Scarica PDF Scarica PDF

Pulire una superficie pregiata come il legno può intimidire, soprattutto se non sei sicuro di quale sia la finitura. Per pulire il tuo pavimento in legno senza danneggiare la finitura, segui questi passaggi. Pazienza e un po' di olio di gomito sono tutto ciò di cui hai bisogno per ottenere pavimenti belli e puliti.

Parte 1 di 3:
Manutenzione Generale per Pavimenti in Legno

  1. 1
    Determina il tipo di finitura del legno. I pavimenti prefiniti sono i più facili da individuare, poiché ogni tavola ha i bordi smussati (leggermente rialzati). Se la superficie non è lucida, hai un pavimento macchiato o non finito. I pavimenti lucidi sono quelli più difficili da distinguere. Per testare la presenza di cera sul pavimento, inumidisci della lana d'acciaio extrafine e strofinala su un'area nascosta; se sulla lana appare una macchia grigio chiaro, sei in presenza di una finitura a cera. Per verificare se c'è una sigillatura superficiale vecchia o moderna, fai cadere alcune gocce d'acqua sulla zona più usurata del pavimento; se le gocce rimangono anche dopo diversi minuti probabilmente è moderna, ma se sembrano impregnare o scurire il legno, è più vecchia o mal rifinita e il pavimento deve essere trattato con cura.
    • La maggior parte dei pavimenti nuovi sono sigillati in superficie con poliuretano, uretano o un rivestimento poliacrilico, che sono tutti resistenti all'acqua e alle macchie e quindi facili da pulire.
    • I pavimenti più vecchi che non sono stati rifiniti di solito hanno una finitura in gommalacca, lacca o vernice e sebbene tecnicamente siano anche "guarnizioni superficiali", non sono così durevoli come le finiture più moderne; ai fini del presente articolo, saranno quindi collocati nella categoria "altro" accanto ai pavimenti grezzi e a quelli cerati.
    • Sebbene i pavimenti prefiniti siano rivestiti con una sigillatura superficiale durevole, il fatto che ogni pannello sia rivestito separatamente (anziché pressato l'uno contro l'altro in loco) significa che le crepe non sigillate tra i pannelli possono facilmente rovinarsi con l'acqua; per questo motivo anche i pavimenti prefiniti appartengono alla categoria "altro".
    • In caso di dubbio, scegli il metodo più delicato; meglio non correre rischi con un pavimento in legno.
  2. 2
    Spazza il pavimento con una scopa a setole morbide. Questo rimuoverà particelle di grandi dimensioni come sabbia o terra, che potrebbero graffiare il pavimento se catturate sotto uno straccio. In alternativa, puoi passare l'aspirapolvere, a condizione che le setole siano larghe per evitare graffi e ci sia solo polvere sul pavimento.
    • Puoi utilizzare l'impostazione "pavimento nudo" sull'aspirapolvere per evitare di graffiare il pavimento. La maggior parte degli aspirapolvere ha delle setole attaccate per sollevare la polvere, ma queste possono rovinare i pavimenti in legno.
  3. 3
    Ricorda di spazzare e pulire il pavimento ogni settimana, facendo una pulizia approfondita solo se necessario. Anche se dovresti spazzare e/o aspirare regolarmente il pavimento per mantenerlo privo di polvere ed elementi che potrebbero graffiarlo, dovresti pulire il legno solo quando ne ha veramente bisogno. Questo prolungherà la vita del tuo pavimento.
    • I pavimenti in legno sono generalmente facili da pulire, poiché non c'è nulla che trattiene lo sporco o la polvere. Una semplice spazzata o l'aspirapolvere dovrebbero risolvere la maggior parte dei problemi.
  4. 4
    Rimuovi immediatamente eventuali macchie umide sui pavimenti in legno. Non importa quale sia la finitura: non dovresti mai lasciare che l'umidità resti a lungo sui pavimenti in legno. Può danneggiare permanentemente il sigillante e il legno se non fai attenzione. Pulisci con un panno umido, quindi asciuga completamente la superficie.[1]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Pulizia del Legno con Protezione di Superficie Moderna

  1. 1
    Scegli il giusto detergente. Per una pulizia generale scegli un detergente a pH neutro, a base d'acqua, come quelli progettati per pavimenti in vinile, o detergenti specifici per il legno. Per sciogliere grasso e sporco scegli un detergente alcalino a base d'acqua: saponi, detergenti o un po' di bicarbonato di sodio sciolto in acqua andranno bene, anche se dovrebbero essere usati con parsimonia. Per sciogliere calcare o depositi minerali scegli un detergente acido; l'aceto bianco o il succo di limone diluiti in acqua sarebbero un buon agente di risciacquo in tal senso.[2]
    • I detergenti specifici per pavimenti in legno, ovviamente, sono la soluzione più sicura.
    • Non utilizzare candeggina, ammoniaca, detergenti aggressivi o qualsiasi cosa che lasci un residuo (come olio, spray per mobili, cera). Non solo danneggeranno il legno, ma alcuni annulleranno persino la garanzia del tuo pavimento.
  2. 2
    Diluisci il detergente che hai scelto in un secchio d'acqua. Per evitare la formazione di striature di calcare potresti decidere di usare acqua distillata, che può essere acquistata a poco prezzo in ogni supermercato. Tuttavia, una rapida passata con una miscela di acqua e un succo di limone dopo la pulizia eviterà anche la formazione di aloni, se asciughi a mano subito dopo.[3]
  3. 3
    Lava il pavimento con la soluzione detergente scelta usando un mocio. Immergi un mocio in un secchio di detergente diluito in acqua. Passalo sul pavimento seguendo le venature del legno, iniziando dall'angolo più lontano e procedendo verso una porta, in modo da non dover mai calpestare la superficie bagnata. Riempi nuovamente il secchio se la soluzione si sporca troppo.
    • Togliti le scarpe. Questo ti impedirà di lasciare segni o sporcizia sul pavimento mentre è bagnato.
  4. 4
    Pulisci le aree difficili con un panno. Immergi il panno nella soluzione detergente e strofinalo sulle macchie con le mani, così da applicare una pressione maggiore.
  5. 5
    Usa il mocio per assorbire il liquido in eccesso dal pavimento. Sostituisci l'acqua sporca con acqua fresca e pulita. Risciacqua e asciuga il mocio in modo che sia umido e usalo per raccogliere l'acqua sporca rimasta sul pavimento. Mettilo nel secchio pulito e ripeti.
    • Strizza il mocio per asciugarlo, strofinalo sul pavimento bagnato fino a quando non è saturo d'acqua e ripeti finché il pavimento non è sufficientemente asciutto. Non rimandare questo passaggio: sebbene le moderne protezioni delle superfici siano resistenti all'acqua, non tollerano di restare bagnate per lunghi periodi. Quando hai finito, risciacqua il mocio e riempi il secchio di acqua.
  6. 6
    Risciacqua il pavimento con il mocio pulito. In questo modo rimuoverai tutte le strisciate o gli aloni lasciati dalla soluzione detergente.
  7. 7
    Asciuga il pavimento con uno straccio (facoltativo). Puoi anche usare un mocio strizzato per asciugare il pavimento. Questo eviterà la formazione di striature e allungherà la vita del tuo pavimento.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Pulire tutti gli altri Pavimenti in Legno

  1. 1
    Riempi un secchio d'acqua. Per evitare la formazione di striature di calcare potresti utilizzare acqua distillata, che può essere acquistata a buon prezzo in ogni supermercato.
  2. 2
    Togliti le scarpe. In questo modo eviterai di lasciare segni o sporcizia sul pavimento durante la pulizia.
  3. 3
    Spolvera il pavimento con un mocio leggermente inumidito. Immergi un mocio in un secchio d'acqua, strizzalo completamente e passalo sul pavimento seguendo le venature del legno. Finché puoi ancora strizzare l'acqua dal mocio con le mani, è troppo umido per essere usato. Lava spesso il mocio durante la pulizia e riempi nuovamente il secchio se l'acqua si sporca troppo.
  4. 4
    Pulisci le aree difficili con un panno e un goccio di acquaragia minerale inodore. Sebbene sia troppo forte per un uso regolare, l'acquaragia minerale può essere un ottimo alleato per rimuovere alcune macchie, come quelle di calcare.
    • Assicurati di testare prima i prodotti su un'area poco visibile. Per farlo, strofina un piccolo punto in un'area nascosta del pavimento (per esempio sotto un divano). Torna dopo 5-10 minuti per vedere se ci sono danni evidenti.[4]
  5. 5
    Asciuga il pavimento con uno straccio (facoltativo). Anche se questo gli darà una bella lucentezza, non dovrebbe esserci quasi più umidità sul pavimento; questo significa che puoi anche lasciarla asciugare per conto suo.
    Pubblicità

Consigli

  • Quando i tuoi ospiti stanno arrivando, stendi dei tappetini sul pavimento nelle zone più trafficate. Sono soluzioni eleganti e funzionali, e ti permettono di risparmiare ai pavimenti i traumi di tacchi alti e scarpe pesanti, che potrebbero lasciare dei segni. Se preferisci non usare i tappetini, considera almeno di metterne uno vicino agli ingressi esterni. Questi raccoglieranno la maggior parte dello sporco che i visitatori potrebbero portare in casa, rendendo la festa un po' meno problematica per casa tua.
  • Chiedi a uno specialista se il legno del tuo pavimento richiede cera o lucidatura. Queste procedure mantengono le superfici luminose e lucenti, anche se per alcuni giorni diventeranno un po' scivolose. Lucida sempre con un movimento circolare partendo da un angolo della stanza e procedendo verso la porta. Lo stesso vale per la cera; al termine del trattamento evita di calpestare il pavimento per almeno 30-60 minuti.
  • Se ti capita di notare un graffio sul pavimento, niente panico: recati in un negozio di ferramenta e acquista un kit di riparazione del legno che corrisponda alla tinta del tuo pavimento e un po' di cera. Usando il kit, dipingi molto attentamente sul graffio seguendo le venature del legno. Lascia asciugare la vernice prima di applicare la cera con un pennello finché non corrisponde alla levigatezza delle assi circostanti.
Pubblicità

Avvertenze

  • I due maggiori nemici dei pavimenti in legno sono i graffi, che lasciano sgradevoli linee frastagliate attraverso le venature, e l'acqua, che può deformare e allentare i pavimenti nel corso del tempo. Evita di ricorrere a metodi di pulizia che potrebbero introdurre tali elementi sul tuo pavimento.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Pulire le Fughe nel PavimentoPulire le Fughe nel Pavimento
Sturare un WCSturare un WC
Caricare la LavastoviglieCaricare la Lavastoviglie
Pulire il FornoPulire il Forno
Pulire le Cromature e Rimuovere la Ruggine senza Usare Detergenti CostosiPulire le Cromature e Rimuovere la Ruggine senza Usare Detergenti Costosi
Allargare i Vestiti Ristretti
Rimuovere i Colori che si Sono Trasferiti sul BucatoRimuovere i Colori che si Sono Trasferiti sul Bucato
Far Tornare Bianchi i Capi BianchiFar Tornare Bianchi i Capi Bianchi
Organizzare l'ArmadioOrganizzare l'Armadio
Pulire la Tua CameraPulire la Tua Camera
Rimuovere i Trasferibili a Caldo dai Vestiti
Eliminare l'Elettricità Statica dai Vestiti
Rimuovere la Cera dai TessutiRimuovere la Cera dai Tessuti
Rimuovere l'Odore di Urina del GattoRimuovere l'Odore di Urina del Gatto
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Melissa Maker
Co-redatto da:
Fondatrice di Clean My Space
Questo articolo è stato co-redatto da Melissa Maker. Melissa Maker è presentatrice ed editor di CleanMySpace, un canale YouTube e blog con oltre 1 milione di iscritti. Ha più di 10 anni di esperienza nel settore della pulizia professionale e offre utili consigli su tutto quello che concerne la cura e la manutenzione della casa. Questo articolo è stato visualizzato 18 734 volte
Categorie: Pulizia
Questa pagina è stata letta 18 734 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità