Come Pulire il Pesce

4 Metodi:Preparati alla Pulizia del PesceCome Pulire il Pesce con SquameCome Pulire il Pesce senza SquameCome Eviscerare il Pesce

Alla fine di una gradevole e produttiva giornata di pesca, al rientro a casa con quanto pescato, resta ancora molto lavoro da fare prima di poter assaporare il pasto fresco che ti sei meritato. La pulizia ed eviscerazione del pesce può diventare, con un po' di pratica, un lavoro rapido e relativamente semplice, segui le istruzioni di questo articolo per rimuovere le scaglie e le interiora, questo ultimo aspetto è fondamentale per sfilettare il pesce.

1
Preparati alla Pulizia del Pesce

  1. 1
    Prevedi di pulire il pesce entro un'ora da quando lo hai pescato. Il pesce si deteriora rapidamente dopo il decesso, ed è quindi importante che tu pianifichi di pulirlo il più presto possibile. Mantieni vivi i pesci in acqua fino a che ti è possibile, e quindi mettili al fresco in un contenitore refrigerato per il trasporto.
    • Mantieni il pesce idratato fino a quando sarai pronto a squamarlo. Nel caso si sia seccato, immergilo in acqua ghiacciata per alcuni minuti, in modo che sia più semplice rimuovere le squame.
    • Se acquisti il pesce al mercato, puliscilo appena arrivato a casa, non riporlo nel frigorifero prima della pulizia, e organizzati per mangiarlo il giorno stesso.
  2. 2
    Prepara un piano di lavoro su un tavolo all'aperto, e ricoprilo con un giornale. Scegli un tavolo che sia abbastanza alto da permetterti di lavorare comodamente, e che sia facile da risciacquare con un tubo da irrigazione al termine del lavoro.
    • Non scegliere di eseguire la pulizia dentro casa. La squamatura e la rimozione delle interiora sono lavori che sporcano, e sarai contento di non dover pulire scaglie di pesce dai mobili della cucina, dal lavabo o dai muri.
    • In molti porti o laghi ci sono aree attrezzate per la pulizia del pesce. Organizzati in anticipo, e verifica prima che ci sia acqua corrente disponibile.
  3. 3
    Prepara in anticipo tutto quanto ti servirà. Procurati un secchio per le parti da eliminare, guanti se desideri proteggere le mani da odori o possibili ferite, un coltello affilato, e un contenitore per le parti di pesce pulite. Se hai molti pesci da pulire, procurati anche un contenitore pieno di ghiaccio in modo da conservarlo al fresco.
    • Se pulisci un pesce con le squame, ti servirà un coltello apposito o uno strumento per squamare.
    • Se pulisci pesce senza squame, ti serviranno delle pinze per rimuovere la pelle.

2
Come Pulire il Pesce con Squame

  1. 1
    Prendi il pesce dal contenitore o secchio, e appoggialo sul giornale.
    • Prendi un solo pesce alla volta. Lascia i pesci rimanenti al fresco mentre lavori su quello che hai sul tavolo.
  2. 2
    Inizia a squamare il pesce. Tienilo con fermezza dalla testa, e gratta via le scaglie, partendo dalla coda e verso le branchie, usando lo strumento scelto, che può essere un coltello poco affilato, un cucchiaio o altro attrezzo apposito. Fai una prova per valutare la giusta forza: dovresti trovare un modo per cui le scaglie si stacchino con facilità..
    • Prosegui con movimenti rapidi e brevi. Evita di premere troppo forte e intaccare la carne del pesce.
    • Fai attenzione alla zona vicino alle pinne, che possono facilmente ferire la pelle.
    • Fai attenzione a rimuovere tutte le squame da entrambi i lati. Non scordarti le squame intorno alle pinne dorsali e pettorali, e sotto alla gola, ovvero dove si incontrano le branchie.
  3. 3
    Risciacqua il pesce. Usa il tubo da giardino, o l'acqua fornita dal porto. L'acqua dovrebbe avere pressione sufficiente a rimuovere le scaglie già staccate, ma non dovrebbe essere troppo forte da rovinare la delicata carne del pesce.
  4. 4
    Riponi il pesce pulito nel contenitore refrigerato, e procedi a pulire il pesce successivo. Se sei pronto ad eviscerare il pesce, passa al punto relativo più sotto.

3
Come Pulire il Pesce senza Squame

  1. 1
    Prendi il pesce (di solito si tratta di pesce gatto) dal contenitore o secchio. Sistemalo sul giornale a ventre in giù.
    • Se stai togliendo la pelle ad un pesce gatto, l'uso di guanti è consigliato in quanto il pesce gatto ha spine affilate che feriscono facilmente.
    • Prendi un pesce solo per volta, e lascia gli altri pesci nel contenitore fino a quando non sarà il loro turno.
  2. 2
    Pratica un taglio dietro alla pinna dorsale, sulla schiena del pesce, e sotto l'altra pinna dorsale. Per fare presa, afferra la testa del pesce.
    • Se preferisci, puoi rimuovere le pinne dorsale e ventrali. Se il pesce gatto su cui lavori ha molte spine, potresti trovare il procedimento più semplice se rimuovi le pinne. ciò non è necessario in caso di pesci gatto con poche spine.
  3. 3
    Pratica un taglio perpendicolare lungo la spina dorsale. Fai attenzione a non intaccare la parte ossea con il coltello; pratica un taglio poco profondo per incidere la pelle da rimuovere.
  4. 4
    Usa le pinze per togliere la pelle. Appoggia il pesce su un lato e usa le pinze per afferrare la pelle in prossimità del taglio vicino alla pinna dorsale. Tira quindi la pelle verso la coda del pesce. gira il pesce sull'altro lato e ripeti l'operazione.
    • Utilizza un coltello per facilitare la rimozione della pelle, in caso sia difficile da togliere usando solo le pinze.
    • Rimuovi eventuali residui di pelle con le dita se necessario.
  5. 5
    Risciacqua il pesce. Usa il tubo da giardino, o il rubinetto del molo. Come detto in precedenza, fai attenzione a che la pressione dell'acqua non sia troppo forte da rovinare la carne del pesce.
  6. 6
    Riponi il pesce pulito nel contenitore apposito e inizia a pulire il prossimo.

4
Come Eviscerare il Pesce

  1. 1
    Inserisci il coltello da sfilettatura nell'orifizio anale, vicino alla pinna caudale. Tira il coltello verso la testa, aprendo il pesce fino all'altezza delle branchie.
    • Per i pesci di piccole dimensioni, si può reggere il corpo con una mano e lavorare con l'altra, mentre i pesci di grandi dimensioni andrebbero messi sul piano da lavoro con il ventre verso l'alto.
  2. 2
    Allarga con le dita il taglio praticato sull'addome. spingi le dita all'interno del taglio ed estrai le interiora. Getta le interiora nel secchio apposito per i rifiuti.
  3. 3
    risciacqua la cavità addominale con un getto abbondante di acqua. Risciacqua anche l'esterno del pesce.
  4. 4
    Se preferisci, puoi rimuovere anche la testa del pesce. Le trote si cucinano spesso con la testa, ma spesso altri pesci vengono cucinati dopo averla rimossa all'altezza delle branchie.
  5. 5
    Il pesce si può ora filettare.

Consigli

  • Pulisci il piano di lavoro prima che i residui si secchino, raccogli interiora, teste e scaglie, e liberatene subito in modo di evitare la formazione di cattivi odori. Questi residui sono ottimi per concimare il giardino o l'orto.
  • In alcuni pesci, la cavità addominale è rivestita da un tessuto scuro, che può essere rimosso per eliminare il gusto forte e oleoso che ne è tipico.
  • L'utilizzo di un coltello non affilato, o di un cucchiaio, per togliere le scaglie, può aiutare a non rovinare la carne durante la pulizia. Trovi in vendita anche degli attrezzi appositi per squamare il pesce, in negozi di articoli sportivi o per cucina.
  • Se devi necessariamente lavorare dentro casa, riempi un mastello di acqua e squama il pesce tenendolo sotto acqua, in modo da evitare che le scaglie schizzino in giro. Risciacqua bene il pesce appena finito di pulirlo.
  • Alcuni pesci con spine molto piccole, ad esempio i pesci piatti come la passera, richiedono molta pazienza per essere puliti. L'operazione di pulizia richiede tempo, in quanto alcune persone sono molto delicate e preferiscono non trovare alcuna spina in bocca al momento del pasto.
  • I pesci di grosse dimensioni devono necessariamente sfilettati per cucinare adeguatamente.
  • Un coltello da sfilettatura o un coltello elettrico sono di grosso aiuto, specialmente per pesci di grosse dimensioni.
  • Risciacquare il pesce con succo di limone, oltre che con acqua, dopo la pulizia, può aiutare a rimuovere parte dell'odore sgradevole.

Avvertenze

  • Fai delle ricerche sulla zona di pesca, per verificare se il pesce preso in quest'area è commestibile. Ad esempio, in alcuni corsi d'acqua o parti di mare ci possono essere sostanze inquinanti o metalli pesanti che vengono assorbiti dai pesci, accumulandosi nei tessuti molli e potenzialmente causando danni anche gravi alla salute del consumatore finale.
  • Alcuni pesci tropicali, come il pesce palla, possono essere tossici se non preparati adeguatamente.
  • Alcuni pesci hanno denti aguzzi. In caso di morso, apri la bocca del pesce a forza e togli le dita, non tirare mai con forza fino a che la bocca è ancora serrata.
  • Le pinne possono essere affilate e perforare la pelle in modo grave e doloroso.
  • Alcuni tipi di pesce sono non commestibili per la poca carne presente o per il sapore sgradevole.

Cose che ti Serviranno

  • Coltello affilato
  • Piano da lavoro
  • Attrezzo per rimuovere le scaglie, cucchiaio o coltello poco affilato
  • Contenitore per il pesce "pulito"
  • Secchio per le scaglie e altri resti da eliminare
  • Guanti (facoltativi)
  • Pinze per rimuovere la pelle

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Pesce & Frutti di Mare

In altre lingue:

English: Clean/Gut a Fish, Español: limpiar un pescado, Français: vider un poisson, Português: Limpar ou Eviscerar um Peixe, Deutsch: Einen Fisch säubern und ausnehmen, Русский: чистить рыбу

Questa pagina è stata letta 7 253 volte.

Hai trovato utile questo articolo?