Scarica PDF Scarica PDF

Sebbene i sistemi di riscaldamento domestico si stiano evolvendo e quello a pavimento stia prendendo piede, molte case utilizzano ancora i vecchi caloriferi elettrici o ad acqua calda e i loro proprietari possono confermare che svolgono un ottimo lavoro. Se vivi in una casa o in un appartamento dotato di questo tipo di elementi riscaldanti, devi verificare che funzionino correttamente quando arriva l'inverno; per fortuna, ti bastano pochi minuti per pulirli ed è sufficiente farlo un paio di volte all'anno.

Parte 1 di 3:
Accedere al Calorifero e Prepararlo

  1. 1
    Interrompi l'alimentazione al calorifero. Prima di iniziare, individua l'interruttore principale o la valvola del radiatore e spegnilo; come ulteriore precauzione, puoi anche abbassare il termostato per mantenere bassa la temperatura. I tubi di rame in cui circola l'acqua calda possono essere roventi, non esporti quindi a rischi inutili durante le operazioni di pulizia.[1]
    • Aspetta diversi minuti affinché il calorifero si raffreddi prima di togliere il pannello di protezione.
    • Non cercare di pulirlo finché non sei certo che l'acqua calda abbia smesso di circolare.
  2. 2
    Togli ogni possibile ostacolo. Sposta tutto quello che si trova davanti al calorifero; questo significa rimuovere le tende, i mobili e ogni oggetto che blocca l'unità termica o che può essere d'intralcio. In teoria, l'aria calda generata dal calorifero dovrebbe diffondersi liberamente per scaldare al meglio la stanza.
    • Vale la pena spolverare regolarmente i mobili per evitare che i caloriferi si sporchino molto in futuro.
  3. 3
    Smonta il pannello di protezione. Stacca quello anteriore dall'unità riscaldante; in genere, basta tirarlo dalla base sollevandolo dalle tacche su cui si appoggia. Mettilo poi da parte finché non hai terminato la pulizia.[2]
    • Tieni le mani a una distanza di sicurezza dai tubi presenti all'interno per capire se sono ancora troppo caldi per continuare il lavoro.
    • Puoi appoggiare il pannello sotto il calorifero per raccogliere tutti i detriti che cadono durante la pulizia; ricorda in seguito di lavare la copertura prima di installarla al suo posto.
  4. 4
    Identifica le alette. Osserva l'interno del calorifero; lungo il tubo di rame che conduce l'acqua calda attraverso la casa puoi trovare una serie di piccoli quadrati di alluminio, strettamente raggruppati e allineati fianco a fianco. Questi elementi vengono chiamati "alette", svolgono un ruolo importante per diffondere il calore generato dall'unità e sono quelli che devi pulire.[3]
    • Nella maggior parte dei casi, la polvere si accumula attorno alla superficie delle alette, il che significa che ti basta usare rapidamente l'aspirapolvere.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Pulire l'Interno del Calorifero

  1. 1
    Prepara un aspirapolvere con l'accessorio a spazzola. Usa un elettrodomestico o un aspiratore industriale su cui hai montato il dispositivo a spazzola; si tratta del metodo più efficiente per pulire gli oggetti con una disposizione complessa e superfici irregolari, proprio come la parte interna di un calorifero. La spazzola smuove la polvere e i residui dalle alette che vengono poi risucchiati dall'aspiratore.[4]
    • Puoi riuscire nell'intento anche senza l'accessorio a spazzola (o con un altro dispositivo come un piccolo aspiratore manuale), ma impieghi più tempo e non svolgi un lavoro accurato.
  2. 2
    Pulisci l'interno con l'aspirapolvere. Accendi l'elettrodomestico e metti una mano sull'apertura del tubo per assicurarti che generi una buona potenza di suzione. Fai scorrere la spazzola lungo i tubi e le alette con movimenti lunghi e continui per raccogliere la maggior quantità possibile di polvere; insisti soprattutto sulle alette finché non sei soddisfatto del risultato.[5]
    • Strofinale in entrambe le direzioni, sulla parte superiore e lungo i bordi.
    • Se il calorifero è particolarmente sporco, prima di usare l'aspirapolvere elimina le ragnatele, i cumuli di polvere e i grovigli di capelli utilizzando un panno asciutto o della carta assorbente.[6]
  3. 3
    Togli i residui che si sono incastrati nei punti difficili da raggiungere utilizzando un'altra spazzola. A volte, le setole dell'accessorio dell'aspiratore non sono abbastanza lunghe per penetrare negli spazi fra le alette; in tal caso, opta per uno strumento a parte, come un pennello con manico angolato o uno scovolino, per eliminare la polvere incastrata e pulire le fessure più profonde della porzione interna del calorifero.[7]
    • Questa parte del lavoro è piuttosto lunga e noiosa, ma ne vale la pena perché ti risparmia la scocciatura di un calorifero malfunzionante.
    • Alcune persone affermano di ottenere buoni risultati utilizzando una bottiglia a spruzzo piena d'acqua; tuttavia, questo metodo non è consigliabile perché favorisce la formazione di ruggine.[8]
  4. 4
    Pulisci il pannello di protezione. Puoi decidere se procedere o meno in base alla quantità di sporcizia che lo ricopre. Bagna un panno con acqua calda saponata e strofina il lato interno della copertura per allentare le incrostazioni; risciacqua il panno e bagnalo nuovamente per strofinare via gli ultimi residui.[9]
    • Questo passaggio è molto importante soprattutto se hai deciso di usare il pannello come superficie per raccogliere la polvere dal calorifero.
    • Tratta le parti arrugginite con un prodotto specifico prima di montare il pannello al suo posto.
  5. 5
    Installa la copertura. Sollevala e posizionala in modo che il lato interno sia rivolto verso la parete. Falla scivolare lungo le scanalature presenti sulla parte alta del radiatore finché non si incastra nella sua sede; dovresti percepire un "clic" o uno schiocco quando il pannello è ben fissato.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Mantenere il Calorifero Efficiente

  1. 1
    Pulisci regolarmente tutti i caloriferi. Per assicurarti che svolgano al meglio la loro funzione, dovresti occupartene almeno due volte l'anno. Usa l'aspirapolvere per eliminare scrupolosamente la polvere all'inizio della stagione fredda (in genere a settembre o ottobre) e ripeti l'operazione all'inizio della primavera, prima di spegnere l'impianto di riscaldamento. Ispezionali in base al bisogno fra una pulizia e l'altra; mantenendoli liberi dalla polvere, ti assicuri che scaldino la casa in maniera più efficiente.[10]
    • Se hai degli animali domestici che perdono il pelo o vivi in una località in cui c'è molta polvere, devi pulirli con maggiore frequenza.
    • Quando viene eseguita una buona manutenzione, consumano meno energia, il che significa risparmiare un po' di denaro sul riscaldamento di casa.
  2. 2
    Accertati che l'unità non sia ostruita. I radiatori funzionano aspirando l'aria fredda che si trova a livello del pavimento, filtrandola attraverso le alette che la scaldano rapidamente ed espellendola di nuovo nell'ambiente per scaldare la stanza. Facilita questo procedimento mantenendo le tende, i mobili o altri oggetti lontani dal calorifero; la zona circostante la parte superiore e inferiore dell'unità riscaldante dovrebbe essere libera per favorire la circolazione dell'aria.[11]
    • Ricorda di lasciare aperte le prese d'aria che si trovano sulla parte superiore del radiatore per permettere all'aria calda di uscire.
  3. 3
    Spolvera la casa. Mantieni l'abitazione pulita soprattutto vicino ai battiscopa e ai mobili che si trovano in prossimità del calorifero. La polvere circostante viene risucchiata dal radiatore man mano che questo attira l'aria fredda della stanza, accumulandosi sulle alette e su altre parti delicate dell'elemento; spolverare spesso non è solo una buona abitudine, ma estende la vita delle unità termiche riducendo il numero di pulizie necessarie più approfondite.[12]
    • Spolvera prima di pulire i caloriferi, in modo che le particelle che fluttuano nella stanza non si incastrino nei suoi condotti.
    • Non concentrarti solo sulla polvere visibile. Ricorda di usare l'aspiratore sulla moquette, sulle tende e su tutte le superfici che possono trattenere la sporcizia invisibile.
  4. 4
    Sostituisci le parti rotte o danneggiate. Con il passare del tempo le alette e i tubi possono subire i danni dell'usura e devono essere cambiati. Se noti che sono piegati, spezzati o rovinati, chiama un tecnico specializzato e chiedi un preventivo per l'installazione di nuovi tubi o nuove alette; queste ultime svolgono la maggior parte del lavoro per diffondere il calore generato dai tubi, è quindi fondamentale che siano sempre in perfette condizioni.[13]
    • A meno che tu non sia un tecnico esperto, non provvedere a queste riparazioni in autonomia.
    • Le alette di metallo aumentano la superficie di scambio termico innalzando più rapidamente la temperatura dell'ambiente.
    Pubblicità

Consigli

  • Indossa dei guanti per proteggere le mani nel caso i tubi siano ancora molto caldi.
  • Ispeziona i tubi alla ricerca di perdite o danni dopo aver rimosso il pannello.
  • Controlla l'unità di calore ogni poche settimane per accertarti che funzioni correttamente.
  • Passa l'aspirapolvere sul pavimento circostante i caloriferi fra una pulizia e l'altra per mantenerlo libero da residui che potrebbero infilarsi nel radiatore.
  • Affida i lavori di riparazione impegnativi a un tecnico qualificato.
Pubblicità

Avvertenze

  • I tubi interni sono estremamente caldi durante e subito dopo il funzionamento del radiatore. Per evitare infortuni, verifica che l'interruttore generale sia spento o che le valvole siano completamente chiuse prima di provvedere alla pulizia; se ti ustioni, chiama immediatamente l'ambulanza.
  • Non utilizzare mai una soluzione detergente liquida per lavare qualsiasi parte del radiatore; non solo favorisce la formazione di ruggine, ma i suoi vapori sono pericolosi per inalazione.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Forzare una Porta Chiusa
Identificare i Problemi del FrigoriferoIdentificare i Problemi del Frigorifero
Rimuovere una Vite con la Testa SpanataRimuovere una Vite con la Testa Spanata
Liberare lo Scarico della DocciaLiberare lo Scarico della Doccia
Caricare il Condizionatore di CasaCaricare il Condizionatore di Casa
Eliminare Graffi dalla PlasticaEliminare Graffi dalla Plastica
Abbassare il Livello di Cloro della PiscinaAbbassare il Livello di Cloro della Piscina
Usare il Sale per LavastoviglieUsare il Sale per Lavastoviglie
Togliere i Graffi dal VetroTogliere i Graffi dal Vetro
Testare un CondensatoreTestare un Condensatore
Sbrinare e Pulire un Congelatore
Controllare un Condensatore di AvviamentoControllare un Condensatore di Avviamento
Aprire un Lucchetto con una Graffetta
Tinteggiare una PareteTinteggiare una Parete
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 1 947 volte
Questa pagina è stata letta 1 947 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità