Se hai trovato dei dollari della sabbia sulla spiaggia, dovresti pulirli prima di esporli o dipingerli. I resti di questi ricci di mare si seccano naturalmente al sole. Puoi risciacquarli con acqua dolce per eliminare la sabbia o i detriti e lasciarli in ammollo in una soluzione di candeggina per accelerare il processo di sbiancamento. Non raccogliere le Clypeasteridae vive: non solo è crudele, ma in alcune zone anche illegale.

Parte 1 di 3:
Raccogliere i Dollari della Sabbia

  1. 1
    Non raccogliere i ricci vivi. È considerato crudele uccidere questi animali con il solo scopo di essiccarli e usarli come decorazione. Se tutti lo facessero, la popolazione dei dollari della sabbia ne soffrirebbe in maniera drammatica e alla fine nessuno potrebbe più trovare le loro conchiglie.
    • Non prenderle direttamente dal mare. Le Clypeasteridae sono animali affini ai ricci di mare e alle stelle marine, si nascondono sotto la sabbia del fondale marino per proteggersi dai predatori e dai detriti. Se togli un dollaro della sabbia dal letto del mare, ci sono buone probabilità che sia vivo.
    • Capovolgi la conchiglia alla ricerca di sottili zampe o peli simili a quelli dei millepiedi, che si trovano sul lato inferiore. Stuzzicali delicatamente con un dito; se si muovono, l'animale è vivo e dovresti rimetterlo in acqua; in caso contrario, sentiti libero di raccoglierlo e portarlo a casa.
    • Se è bagnato oppure è pesante e "pieno", probabilmente è vivo o morto da poco, anche se l'hai trovato sulla spiaggia. In questi casi, fai affidamento al buon senso e opta per rimetterlo in mare, se hai dei dubbi.[1]
  2. 2
    Raccogli gli esoscheletri essiccati che sono stati gettati sulla riva dalle onde. La rarità dei ritrovamenti di queste conchiglie rende la loro scoperta ancora più significativa e sai per certo che non stai catturando e uccidendo un animale vivo.
    • In molti Stati è illegale raccogliere i dollari della sabbia vivi e, se fossi colto in flagrante, potresti venire multato.[2] Se non conosci la legge – o se hai a cuore la conservazione del fragile ecosistema del litorale – non prendere questi ricci direttamente dall'acqua.
    • Molte autorità costiere stabiliscono un numero massimo di Clypeasteridae che possono essere raccolte in una volta. Fai una ricerca in merito alle leggi e ai regolamenti prima di prepararti a una giornata sulla spiaggia.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Pulire ed Essiccare i Dollari della Sabbia

  1. 1
    Sii delicato quando lavi queste conchiglie. Si tratta in realtà di fragili esoscheletri che si spezzano con facilità, se vengono maneggiati con incuria.
    • Non strofinarli con troppo vigore; se hai deciso di pulirli in questo modo, non applicare una pressione eccessiva.
    • Non immergerli in solventi chimici – come la candeggina o gli acidi – per troppo tempo. Il solvente può far deteriorare questo oggetto già molto delicato. Pulisci il dollaro della sabbia, ma non dissolverlo!
  2. 2
    Togli il materiale che sta imputridendo. Se la conchiglia è stata recentemente gettata sulla spiaggia dalle onde, potrebbe contenere ancora dei residui dell'animale morto. Puoi lasciare che il dollaro della sabbia si essicchi naturalmente al sole, seppellirlo e lasciare che gli insetti si cibino delle tracce di tessuto oppure rimuovere queste parti a mano.
    • Se attorno al riccio percepisci un odore muschiato e salato, simile a quello emesso dalle alghe marce, potrebbe esserci del tessuto animale in decomposizione.[3]
    • Esponi l'esoscheletro al sole per alcune settimane; in questo modo, i residui di tessuti molli si degradano in maniera naturale e scompaiono. Inoltre, il dollaro della sabbia inizia a sbiancare leggermente e a indurirsi. Quando ha un aspetto simile a quello delle conchiglie con una superficie piuttosto liscia, è pronto da usare.
    • Valuta di seppellirlo nel terreno del giardino o dell'orto. Puoi metterlo a una profondità qualsiasi che sia superiore a 5-6 cm. Nel giro di una o due settimane i vermi e gli altri detritivori presenti nella terra consumano i tessuti morti lasciando un dollaro della sabbia perfettamente pulito. Ricorda di identificare la zona in cui seppellisci gli esoscheletri con un sasso particolare o un paletto per non dimenticarla. Fai attenzione a non schiacciare il riccio di mare quando lo seppellisci o scavi per riportarlo in superficie.
    • Puoi eliminare i resti dell'animale con un coltellino tascabile affilato. Ricorda che i tessuti si sono sviluppati dentro l'esoscheletro e potrebbe essere complicato estrarre gli ultimi pezzetti. Se hai deciso di usare un coltello, presta attenzione a non tagliarti o a graffiare la superficie della Clypeasteridae. Dovresti esporre la conchiglia al sole per alcuni giorni, anche se l'hai pulita a mano.
  3. 3
    Risciacqua il dollaro della sabbia. Mettilo in ammollo in acqua pulita e dolce per eliminare la sabbia o i detriti che si sono incastrati al suo interno.
    • Riempi una ciotola o un secchio con acqua fresca e lascia questi ricci di mare in immersione finché il liquido non diventa torbido e marrone; sostituiscilo con altra acqua fresca e pulita e continua ad ammollare le conchiglie finché l'acqua non è di nuovo sporca. Ripeti il procedimento fino a quando non resta trasparente.
    • Se l'esoscheletro è particolarmente sporco, puoi aggiungere un paio di spruzzi di sapone per i piatti all'acqua, per ottenere una miscela detergente un po' più aggressiva. Se hai fretta, puoi continuare a risciacquare le conchiglie sotto l'acqua corrente fredda finché non scorre pulita e senza sabbia.
    • Valuta di usare una spazzola a setole rigide per rimuovere la sabbia da fessure, crepe e incrinature della conchiglia. Devi essere molto delicato – i dollari della sabbia sono estremamente fragili e non sono in grado di resistere a un'azione troppo vigorosa.
    • Quando sono ripuliti dalla sabbia, esponili al sole per diverse ore affinché si essicchino.
  4. 4
    Rimuovi il catrame dalle conchiglie. Alcune spiagge sono note per il catrame nero e appiccicoso che viene portato a riva dalle onde e che ricopre i sassi, la sabbia e i piedi delle persone che vi camminano. Se il dollaro della sabbia è sporco di catrame, non puoi pulirlo con la sola acqua.
    • Stacca ogni grosso pezzo di catrame con un pezzo di metallo affilato, ad esempio un raschietto per vernici o un coltello. Fai attenzione a non ferirti e a non graffiare o rompere l'esoscheletro del riccio.[4] È meglio non usare la forza con queste conchiglie, dato che sono così fragili.
    • Usa l'olio per bambini. Spruzza una piccola quantità di questa sostanza sulla superficie del riccio e strofina attentamente la zona ricoperta da catrame. Se non vuoi sporcare le dita, usa un fazzoletto o l'angolo di un vecchio canovaccio. Continua a strofinare finché l'olio per bambini non comincia a sciogliere il catrame; nel giro di qualche minuto dovresti riuscire a toglierne la maggior parte.
    • Valuta di usare uno qualunque dei seguenti "diluenti" del catrame: olio di eucalipto, lardo, margarina, olio di oliva, olio minerale, burro di arachidi, vaselina, olio di semi o crema abbronzante. Prova ad aggiungerli alla ciotola di acqua in cui ammolli i dollari della sabbia e poi ricopri le conchiglie con questi "emollienti" puri in un altro recipiente.[5]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Sbiancare e Conservare i Dollari della Sabbia

  1. 1
    Lasciali in ammollo in una soluzione di candeggina. Se vuoi che gli esoscheletri siano ancora più bianchi o hai qualche difficoltà a pulirli con la sola acqua, puoi valutare la candeggina. Mescolala con una pari quantità di acqua e metti le Clypeasteridae nella soluzione.
    • Se stai pulendo numerosi esemplari, riempi una teglia da forno con la miscela di acqua e candeggina; questo ti permette di disporre le varie conchiglie in maniera uniforme su una superficie ampia. Accertati che i dollari della sabbia siano completamente sommersi dal liquido.[6] In alternativa, puoi usare una ciotola, un secchio o un contenitore tipo Tupperware.
    • Se stai pulendo un solo esoscheletro, trova una piccola ciotola, un coperchio o un altro contenitore; non avrai bisogno di tanta candeggina per ottenere l'effetto che desideri.
    • Fai attenzione a non lasciare i dollari della sabbia in ammollo per troppo tempo: la conchiglia inizia ad ammorbidirsi e a disintegrarsi se resta eccessivamente a contatto con questa soluzione forte. Se vuoi lavarli per un tempo maggiore, riduci la concentrazione della miscela.
    • Sii cauto quando maneggi la candeggina. Fai in modo che non entri negli occhi e non ingerirla. Lava le mani con acqua e sapone dopo averla toccata.
  2. 2
    Risciacqua le conchiglie dopo averle sbiancate.[7] Trasferiscile in una ciotola o su un vassoio pieno di acqua fresca.
    • La candeggina continua a corrodere i dollari della sabbia anche dopo averli tolti dal liquido; devi quindi risciacquarli accuratamente per neutralizzare la soluzione ed eliminare le ultime tracce di sporcizia.
    • Quando sei certo che le conchiglie siano pulite, lasciale al sole per asciugarle. Nel giro di poche ore dovrebbero essere pronte per essere decorate, esposte o conservate come ricordo. Questi esoscheletri diventano duri con il tempo, ma devi continuare a manipolarli con attenzione.
  3. 3
    Valuta di renderli più resistenti con la colla. Questa soluzione si rivela molto pratica, se hai intenzione di usare gli esoscheletri in un progetto di artigianato oppure se vuoi esporli senza il rischio che si rompano.
    • Mescola la colla bianca e l'acqua in parti uguali. Usa una spugnetta o un pennello per ricoprire interamente la conchiglia con la miscela. Aspetta che la colla si asciughi e che diventi dura come una glassa.
    • I dollari della sabbia diventano duri naturalmente con il passare del tempo, man mano che si asciugano sempre di più. Ricorda che le miscele di colla più dense possono nascondere la consistenza naturale delle conchiglie.
    • Quando gli esoscheletri sono duri ed essiccati, puoi usarli per i tuoi progetti o esporli. Dipingili o decorali, regalali o lasciali così come sono.
    Pubblicità

Consigli

  • Maneggia i resti di questi animali con molta cura, soprattutto quelli più piccoli, perché si scheggiano o si rompono facilmente. Cerca di non farli cadere e non manipolarli con violenza.
  • Puoi trovare la maggior parte delle Clypeasteridae lungo le rive del mare. Quando sono vive, si nascondono sotto la sabbia morbida del fondale marino. Quando sono morte o morenti, vengono spinte sulla spiaggia dove si seccano al sole.
  • In certi Paesi è illegale raccogliere i dollari della sabbia vivi. Fai delle ricerche e sii rispettoso della vita animale.

Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 13 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 1 182 volte
Categorie: Hobby & Fai da Te
Questa pagina è stata letta 1 182 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità