Come Pulire l'Umidificatore

In questo Articolo:Tecniche di BaseDisinfettare l’UmidificatorePrevenire la Proliferazione dei Batteri

Gli umidificatori sono molto utili nel trattamento delle malattie respiratorie e della pelle secca, ed aiutano i bambini a dormire meglio. Gli umidificatori che non sono puliti correttamente possono diffondere batteri nell’ambiente, quindi è importante usare una tecnica appropriata per pulirli spesso. Continua a leggere per imparare come pulirli e disinfettarli e prevenire la proliferazone dei batteri.

1
Tecniche di Base

  1. 1
    Risciacqua il filtro. Scollega, come prima cosa, l’umidificatore dalla corrente e poi rimuovi il filtro. Tienilo sotto il rubinetto e puliscilo con l’acqua fredda per lavare via le impurità. Lascialo asciugare su un asciugamano pulito.
    • Non usare dei detergenti per pulire il filtro. Gli agenti chimici possono rilasciare residui dannosi per il suo funzionamento.
    • Potrebbe essere necessaria una sostituzione periodica del filtro; se il modello che hai acquistato lo prevede, segui le istruzioni del produttore e sostituiscilo come indicato sulla confezione.
  2. 2
    Lava il serbatoio dell’acqua. Rimuovilo dal resto dell’umidificatore e svuota l’acqua contenuta. Riempilo con tre tazze di aceto, scuotilo per distribuirlo bene, e lascialo a riposo per circa un’ora. L’aceto è un disinfettante naturale e rimuove gli accumuli di sporcizia presenti nel serbatoio. Risciacqua il serbatoio..
    • Se necessario usa una spazzola per rimuovere la sporcizia dal fondo della tanica.
    • Usare un altro tipo di detergente può avere dei risvolti negativi, poiché i residui potrebbero essere spruzzati nell’aria. Usa l’aceto per essere sicuro di mantenere un ambiente sano per la tua famiglia.
  3. 3
    Pulisci la struttura. Usa una spugna imbevuta di acqua e aceto per pulire le restanti parti dell’umidificatore. Questa azione evita che la polvere e altra sporcizia entrino nel serbatoio, creando un habitat adatto alla proliferazione dei batteri.

2
Disinfettare l’Umidificatore

  1. 1
    Usa una soluzione di acqua e candeggina. Versa un cucchiaio di candeggina e tre litri d’acqua nel serbatoio. Lasciala riposare per un’ora così che l’azione disinfettante sia completa. Svuota la tanica e risciacquala con acqua fredda e pulita.
    • Assicurati di aver risciacquato bene il serbatoio prima di rimettere il motore dell’umidificatore.
    • Non lasciare la candeggina per più di un’ora nell’umidificatore, può danneggiarlo.
  2. 2
    Usa l’acqua ossigenata. Versane alcune tazze nel serbatoio. Scuotilo per spargerla bene. Lascia riposare per un’ora e poi gettala. Risciacqua con acqua fredda.
  3. 3
    Fai una pulizia profonda con l’aceto. Riempi il serbatoio con tre litri d’acqua ed una tazza di aceto. Collega l’umidificatore all’elettricità e lascialo funzionare per un’ora. Passato questo tempo, getta il liquido rimasto nel serbatoio, sostituiscilo con acqua pulita a riaccendilo per un’altra ora. Risciacqua il serbatoio ancora una volta prima di usarlo in maniera normale.
    • Non far funzionare l’umidificatore in ambienti chiusi quando usi l’aceto. Farai puzzare la casa.
    • Non usare la candeggina, o altri agenti chimici, per la pulizia delle parti meccaniche/elettriche dell’umidificatore. Puoi causare danni permanenti.

3
Prevenire la Proliferazione dei Batteri

  1. 1
    Cambia spesso l’acqua. Lasciarla nel serbatoio per lunghi periodi causa il deposito di minerali sul fondo e sulle pareti. Più a lungo lascerai l’acqua ristagnare e più si formeranno depositi difficili da rimuovere.
  2. 2
    Pulisci l’umidificatore ogni tre giorni. Quando usi tanto l’umidificatore (in inverno o quando qualcuno ha il raffreddore), devi pulirlo ogni tre giorni con aceto o acqua ossigenata. Fai una pulizia profonda ogni due settimane.
  3. 3
    Cambia l’umidificatore se necessario. I vecchi umidificatori con tanti anni di utilizzo alle spalle cominciano a deteriorarsi e i pezzi rovinati sono più propensi ad ospitare i batteri.
    • Se il tuo umidificatore ha più di cinque anni, è opportuno pensare di acquistarne uno nuovo.
    • Se non te lo puoi permettere, assicurati di pulirlo con candeggina o acqua ossigenata ogni 2 o 3 settimane.
  4. 4
    Mantieni asciutta la zona intorno all’umidificatore. Se l’area si bagna spegni l’umidificatore. Potrebbero formarsi batteri e muffe.
  5. 5
    Quando non lo usi, riponilo in modo appropriato. Puliscilo e assicurati che sia completamente asciutto prima di metterlo via. Quando lo riprenderai per la stagione successiva, puliscilo ancora prima dell’uso.

Consigli

  • Se vuoi evitare prodotti chimici aggressivi, usa l’aceto per rimuovere i depositi.
  • In base al tipo di sporcizia, puoi valutare altri tipi di detergenti.

Avvertenze

  • Assicurati che l’umidificatore sia freddo prima di pulirlo.

Cose che ti Serviranno

  • Sapone per i piatti
  • Anticalcare
  • Spazzola non abrasiva
  • Acqua calda

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Manutenzione Domestica

In altre lingue:

Español: limpiar un humidificador, Português: Limpar um Umidificador, Русский: почистить увлажнитель воздуха, 中文: 清洁加湿器, Français: nettoyer un humidificateur, Deutsch: Luftbefeuchter reinigen, Bahasa Indonesia: Membersihkan Alat Pelembab Udara

Questa pagina è stata letta 12 882 volte.
Hai trovato utile questo articolo?