione di acqua e ammoniaca. Se l’anello è particolarmente lavorato o di valore, prendi in considerazione l’ipotesi di portarlo da un gioielliere per una pulizia professionale.

1
Capire il Tipo di Metallo

  1. 1
    Identifica il tipo di metallo di cui è fatto l’anello. Forse sai per certo che si tratta di oro, argento o ottone, oppure non ne conosci il materiale perché non l’hai acquistato personalmente. Portalo da un gioielliere: dovrebbe essere in grado di dirti come pulire i metalli e le gemme che compongono il tuo anello.
  2. 2
    Pulisci con cura i diversi tipi di metallo. Ogni metallo reagisce in modo particolare con diversi prodotti chimici, quindi è importante che venga trattato con attenzione affinché duri a lungo.
    • Pulisci i gioielli in oro con un panno morbido e un detergente specifico. Evita il sapone e la candeggina.
    • L’argento richiede solitamente un panno pulito e un po’ d’acqua. Puoi anche acquistare un detergente specifico.
    • I diamanti richiedono una particolare soluzione detergente: chiedi al tuo gioielliere o fai una ricerca su internet per trovare il prodotto di cui hai bisogno.
    • Per gli anelli a basso prezzo, acquistabili anche nei negozi di bigiotteria, usa semplicemente le dita per rimuovere lo sporco.

2
Pulire gli Anelli con il Dentifricio

  1. 1
    Acquista un dentifricio economico e assicurati che contenga bicarbonato e fluoruro. Maggiore è la concentrazione di fluoruro stannoso, migliore sarà l’efficacia sul metallo, perché le sue proprietà sono adatte a rinforzare sia i metalli sia lo smalto dentale. Una marca molto economica garantirà un migliore risultato.
  2. 2
    Spremi il dentifricio su uno spazzolino e bagnalo con qualche goccia d’acqua. Usa uno spazzolino pulito che non riutilizzerai per i tuoi denti. Strofina delicatamente l’anello con il dentifricio, con lo stesso movimento che fai per lavarti i denti, e aggiungi ancora acqua nel caso diventi troppo gommoso.
    • Assicurati di pulire ogni fessura e parte sporgente. Usa lo spazzolino come se lo stessi usando sui tuoi denti, spazzolando accuratamente e con delicatezza ma in modo deciso.
    • Dovresti pulire gli anelli ogni 2-4 settimane, a seconda di quanto li indossi. Riserva uno spazzolino alla loro pulizia e non usarlo per nient’altro.
  3. 3
    Lascia che i componenti chimici del dentifricio agiscano sull’anello. Dopo qualche minuto sciacqualo e ammirane la brillantezza! Per mantenere la brillantezza e farla durare, puoi usare degli oli o dei prodotti antiossidanti (acido citrico, Noxid, Silver Spray ecc.). Per una pulizia profonda applica della crema adesiva per dentiere: avrà un effetto quasi abrasivo se spazzolata delicatamente sul gioiello.

3
Altri Metodi

  1. 1
    Prova a lavare l’anello. Se è incrostato di sporco, pelle morta, sangue, sapone, cibo o altro, prova a sciacquarlo con l’acqua prima di usare altri prodotti abrasivi. Riempi una ciotola con dell’acqua pulita e filtrata, immergi l’anello e frizionalo con le dita. Quindi lascialo asciugare al sole.
    • Non usare un asciugamano o un fazzoletto per pulire il tuo gioiello, perché potrebbero graffiarne la superficie o rovinare eventuali pietre preziose. Non asciugarlo nemmeno con un panno di puro cotone.
    • È importante usare acqua filtrata durante il procedimento. Posiziona un magnete in un setaccio per la farina, quindi lascia scorrere l’acqua del rubinetto attraverso il setaccio prima di usarla per pulire l’anello. In questo modo eliminerai ogni traccia di metallo con proprietà magnetiche in grado di rovinare l’argento, l’oro o altri materiali preziosi.
  2. 2
    Usa un bastoncino di cotone per pulire l’anello, se non è particolarmente sporco. Bagnalo con dell’acqua tiepida, passalo sulle macchie di sporco, quindi lascialo asciugare all’aria. Non strofinarlo perché potresti rischiare di danneggiarlo.
  3. 3
    Usa un detergente per metalli preziosi. Acquista un prodotto che riporti sull’etichetta i metalli preziosi contenuti nel tuo anello (non dovrebbe essere difficile trovarne uno) e che sia venduto insieme a un panno per la pulizia. Non usare mai un detergente casalingo qualunque, soprattutto se l’anello è composto da metalli preziosi. Usa un detergente, non un lucidante, più adatto a un altro scopo.
  4. 4
    Bagnalo con acqua e ammoniaca. Per sciogliere lo sporco, lascia riposare l'anello per 20 minuti in una soluzione composta da 240 ml di acqua calda e 60 ml di ammoniaca.
    • Sciacqua l’anello con acqua e sapone.
    • Strofinalo.
    • Risciacqualo nell’acqua calda e lascialo asciugare.
  5. 5
    Segui questi passaggi per rimuovere l’ossidazione dal tuo gioiello:
    • Ricopri l’interno di una ciotola con un foglio di alluminio.
    • Mescola 240 ml di acqua calda e 20 g di bicarbonato all’interno della ciotola.
    • Posiziona l’anello nella soluzione, assicurandoti che tocchi il foglio di alluminio.
    • Lascialo in ammollo per 10-30 minuti o finché l’ossidazione non è stata rimossa.
  6. 6
    Vernicia l’oro e l’argento con lo smalto per le unghie. Copri l’anello con uno strato di smalto trasparente, in modo che la copertura d’oro o d’argento non si rovini e non si arrugginisca. Se lascia delle macchie verdi o colorate sul dito, rivestine l’interno con uno strato leggero di smalto in modo da non macchiarti.
  7. 7
    Considera la possibilità di portare l’anello da un gioielliere. Se per te ha un particolare valore (ad esempio se si tratta di una fede nuziale o di un anello ricevuto in dono in un’altra occasione importante), rifletti sull’eventualità di una pulizia professionale presso un gioielliere. Nella maggior parte dei casi riceverai una pulizia gratuita o ti verranno forniti una soluzione e un panno appositi da utilizzare a casa.
    • Il gioielliere potrà testare la presenza di metalli preziosi e la loro qualità e, in base a questa informazione, decidere quali prodotti possono essere utilizzati.
    • Questo procedimento è particolarmente importante quando si tratta di anelli con incisioni. Durante la pulizia le incisioni o i disegni potrebbero cancellarsi: in questo caso sarebbe più prudente portare l’anello da un gioielliere.
  8. 8
    Pulisci l’anello con un bastoncino di cotone imbevuto di alcool, ma assicurati di non strofinare troppo vigorosamente. Se lo sporco non viene via quando lo strofini, potrebbe essere necessario ricorrere a una soluzione più incisiva.
  9. 9
    Prova con un pulitore a ultrasuoni. Si tratta di macchinari in grado di pulire i gioielli in pochi minuti utilizzando suoni ad alta frequenza, disponibili sul mercato in diversi modelli e prezzi. Possono rappresentare un modo conveniente e rapido per pulire i tuoi gioielli, ma fai attenzione perché in alcuni casi potrebbero danneggiarli.[1]
    • Il tuo gioielliere di fiducia ti saprà dire se una macchina per pulizia a ultrasuoni è adatta al tuo anello e, in caso positivo, saprà raccomandarti il modello appropriato.

Avvertenze

  • Non esercitare troppa pressione e non usare prodotti per la pulizia particolarmente abrasivi se non sei sicuro che possano essere utilizzati con il tipo di metallo di cui è fatto il tuo anello.
  • Fai attenzione agli anelli incisi: pulendoli potresti rischiare di cancellare l’incisione o il disegno.
  • Non lasciare il tuo anello in ammollo in acqua più del tempo prescritto o rischierai che si arrugginisca.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 11 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Pulizia

In altre lingue:

English: Clean Rings, Français: nettoyer des bagues, Bahasa Indonesia: Membersihkan Cincin, Português: Limpar Anéis, Deutsch: Ringe richtig reinigen, Español: limpiar anillos, Русский: очищать кольца, Nederlands: Ringen schoonmaken

Questa pagina è stata letta 13 040 volte.
Hai trovato utile questo articolo?