Come Pulire i Danni del Fumo di un Incendio

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Iniziare le Pulizie dopo l'IncendioPulire le Pareti e il SoffittoPulire i Tessuti di CasaPulire gli AbitiPulire i Mobili

Dopo un incendio in una casa, ci si trova di fronte a un altro compito impegnativo: sostituire tutto ciò che è andato distrutto e pulire quello che resta. Ciò che non è stato bruciato è stato comunque danneggiato dal fumo e dalla fuliggine, oltre che dall'acqua e dai prodotti chimici usati dai pompieri. Anche nei casi in cui l'incendio è localizzato, il fumo e la fuliggine si diffondono in tutta la proprietà, contaminando le pareti, la moquette, la tappezzeria, le tende, gli abiti e gli oggetti personali. Per riparare e ripristinare tutto ciò, devi pulire accuratamente ogni cosa per eliminare il fumo e la fuliggine, oltre che rimuovere l'odore.

Parte 1
Iniziare le Pulizie dopo l'Incendio

  1. 1
    Chiedi il nulla osta ai pompieri per poter rientrare nella tua abitazione. Non entrare in casa o in un altro edificio colpito da incendio finché i professionisti non ti hanno assicurato che puoi farlo senza pericolo. Il tempo che dovrai aspettare dopo l'incendio prima di riprendere possesso della casa dipende dall'estensione delle fiamme e dalle tecniche utilizzate per estinguerle.
    • Valuta i danni della tua proprietà una volta che sei rientrato. Devi decidere cosa vale la pena pulire e cosa gettare.
  2. 2
    Lascia circolare l'aria fresca. Non appena ti è possibile, apri le finestre di ogni stanza per aumentare la ventilazione e accendi un piccolo ventilatore per incrementare il flusso d'aria. In questo modo liberi l'edificio da ogni residuo di fumo, riduci l'odore e puoi avere a disposizione aria fresca da respirare senza fuliggine.
    • Accendi un deumidificatore tenendo le finestre chiuse, se vivi in una zona dal clima caldo-umido e la casa è stata danneggiata dall'acqua oltre che dal fumo. In questa situazione è vitale accendere anche più ventilatori potenti.
    • Se il riscaldamento è acceso, cambia ogni giorno il filtro della caldaia. Continua in questo modo finché non noterai più residui di fuliggine su di esso.
  3. 3
    Prima di cercare di pulire i danni del fumo, asciuga tutti gli oggetti bagnati. I ventilatori e i deumidificatori saranno utili a questo scopo. Tuttavia, se i pompieri hanno usato gli idranti per spegnere l'incendio, dovresti contattare un'azienda specializzata in questo genere di interventi.
    • Chiama la compagnia di assicurazione per farti approvare sia le riparazioni sia l'impresario edile che hai contattato.
    • Prima di affidare le riparazioni e le pulizie a un'azienda specializzata, chiedi la lista dei professionisti convenzionati con la tua società di assicurazione.
    • Se cerchi di asciugare la casa da solo, sii consapevole del fatto che la muffa potrebbe svilupparsi sotto la moquette e la pavimentazione; la sua presenza rappresenta un rischio serio per la salute e danneggia i pavimenti anche dopo le riparazioni.

Parte 2
Pulire le Pareti e il Soffitto

  1. 1
    Accertati che l'ambiente sia ben ventilato. La combinazione del fumo con i vapori aggressivi rilasciati dai detergenti può irritare i polmoni, quindi devi verificare che le finestre siano aperte (se possibile) e che i ventilatori funzionino per portare aria fresca nella zona in cui stai lavorando.
  2. 2
    Indossa degli occhiali di protezione e dei guanti robusti. Gli occhiali sono particolarmente importanti soprattutto quando pulisci il soffitto, perché impediscono alla fuliggine di entrare negli occhi, mentre i guanti di gomma proteggono le mani dai prodotti chimici di pulizia. Ricorda inoltre di indossare abiti vecchi che non ti importa rovinare o macchiare.
  3. 3
    Copri il pavimento con un telo. In questo modo eviti di trasferire le macchie di fuliggine sulla moquette o sul pavimento.
  4. 4
    Sbarazzati del nerofumo allentato che si trova sulle superfici delle pareti. Il primo passo per eliminare i danni del fumo è quello di staccare la fuliggine che si è fissata sui muri. A questo scopo puoi usare un aspirapolvere o una spugna chimica secca.
    • Applica l'accessorio a scopa dell'aspirapolvere e appoggialo leggermente sulla superficie del muro. Muovilo lungo tutta la parete finché non hai rimosso completamente la fuliggine allentata. Puoi anche usare un accessorio a spazzola per eliminarne una quantità maggiore. Tutti i residui che non sono aspirati dall'elettrodomestico dovrebbero cadere sul telo che ricopre il pavimento.
    • Prova una spugna chimica secca come alternativa all'aspirapolvere. Si tratta di uno strumento di pulizia vivamente consigliato perché è impregnato di un prodotto chimico che rimuove sia la fuliggine sia i residui di fumo. Per utilizzarla ti basta strofinarla più volte sul muro. Quando la spugna si impregna eccessivamente di sporcizia, è sufficiente risciacquarla e lasciarla asciugare all'aria.
  5. 5
    Elimina il nerofumo con una soluzione di fosfato di sodio. È un detergente molto utilizzato per le pulizie "post-incendio". Nonostante sia molto potente, è comunque necessario molto tempo e lavoro per pulire le pareti e il soffitto.
    • Indossa un paio di guanti robusti per proteggere le mani e non dimenticare gli occhiali di sicurezza. Mettiti dei vestiti che non ti dispiace rovinare.
    • Riempi un normale secchio con 4 litri di acqua calda e 15 ml di fosfato di sodio.
    • Bagna una spugna con la soluzione e strofina vigorosamente le pareti e il soffitto. Lavora su una sezione per volta.
    • Risciacqua la superficie appena pulita con uno straccio bagnato con acqua.
    • Continua in questo modo finché non avrai trattato tutto il muro o il soffitto.
    • Dovrai risciacquare più volte, in base alla gravità del danno e alla quantità di fuliggine accumulata. Stai attento a non impregnare eccessivamente il muro di acqua, altrimenti questa filtrerà fino allo scantinato.
    • Se i danni sono ancora visibili dopo questa pulizia, allora dovrai stendere dell'aggrappante e riverniciare la stanza. Tuttavia, devi assicurarti di aver pulito al meglio le superfici prima di tinteggiarle.
    • Sii consapevole del fatto che il fosfato di sodio è un detergente molto aggressivo che irrita sia gli occhi sia la cute. Fai in modo che non entri mai in contatto con la pelle; se dovesse accadere, lava la zona immediatamente e monitora che non si sviluppi una grave infiammazione.
  6. 6
    Cerca dei detergenti commerciali. Puoi trovare diversi prodotti efficaci che sono studiati appositamente per rimuovere la fuliggine dalle pareti e da altre superfici. Puoi scegliere tra prodotti molto potenti e altri più delicati che possono essere usati anche in presenza di bambini e animali domestici. Una semplice ricerca online ti fornirà diverse soluzioni, ma ecco qualche suggerimento con cui iniziare.
    • Prodotti sgrassatori: eliminano gli strati più ostinati di fuliggine;
    • Prodotti con ingredienti naturali: sono senza solventi, sgrassanti e sicuri da usare in prossimità di animali domestici e persone;
    • Prodotti schiumogeni: sono studiati specificatamente per eliminare la fuliggine e il fumo dalle pareti e superfici dure.
  7. 7
    Cerca di eliminare la puzza di fumo dalle pareti. Dopo avere pulito dalle incrostazioni di fuliggine, devi trattare anche il cattivo odore, perché i muri lo assorbono per poi rilasciarlo lentamente nella stanza in un secondo momento. Ci sono diversi strumenti di uso comune, facilmente reperibili al supermercato, che si rivelano efficaci contro l'odore ostinato di fumo che ha impregnato i muri di casa, nonostante questi possano sembrare puliti a una prima occhiata.
    • Appoggia un telo di plastica alla base dei muri per evitare che l'acqua filtri fino alle fondamenta.
    • Riempi un secchio con acqua calda e aggiungi pochi cucchiai di detergente, quanti ne bastano per formare delle bolle. Strofina le pareti con acqua saponata e un panno morbido o una spugna.
    • In alternativa, prova l'aceto bianco. Cerca di pulire le pareti lavabili con questa sostanza (puoi utilizzarla anche su mobili e pavimenti). L'aceto, sebbene abbia un odore molto pungente, in realtà è un ottimo prodotto per neutralizzare le puzze.
    • Spruzza i muri e le aree circostanti con il Febreeze. Questo deodorante per ambienti, disponibile in tutti i supermercati, sfrutta la ciclodestrina per assorbire le molecole dei cattivi odori. Il profumo di questo prodotto è certamente benvenuto rispetto all'odore di fumo!
  8. 8
    Se i danni sono davvero molto estesi, allora dovresti chiedere un parere a una ditta specializzata in questo tipo di pulizie. Sebbene un intervento professionale sia molto costoso e spesso poco ecosostenibile, ci sono però aziende che utilizzano prodotti e procedure di pulizia più rispettose dell'ambiente.
    • Fai una ricerca online o sulle pagine gialle alla voce "risanamento per danni di incendio e acqua".

Parte 3
Pulire i Tessuti di Casa

  1. 1
    Togli la fuliggine da tutti i tessuti con l'aiuto di un aspirapolvere. Mantieni l'ugello dell'elettrodomestico leggermente sopra la superficie della tappezzeria, dei tendaggi o della moquette, muovendolo in tutte le direzioni. La fuliggine è una sostanza oleosa e tende a macchiare con molta facilità, per questa ragione devi rimuoverla il più presto possibile, prima di procedere con le pulizie e l'eliminazione degli odori.
    • Non usare gli accessori dell'aspirapolvere o la scopa elettrica. Le spazzole fanno penetrare le particelle di nerofumo nelle fibre dei tessuti e rendono più complessa la sua rimozione. La scopa elettrica, invece, "schiaccia" la fuliggine nella moquette o nel tessuto.
  2. 2
    Rimuovi gli odori. Dopo avere eliminato il nerofumo accumulato sulle superfici e sui mobili in tessuto, devi sbarazzarti del cattivo odore. In questi casi, sebbene sia sempre meglio affidarsi a un professionista per essere certi di ottenere un ottimo risultato, è possibile fare un tentativo casalingo con prodotti di uso comune.
    • Versa 240 ml di sapone per i piatti in 4 litri di acqua calda. Immergi completamente gli oggetti (incluse le fodere dei mobili, le tende e via dicendo) e lasciali in ammollo per tutta la notte all'interno della lavatrice o nella vasca da bagno. Il giorno dopo scarica l'acqua e lava gli elementi come al solito.
    • Se i tessuti possono essere candeggiati, aggiungi 4-6 cucchiai di fosfato di sodio e 240 ml di candeggina in 4 litri di acqua. Immergi tutti i capi e alla fine risciacquali con acqua pulita. Asciugali come di consueto.
    • Nei casi in cui gli odori siano davvero ostinati, chiama un professionista per sottoporre gli oggetti a un trattamento con ozono. Questa procedura distrugge efficacemente le molecole di fumo ed elimina gli odori sgradevoli, ma deve essere eseguita da una ditta specializzata in risanamenti post-incendio con un generatore di ozono.
  3. 3
    Lava i tessuti della casa in maniera accurata. Dopo avere eliminato i cattivi odori, devi passare al lavaggio vero e proprio. Tutto quello che non può essere lavato (come la maggior parte dei tendaggi) deve essere portato al lavasecco per una pulizia professionale.
    • Tutta la biancheria lavabile in lavatrice deve essere pulita con acqua calda e normale sapone per bucato. Potrebbero essere necessari più lavaggi per ottenere il miglior risultato possibile.
  4. 4
    Fai pulire la moquette e i tappeti da un professionista. Una volta che si sono asciugati, devi affidarti a una ditta specializzata che li riporti nelle migliori condizioni possibili. Probabilmente l'azienda dovrà intervenire due volte, la prima subito dopo l'incendio, in modo da rimuovere la fuliggine, e un'altra dopo che il processo di risanamento è iniziato. In alcuni casi, dovrai rimuovere la moquette per sbarazzarti della muffa sviluppatasi sotto di essa. Si raccomanda vivamente di affidare i lavori di pulizia e risanamento della moquette a un'azienda specializzata in danni da incendio.

Parte 4
Pulire gli Abiti

  1. 1
    Separa quello che puoi recuperare da ciò che devi buttare. Tutti i vestiti con fori di bruciatura o danni gravi devono essere gettati.
    • Raggruppa gli abiti in mucchi secondo il tipo di tessuto e le istruzioni di lavaggio.
    • Assicurati che tutti gli abiti lavabili solo a secco siano portati da un professionista.
  2. 2
    Togli la quantità maggiore di nerofumo dagli abiti. Portali all'aperto e scuotili delicatamente oppure utilizza l'aspirapolvere con un accessorio piatto e tienilo a pochi millimetri dalla superficie dei tessuti.
    • Non usare mai la spazzola dell'aspirapolvere per pulire gli abiti, perché le setole fanno penetrare le particelle di fuliggine all'interno delle fibre.
  3. 3
    Pulisci i vestiti. Dei recenti studi attendibili hanno dimostrato che, per lavare efficacemente gli abiti danneggiati dal fumo, è indispensabile applicare delle tecniche differenti in base al tessuto. In questo modo sei in grado di "salvare" la maggior parte dei vestiti. I capi di abbigliamento con danni evidenti saranno completamente puliti dopo cinque bucati.
    • Usa un sapone liquido per riportare allo stato originale i vestiti in puro cotone, quelli per metà in poliestere e metà cotone e quelli che contengono il 65% di fibre in poliestere e il 35% di cotone.
    • Sfrutta il detergente in polvere e la candeggina (solo per i capi candeggiabili) per gli abiti con un 35% di cotone e 65% di poliestere, quelli in puro cotone o che sono per metà poliestere e metà cotone.
    • Ricorda che i detergenti a secco non sono efficaci per le fibre descritte finora.
    • Sii consapevole del fatto che i vestiti in puro poliestere non torneranno mai allo stato originale.
  4. 4
    Elimina gli odori. Dopo avere ripristinato l'aspetto estetico dei vestiti, devi trattare gli odori residui. Lavali in acqua calda con differenti detergenti 1-5 volte per sbarazzarti della puzza di fumo.
    • Puoi usare il sapone in polvere o liquido (con o senza candeggina) per eliminare l'odore di fumo da tutti gli abiti lavabili.
    • Non usare i deodoranti per gli ambienti a questo scopo, perché sono in grado solo di mascherare temporaneamente gli odori.
  5. 5
    Se possibile, evita il lavaggio a secco. Questa procedura non è in grado deodorare gli abiti in maniera efficace. È meglio lavare tutti i capi in lavatrice, separandoli opportunamente e provvedendo a diversi bucati. In questo modo puoi riportare la biancheria al suo stato originale.
  6. 6
    Se non riesci a sbarazzarti della puzza di fumo, contatta un professionista. Egli sottoporrà gli abiti a un trattamento con ozono che distrugge le molecole di fumo e quindi gli odori.

Parte 5
Pulire i Mobili

  1. 1
    Pulisci l'arredamento in legno. Dovrai trattarlo in maniera delicata per evitare di rovinare la rifinitura o causare danni irreparabili.
    • Per prima cosa, rimuovi la fuliggine usando un accessorio piatto per aspirapolvere. Non strofinare l'elettrodomestico sul legno perché potresti far penetrare ancora di più il nerofumo. Se i mobili sono stati rifiniti con uno strato protettivo, puoi valutare di utilizzare l'accessorio a spazzola e strofinarli delicatamente con le setole.
    • Strofina i mobili di legno con una spugna chimica secca. Questo procedimento è simile a quello che hai utilizzato per le pareti. Strofina le superfici con movimenti lineari finché tutta la fuliggine non resta intrappolata sulla spugna; infine risciacqua la spugna e lascia che si asciughi.
    • Restaura il legno con un prodotto lucidante. Acquistane uno in crema, per ottenere dei buoni risultati, ma non lasciarlo in posa per più di 5-10 minuti. Cerca un prodotto lucidante specifico per i danni da incendio.
  2. 2
    Tratta i mobili rivestiti in cuoio. Questa operazione è piuttosto complessa, perché si tratta di un materiale che non può essere lavato come il tessuto. Puoi affidarti a un deodorante delicato per togliere la puzza di fumo.
    • Per prima cosa, elimina la fuliggine con l'aspirapolvere e l'accessorio piatto. Non strofinare la superficie di cuoio, altrimenti il nerofumo penetrerà maggiormente nel materiale.
    • Applica del sapone per selle o un detergente per cuoio su un panno pulito e usalo per strofinare il mobile. Segui le istruzioni sulla confezione del prodotto per ottenere dei buoni risultati.
    • Spruzza la superficie in pelle con una soluzione in parti uguali di acqua e aceto. Dato che non puoi lavare il materiale con acqua e sapone, questo è il rimedio migliore per eliminare i cattivi odori. Alla fine elimina l'umidità in eccesso e strofina il mobile con un panno pulito e inumidito. Cerca di non impregnare il cuoio con l'acqua.
    • Cospargi abbondante bicarbonato di sodio sulla superficie e lascialo agire per tutta la notte. Il giorno successivo aspiralo con l'aspirapolvere e ripeti il processo, se necessario.
    • Ricorda di pulire tutti i cuscini separatamente, se puoi staccarli dal mobile.
  3. 3
    Tratta i mobili rivestiti in tessuto. I componenti di arredo ricoperti di tessuto che non si possono lavare sono una fonte di odore persistente. Devi pulirli il prima possibile, dato che diffonderanno la puzza di fumo in tutta la casa.
    • Se i rivestimenti in tessuto possono essere rimossi dal mobile, allora procedi. Questa è la maniera migliore e più semplice per sbarazzarti dell'odore di fumo, in quanto potrai lavarli in lavatrice. Vale la pena aggiungere 240 ml di aceto bianco all'acqua per il bucato, per rendere il processo deodorante più efficace.
    • Cospargi l'intera superficie del mobile danneggiato con il bicarbonato di sodio. Questo prodotto è in grado di assorbire efficacemente gli odori.
    • Lascia che il bicarbonato agisca per 1-2 giorni.
    • Aspira il bicarbonato usando l'accessorio base dell'aspirapolvere
    • Ripeti finché tutta la puzza non è stata eliminata.
    • Valuta di comprare un prodotto specifico per eliminare gli odori.

Avvertenze

  • La fuliggine, il residuo lasciato dalla combustione degli oggetti durante un incendio, è pericolosa per la salute quando entra nel sistema respiratorio. Quando queste particelle raggiungono gli alveoli dei polmoni, vengono trasferite al sistema sanguigno e quindi distribuite in tutto il corpo. Se queste impurità si accumulano, diventano pericolose per la salute.


Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Altro

In altre lingue:

English: Clean Smoke Damage, Español: limpiar daños por humo, Русский: удалить повреждения дымом, Português: Limpar Danos Causados por Fumaça, Deutsch: Rauchschäden beseitigen, Français: nettoyer des dégâts causés par la fumée, Bahasa Indonesia: Membersihkan Kerusakan Akibat Api, العربية: إصلاح أضرار الدخان بعد الحرائق

Questa pagina è stata letta 34 348 volte.
Hai trovato utile questo articolo?